Concorso per 1 dottore di ricerca (basilicata) UNIVERSITA' DELLA BASILICATA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Incarico
Posti 32
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 78 del 30-09-2011
Sintesi: UNIVERSITA' DELLA BASILICATA CONCORSO   (scad.  20 ottobre 2011) Concorso pubblico per l'ammissione ai corsi di dottorato di ricerca afferenti alla scuola di dottorato - Anno accademico 2011/2012 - Ciclo XXVII ...
Ente: UNIVERSITA' DELLA BASILICATA
Regione: BASILICATA
Provincia: POTENZA
Comune: POTENZA
Data di pubblicazione 30-09-2011
Data Scadenza bando 20-10-2011
Condividi

UNIVERSITA' DELLA BASILICATA

CONCORSO   (scad.  20 ottobre 2011)
Concorso pubblico per l'ammissione ai corsi di dottorato  di  ricerca
  afferenti alla scuola di dottorato - Anno  accademico  2011/2012  -
  Ciclo XXVII (D.R. n. 354). 
 
 
                             IL RETTORE 
 
    Visto l'art. 19 della legge n. 240 del 30 dicembre 2010, che  ha,
in parte, modificato la normativa  sui  dottorati  di  ricerca  e  in
particolare l'art. 4 della legge n. 210 del 3 luglio 1998; 
    Visto il decreto ministeriale 30 aprile  1999,  n.  224,  con  il
quale e' stato emanato il regolamento  in  materia  di  dottorato  di
ricerca; 
    Visto il decreto rettorale n. 356 del 3 luglio 2007, con il quale
e' stato emanato lo statuto della  scuola  di  dottorato  di  ricerca
dell'Universita' degli studi della Basilicata; 
    Visto il regolamento della scuola e dei  corsi  di  dottorato  di
ricerca dell'Universita' degli studi della  Basilicata,  emanato  con
decreto rettorale n. 357 del 3 luglio 2007 e modificato  con  decreto
rettorale n. 350 del 22 giugno 2010; 
    Vista la nota MiUR prot. n. 545 del 4 marzo 2011, di assegnazione
di borse aggiuntive a dottorati di ricerca XXVII ciclo e.f.  2010  ai
sensi dell'art. 3 del decreto ministeriale n. 198/2003  e  successive
modificazioni ed integrazioni; 
    Viste le proposte  di  istituzione  dei  corsi  di  dottorato  di
ricerca avanzate dalle strutture preposte all'attivita' di ricerca; 
    Acquisito il parere espresso dal nucleo di valutazione di  ateneo
nella seduta  del  13  luglio  2011,  in  ordine  alla  verifica  dei
requisiti di idoneita' delle strutture dipartimentali proponenti; 
    Vista la proposta del consiglio  della  scuola  di  dottorato  di
ricerca del 29 luglio 2011, di istituzione dei corsi di dottorato  di
ricerca e di assegnazione delle borse o frazioni di esse; 
    Vista la deliberazione assunta dal senato accademico nella seduta
del  20  settembre  2011,  relativa  all'istituzione  dei  corsi   di
dottorato di ricerca ed alla determinazione del numero delle borse di
dottorato con sede amministrativa presso  l'Universita'  degli  studi
della Basilicata, per l'anno accademico 2011/2012, ciclo XXVII; 
    Vista la  deliberazione  adottata  dal  senato  accademico  nella
seduta del 20 settembre 2011 in ordine all'assegnazione  delle  borse
di dottorato di cui al citato art.  3  del  decreto  ministeriale  n.
198/2003; 
    Vista la deliberazione assunta dal consiglio  di  amministrazione
nella  seduta  del  21  settembre  2011,  con  la  quale  sono  state
determinate  le  risorse  finanziarie,  l'importo  delle   borse   da
conferire ai dottorandi  per  l'anno  accademico  2011/2012,  nonche'
approvato il «Regolamento per  la  determinazione  dei  contributi  e
degli esoneri degli  studenti  iscritti  ai  corsi  di  dottorato  di
ricerca dell'Universita' degli  studi  della  Basilicata  per  l'anno
accademico 2011/2012»; 
    Viste le convenzioni stipulate tra questo  ateneo  e  gli  atenei
italiani e stranieri consorziati; 
 
                              Decreta: 
 
