Concorso per 1 dirigente medico di medicina e chirurgia d'accettazione e d'urgenza (puglia) AZIENDA OSPEDALIERA 'OSPEDALI RIUNITI' DI FOGGIA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 1
Fonte: DIR N. 7 del 10-02-2011
Sintesi: AZIENDA OSPEDALIERA 'OSPEDALI RIUNITI' DI FOGGIA Concorso (Scad. 25 febbraio 2011) Avviso pubblico per Dirigente medico disciplina Medicina e Chirurgia d’Accettazione e d’urgenza. In esecuzione della Deliberazione del ...
Ente: AZIENDA OSPEDALIERA 'OSPEDALI RIUNITI' DI FOGGIA
Regione: PUGLIA
Provincia: FOGGIA
Comune: FOGGIA
Data di pubblicazione 11-02-2011
Data Scadenza bando 25-02-2011
Condividi

AZIENDA OSPEDALIERA 'OSPEDALI RIUNITI' DI FOGGIA

Concorso (Scad. 25 febbraio 2011)

Avviso pubblico per Dirigente medico disciplina Medicina e Chirurgia d’Accettazione e d’urgenza.


In esecuzione della Deliberazione del Direttore Generale n. 43 del 31 gennaio 2011, è indetto Avviso Pubblico ai sensi e per gli effetti del combinato disposto dell'art. 20 del C.C.N.L. per l'Area della Dirigenza Medica dell'8/06/2000, nonché dell'art. 2, co. 2, della legge Regione Puglia n. 12/2010, la copertura di posti vacanti di Dirigente Medico - disciplina: Medicina e Chirurgia di Accettazione e d'Urgenza.
REQUISITI GENERALI
a) cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell'Unione Europea;
b) idoneità fisica all'impiego e all'esercizio delle funzioni specifiche.
REQUISTII SPECIFICI
Profilo Professionale: Medici
1. titolarità di rapporto di lavoro a tempo indeterminato, con superamento del periodo di prova, presso un'Azienda Sanitaria o Ente del Servizio Sanitario Regionale con il profilo professionale di Dirigente Medico nella disciplina di Medicina e Chirurgia di Accettazione e d'Urgenza o disciplina equipollente.
MODALITÀ E TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE
Per essere ammessi all'Avviso Pubblico, gli aspiranti devono far pervenire, esclusivamente a mezzo servizio postale, entro e non oltre il 15° giorno successivo a quello della sua pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia, apposita domanda in carta semplice indirizzata al Direttore Generale dell'Azienda Ospedaliero - Universitaria "Ospedali Riuniti" Viale Luigi Pinto - 71100, Foggia. Qualora detto giorno sia festivo il termine è prorogato al primo giorno successivo non festivo.
Le domande si considerano prodotte in tempo utile anche se spedite entro il termine indicato. A tal fine fa fede il timbro a data dell'Ufficio postale accettante L'eventuale riserva di invio successivo di documenti o titoli è priva di effetti e i documenti e i titoli inviati successivamente alla scadenza dei termini per la presentazione delle domande, non saranno presi in considerazione.
MODALITA' DI FORMULAZIONE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE
Per l'ammissione all'Avviso i candidati devono indicare:
- la data, il luogo di nascita e la residenza;
- il possesso della cittadinanza italiana o equivalente;
- il Comune nelle cui liste elettorali sono iscritti ovvero i motivi della loro non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
- le eventuali condanne penali riportate;
I candidati devono, altresì, esprimere nella stessa domanda il proprio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi dell'art. 11 del D.Lgs. 30/06/2003, n.196.
Nella domanda di ammissione all'Avviso l'aspirante deve indicare il domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essergli fatta ogni necessaria comunicazione del cambiamento dell'indirizzo indicato nella domanda né per eventuali disguidi postale o telegrafici o comunque imputabili a fatto di terzi a caso fortuito o di forza maggiore.
Ai fini della valutazione dei titoli, alla domanda deve essere allegato un Curriculum formativo e professionale documentato, ai sensi e per gli effetti del d.P.R. n. 445/2000, redatto in carta semplice, datato e firmato, con la specificazione delle attività professionali rese nell'ultimo quinquennio e tipologia dell'incarico.
A tali ultimi fini, i candidati dovranno allegare, pena esclusione, copia di un documento valido di identità.
Alla domanda dovrà, altresì, essere allegato un elenco in carta semplice ed in triplice copia, datato e firmato dei documenti e dei titoli presentati.
Ai fini di quanto previsto dai commi I e 2 dell'art. 20 del vigente CCNL dell'Area della Dirigenza Medica, il candidato dovrà, altresì, allegare copia di avvenuta richiesta all'Azienda di provenienza del rilascio di assenso da valere, eventualmente, anche ai fini del rispetto dei termini di preavviso.
I titoli devono essere prodotti in originale o in copia legale o autenticati ai sensi di legge, ovvero autocertificati nei casi e nei limiti previsti dalla normativa vigente.
In caso di dichiarazione sostitutiva, questa deve essere resa sotto la propria responsabilità, nella consapevolezza delle sanzioni applicabili in caso di dichiarazioni false o mendaci. Le dichiarazioni incomplete o non chiare rispetto a quanto sopra specificato non saranno ritenute valide. In particolare, gli interessati sono tenuti a specificare con esattezza tutti gli elementi ed i dati necessari affinchè questa Amministrazione sia posta nelle condizioni di poter determinare con certezza il possesso dei requisiti.
I candidati dovranno, in calce alla domanda, autorizzare l'azienda al trattamento dei dati per le finalità proprie della procedura di reclutamento.
Ammissione dei candidati
L'Azienda, con apposito provvedimento del Direttore dell'Area per le Politiche del Personale, dispone l'ammissione di coloro che presenteranno domanda di partecipazione all'avviso di mobilità previo accertamento del possesso dei requisiti richiesti.
Non saranno prese in considerazione le domande di partecipazione di coloro che:
a. abbiano subito condanne penali o provvedimenti superiori alla censura nell'ultimo biennio antecedente alla data di pubblicazione dell'avviso di mobilità;
b. siano stati dichiarati dal Collegio Medico competente o dal Medico competente aziendale, fisicamente "non idonei".
Attribuzione dei punteggi
Il punteggio complessivo a disposizione della Commissione è di punti 50 da ripartire come segue:

