Nomina UNIVERSITA' DEL PIEMONTE ORIENTALE 'A. AVOGADRO' Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 89 del 09-11-2010

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Nomina

Nota Bene: trattandosi di 'Nomina' la scadenza indicata non implica, in genere, la possibilità di presentare domanda ma solo la data fino alla quale questo testo sarà visibile nella banca dati.



Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Nomina
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 89 del 09-11-2010
Sintesi: UNIVERSITA' DEL PIEMONTE ORIENTALE «A. AVOGADRO» NOMINA Nomina della commissione giudicatrice per la procedura di valutazione comparativa a un posto di professore associato, settore scientifico disciplinare IUS/02 - Diritto privato comparato, ...
Ente: UNIVERSITA' DEL PIEMONTE ORIENTALE 'A. AVOGADRO'
Regione: PIEMONTE
Provincia: ALESSANDRIA
Comune: ALESSANDRIA
Data di pubblicazione 09-11-2010
Condividi

UNIVERSITA' DEL PIEMONTE ORIENTALE «A. AVOGADRO»

NOMINA
Nomina della commissione giudicatrice per la procedura di valutazione
  comparativa a un posto di professore associato, settore scientifico
  disciplinare IUS/02 - Diritto privato comparato, presso la facolta'
  di giurisprudenza -  I tornata 2008. 

 
 
                             IL RETTORE 
 
    Visto  lo  Statuto  dell'Universita'  degli  studi  del  Piemonte
Orientale «A. Avogadro», nella versione attualmente vigente; 
    Vista la legge 7 agosto 1990 n. 241 e successive modificazioni  e
integrazioni,  recante  «Nuove  norme  in  materia  di   procedimento
amministrativo e di diritto di accesso ai  documenti  amministrativi»
come da ultimo modificata dalla legge n. 15/2005; 
    Visto il decreto-legge 21 aprile 1995 n. 120 convertito in  legge
21 giugno 1995 n. 236, e, in particolare, l'art. 9  comma  1  recante
disposizioni relative ai termini per la presentazione  delle  istanze
di ricusazione dei componenti delle commissioni esaminatrici da parte
dei candidati a concorsi universitari; 
    Vista la legge 3 luglio  1998,  n.  210  recante  «Norme  per  il
reclutamento dei ricercatori e dei professori universitari di  ruolo»
e il decreto del Presidente della Repubblica 23 marzo  2000  n.  117,
«Regolamento concernente le modalita' di espletamento delle procedure
per il reclutamento  dei  professori  universitari  di  ruolo  e  dei
ricercatori a norma dell'art. 1 della legge 3 luglio 1998, n. 210»; 
    Vista la  legge  4  novembre  2005  n.  230  «Nuove  disposizioni
concernenti i professori ed i ricercatori universitari  e  delega  al
Governo   per   il   riordino   del   reclutamento   dei   Professori
universitari»; 
    Visto il decreto-legge 10 novembre 2008, n. 180  convertito,  con
modificazioni, in legge 9 gennaio 2009, n.  1  «Disposizioni  urgenti
per il diritto  allo  studio,  la  valorizzazione  del  merito  e  la
qualita' del sistema universitario e della ricerca» e in particolare,
l'art. 1 commi 4 - 8; 
    Visto il decreto ministeriale 27 marzo 2009 n. 139 «Modalita'  di
svolgimento delle elezioni  per  la  costituzione  delle  commissioni
giudicatrici di  valutazione  comparativa  per  il  reclutamento  dei
professori e dei ricercatori universitari»; 
    Visto il decreto rettorale Rep. n. 274-2008 del 23  giugno  2008,
con il quale  e'  stata  indetta,  tra  le  altre,  la  procedura  di
valutazione comparativa a un posto di  professore  associato  per  il
settore scientifico disciplinare IUS/02 (Diritto  privato  comparato)
presso  la  Facolta'  di  giurisprudenza  il  cui  avviso  e'   stato
pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 51 del 1° luglio 2008; 
    Vista la delibera del Consiglio di facolta' di giurisprudenza con
il quale e' stato individuato il nominativo del membro  non  elettivo
per la Commissione giudicatrice per la predetta procedura; 
    Vista la nota M.I.U.R. prot. n. 3188 del  14  settembre  2009  di
indizione  delle  elezioni  per  la  costituzione  delle  commissioni
giudicatrici per le  procedure  di  valutazione  comparativa  bandite
nella I sessione 2008; 
    Visto il decreto rettorale rep. n. 487-2009 del 23 novembre  2009
di indizione presso le sedi dell'Universita' del  Piemonte  Orientale
delle elezioni  per  la  formazione  delle  Commissioni  giudicatrici
sopradescritte; 
    Preso  atto  dell'impossibilita'  di  costituire  la  Commissione
giudicatrice per la procedura di valutazione comparativa a  un  posto
di  professore  associato,  settore  scientifico-disciplinare  IUS/02
(Diritto privato comparato), presso la  Facolta'  di  giurisprudenza,
nella suddetta tornata elettorale; 
    Vista la nota M.1.U.R. prot. n. 2511 dell'8 luglio  2010  con  la
quale e' stata indetta una I sessione di voto straordinaria 2008  per
la formazione delle commissioni  giudicatrici  per  le  procedure  di
valutazione comparativa afferenti alla I sessione 2008, per le  quali
in precedenza non  si  era  potuto  procedere  all'inserimento  nella
relativa procedura elettorale; 
    Visto il decreto rettorale rep. n. 320-2010 del  31  agosto  2010
con il quale  e'  stata  indetta,  presso  le  sedi  dell'Ateneo,  la
suddetta I sessione straordinaria 2008 di voto; 
    Considerato che, all'esito delle suddette elezioni, non era stato
possibile procedere alla nomina della Commissione giudicatrice per la
procedura di valutazione comparativa in oggetto; 
    Vista la nota M.I.U.R. prot. n. 3481 del 4 ottobre  2010  con  la
quale sono state indette ulteriori tre sessioni  suppletive  di  voto
della I sessione straordinaria 2008; 
    Visto il decreto rettorale rep. n. 391-2010 del 12  ottobre  2010
con il quale sono state indette, presso le sedi dell'Ateneo, le sopra
descritte sessioni suppletive di voto della I sessione  straordinaria
2008; 
    Accertato l'esito dello scrutinio della I sessione suppletiva  di
voto nonche' del sorteggio  per  la  costituzione  della  Commissione
giudicatrice in oggetto avvenuto in data 20 ottobre  2010  presso  la
sede del Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della ricerca; 
    Recepiti, infine, i dati relativi all'esatta  composizione  della
Commissione giudicatrice per la procedura di valutazione  comparativa
a   un   posto   di   professore    associato    per    il    settore
scientifico-disciplinare IUS/02 (Diritto privato comparato) presso la
Facolta'  di   giurisprudenza,   messo   in   linea   dal   Consorzio
Interuniversitario       CINECA       sul       sito        riservato
(http://ufficioconcorsi.cineca.it/); 
    Esaminato ogni opportuno elemento; 
 