 
                               Art. 1 
 
 
                             Istituzione 
 
 
    Sono istituiti i corsi di  dottorato  di  ricerca  internazionali
afferenti alla scuola di dottorato dell'Universita' degli studi della
Basilicata, di durata  triennale  per  l'anno  accademico  2011/2012,
ciclo XXVII, con sede amministrativa presso l'Universita' degli studi
della Basilicata. 
    Sono indetti pubblici concorsi, per esami, per titoli  ed  esami,
per titoli,  per  l'ammissione  ai  corsi  di  dottorato  di  ricerca
afferenti alla scuola di dottorato dell'Universita' degli studi della
Basilicata, secondo le disposizioni di cui agli articoli seguenti. 
    Per tutti i corsi  di  dottorato  internazionali  afferenti  alla
scuola  di  dottorato  vengono  indicati:  il  titolo,  la  struttura
proponente,  il  coordinatore,  l'area  scientifica  prevalente,   le
eventuali tematiche di ricerca, le sedi consorziate, le modalita'  di
selezione dei candidati, i posti ordinari, il  numero  di  borse  con
indicazione della fonte di  finanziamento,  gli  eventuali  posti  in
soprannumero, il calendario delle prove e la sede concorsuale. 
  1)  Matematica/international  doctoral  seminar   entitled   «Janos
Bolyai» http://www.unibas.it/dottorato_internazionale_matematica. 
    Struttura proponente: 
      Dipartimento di  matematica  e  informatica  Universita'  degli
studi della Basilicata; 
      Coordinatore:     prof.      Gabor      Korchmaros      e-mail:
gabor.korchmaros@unibas.it; 
      Area  scientifica  prevalente:   01   Scienze   matematiche   e
informatiche - Internazionale; 
      Sedi consorziate: Universita' «Szegedi Tudomanyegyetem», Szeged
(Ungheria), Universita' di  Perugia  (Dipartimento  di  matematica  e
informatica),  Seconda  Universita'  di   Napoli   (Dipartimento   di
matematica), Universita' Cattolica di Milano. 
    Tematiche di ricerca: 
    1) teoria dell'approssimazione; 
    2) geometrie combinatorie e geometria di Galois; 
    3) algebra combinatoria; 
    4) logica matematica; 
    5) matematica discreta e applicazioni. 
    Titoli richiesti per l'ammissione: laurea in  matematica,  laurea
in  fisica,  laurea  in  informatica  (vecchio  ordinamento);  laurea
specialistica/magistrale in matematica (45/S, LM 40), fisica (20/S  -
LM-17), informatica (23/S - LM 18). 
    A) Modalita' di ammissione: valutazione titoli, prova  scritta  e
prova orale, nel corso della quale si procedera' alla verifica  della
conoscenza della lingua straniera: inglese. 
    I  candidati  devono  allegare,   insieme   alla   documentazione
richiesta per la partecipazione al concorso, pena la decadenza: 
    curriculum vitae et studiorum; 
    titoli 
    un elaborato che illustri: a)  gli  interessi  scientifici  e  le
motivazioni a svolgere il corso di dottorato; b) una proposta  di  un
progetto di ricerca, redatto secondo l'allegato 1. 
    Posti ordinari: n. 6. 
    Posti con borsa: n. 3 (n. 1 fondi MiUR; n. 1 fondi ateneo;  n.  1
fondi Ateneo/Smartp@per S.p.a.). 
    Posti senza borsa n. 3. 
    B)  Modalita'  di  ammissione  riservata  a  candidati  residenti
all'estero  che  partecipano  sui  posti  in  soprannumero  ad   essi
riservati:  valutazione  titoli,  elaborato  ed  eventuale  colloquio
(anche con modalita' telematiche). Il colloquio puo' essere sostenuto
anche in lingua inglese. In tal caso nel  colloquio  e'  compresa  la
verifica della conoscenza della lingua italiana 
    Posti in soprannumero  per  cittadini  non  comunitari  residenti
all'estero: n. 1 senza borsa (borsisti del  governo  italiano  o  del
governo di appartenenza). 
    I candidati stranieri devono inviare, insieme alla documentazione
richiesta per la partecipazione al concorso, pena la decadenza: 
    curriculum vitae et studiorum; 
    titoli; 
    un elaborato che illustri: a)  gli  interessi  scientifici  e  le
motivazioni a svolgere il corso di dottorato; b) una proposta  di  un
progetto di ricerca, redatto secondo l'allegato 1. 
    I candidati devono, obbligatoriamente, specificare nella  domanda
la tematica prescelta tra quelle sopra riportate ai punti 1), 2), 3),
4), 5). 
    La valutazione dei titoli sara' pubblicata prima della correzione
della prova scritta presso la sede del concorso. 
    Le prove d'esame si svolgeranno secondo il seguente calendario: 
    prova scritta: 27 ottobre 2011 - ore: 9,30; 
    prova orale: 28 ottobre 2011 - ore: 9,30. 
    Sede: Dipartimento matematica e informatica - Aula 39 - 3°  piano
facolta'  di  scienze  matematiche,   fisiche   e   naturali,   viale
dell'Ateneo Lucano, 10 - Potenza. 
  2) Bioecosistemi e biotecnologie: http://www.csyfes.it. 
    Strutture proponenti: 
    Dipartimento di biologia, difesa e biotecnologie agro-forestale; 
    Coordinatore:    prof.    Sabino     Aurelio     Bufo     e-mail:
sabino.bufo@unibas.it; 
    Area scientifica prevalente: 07 Scienze agrarie e  veterinarie  -
Internazionale. 
    Sedi consorziate: Universite' Claude Bernard  Lyon  1  (Francia),
University of Ioannina (Grecia), Universite' Mohammed  V  Rabat-Agdal
(Marocco), Suez Canal University, Ismailia  (Egitto),  University  Al
Quds, Abu Dees (Palestina), Hebrew University of  Jerusalem,  Rehovot
(Israele). 
    Tematiche di ricerca: 
    1) genetica applicata e biologia degli ecosistemi; 
    2) difesa biologica ed integrata delle produzioni vegetali; 
    3) biotecnologia degli alimenti; 
    4) sistemi colturali; 
    5) difesa dell'ambiente; 
    6) sistemi forestali. 
    A)  Modalita'  di  ammissione:  valutazione  titoli,  valutazione
elaborato e prova orale, nel corso della  quale  si  procedera'  alla
verifica della conoscenza della lingua straniera: inglese. 
    I  candidati  devono  allegare,   insieme   alla   documentazione
richiesta per la partecipazione al concorso, pena la decadenza: 
    curriculum vitae et studiorum; 
    titoli e pubblicazioni; 
    un elaborato che illustri: a)  gli  interessi  scientifici  e  le
motivazioni a svolgere il corso di dottorato; b) una proposta  di  un
progetto di ricerca, sviluppata nell'ambito di  una  delle  tematiche
previste per il corso di dottorato, redatto secondo l'allegato 1. 
    Posti ordinari: n. 14. 
    Posti con borsa: n. 10 (n. 1 fondi MiUR, n. 2 fondi ateneo, n.  1
fondo giovani  decreto  ministeriale  198/2003,  ambito  di  indagine
prioritario: valorizzazione dei prodotti tipici dell'agroalimentare e
sicurezza alimentare attraverso nuovi sistemi di caratterizzazione  e
garanzia di qualita', n. 6 fondi ateneo-consolidamento). 
    Posti senza borsa n. 4. 
    Compatibilmente  con  i  programmi   presentati   dai   candidati
giudicati idonei, a ciascuna  tematica  di  ricerca  sara'  assegnato
almeno  un   posto   con   borsa   dei   6   finanziati   con   fondi
ateneo-consolidamento. Ulteriori posti  con  o  senza  borsa  saranno
assegnati dal collegio unicamente sulla base della graduatoria  unica
di merito, rispettando i programmi di ricerca presentati. 
    B)  Modalita'  di  ammissione  riservata  a  candidati  residenti
all'estero  e  per  i  candidati  che  partecipano   sui   posti   in
soprannumero ad essi  riservati:  valutazione  titoli,  elaborato  ed
eventuale colloquio (anche con modalita' telematiche).  Il  colloquio
puo' essere sostenuto anche  in  lingua  inglese.  In  tal  caso  nel
colloquio e' compresa  la  verifica  della  conoscenza  della  lingua
italiana.(ai fini dell'inserimento in corsi di lingua). 
    Posti  riservati  a  candidati   stranieri   comunitari   e   non
comunitari:  n.  3  con   borsa   (delle10   borse   complessivamente
disponibili). 
    In assenza di candidati stranieri idonei, i posti e le borse  non
utilizzati  verranno  impiegati  nella  graduatoria  degli  eventuali
idonei su posti non riservati. 
    Posti in soprannumero  per  cittadini  non  comunitari  residenti
all'estero: n. 6 (senza borsa) (borsisti del governo italiano  o  del
governo di appartenenza). 
    I candidati stranieri devono inviare, insieme alla documentazione
richiesta per la partecipazione al concorso, pena la decadenza: 
    curriculum vitae et studiorum; 
    titoli e pubblicazioni; 
    un elaborato che illustri: a)  gli  interessi  scientifici  e  le
motivazioni a svolgere il corso di dottorato 1; b) una proposta di un
progetto di ricerca, sviluppata nell'ambito di  una  delle  tematiche
previste per il corso di dottorato, redatto secondo l'allegato 1. 
    Tutti i candidati devono,  obbligatoriamente,  specificare  nella
domandala la tematica prescelta tra quelle sopra riportate  ai  punti
1), 2), 3), 4), 5), 6). 
    Ciascun candidato potra' svolgere l'elaborato e/o il colloquio in
lingua italiana o in lingua inglese. 
    I candidati che risulteranno vincitori al concorso di  ammissione
al corso del presente  dottorato  potranno  accedere  automaticamente
alla frequenza dei corsi d'insegnamento tenuti nell'ambito dei  corsi
di laurea magistrale o di master attivati presso l'Universita'  degli
studi  della  Basilicata  dietro  presentazione  della  richiesta  di
autorizzazione al collegio dei docenti del dottorato. 
    Gli  studenti  provenienti  dalle  universita'  consorziate   che
intendono frequentare il dottorato di ricerca internazionale  saranno
selezionati dall'universita' partner, secondo le modalita' in  vigore
in ciascuna di esse. I nominativi dei dottorandi  saranno  comunicati
all'Universita' degli studi della Basilicata, sede amministrativa del
dottorato. 
    Le prove d'esame si svolgeranno secondo il seguente calendario: 
      affissione risultato. Valutazione titoli ed elaborato c/o  sede
concorso: 3 novembre 2011 - ore: 15. 
      prova orale: 4 novembre 2011 - ore: 10. 
    Sede:  Sala  riunioni  -  Dipartimento  di  biologia,  difesa   e
biotecnologie agro-forestali - Facolta' di agraria, 3°  Piano,  viale
dell'Ateneo Lucano, 10 - Potenza. 
  3)           Scienze           chimiche/chemical           sciences
http://www.unibas.it/dipchim/didattica/dottorati.html 
    Struttura proponente: 
    Dipartimento di chimica Universita' degli studi della Basilicata; 
    Coordinatore:      prof.      Maurizio      D'Auria       e-mail:
maurizio.dauria@unibas.it; 
    Area   scientifica   prevalente:   03    Scienze    chimiche    -
Internazionale. 
    Sedi consorziate: Universita' di Valencia (Spagna). 
    Titoli richiesti per l'ammissione:  laurea  in  chimica,  chimica
industriale, biotecnologie,  scienze  biologiche,  farmacia  (vecchio
ordinamento); laurea specialistica/magistrale  6/S,  7/S,  8/S,  9/S,
12/S 14/S, 27/S, 62/S, 81/S, LM-6, LM-7, LM-8,  LM-9,  LM-11,  LM-13,
LM-22, LM-64, LM-71. 
    A) Modalita' di ammissione: valutazione titoli, prova  scritta  e
prova orale, nel corso della quale si procedera' alla verifica  della
conoscenza della lingua straniera: inglese. 
    I  candidati  devono  allegare,   insieme   alla   documentazione
richiesta per la partecipazione al concorso, pena la decadenza: 
    curriculum vitae et studiorum; 
    titoli e pubblicazioni. 
    Posti ordinari: n. 4. 
    Posti con borsa : n. 2 (n. 1 fondi MiUR, n. 1 fondi ateneo). 
    Posti senza borsa n. 2. 
    B)  Modalita'  di  ammissione  riservata  a  candidati  residenti
all'estero  e  per  i  candidati  che  partecipano   sui   posti   in
soprannumero ad essi  riservati:  valutazione  titoli,  elaborato  ed
eventuale colloquio (anche con modalita' telematiche).  Il  colloquio
puo' essere sostenuto anche  in  lingua  inglese.  In  tal  caso  nel
colloquio e' compresa  la  verifica  della  conoscenza  della  lingua