  • punti 20 per i titoli di cui:

a) titoli di carriera punti 10
b) titoli accademici e di studio punti 3
c) pubblicazioni e titoli scientifici punti 3
d) curriculum formativo e professionale punti 4

  • punti 30 per la prova colloquio

Prova colloquio
Gli aspiranti alla mobilità dovranno sostenere una prova colloquio volta a valutare la professionalità e la competenza acquisite nell'Azienda di provenienza, anche in relazione alla specifica necessità di questa Azienda.
Il colloquio sarà effettuato anche in presenza di una sola domanda di partecipazione all'avviso di mobilità.
I candidati che saranno ammessi alla procedura dovranno presentarsi, senza ulteriore avviso, il giorno 15 marzo 2011, alle ore 9,00, presso l'Aula di Neuroscienze di questa Azienda Ospedaliero - Universitaria sita in Foggia al Viale Pinto, muniti di un valido documento di riconoscimento, per l'espletamento della prova colloquio.
L'ammissione dei candidati sarà disposta con determinazione del Direttore dell'area per le Politiche del Personale che sarà pubblicata all'Albo Pretorio dell'Azienda, nonché sul sito web "www.ospedaliriunitifoggia.it".
Per l'inserimento nella graduatoria degli idonei, gli aspiranti dovranno riportare alla prova colloquio la valutazione espressa, in termini numerici, in un punteggio non inferiore a 21/30.

Valutazione dei titoli di carriera
I criteri di valutazione dei titoli di carriera sono così individuati:

  • i periodi di servizio omogeneo sono cumulabili;
  • le frazioni di anno sono valutate in ragione mensile considerando, come mese intero, periodi continuativi di giorni trenta o frazioni superiori a quindici giorni;
  • in caso di servizi contemporanei è valutato quello più favorevole al candidato.


