Concorso per 197 personale disabile (lazio) MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich√® √® scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 197
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 55 del 12-07-2011
Sintesi: MINISTERO DELLA GIUSTIZIA CONCORSO Avviso relativo all'assunzione di centonovantasette disabili nel profilo professionale dell'ausiliario (area prima, prima fascia economica di accesso), mediante richiesta numerica di avviamento a ...
Ente: MINISTERO DELLA GIUSTIZIA
Regione: LAZIO
Provincia: ROMA
Comune: ROMA
Data di inserimento: 12-07-2011
Data Scadenza bando 11-08-2011
Condividi

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA


CONCORSO

Avviso relativo  all'assunzione  di  centonovantasette  disabili  nel
  profilo professionale dell'ausiliario  (area  prima,  prima  fascia
  economica di accesso), mediante richiesta numerica di avviamento  a
  selezione alle Amministrazioni Provinciali,  Servizio  collocamento
  obbligatorio. 

 
    Si rende noto che questa amministrazione, al fine  di  assicurare
il rispetto della quota d'obbligo prevista dalla legge 12 marzo  1999
n. 68,  inoltrera'  alle  competenti  amministrazioni  Provinciali  -
Servizio collocamento obbligatorio, richiesta numerica di  avviamento
a selezione di centonovantasette disabili da assumere con rapporto di
lavoro a tempo  indeterminato  come  ausiliario  (area  prima,  prima
fascia economica di accesso)  per  la  copertura  dei  posti  vacanti
esistenti negli uffici giudiziari appresso specificati.        
    Nessuna  domanda  di   partecipazione   deve   essere   inoltrata
direttamente    all'Amministrazione    Giudiziaria    da     soggetti
eventualmente interessati, poiche' l'avviamento avverra' a cura della
Amministrazione  Provinciale  -  Servizio  collocamento  obbligatorio
territorialmente  competente.  Le  domande   inoltrate   direttamente
all'amministrazione Giudiziaria, saranno conseguentemente  archiviate
senza  alcuna  valutazione,   in   quanto   presentate   a   soggetto
incompetente. 
 
                   Requisiti e prova di idoneita' 
 
    Il personale disabile da avviare  a  selezione  per  l'assunzione
nella figura professionale di ausiliario (area  prima,  prima  fascia
economica di accesso) deve: 
      dimostrare di avere assolto l'obbligo scolastico; 
      essere cittadino italiano; 
      essere in possesso del requisito della  condotta  incensurabile
previsto dall'art. 35, comma 6,  del  decreto  legislativo  30  marzo
2001, n. 165; 
      non essere stato escluso dall'elettorato attivo; 
        non essere stato destituito o dispensato dall'impiego  presso
una   pubblica   amministrazione   per   persistente,   insufficiente
rendimento ovvero non deve essere stato dichiarato decaduto da  altro
impiego statale ai sensi dell'art. 127, lettera d), del  testo  unico
approvato con decreto del  Presidente  della  Repubblica  10  gennaio
1957, n. 3 oppure non deve  essere  stato  licenziato  ai  sensi  dei
contratti collettivi nazionali di lavoro relativi  al  personale  dei
vari comparti della pubblica amministrazione. 
    Le persone avviate dall'amministrazione  Provinciale  -  Servizio
collocamento obbligatorio dovranno sostenere una prova  di  idoneita'
consistente: 
      1.  nell'esecuzione  di  fotocopia  di  atti  su  macchine   in
dotazione  all'amministrazione,  nel  numero  e  con   le   modalita'
richieste dalla commissione esaminatrice; 
      2.  nel  prelievo,  trasporto,  consegna  e  ricollocazione  di
fascicoli o altro materiale dell'amministrazione. 
    L'idoneita'  sara'  conseguita  dal  candidato  che,  nel   tempo
assegnato  dalla  commissione,  avra'   correttamente   eseguito   le
operazioni richieste. 
    La prova di idoneita' avra' luogo,  con  riferimento  a  ciascuna
assunzione da realizzare, nella  Corte  di  appello  territorialmente
competente, all'uopo delegata. 
    Ai sensi dell'art. 32 del decreto del Presidente della Repubblica
9 maggio 1994, n. 487, l'ufficio delegato alla  selezione  invitera',
con lettera raccomandata, la persona avviata a sostenere la prova  di
idoneita' entro quarantacinque giorni dall'avviamento. 
    La procedura di selezione avviene con riserva di valutazione  dei
requisiti che saranno documentati dall'interessato superata la  prova
di idoneita'. 
    Il contratto individuale di lavoro sara' perfezionato  solo  dopo
la  verifica  da   parte   dell'Amministrazione   Giudiziaria   della
regolarita' della procedura e del possesso da parte dell'interessato,
sia al momento della selezione  sia  a  quello  dell'assunzione,  dei
requisiti richiesti. 
      Roma, 21 giugno 20011 
 
                                    Il direttore generale: Piscitello 
Per visualizzare il bando completo clicca qui.