italiana. 
    Posti riservati: n. 1 senza  borsa  (delle  due  complessivamente
disponibili). 
    In assenza di candidati stranieri idonei, i posti non  utilizzati
verranno impiegati nella graduatoria degli eventuali idonei su  posti
non riservati. 
    Posti in soprannumero  per  cittadini  non  comunitari  residenti
all'estero (senza borsa): n. 1  senza  borsa  (borsisti  del  governo
italiano o del governo di appartenenza). 
    I candidati stranieri devono inviare, insieme alla documentazione
richiesta per la partecipazione al concorso, pena la decadenza: 
    curriculum vitae et studiorum; 
    titoli; 
    un elaborato che illustri: a)  gli  interessi  scientifici  e  le
motivazioni a svolgere il corso di dottorato; b) una proposta  di  un
progetto di ricerca, redatto secondo l'allegato 1. 
    Ciascun candidato potra' svolgere  la  prova  scritta  in  lingua
italiana o in lingua inglese. 
    La valutazione dei titoli sara' pubblicata prima della correzione
della prova scritta presso la sede del concorso. 
    Le prove d'esame si svolgeranno secondo il seguente calendario: 
    prova scritta: 3 novembre 2011 - ore: 9; 
    prova orale: 4 novembre 2010 - ore: 9. 
    Sede: Dipartimento di chimica - Facolta' di scienze  matematiche,
fisiche e naturali, viale dell'Ateneo Lucano, 10 - Potenza. 
  4)        Architecture        and        urban        phenomenology
http://www.unibas.it/international%5Fphd%5Farchitecture. 
    Struttura proponente: 
    Dipartimento di architettura, pianificazione e infrastrutture  di
trasporto - DAPIT; 
    Coordinatore:       prof.       Antonio       Conte       e-mail:
antonio.conte@unibas.it; 
    Area scientifica prevalente: 08 Ingegneria civile e  architettura
- Internazionale. 
    Sedi consorziate:  Hochschule  Bremen  -  University  of  Applied
Sciences (HS-Bremen), Germania;  Univerdidad  Politecnica  de  Madrid
(UPM), Spagna, Universidade  Tecnica  de  Lisboa  (UTL),  Universita'
degli studi di Salerno. 
    Tematiche di ricerca: 
    1) scienze dell'architettura e del progetto; 
    2) scienze della rappresentazione e del rilievo dell'architettura
e del paesaggio; 
    3) storia dell'architettura. 
    Titoli  richiesti  per  l'ammissione:  laurea  in   architettura,
ingegneria civile, ingegneria  edile,  ingegneria  edile-architettura
(vecchio  ordinamento);  laurea  specialistica/magistrale  3/S,  4/S,
10/S, LM-03, LM-04, LM-23. 
    A)  Modalita'  di  ammissione:  valutazione  titoli,  valutazione
elaborato e prova orale, nel corso della  quale  si  procedera'  alla
verifica della  conoscenza  della  lingua  straniera  a  scelta  tra:
inglese, francese, spagnolo, portoghese, tedesco. 
    I  candidati  devono  allegare,   insieme   alla   documentazione
richiesta per la partecipazione al concorso, pena la decadenza: 
    curriculum vitae et studiorum; 
    titoli e pubblicazioni; 
    un elaborato che illustri: a)  gli  interessi  scientifici  e  le
motivazioni a svolgere il corso di dottorato; b) una proposta  di  un
progetto di ricerca, sviluppata secondo i  temi  specificati  per  il
dottorato in Architecture and Urban  Phenomenology,  redatto  secondo
l'allegato 1. 
    Posti ordinari: n. 4. 
    Posti con borsa : n. 2 (n. 1 fondi MiUR, n. 1 fondi ateneo). 
    Posti senza borsa n. 2. 
    B)  Modalita'  di  ammissione  riservata  a  candidati  residenti
all'estero  e  per  i  candidati  che  partecipano   sui   posti   in
soprannumero ad essi  riservati:  Valutazione  titoli,  elaborato  ed
eventuale colloquio (anche con modalita' telematiche).  Il  colloquio
puo' essere sostenuto anche  in  lingua  inglese.  In  tal  caso  nel
colloquio e' compresa  la  verifica  della  conoscenza  della  lingua
italiana. 
    Posti riservati: n. 1 senza borsa (dei due posti disponibili). 
    Posti in soprannumero  per  cittadini  non  comunitari  residenti
all'estero: n. 1 senza borsa (borsisti del  governo  italiano  o  del
governo di appartenenza). 
    I candidati stranieri devono inviare, insieme alla documentazione
richiesta per la partecipazione al concorso, pena la decadenza: 
    curriculum vitae et studiorum; 
    titoli; 
    un elaborato che illustri: a)  gli  interessi  scientifici  e  le
motivazioni a svolgere il corso di dottorato; b) una proposta  di  un
progetto di ricerca, sviluppata secondo i  temi  specificati  per  il
dottorato in Architecture and Urban Phenomenology e  redatto  secondo
l'allegato 1. 
    Ciascun candidato potra' svolgere  la  prova  scritta  in  lingua
italiana o in lingua  inglese  o  in  lingua  spagnola  o  in  lingua
tedesca. 
    I candidati devono, obbligatoriamente, specificare nella  domanda
il curriculum prescelto tra quelli sopra riportati ai punti 1), 2)  e
3) e, obbligatoriamente, allegare alla domanda i documenti richiesti. 
    La valutazione dei titoli  sara'  pubblicata  prima  della  prova
orale presso la sede del concorso. 
    Le prove d'esame si svolgeranno secondo il seguente calendario: 
    affissione risultato. Valutazione titoli ed  elaborato  c/o  sede
concorso: 3 novembre 2011 - ore 17; 
    prova orale: 4 novembre 2011 - ore: 9,30. 
    Sede: Universita'  degli  studi  della  Basilicata,  Facolta'  di
architettura, via Lazazzera, Matera. 
  5)  Matematica  e  informatica  «Pitagora  di   Samo»/International
Doctoral Seminar «Pythagoras of Samos». 
    Struttura proponente: 
    Dipartimento di matematica  e  informatica  -  Universita'  degli
studi della Basilicata; 
    Coordinatore:      prof.       Dragomir       Sorin       e-mail:
sorin.dragomir@unibas,it; 
    Area   scientifica   prevalente:   01   Scienze   matematiche   e
informatiche. 
    Sedi consorziate: Universita' di Bucarest Romania -  Istituto  di
matematica «Simion Stoilow» dell'Accademia Romena Bucarest Romania  -
Universita' «Francois Rabelais» Tours Francia. 
    Tematiche di ricerca: 
    1) geometria differenziale e analisi complessa in piu' variabili; 
    2) basi di dati, interoperabilita' dei sistemi informativi; 
    3) ingegneria del software; 
    4) grafica tridimensionale; 
    5) informatica teorica; 
    6) analisi numerica; 
    7) analisi matematica (Equazioni alle derivate parziali); 
    8) analisi non lineare; 
    9) termodinamica, relativita' generale e cosmologia; 
    10) algebra non commutativa; 
    11) calcolo delle probabilita' e statistica matematica. 
    Titoli richiesti per l'ammissione: laurea in matematica,  fisica,
informatica,  ingegneria   informatica,   scienze   dell'informazione
(vecchio ordinamento); laurea specialistica/magistrale in matematica,
fisica, informatica, ingegneria informatica. 
    A) Modalita' di ammissione: valutazione titoli, prova  scritta  e
prova orale, nel corso della quale si procedera' alla verifica  della
conoscenza della lingua straniera inglese. 
    I  candidati  devono  allegare,   insieme   alla   documentazione
richiesta per la partecipazione al concorso, pena la decadenza: 
    curriculum vitae et studiorum; 
    titoli; 
    pubblicazioni. 
    Posti ordinari: n. 4. 
    Posti con borsa : n. 2 (n. 1 fondi ateneo; n.  1  fondi  progetto
Regione Basilicata: «Tecnologie innovative per l'integrazione di dati
e servizi in ambito di cooperazione  applicativa».  (La  borsa  fondi
progetto Regione Basilicata e' relativa alla tematica «Basi di  dati,
interoperabilita' dei sistemi informativi»). 
    Posti senza borsa: n. 2. 
    I candidati devono, obbligatoriamente, specificare nella  domanda
la tematica prescelta tra quelle sopra riportate ai punti 1), 2), 3),
4), 5), 6), 7), 8), 9), 10), 11). 
    Ciascun candidato potra' svolgere  la  prova  scritta  in  lingua
italiana o in lingua inglese. 
    Posti in soprannumero riservati a cittadini stranieri nell'ambito
di  accordi  internazionali  con  l'Universita'  degli  studi   della
Basilicata: n. 1. 
    Programma Europeo Erasmus Mundus «Eurasian University network for
International Cooperation  in  Earthquakes»  (EU-NICE).  Il  Progetto
EU-NICE e'  finanziato  dalla  Commissione  europea  nell'ambito  del
programma Erasmus  Mundus  Action  2.  -  Partnership.  Il  Programma
Erasmus Mundus e'  un  programma  di  mobilita'  e  cooperazione  nel
settore dell'istruzione superiore  volto  a  migliorare  la  qualita'
dell'istruzione superiore  europea,  promuovere  l'Unione  europea  a
livello   mondiale   come   centro   di    eccellenza    nel    campo
dell'apprendimento, promuovere la comprensione  culturale  attraverso
la cooperazione con Paesi terzi e favorire lo sviluppo di Paesi terzi
nel settore dell'Istruzione  superiore.  Il  progetto  e'  coordinato
dall'Universita'  di  Roma  «La  Sapienza»  e   l'Universita'   della
Basilicata vi  partecipa  in  qualita'  di  istituzione  partner.  Il
progetto prevede la mobilita' ed il finanziamento della mobilita'  di
studenti provenienti dai  seguenti  Paesi:  Afghanistan,  Bangladesh,
China, Nepal, Pakistan, Thailand, Bhutan, India, Indonesia, Malaysia,
Maldives, North Korea, Philippines, Sri Lanka. Gli  studenti  saranno
selezionati dall'Universita' coordinatrice del progetto  ed  iscritti
presso l'Universita' degli studi della Basilicata. 
    La pubblicazione della valutazione titoli sara' effettuata  prima
della correzione della prova scritta presso la sede del concorso. 
    Le prove d'esame si svolgeranno secondo il seguente calendario: 
    prova scritta: 27 ottobre 2011 - ore: 9,30; 
    prova orale: 28 ottobre 2011 - ore: 10. 
    Sede: Dipartimento matematica e informatica - Aula 39 - 3°  piano
facolta'  di  scienze  matematiche,  fisicihe   e   naturali,   viale
dell'Ateneo Lucano, 10 - Potenza. 
    La pubblicazione delle date e delle sedi delle prove  d'esame  ha
valore legale di notifica a tutti gli effetti di legge ed i candidati
dovranno   presentarsi,   muniti   di   un   valido   documento    di
riconoscimento, senza  alcun  preavviso,  nelle  date  e  nelle  sedi
specificate per ciascun concorso. 
    Il numero dei posti con borse di studio, indicato per il corso di
dottorato  di  ricerca  di  cui  al  presente  bando,  potra'  essere
aumentato a seguito di ulteriori  finanziamenti  da  parte  di  altri
atenei  e/o  soggetti  estranei  all'amministrazione   universitaria,
purche' comunicate dai finanziatori entro il termine di scadenza  del
bando e/o il relativo  atto  convenzionale  sia  stipulato  entro  il
termine di scadenza del bando. 
    Le borse di  studio  eventualmente  finanziate  da  enti  esterni
vengono  assegnate   subordinatamente   alla   sottoscrizione   della
Convenzione tra l'ateneo e l'ente finanziatore. 
    Il numero delle borse potra' altresi' essere aumentato a  seguito
di eventuali finanziamenti e/o cofinanziamenti provenienti  dall'U.E.
ovvero dal MiUR. 
    L'eventuale aumento del numero delle borse di studio  sara'  reso
noto sul sito  Web  dell'Universita'  degli  studi  della  Basilicata
all'indirizzo: http://www.unibas.it/ateneo/dottorati_ricerca.asp. 
    Il numero minimo di ammessi a ciascun corso di dottorato non puo'
essere inferiore a tre (art.  2,  comma  2  decreto  ministeriale  n.
224/1999). Saranno pertanto attivati i soli corsi di  dottorato  che,
espletati i relativi concorsi, abbiano prodotto un numero  minimo  di
tre iscritti. 
    Eventuali e  successive  modifiche  e/o  integrazioni  al  bando,
verranno    pubblicate,    esclusivamente,    sul    sito    internet
dell'Universita'  degli   studi   della   Basilicata   all'indirizzo:
http://www.unibas.it/ateneo/dottorati_ricerca.asp. 