I servizi prestati presso le unità sanitarie locali o le aziende ospedaliere e servizi equipollenti danno luogo ai seguenti punteggi:

  • servizio nel livello dirigenziale nella disciplina o in quello superiore, punti 1.00 per anno:
  • servizio in altra posizione funzionale nella disciplina, punti 0,50 per anno;
  • servizio in disciplina affine ovvero in altra disciplina, da valutare con i punteggi di cui sopra ridotti rispettivamente del 25 e del 50 per cento;
  • servizio prestato a tempo pieno, da valutare con i punteggi di cui sopra aumentati del 20 per cento;
  • servizio nel ruolo sanitario presso pubbliche amministrazioni nelle varie qualifiche secondo i rispettivi ordinamenti, punti 0,50 per anno.


Valutazione delle attività dirigenziali
Le attività dirigenziali (incarichi) rese sono valutate secondo i seguenti criteri:

  • i servizi prestati quali direttori/responsabili di macrostrutture comportano una aggiunta di punti 0,20 per anno;
  • i servizi prestati quali sostituti di Direttore di Struttura complessa comportano una aggiunta di punti 0,10 per anno;
  • i servizi prestati quali responsabili di struttura semplice dipartimentale comportano una aggiunta di punti 0,30 per anno;
  • i servizi prestati quali responsabili di struttura semplice distrettuale comportano una aggiunta di punti 0,25 per anno;
  • i servizi prestati quali responsabili di struttura semplice articolazione di complessa o ex moduli comportano una aggiunta di punti 0,20 per anno;
  • i servizi prestati quali responsabili di incarico professionale di alta specializzazione comportano una aggiunta di punti 0,15 per anno.


Valutazione dei titoli accademici e di studio
In riferimento alla valutazione dei titoli accademici e di studio, si determinano i seguenti criteri: specializzazione nella disciplina oggetto della mobilità od in quella equipollente, punti 1,00;

  • specializzazione in una disciplina affine, punti 0,50;.
  • specializzazione in altra disciplina, punti 0,25;
  • altre specializzazioni di ciascun gruppo da valutare con i punteggi di cui sopra ridotti del 50 per cento;

