Concorso per 1 direttore generale di azienda sanitaria ed ospedaliera (toscana) REGIONE TOSCANA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Incarico
Posti 1
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 54 del 08-07-2011
Sintesi: REGIONE TOSCANA CONCORSO   (scad.  22 luglio 2011) Avviso pubblico per la formazione di un elenco di riserva integrativo di idonei alla nomina a direttore generale delle aziende sanitarie e degli enti per i servizi ...
Ente: REGIONE TOSCANA
Regione: TOSCANA
Provincia: FIRENZE
Comune: FIRENZE
Data di pubblicazione 08-07-2011
Data Scadenza bando 08-08-2011
Condividi

REGIONE TOSCANA

CONCORSO   (scad.  22 luglio 2011)
Avviso pubblico per la formazione di un elenco di riserva integrativo
  di idonei alla nomina a direttore generale delle aziende  sanitarie
  e degli enti per i servizi tecnico-amministrativi di area vasta. 

 
 
                        IL DIRETTORE GENERALE 
 
    Visto l'articolo 2 della legge regionale 8  gennaio  2009,  n.  1
«Testo  unico  in  materia  di  organizzazione  e   ordinamento   del
personale»; 
    Visto il decreto del Presidente della Giunta regionale n. 103 del
21/06/2010, con il quale alla sottoscritta, a  decorrere  dalla  data
del 15 luglio  2010,  e'  stato  conferito  l'incarico  di  direttore
generale della direzione generale «Diritti di cittadinanza e coesione
sociale»; 
    Visto il decreto n. 4989 del 13 ottobre  2010  con  il  quale  e'
stata definita la  nuova  articolazione  organizzativa  della  stessa
direzione generale; 
    Visto quanto disposto dalla citata legge regionale n.  1/2009  e,
in particolare, l'articolo 7 inerente  le  competenze  del  direttore
generale; 
    Visto il decreto legislativo n. 502/92 e successive modifiche  ed
integrazioni; 
    Visto il decreto del presidente del  consiglio  dei  ministri  n.
502/1995, come modificato dal decreto del  Presidente  del  consiglio
dei Ministri n. 319/2001; 
    Vista la legge regionale n. 40 del 24 febbraio 2005 che: 
      all'articolo  37,  in  conformita'  a  quanto  stabilito  dalla
normativa nazionale sopra  richiamata,  disciplina  la  nomina  e  il
rapporto di lavoro del direttore  generale  delle  aziende  sanitarie
precisando  che  lo  stesso  deve  essere   nominato   tra   soggetti
individuati a seguito di avviso pubblico; 
      all'articolo 103 stabilisce  che  le  modalita'  di  nomina,  i
requisiti soggettivi,  le  cause  di  incompatibilita'  e  quelle  di
decadenza  del  direttore  generale  degli   enti   per   i   servizi
tecnico-amministrativi di  area  vasta  sono  gli  stessi  di  quelli
previsti per i direttori generali delle aziende sanitarie; 
    Atteso  che,  sulla  base   della   normativa   richiamata,   che
attribuisce le competenze relative alla nomina dei direttori generali
delle   aziende   sanitarie   e   degli   enti    per    i    servizi
tecnico-amministrativi di  area  vasta  al  Presidente  della  Giunta
regionale, nella sua qualita' di organo di direzione  politica  della
Giunta regionale stessa, detto potere di nomina si  caratterizza  per
la presenza di  due  distinti  profili:  l'uno,  di  ordine  tecnico,
costituito dalla verifica del possesso da  parte  dei  nominandi  dei
requisiti richiesti in base alla legge; l'altro, consistente  in  una
scelta   politico-discrezionale   che   non   comporta    valutazioni
comparative  dirette  tra  i  candidati  (sulla  base  dei  requisiti
richiesti) ma, che invece, puo' fondarsi su di un  ampio  margine  di
valutazione e di globale  apprezzamento  della  personalita'  di  chi
viene scelto, in ragione del rapporto fiduciario da instaurare; 
    Considerato che, per esplicare il potere di nomina anzi detto, e'
opportuno che gli organi regionali competenti dispongano di un elenco
di riserva di soggetti idonei tra cui  poter  scegliere  i  direttori
generali, qualora per una  qualsiasi  causa  dovesse  verificarsi  la
vacanza di uno o piu' dei posti al momento ricoperti; 
    Dato atto che, in seguito all'avviso pubblico indetto con decreto
dirigenziale n. 6411 del 29 dicembre 2010, e' attualmente vigente  un
elenco di riserva di idonei alla nomina di direttore  generale  delle
aziende sanitarie e degli enti per i  servizi  tecnico-amministrativi
di area vasta approvato con decreto dirigenziale n. 899 del 11  marzo
2011 con scadenza prevista per il 17 febbraio 2013; 
    Considerato che i nominativi attualmente presenti nell'elenco non
forniscono alla Giunta  regionale  un  panorama  di  professionalita'
sufficiente a permettere  la  corretta  esplicazione  del  potere  di
nomina previsto dalla normativa vigente; 
    Ritenuta pertanto opportuna l'indizione di un avviso pubblico  in
conseguenza del quale procedere  alla  formazione  di  un  elenco  di
riserva integrativo di idonei alla nomina di direttore generale delle
aziende sanitarie sia alla nomina di direttore  generale  degli  enti
per i servizi tecnico-amministrativi di area vasta; 
    Ritenuto, inoltre, di stabilire che l'avviso pubblico di  cui  al
punto precedente sia pubblicato, oltre che sul  Bollettino  Ufficiale
della   Regione   Toscana,   sulla   Gazzetta   Ufficiale,    nonche'
pubblicizzato a mezzo dei seguenti quotidiani a diffusione nazionale:
«Repubblica» e «Il Sole - 24 ore»; 
    Ritenuto infine di precisare che  l'elenco  che  si  formera'  in
conseguenza delle domande presentate in risposta all'avviso di cui ai
paragrafi  precedenti  andra'  ad  integrare  l'elenco   di   riserva
approvato con il sopra citato decreto n.899/2011 e che, pertanto,  ne
assumera' la medesima scadenza (17 febbraio 2013); 
 