        
      
                               Art. 2 
 
 
                               Accesso 
 
 
    1. Possono presentare domanda di partecipazione  ai  concorsi  di
ammissione ai corsi di dottorato di ricerca afferenti alla scuola  di
dottorato di ricerca dell'Universita' degli  studi  della  Basilicata
come riportati al precedente art. 1, senza limitazioni di eta', sesso
e cittadinanza (italiani, comunitari  e  non  comunitari),  coloro  i
quali siano in possesso di uno dei seguenti titoli di studio: 
    laurea specialistica/magistrale; 
    diploma di laurea vecchio ordinamento, conseguito  ai  sensi  dei
precedenti ordinamenti didattici (il cui corso  legale  abbia  durata
almeno quadriennale); 
    titolo   accademico   conseguito   all'estero,    preventivamente
riconosciuto  dalle  autorita'  accademiche,  anche  nell'ambito   di
accordi interuniversitari di cooperazione e mobilita'. 
    Per i dottorati per i quali sono richiesti specifici  diplomi  di
laurea, si fa rinvio  alle  schede  di  ciascun  dottorato  riportate
all'art. 1 del presente bando. 
    Non possono presentare domanda di partecipazione coloro  i  quali
siano in possesso soltanto della laurea di durata triennale. 
    2. I cittadini stranieri in possesso di titolo accademico  estero
che  non  sia  stato  gia'  dichiarato  equipollente  ad  una  laurea
italiana,  dovranno  farne  espressa  richiesta  nella   domanda   di
partecipazione al concorso. Il collegio dei docenti del dottorato  di
ricerca  interessato   deliberera'   sull'equipollenza   del   titolo
accademico conseguito all'estero, ai  soli  fini  dell'ammissione  al
concorso del dottorato prescelto. In questo caso i candidati dovranno
allegare i documenti utili al fine  di  consentire  al  collegio  dei
docenti la dichiarazione di equipollenza in parola, previo esami  dei
titoli presentati dal candidato, tra cui, obbligatoriamente: 
    il certificato di laurea con esami e votazioni; 
    originale del titolo accademico estero, corredato  da  traduzione
ufficiale in  lingua  italiana,  legalizzazione  e  dichiarazione  di
valore. 
    La dichiarazione di valore deve  essere  eseguita  a  cura  delle
rappresentanze diplomatiche italiane nel Paese in cui  il  titolo  e'
stato conseguito. Da tale dichiarazione di  valore  dovra'  risultare
che  il  titolo  di  studio  posseduto  e'  valido   nel   Paese   di
conseguimento per l'iscrizione ad  un  corso  accademico  analogo  al
dottorato di ricerca. 
    I documenti devono essere tradotti e legalizzati dalle competenti
rappresentanze diplomatiche o consolari italiane  del  paese  al  cui
ordinamento appartenga l'istituzione che lo ha rilasciato. 
    I candidati  in  possesso  di  titolo  estero,  che  non  possano
consegnare la documentazione richiesta prima  del  concorso,  saranno
ammessi con riserva. In tal caso, la documentazione prescritta dovra'
essere consegnata prima della immatricolazione al corso di dottorato. 
    Le medesime disposizioni riportate al precedente comma 2  valgono
per i cittadini italiani in possesso di titolo accademico  conseguito
all'estero, che non sia stato gia'  dichiarato  equipollente  ad  una
laurea italiana. 
    I titoli accademici conseguiti presso le universita'  consorziate
sono riconosciuti d'ufficio. 
    I  candidati  che  alla  data  di  scadenza  non  abbiano  ancora
conseguito il  titolo  accademico  che  da'  diritto  all'ammissione,
dovranno dichiarare nella domanda, sotto la propria  responsabilita',
che detto titolo sara' conseguito entro il giorno precedente a quello
previsto per la prima prova di ammissione al corrispondente dottorato
di ricerca. In tal caso, l'ammissione verra' disposta «con  riserva».
I candidati saranno tenuti  a  presentare  all'ufficio,  ovvero  alla
commissione giudicatrice, pena la decadenza, il relativo  certificato
di conseguimento del titolo, ovvero la dichiarazione  sostitutiva  di
certificazione (ai sensi del decreto del Presidente della  Repubblica
n. 445/2000), il giorno dello svolgimento della prima prova. 
    Sono richiesti, inoltre: 
      conoscenza  di  una  lingua  straniera,  come  specificato  per
ciascun corso di dottorato ( v. art. 1). 
    Possono presentare  domanda  di  partecipazione  ai  concorsi  di
ammissione ai corsi di dottorato di ricerca, oltre che  per  i  posti
ordinari, i cittadini non comunitari borsisti del governo italiano  o
del governo di appartenenza.  Qualora  siano  risultati  idonei  sono
ammessi al dottorato, anche in soprannumero senza borsa di  studio  e
nel numero massimo indicato per ciascun concorso. Allo scadere  della
borsa tali candidati rimangono in soprannumero fino alla  conclusione
del dottorato; 
      gli studenti che  copriranno  i  posti  presso  le  Universita'
consorziate saranno selezionati presso le  universita'  in  cui  essi
intendono iscriversi, secondo le modalita' in vigore in  ciascuna  di
esse. I nominativi dei dottorandi saranno comunicati  all'Universita'
degli studi della Basilicata, sede amministrativa del dottorato.  Gli
studenti iscritti presso  le  universita'  consorziate  verseranno  i
contributi, ove previsti, presso  tali  sedi  e  sono  esonerati  dal
pagamento dei contributi per l'accesso e la  frequenza  ai  corsi  di
dottorato  di  ricerca  presso  l'Universita'   degli   studi   della
Basilicata; 
      sono garantite le pari opportunita' tra  uomini  e  donne  come
previsto dalla legge 10 aprile  1991,  n.  125  e  dall'art.  57  del
decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 e successive modificazioni. 
    L'universita'  puo'  escludere,   in   qualsiasi   momento,   con
provvedimento motivato, i candidati che risultino privi dei requisiti
richiesti. 

        
      