Valutazione delle pubblicazioni
Per la valutazione delle pubblicazioni si rinvia alla normativa vigente e comunque bisogna tenere conto dell'originalità del lavoro, della disciplina, della valenza scientifica della rivista, dell'eventuale collaborazione di più autori, del grado di attinenza dei lavori stessi con l'incarico da conferire ossia di tutti quei parametri che concorrono a valutare in modo obiettivo e motivato i lavori.
Valutazioni attività formative e professionali
Per la valutazione delle attività formative e professionali si rimanda alla normativa vigente dettata in materia.
In ogni caso le attività formative e di aggiornamento devono essere diversamente valutate a seconda della durata del corso, di un eventuale esame forale, dell'attinenza alla disciplina etc.
Inoltre nel curriculum formativo e professionale sono valutate le attività professionali e di studio, formalmente documentate, non riferibili a titoli già valutati nelle precedenti categorie, idonee ad evidenziare, ulteriormente, il livello di qualificazione professionale acquisito nell'arco della intera carriera e specifiche rispetto alla posizione funzionale da conferire, inclusi tirocini post laurea ed altre attività lavorative non di ruolo presso aziende o enti sanitari.
E' altresì da valutare la partecipazione a congressi, convegni, seminari, soggiorni di studio e di addestramento professionale per attività attinenti alla disciplina in rilevanti strutture italiane o estere.
Nel curriculum viene valutata, altresì, la idoneità nazionale nella disciplina prevista dal previgente ordinamento e l'eventuale attestato di formazione manageriale disciplinato dal predetto regolamento, punti 0,5; ulteriori idoneità in branche differenti punti 0.25.
Relazioni a congressi etc., questi fino ad un massimo complessivo di 3 punti.
Infine si dovrà tenere conto delle valutazioni annuali e pluriennali di prima e seconda istanza nonché di eventuali provvedimenti disciplinari attinenti il servizio se già conclusi.
Per ogni candidato verrà redatta una scheda valutativa secondo i criteri di cui sopra ove saranno riportati i relativi punteggi delle singole aree di analisi, opportunamente datata e firmata dai componenti della Commissione e rimane agli atti della selezione.
Commissione esaminatrice
La Commissione esaminatrice è nominata dal Direttore Generale dell'Azienda ed è composta da:
1. Presidente
Il Direttore della Struttura Complessa di Medicina e Chirurgia d'accettazione e d'urgenza a conduzione ospedaliera.
2. Componenti
Due dirigenti, dipendenti dell'Azienda, della disciplina oggetto della mobilità o di disciplina equipollente.
3. Segretario
Un dipendente dell'Azienda del ruolo amministrativo assegnato alla struttura "Concorsi, assunzioni e gestione della d.o.".
Graduatoria di merito
Ultimati i lavori, la Commissione, sulla base dei criteri sopra riportati, stilerà una graduatoria di merito dei candidati dichiarati idonei che verrà trasmessa al Direttore dell'Area per le Politiche del Personale che provvederà, con proprio atto, all'approvazione della stessa.
La graduatoria di merito avrà validità per tutto il periodo di vigenza della legge regionale n. 12/2010 e potrà essere utilizzata per altri posti che si renderanno successivamente vacanti.
Il candidato al quale verrà conferito l'incarico dovrà presentare entro il termine di giorni trenta dalla data di comunicazione e sotto pena di decadenza, i documenti comprovanti il possesso dei requisiti generali e specifici richiesti per il conferimento dell'incarico stesso.
Per quanto non specificatamente espresso nel bando, valgono le disposizioni di legge che disciplinano la materia concorsuale, con particolare riferimento al D.Lgs. n. 502/92 e successive modificazioni, dai DD. Lgs. nn. 165/2001 e 368/2001, dal D.P.R. n. 483/97, dal D.P.R. n. 445/2000, nonché dal CCNL della Dirigenza Medica.
L'Amministrazione si riserva la facoltà a suo insindacabile giudizio, di modificare, prorogare, sospendere o annullare il presente bando, senza l'obbligo di comunicare i motivi e senza che i concorrenti possano avanzare pretese o diritti di sorta.
L'assunzione a tempo indeterminato di coloro che saranno dichiarati vincitori del presente Avviso Pubblico è, in ogni caso, subordinata al rispetto delle vigenti norme nazionali e regionali in materia di contenimento della spesa.
I candidati vincitori, in sede di sottoscrizione del contratto di lavoro a tempo indeterminato, dovranno dichiarare la disponibilità ad assumere l'incarico professionale di base di cui all'art. 27, co. 1 - lett. d) del CCNL dell'8/06/2000 dell'Area della Dirigenza Medica.
Ad ogni modo è garantito il mantenimento della retribuzione di posizione unificata di provenienza nel caso il dirigente abbia superato positivamente la verifica del primo quinquennio di attività.
I dati acquisiti con la presentazione della domanda e della documentazione allegata alla stessa saranno trattati nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 per le finalità relative all'accertamento dei requisiti di ammissione e per la valutazione di merito.
Per eventuali chiarimenti gli interessati potranno rivolgersi all'Area per le Politiche del Personale - U.O. Concorsi ed Assunzioni dell'Azienda Ospedaliera "Ospedali Riuniti" - Viale Pinto - 71100 Foggia. Responsabile del procedimento Sig. Lorenzo Moffa - Assistente Amministrativo - tel. 0881/732390 - fax 733897.

Il Responsabile P.O.
Concorsi, assunzioni e gestione d.o.
Dott. Massimo Scarlato

Il Direttore
Area per le Politiche del Personale
Dott. Michele Ametta

U.O. Concorsi ed Assunzioni
Lorenzo Moffa