                              Decreta: 
 
 
                               Art. 1 
 
 
    E' costituita, nella sottodescritta composizione, la  Commissione
giudicatrice per la procedura di valutazione comparativa a  un  posto
di  professore  associato  per  il  settore  scientifico-disciplinare
IUS/02  (Diritto   privato   comparato)   presso   la   Facolta'   di
giurisprudenza: 
      prof. Gianmaria Ajani, professore ordinario - membro  designato
- Universita' degli studi di Torino - Facolta' di giurisprudenza; 
      prof. Attilio Guarneri -  professore  ordinario  -  Universita'
Commerciale «L. Bocconi di Milano - Scuola di giurisprudenza; 
      prof. Giovanni Pascuzzi - professore  ordinario  -  Universita'
degli studi di Trento - Facolta' di giurisprudenza; 
      prof. Carlo Castronovo -  professore  ordinario  -  Universita'
Cattolica del Sacro Cuore - Facolta' di giurisprudenza; 
      prof. Gabriele Marinaro - professore  ordinario  -  Universita'
del Sannio di Benevento - Facolta' di economia. 

        
      
                               Art. 2 
 
 
    Il presente provvedimento e'  trasmesso,  per  la  pubblicazione,
alla Gazzetta Ufficiale - 4ª  Serie  speciale  «Concorsi  ed  esami».
Dalla data di  pubblicazione  nella  Gazzetta  Ufficiale  decorre  il
termine  perentorio  di  trenta  giorni,  previsto  dall'art.  9  del
decreto-legge 21 aprile 1995, n. 120, convertito, con  modificazioni,
dalla legge 21 giugno 1995, n. 236, per la presentazione al  Rettore,
da parte dei candidati,  di  eventuali  istanze  di  ricusazione  dei
commissari. 
    Decorso il predetto  termine  e,  comunque,  dopo  l'insediamento
della  commissione  non  sono  ammesse  istanze  di  ricusazione  dei
commissari. 
 
                                                Il rettore: Garbarino