                               Art. 3 
 
 
   Procedure di presentazione delle domande e termini di scadenza 
 
 
    Per presentare domanda di partecipazione al concorso il candidato
deve utilizzare esclusivamente il  servizio  on  line  visibile  alla
pagina di internet: http://www.unibas.it/ateneo/dottorati_ricerca.asp
che sara' attivo dal giorno 30 settembre 2011. 
    Il candidato, pena l'esclusione dal concorso medesimo, deve: 
    registrarsi inserendo i propri dati anagrafici e premere INVIA! 
    il  sistema  attribuira'   automaticamente   una   password   che
consentira' di accedere successivamente al sistema per  compilare  la
domanda (nonche' accedere alla propria domanda fino al momento  della
chiusura definitiva della stessa ed all'invio telematico); 
    compilare in ogni parte la domanda; 
    qualora il corso di dottorato preveda la scelta della tematica, i
candidati   dovranno   indicare,   obbligatoriamente,   la   tematica
prescelto; 
    effettuare il versamento del contributo di € 30,00 sul bollettino
di c/c postale n. 111856 intestato a: Universita' degli  studi  della
Basilicata - 85100 Potenza, causale del versamento: «Contributo esame
di ammissione concorso dottorato di ricerca XXVII ciclo», per ciascun
concorso cui si intende partecipare. 
    I candidati che intendono concorrere per piu' corsi di  dottorato
dovranno presentare un numero equivalente di domande e  per  ciascuna
domanda effettuare il versamento  del  contributo  di  iscrizione  di
€ 30,00. Tale contributo non verra' in ogni caso rimborsato. 
    La procedura elettronica relativa alla compilazione della domanda
di partecipazione sara' automaticamente chiusa alle ore 12 del giorno
20 ottobre 2011. Dopo tale data non sara' piu'  possibile  presentare
domanda di partecipazione. 
    In caso di difficolta' per la registrazione  on  line  contattare
l'Ufficio ricerca e relazioni internazionali - Settore  dottorati  di
ricerca Universita' degli  studi  della  Basilicata  dal  lunedi'  al
venerdi' dalle ore 9 alle ore 11 - tel. 0971/202373-202198 -  e-mail:
settoredottorati@unibas.it. 
    Dopo la compilazione  elettronica  della  domanda,  il  candidato
dovra': 
    stampare la scheda riepilogativa  della  domanda  STAMPA  Domanda
entro il termine perentorio del giorno 20 ottobre 2011, ore 12; 
    stampare il modello di  autocertificazione  del  reddito;  STAMPA
Autocertificazione reddito personale; 
    cliccare  su  FINE  per  procedere  all'invio  telematico   della
domanda; 
    firmare la domanda stampata precedentemente; 
    compilare e firmare il  modello  di  autocertificazione  stampato
precedentemente; 
    SPEDIRE i seguenti documenti: 
    1) la scheda riepilogativa della domanda debitamente firmata; 
    2) il modello di autocertificazione del reddito; 
    3) la ricevuta di versamento del contributo di € 30,00; 
    4) ogni altra documentazione richiesta per  la  partecipazione  a
ciascun corso, come indicato nelle singole schede di dottorato di cui
al precedente art. 1. 
    Mediante una delle seguenti modalita': 
      POSTA  RACCOMANDATA  A.R.  o  tramite   agenzie   di   recapito
autorizzate indirizzata  «Al  rettore  dell'Universita'  degli  studi
della Basilicata -  Ufficio  ricerca  e  relazioni  internazionali  -
Settore  dottorati  di  ricerca»,  via  Nazario  Sauro,  85  -  85100
Potenza». La busta dovra' obbligatoriamente  riportare  la  dicitura:
«Domanda di partecipazione al dottorato di ricerca in ............. -
XXVII  ciclo»  (precisare  il  nome  del  dottorato  cui  si  intende
partecipare); 
      CONSEGNA A MANO - Ufficio protocollo ed archivio - Palazzo  del
rettorato, via Nazario Sauro,  85-  85100  Potenza,  dal  lunedi'  al
venerdi' dalle ore 9 alle ore 12. La busta  dovra'  obbligatoriamente
riportare la dicitura: «Domanda di  partecipazione  al  dottorato  di
ricerca in ................ - XXVII ciclo»  (precisare  il  nome  del
dottorato cui si intende partecipare). 
    Per ragioni organizzative, la domanda e gli allegati, debitamente
firmati e la ricevuta del versamento di € 30,00, dovranno  pervenire,
pena l'esclusione,  all'Universita'  degli  studi  della  Basilicata,
entro e non oltre le ore 12 del giorno 21 ottobre 2011. 
    Per il rispetto del termine predetto, ai fini  della  spedizione,
NON FA FEDE IL TIMBRO POSTALE, MA LA DATA  DI  ARRIVO  PRESSO  QUESTA
UNIVERSITA'. 
    Non saranno prese in considerazione le domande pervenute oltre il
termine delle ore  12  del  giorno  21  ottobre  2011,  anche  se  la
procedura di inserimento  on  line  e'  stata  perfezionata  entro  i
termini di scadenza di cui al comma 1 del presente articolo,  nonche'
le domande pervenute prive  di  sottoscrizione,  ovvero  prive  della
documentazione prescritta. In caso di spedizione a  mezzo  posta,  il
concorrente si assume tutti i rischi di recapiti tardivi. 
    Ai sensi dell'art. 20 della legge  5  febbraio  1992,  n.  104  i
candidati  portatori  di  handicap  possono  far  richiesta,  se   lo
ritengano opportuno, di appositi ausili e/o tempi aggiuntivi  per  lo
svolgimento della prova concorsuale. A questo scopo e' necessario che
alleghino   alla   domanda   di   partecipazione   al   concorso   la
certificazione medica attestante la validita' della richiesta. 
    Non saranno ammesse domande non compilate  secondo  quanto  sopra
indicato  ed  i  candidati  saranno  automaticamente  esclusi   dalla
selezione. 
    L'amministrazione universitaria non assume alcuna responsabilita'
in caso di  dispersione  di  comunicazioni,  dipendente  da  inesatte
indicazioni della residenza e del recapito da parte dell'aspirante  o
da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento degli stessi,
ne' per eventuali  disguidi  postali  o  telegrafici  non  imputabili
all'amministrazione stessa. 

        
      
                               Art. 4 
 
 
                         Prove di ammissione 
 
 
    L'esame di ammissione  al  corso  di  dottorato,  finalizzato  ad
accertare l'attitudine del candidato  alla  ricerca  scientifica,  e'
sostenuto di fronte alla commissione giudicatrice.  Le  procedure  di
valutazione comparativa si svolgeranno  secondo  una  delle  seguenti
modalita': 1) prova scritta e prova orale; 2) valutazione dei titoli,
prova scritta e prova orale; 3) valutazione elaborato e prova  orale;
4) valutazione titoli, valutazione elaborato e prova orale. Nel  caso
in cui non sia prevista la  prova  scritta  (modalita'  3  o  4),  il
candidato deve inviare, insieme alla documentazione richiesta per  la
partecipazione al concorso di ammissione ed entro la data di scadenza
dello stesso bando pena la decadenza dal concorso, un  elaborato  che
illustri: a) gli interessi scientifici e le motivazioni a svolgere il
corso di dottorato, b)  una  proposta  di  un  progetto  di  ricerca.
L'elaborato dovra' avere un numero totale di caratteri come  indicato
nel bando di concorso e puo' essere redatto anche in una delle lingue
straniere indicate nel bando. 
    La prova orale comprende la verifica della conoscenza  di  almeno
una lingua straniera, secondo le indicazioni contenute nel bando. 
    L'esame di ammissione puo' essere sostenuto anche  in  una  delle
lingue straniere indicate nel bando;  in  tal  caso  la  prova  orale
comprende la verifica della conoscenza della lingua italiana. 
    Le modalita' delle prove di  ammissione,  stabilite  per  ciascun
dottorato e le date delle prove sono indicate nelle singole schede di
dottorato di cui all'art. 1 del presente bando. 
    La pubblicazione delle date e delle sedi delle prove concorsuali,
fissate per ciascun corso  di  dottorato  di  ricerca  come  indicate
all'art. 1 del presente bando, ha valore legale di notifica  a  tutti
gli effetti di legge ed i candidati dovranno presentarsi,  muniti  di
un valido documento di riconoscimento, senza alcun preavviso,  presso
la sede, nel giorno e nell'ora indicata. 
    L'assenza  del  candidato  sara'  considerata  come  rinuncia  al
concorso, quale ne sia la causa. 
    Qualora impedimenti di  qualsiasi  natura  non  consentissero  il
rispetto del calendario indicato, l'amministrazione rendera' note  le
eventuali  variazioni  per  via  telematica  all'indirizzo  internet:
http://www.unibas.it/ateneo/dottorati_ricerca.asp. 
    Tutti i  candidati  sono  ammessi  al  concorso  con  riserva  di
accertamento dei requisiti previsti dal bando. 
    L'amministrazione potra' pertanto disporre in ogni  momento,  con
provvedimento motivato, l'esclusione dei  candidati  dalla  procedura
selettiva o dal corso di dottorato di ricerca. 

        
      