                              Decreta: 
 
    1. di  approvare,  per  le  motivazioni  espresse  in  narrativa,
l'avviso  pubblico  per  la  formazione  di  un  elenco  di   riserva
integrativo di idonei alla nomina a direttore generale delle  aziende
sanitarie e degli enti per i servizi tecnico-amministrativi  di  area
vasta della regione (allegato n.1 al presente decreto); 
    2. di precisare che l'elenco che si formera' in conseguenza delle
domande presentate in risposta all'avviso di cui al punto  precedente
e' integrativo dell'elenco  di  riserva  approvato  per  effetto  del
decreto dirigenziale n. 899/2011 e, pertanto, ne assume  la  medesima
scadenza (17 febbraio 2013); 
    3. di stabilire che l'avviso pubblico di cui al precedente  punto
1) sia pubblicato, oltre che sul Bollettino Ufficiale  della  Regione
Toscana, nella Gazzetta Ufficiale, nonche' pubblicizzato a mezzo  dei
seguenti quotidiani a diffusione nazionale: «Repubblica» e «Il Sole -
24 ore»; 
    4. di precisare, infine, che la Regione si riserva in  ogni  caso
di nominare i direttori generali delle aziende sanitarie e degli enti
per i servizi  tecnico-amministrativi  di  area  vasta  al  di  fuori
dell'elenco  formato  in  attuazione  del   presente   atto,   previa
pubblicazione di apposito avviso. 
    Il  presente  provvedimento  e'  pubblicato   integralmente   sul
Bollettino Ufficiale della Regione Toscana ai sensi  dell'articolo  5
comma 2 della legge regionale n. 23/2007 e  sulla  banca  dati  degli
atti amministrativi della Giunta  regionale  ai  sensi  dell'art.  18
comma 2 della medesima legge regionale n. 23/2007. 
 
                                         Il direttore generale: Sassi 
 

        
      
                                                           Allegato 1 
 

              Parte di provvedimento in formato grafico