                               Art. 5 
 
 
                      Commissioni giudicatrici 
 
 
    Le  commissioni  giudicatrici  dei  concorsi  per  gli  esami  di
ammissione a ciascun corso di dottorato di ricerca sono nominate  con
decreto rettorale e costituite da tre  componenti  e  due  supplenti,
scelti tra professori e  ricercatori  universitari  di  ruolo,  anche
facenti parte del collegio dei  docenti,  specificamente  qualificati
nelle discipline attinenti alle aree scientifiche a cui si  riferisce
il corso, cui possono essere aggiunti non piu' di due esperti,  anche
stranieri, scelti nell'ambito di enti e strutture pubbliche e private
di ricerca che finanziano o concorrono alle attivita' del corso. 
    Le commissioni potranno essere costituite, per ciascun  corso  di
dottorato, secondo quanto previsto dal regolamento della scuola e dei
corsi di dottorato e dalle rispettive convenzioni. 
    Le singole commissioni verranno pubblicate, dopo la scadenza  del
bando,        al         seguente         indirizzo         internet:
http://www.unibas.it/ateneo/dottorati_ricerca.asp. 
    Ogni  commissione,  per  la  valutazione  di  ciascun  candidato,
dispone al massimo di 60 punti per la prova orale, 60  punti  per  la
prova scritta, trenta punti per  la  valutazione  dell'elaborato.  La
commissione dispone dei soli punti con riferimento alla modalita'  di
ammissione prevista per ciascun dottorato come indicato nelle singole
schede di cui al precedente art. 1 del bando. 
    La prova orale e la prova scritta si  intendono  superate  se  il
candidato avra' riportato un  punteggio  non  inferiore  a  42/60  in
ciascuna  di  esse.  Per  l'elaborato,  ove  previsto,  deve   essere
riportato un punteggio non inferiore a 21/30. 
    Le prove di esame vertono sugli argomenti oggetto  del  corso  di
dottorato. 
    Per i residenti  all'estero  che  concorrono  su  posti  ad  essi
riservati e per i cittadini extracomunitari che concorrono  su  posti
in soprannumero  ad  essi  riservati,  le  procedure  di  valutazione
consistono nella valutazione dei titoli e  dell'elaborato  ed  in  un
eventuale colloquio, anche per via telematica con procedure  atte  ad
identificare il candidato. Il colloquio puo' essere  sostenuto  anche
in una delle lingue straniere indicate nel bando;  in  tal  caso  nel
colloquio e' compresa  la  verifica  della  conoscenza  della  lingua
italiana. La commissione dispone di trenta punti per  la  valutazione
dei titoli, trenta punti per la valutazione dell'elaborato e sessanta
punti per l'eventuale colloquio. Il colloquio si intende superato  se
il candidato avra' riportato un punteggio non inferiore a 42/60. 
    L'elenco dei candidati ammessi a sostenere  la  prova  successiva
alla valutazione degli eventuali titoli e/o dell'eventuale  elaborato
e l'elenco dei candidati ammessi  alla  prova  orale  dopo  la  prova
scritta, sara' reso  pubblico  mediante  affissione  nella  sede  del
concorso,  all'Albo  ufficiale  dell'Universita'  degli  studi  della
Basilicata   e   per    via    telematica    sul    sito    internet:
http://www.unibas.it/ateneo/dottorati_ricerca.asp.  La  pubblicazione
del suddetto elenco e la comunicazione del  punteggio  ha  valore  di
notifica a tutti gli effetti. 
    I candidati inseriti negli elenchi degli ammessi  alla  selezione
sono tenuti a presentarsi, senza alcun altro  avviso,  muniti  di  un
valido documento di riconoscimento, nelle date e presso  la  sede  di
esame secondo il calendario indicato nelle singole schede per ciascun
corso di dottorato (art. 1 del bando). 
    Espletate  le  prove  concorsuali,  la  commissione  compila   la
graduatoria generale di merito,  sulla  base  della  somma  dei  voti
riportati da ciascun candidato nelle singole prove. 
    Qualora lo richieda la specificita' dei temi di ricerca previsti,
le graduatorie possono  essere  differenziate  per  ciascun  tema  di
ricerca. 
    Gli studenti appartenenti alle sedi consorziate straniere saranno
ammessi  secondo  quanto  stabilito  dalle  leggi  in  vigore   nelle
rispettive sedi e dalle convenzioni istitutive. 
    Le  graduatorie  saranno  rese  pubbliche   mediante   affissione
all'Albo ufficiale  dell'Universita'  degli  studi  della  Basilicata
nonche'     per     via     telematica     sul     sito     internet:
http://www.unibas.it/ateneo/dottorati_ricerca.asp. 
    Al medesimo sito sara' inoltre pubblicato l'elenco degli  ammessi
in soprannumero. 
    Non saranno inviate comunicazioni a domicilio. 

        
      
                               Art. 6 
 
 
                             Ammissione 
 
 
    I  candidati  saranno  ammessi  ai  corsi  secondo  l'ordine   di
graduatoria fino alla  concorrenza  del  numero  dei  posti  messi  a
concorso per ciascun corso di dottorato. 
    Ai primi posizionatisi in graduatoria viene conferita la borsa di
studio, fino alla concorrenza del  numero  di  borse  disponibili.  A
parita' di merito prevale la valutazione della  situazione  economica
determinata ai sensi del decreto del  Presidente  del  Consiglio  dei
Ministri 30 aprile 1997 e 9 aprile 2001. 
    In caso di rinuncia, di mancata o tardiva accettazione che dovra'
essere espressa entro il termine di cinque giorni dalla comunicazione
via          telematica          sul          sito          internet:
http://www.unibas.it/ateneo/dottorati_ricerca.asp   dell'esito    del
concorso,  o,  nel  caso  di  dichiarazioni  mendaci,   subentreranno
altrettanti candidati secondo l'ordine della graduatoria. 
    Nel caso in cui il  candidato  e'  collocato  utilmente  in  piu'
graduatorie dovra' esercitare opzione per un solo corso di dottorato. 
    In caso di mancata assegnazione di posti riservati  ai  residenti
all'estero, tali  posti  potranno  essere  messi  a  disposizione  di
eventuali idonei  su  posti  non  riservati.  In  caso  di  dottorato
istituito  in  consorzio   con   atenei   stranieri,   gli   studenti
appartenenti alle sedi consorziate  saranno  ammessi  secondo  quanto
stabilito dalle  leggi  in  vigore  nelle  rispettive  sedi  e  dalle
convenzioni istitutive. 
    I cittadini non  comunitari  e  gli  assegnisti  di  ricerca  che
abbiano partecipato al concorso sui posti  in  soprannumero,  qualora
risultati idonei, saranno ammessi in soprannumero e  senza  borsa  di
studio al corso  di  dottorato  di  ricerca,  nel  limite  dei  posti
indicati per ciascun concorso. 
    I  posti  in  soprannumero  non  assegnati  non  possono   essere
riattribuiti ad eventuali idonei su posti non riservati. 
    Il pubblico dipendente ammesso ai corsi di dottorato  di  ricerca
e' collocato, a domanda,  in  congedo  straordinario  per  motivi  di
studio senza assegni per il periodo di durata del corso ed usufruisce
della borsa di studio ove ricorrano le condizioni richieste. In  caso
di ammissione a corsi di dottorato di ricerca senza borsa di  studio,
o di rinuncia a questa,  l'interessato  in  aspettativa  conserva  il
trattamento economico, previdenziale e di quiescenza in godimento  da
parte dell'amministrazione pubblica presso la quale e' instaurato  il
rapporto di lavoro. Qualora, dopo il conseguimento del  dottorato  di
ricerca, il rapporto di lavoro con l'amministrazione  pubblica  cessi
per volonta' del dipendente nei due anni  successivi,  e'  dovuta  la
ripetizione degli importi corrisposti (ai sensi del  secondo  periodo
dell'art. 52, comma 57, legge n. 448 del 28 dicembre 2001). 
    I dottorandi ammessi ad  un  dottorato  di  ricerca  che  abbiano
fruito in precedenza, anche per un  solo  anno,  di  altre  borse  di
studio per dottorato di ricerca,  non  possono  fruirne  una  seconda
volta. 
    L'iscrizione ad un corso di dottorato non e' compatibile  con  la
contemporanea iscrizione ad un  altro  corso  universitario  (laurea,
laurea magistrale, master, scuola di specializzazione, dottorato). 
    Gli iscritti ad una scuola  di  specializzazione  ed  ammessi  al
dottorato di ricerca hanno l'obbligo di sospenderne la frequenza  fin
dall'inizio e per tutta la durata del corso di dottorato. 

        
      
                               Art. 7 
 
 
                             Iscrizione 
 
 
    La  modulistica  per   l'iscrizione   (domanda   di   iscrizione,
autocertificazioni, domanda  per  l'adeguamento  dei  contributi)  e'
reperibile  sul  sito   internet   dell'universita',   all'indirizzo:
http://www.unibas.it/ateneo/dottorati_ricerca.asp. 
    Dopo l'approvazione degli atti del concorso, saranno consultabili
le   graduatorie   dei   vincitori   sul   medesimo   sito   internet
dell'universita',                                      all'indirizzo:
http://www.unibas.it/ateneo/dottorati_ricerca.asp. 
    I vincitori, entro il termine perentorio di cinque  giorni,  pena
la decadenza, che decorre dalla data di pubblicazione del decreto  di
approvazione degli atti, dovranno formalizzare l'iscrizione al I anno
mediante la consegna all'Ufficio ricerca e relazioni internazionali -
Settore dottorati di ricerca -  dell'Universita'  degli  studi  della
Basilicata, dei seguenti documenti: 
    1) domanda di iscrizione al I anno; 
    2) marca da bollo da € 14,62; 
    3) fotocopia del documento d'identita', debitamente firmata; 
    4) ricevuta di versamento della prima  rata  del  contributo  per
l'accesso e la frequenza ai corsi di dottorato  di  ricerca,  pari  a
€ 450,15  da  effettuarsi  sul  c/c  postale  n.   111856   intestato
all'Universita' degli studi della Basilicata, con l'indicazione della
causale; 
    5) 2 foto formato tessera; 
    6) dichiarazione sostitutiva di  certificazione  e  dichiarazione
sostitutiva dell'atto di notorieta', rese ai sensi degli articoli  46
e 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n.
445, che attesti il possesso diploma di laurea con relativa votazione
ed indicazione della data e  dell'Universita'  presso  cui  e'  stata
conseguita, ovvero per i cittadini stranieri titolo  equipollente  in
originale con traduzione legalizzata; 
    7) dichiarazione di non essere iscritto ad altro corso di  studi,
ovvero l'impegno a sospenderne la frequenza nel caso di iscrizioni  a
corsi   di   laurea,   laurea   magistrale,   master,    scuola    di
specializzazione prima dell'inizio del corso di dottorato; 
    8) dichiarazione  di  non  essere  iscritto  e  l'impegno  a  non
iscriversi, contestualmente, ad altro corso di dottorato di ricerca; 
    9) domanda per l'adeguamento del  pagamento  dei  contributi  per
condizione economica, unitamente alla certificazione ISEE, per coloro
che intendono  avvalersi  della  riduzione  dei  contributi  (se  non
presentata unitamente alla domanda). 
    Coloro che risultino vincitori della borsa di studio ed intendono
fruirne sono tenuti, altresi', a produrre le seguenti dichiarazioni: 
    di non aver fruito in precedenza anche per un solo anno di  altre
borse di studio per dottorato di ricerca; 
    di impegnarsi a non cumulare la borsa di studio con  altra  borsa
di studio  a  qualsiasi  titolo  conferita,  tranne  che  con  quelle
concesse da istituzioni nazionali o straniere utili ad integrare, con
soggiorni all'estero, l'attivita' di ricerca del dottorato; 
    di impegnarsi a richiedere autorizzazione al collegio dei docenti
in caso di assunzioni di incarichi di lavoro a tempo determinato; 
    certificazione di iscrizione all'INPS; 
    fotocopia del codice fiscale; 
    commutazione ordinativi di pagamento. 
    I cittadini stranieri devono presentare i seguenti documenti: 
    1) certificato di nascita; 
    2) certificato attestante la cittadinanza; 
    3) certificato attestante  il  godimento  dei  diritti  civili  e
politici; 
    4)  certificato  equipollente   al   certificato   generale   del
casellario giudiziale rilasciato  dalla  competente  autorita'  dello
Stato in cui lo straniero e' cittadino. Se risiede in  Italia,  oltre
al certificato anzidetto, deve autocertificare anche la  mancanza  di
condanne penali in Italia; 
    5) permesso di soggiorno  in  corso  di  validita'  (per  i  soli
cittadini non comunitari: i  cittadini  non  appartenenti  all'Unione
europea devono essere in regola con le norme  relative  ai  visti  di
ingresso e permesso di soggiorno); 
    6) diploma originale di laurea con traduzione,  legalizzazione  e
dichiarazione di valore, come indicato al precedente art. 2, punto  2
(per i candidati con titolo estero); 
    7) dichiarazione di essere/non essere titolare di borsa di studio
finanziata dal Ministero affari esteri ovvero dal Governo  del  Paese
di appartenenza. 
    I candidati stranieri sono tenuti al rispetto  delle  «Norme  per
l'accesso degli studenti stranieri ai  corsi  universitari»  triennio
2011-2014,    reperibili    al    seguente    indirizzo     internet:
http://www.studiare-in-italia.it/studentistranieri/5.html. 
    I candidati che intendano rinunciare all'immatricolazione  devono
darne immediata comunicazione scritta, preferibilmente via fax al  n.
0971/54686,allegando fotocopia di un valido documento  di  identita',
affinche' si possa procedere al recupero dei posti. 
    Coloro che non avranno  provveduto  a  regolarizzare  la  propria
iscrizione entro  il  termine  sopra  indicato,  saranno  considerati
rinunciatari ed i posti che risulteranno  vacanti,  saranno  messi  a
disposizione  dei  successivi  candidati   secondo   l'ordine   della
graduatoria. 
    I suddetti candidati dovranno regolarizzare l'iscrizione, secondo
le modalita' di cui al presente articolo, entro e non oltre il giorno
che  sara'   reso   noto   mediante   avviso   sul   sito   internet:
http://www.unibas.it/ateneo/dottorati_ricerca.asp. 
    L'universita' si riserva di  adottare  qualsiasi  mezzo  ritenuto
idoneo al fine  di  accelerare  le  procedure,  per  consentire  agli
studenti subentrati di produrre la documentazione. 
    Nella  domanda  di  immatricolazione  il  candidato  dichiara  di
accettare le condizioni di ammissione previste dal presente  bando  e
dal regolamento della scuola e dei  corsi  di  dottorato  di  ricerca
dell'Universita' degli studi della  Basilicata  emanato  con  decreto
rettorale n. 357 del 3 luglio 2007 e modificato con decreto rettorale
n. 350 del 22 giugno 2010. 

        
      
                               Art. 8 
 
 
                           Borse di studio 
 
 
    Le borse di studio, il cui numero e' indicato per  ciascun  corso
di dottorato al precedente art. 1, sono assegnate previa  valutazione
comparativa del merito e secondo  l'ordine  definito  nella  relativa
graduatoria.  A  parita'  di  merito  prevale  la  valutazione  della
situazione economica determinata ai sensi del decreto del  Presidente
del Consiglio dei Ministri 30 aprile 1997 e 9 aprile 2001. 
    L'importo annuale della borsa e' di € 13.638,47. 
    La durata della borsa di studio e'  pari  all'intera  durata  del
corso. Il pagamento della borsa avviene in rate  posticipate,  previa
attestazione di frequenza rilasciata dal coordinatore del corso. 
    L'importo della borsa di studio e' aumentato per  il  periodo  di
soggiorno all'estero nella misura non inferiore del 50%. Tale periodo
non puo' essere superiore alla meta' dell'intera durata del corso  di
dottorato. 
    In caso di incompatibilita' con  la  contemporanea  fruizione  di
borse  o  contributi  finalizzati   al   sostegno   della   mobilita'
internazionale,  il  dottorando   dovra'   optare   per   una   delle
possibilita'. Nel caso il dottorando e' assegnatario di una borsa  di
dottorato, questi dovra' scegliere  se  utilizzare  la  maggiorazione
della borsa per il periodo  all'estero  o  il  finanziamento  Erasmus
(comunitario ed universitario). In  nessun  caso  i  contributi  sono
cumulabili. 
    In caso di  mancata  corresponsione  di  una  rata,  per  ritardo
dell'inizio dei corsi o per ritardata presentazione dell'attestato di
frequenza, questa verra' cumulata con le rate successive. 
    I dottorandi ammessi ad  un  dottorato  di  ricerca  che  abbiano
fruito in precedenza, anche per un  solo  anno,  di  altre  borse  di
studio per dottorato di ricerca,  non  possono  fruirne  una  seconda
volta. 

        
      
                               Art. 9 
 
 
                             Contributi 
 
 
    L'ammontare della contribuzione per l'anno  accademico  2011/2012
e' stabilito in € 1.350,46 annui. Detta contribuzione copre  tutti  i
costi dei servizi universitari, ivi  compresi  quelli  relativi  allo
svolgimento delle pratiche amministrative  successive  e  conseguenti
alla domanda di iscrizione. 
    La contribuzione  viene  ridotta,  a  domanda,  cui  deve  essere
allegata  la  certificazione  ISEE,  secondo  quanto  stabilito   dal
regolamento per  la  determinazione  dei  contributi  degli  studenti
iscritti ai corsi di  dottorato  di  ricerca  dell'Universita'  degli
studi  della  Basilicata  per  l'anno  2011/2012.  Le  riduzioni  per
condizioni economiche  non  verranno  applicate  agli  studenti  che,
contestualmente all'iscrizione, non avranno presentato la domanda  ed
allegato la certificazione ISEE. 
    Sono d'ufficio esonerati totalmente dalla contribuzione, a  norma
delle disposizioni vigenti, gli studenti titolari di borsa di  studio
conferita su fondi MiUR ai sensi dell'art.7, comma 1, lettera  c  del
decreto ministeriale n. 224 del 30 aprile 1999. 
    Ai sensi del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri  9
aprile  2001  l'universita'   esonera   totalmente   dai   contributi
universitari: 
      1) gli studenti  beneficiari  delle  borse  di  studio  erogate
dall'A.R.D.S.U.  (Azienda  regionale  per  il  diritto  allo   studio
universitario),   nonche'   gli   studenti   risultati   idonei    al
conseguimento di tali borse di studio che, per scarsita' di  risorse,
non siano risultati beneficiari di tale provvidenza; 
      2) gli studenti in situazione di  handicap  con  un'invalidita'
riconosciuta  pari  o  superiore  al   66%,   ovvero   con   handicap
intellettivo-fisico ovvero riconosciuti  ciechi  assoluti  (legge  n.
382/1970) o sordomuti (legge n.  381/1970),  indipendentemente  dalle
percentuali di invalidita'; 
      3) gli studenti stranieri beneficiari di borsa  di  studio  del
Governo italiano  nell'ambito  dei  programmi  di  cooperazione  allo
sviluppo e degli accordi intergovernativi culturali e  scientifici  e
relativi programmi esecutivi. Negli  anni  accademici  successivi  al
primo, l'esonero e' condizionato al rinnovo della borsa di studio  da
parte del Ministero degli affari esteri. 
    I dottorandi con esonero totale dei contributi dovranno  comunque
versare  € 60,00,  quale   contributo   per   oneri   amministrativi.
L'Universita' concede un esonero parziale dei contributi nella misura
del 30% di quanto dovuto, agli studenti in situazione di handicap con
invalidita' inferiore al 66%. 
    La prima rata e'  fissata  in  € 450,15  e  deve  essere  versata
all'atto dell'iscrizione. 
    La seconda rata, se dovuta, deve essere versata entro il 31 marzo
2012. 
    La terza rata, se dovuta, deve essere versata entro il 30  aprile
2012. 
    Gli importi della seconda e terza rata sono stabiliti, per  fasce
di reddito, dal citato regolamento dei contributi. 
    Sono  esclusi  dalla  riduzione  per  condizione  economica   gli
studenti che abbiano gia' conseguito un altro titolo  di  dottore  di
ricerca. 

        
      
                               Art. 10 
 
 
                   Doveri e diritti dei dottorandi 
 
 
    Il dottorando di ricerca e' uno studente  universitario  iscritto
ad un corso di studio di terzo livello. I dottorandi  sono  tenuti  a
svolgere  con  assiduita'  le  attivita'  di  studio,  collettive   e
individuali, e le attivita' di ricerca, secondo quanto  indicato  dal
collegio dei docenti e dai tutori. 
    I diritti e doveri dei dottorandi sono disciplinati dall'art.  20
e seguenti del regolamento della scuola e dei corsi di  dottorato  di
ricerca dell'Universita' degli studi  della  Basilicata  emanato  con
decreto rettorale n. 357 del 3 luglio 2007 e modificato  con  decreto
rettorale n. 350 del 22 giugno 2010. 
    Tutti i dottorandi hanno l'obbligo di controllare  periodicamente
la pagina web: http://www.unibas.it/ateneo/dottorati_ricerca.asp, ove
vengono inseriti scadenze ed avvisi di carattere generale. 
    I dottorandi, previa autorizzazione  del  collegio  dei  docenti,
possono svolgere periodi di studio e  ricerca  in  altre  istituzioni
italiane e straniere. Il periodo di permanenza  all'estero  non  puo'
essere superiore alla meta' dell'intera  durata  del  dottorato.  Nel
caso in cui collegio  dei  docenti  lo  richieda,  il  dottorando  e'
obbligato a svolgere attivita'  di  ricerca  anche  presso  strutture
all'estero. In alcuni casi  la  specifica  borsa  puo'  prevedere  un
periodo non inferiore a 12 mesi. 
    L'universita' garantisce la copertura assicurativa dei dottorandi
per responsabilita' civile e per infortuni per  il  medesimo  periodo
esclusivamente per le  attivita'  connesse  al  corso  di  dottorato.
L'universita'  si  riserva  di  richiedere  una  ulteriore  copertura
assicurativa per infortuni, per tutta la durata  del  corso,  il  cui
costo e' a carico dei dottorandi. 
    Eventuali differimenti della  data  di  inizio,  o  interruzioni,
verranno consentiti ai dottorandi che  si  trovino  nelle  condizioni
previste dalla legge n.  1204  del  30  dicembre  1971  e  successive
modifiche ed integrazioni, oppure che si trovino nella condizione  di
malattia grave e prolungata, sentito il collegio dei docenti. 
    I casi di esclusione, sospensione,  rinuncia  e  incompatibilita'
sono disciplinati dall'art. 26 del regolamento  della  scuola  e  dei
corsi di dottorato di  ricerca  dell'Universita'  degli  studi  della
Basilicata. 
    L'iscrizione ad un corso di dottorato non e' compatibile  con  la
contemporanea iscrizione ad un  altro  corso  universitario  (laurea,
laurea magistrale, master, scuola di specializzazione, dottorato). 
    Per l'iscrizione agli anni successivi al primo, si fa riferimento
all'art. 21 del citato  regolamento  della  scuola  e  dei  corsi  di
dottorato di ricerca e  al  regolamento  per  la  determinazione  dei
contributi degli studenti iscritti ai corsi di dottorato  di  ricerca
dell'Universita' degli studi della Basilicata per  l'anno  accademico
2010/2011. 
    Tutte le comunicazioni che riguardano i  dottorandi  (ammissione,
iscrizione ai vari anni di corso, regolamenti, pagamento  contributi,
scadenze, comunicazioni varie, modulistica etc.) saranno  disponibili
sul             sito             internet              all'indirizzo:
http://www.unibas.it/ateneo/dottorati_ricerca.asp. Non sara'  inviata
alcuna comunicazione a domicilio. 

        
      
                               Art. 11 
 
 
                 Attivita' didattica dei dottorandi 
 
 
    Ai  dottorandi  di  ricerca  puo'  essere  affidata  dall'ateneo,
secondo quanto  proposto  dal  collegio  dei  docenti,  una  limitata
attivita' didattica sussidiaria o integrativa che non  deve  in  ogni
caso compromettere  l'attivita'  di  formazione  alla  ricerca.  Tale
attivita', facoltativa e senza oneri  per  il  bilancio  dell'ateneo,
verra'  attribuita  nei  casi  e  con  le  modalita'   previste   dal
regolamento per lo svolgimento di limitata  attivita'  didattica  dei
dottorandi di ricerca e non da' luogo a diritti in ordine all'accesso
ai ruoli dell'universita'. 

        
      
                               Art. 12 
 
 
              Modalita' per il conseguimento del titolo 
 
 
    Il titolo di dottore  di  ricerca  e'  conferito  dal  rettore  a
conclusione del corso e previo il superamento dell'esame finale,  che
puo' essere ripetuto una sola volta. 
    I  candidati  ammessi  a  sostenere   l'esame   finale   dovranno
consegnare  al  direttore  della  scuola  una  copia  della  tesi  di
dottorato in formato cartaceo, debitamente firmata dal  coordinatore,
dal relatore e dal dottorando, con l'indicazione,  sul  frontespizio,
della sigla del  settore  scientifico-disciplinare  di  appartenenza,
corredata dal giudizio del collegio dei docenti  e  tre  copie  della
tesi di dottorato su supporto ottico (DVD o  CD-ROM).  In  previsione
del deposito della tesi presso le  biblioteche  centrali  di  Roma  e
Firenze  in  modalita'   telematiche,   saranno   fornite   ulteriori
indicazioni 
    Per comprovati gravi motivi che non consentano  la  presentazione
della tesi nei tempi previsti, il consiglio della scuola, su proposta
del collegio dei docenti, puo' indire una  sessione  straordinaria  o
ammettere  il  candidato  all'esame  finale  previsto  per  il  ciclo
successivo e, in caso di mancata  attivazione  del  corso,  anche  in
altra sede. 
    La commissione per il conseguimento del titolo finale della  sede
amministrativa del dottorato di ricerca sara' formata e  nominata  in
accordo con le leggi e i regolamenti interni dell'universita'  a  cui
il dottorando e' iscritto e secondo quanto previsto  dal  regolamento
della scuola e dei corsi di dottorato di ricerca di  ateneo  e  dalle
convenzioni con le universita' straniere partner. 
    Per quanto non esplicitamente riportato nel presente bando, ed in
particolare per quanto riguarda il percorso formativo  ed  il  titolo
finale, si fa riferimento al regolamento didattico e di funzionamento
del corso di dottorato di ricerca di  riferimento,  alle  convenzione
sottoscritta dalle universita' partner ed al regolamento della scuola
e dei corsi di dottorato di ateneo, articoli 24 e 25. 
    La discussione della tesi finale avverra'  nell'universita'  sede
amministrativa  del  dottorato  e,  ove  previsto  dalle   specifiche
convenzioni, presso cui  lo  studente  e'  iscritto  e  nella  lingua
ufficiale del paese di appartenenza. 
    Tutti gli studenti dovranno redigere la propria tesi  utilizzando
una lingua europea, con  un  riassunto  in  lingua  inglese.  Potra',
inoltre, essere previsto una ulteriore  lingua,  come  stabilito  dai
rispettivi regolamenti didattici di ciascun corso  e  dalle  relative
convenzioni con le universita' partner. 
    In ogni caso gli studenti dovranno redigere la  tesi  secondo  le
indicazioni fornite dal collegio dei docenti. 
    Per  preservare  la   natura   internazionale,   le   universita'
partecipanti  designeranno  almeno  due  componenti  stranieri  nella
commissione giudicatrice per gli esami finali. Il titolo finale sara'
rilasciato secondo  il  regolamento  della  scuola  e  dei  corsi  di
dottorato di  ateneo  e  secondo  quanto  previsto  dalle  specifiche
convenzioni. 
    L'universita' cura successivamente il deposito della tesi  presso
le biblioteche nazionali di Roma e Firenze. 

        
      
                               Art. 13 
 
 
                   Trattamento dei dati personali 
 
 
    Ai sensi del decreto legislativo n. 196/2003,  i  dati  personali
forniti dai candidati saranno  raccolti  presso  l'Universita'  degli
studi della Basilicata per le finalita' di gestione della selezione e
potranno essere trattati anche presso una banca  dati  automatizzata,
pure successivamente  alla  procedura  selettiva,  per  le  finalita'
inerenti alla gestione del rapporto medesimo. 
    La partecipazione al concorso comporta, nel rispetto dei principi
di cui alla sopra citata legge espressione di tacito consenso a che i
dati personali dei candidati e quelli relativi alle prove concorsuali
siano pubblicati sul sito internet dell'Universita' degli studi della
Basilicata. 

        
      
                               Art. 14 
 
 
                             Pubblicita' 
 
 
    Il presente bando di concorso  sara'  pubblicato  nella  Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana - 4ª serie speciale.  Sara'  reso
disponibile  sul  sito  web  dell'Universita'   degli   studi   della
Basilicata                                             all'indirizzo:
http://www.unibas.it/ateneo/dottorati_ricerca.asp. 
    Ai sensi della legge n. 241/1990  e  successive  modificazioni  e
integrazioni,  il  responsabile  del  procedimento  e'  la   dott.ssa
Mariangela Colucci - Responsabile dell'Ufficio  ricerca  e  relazioni
unternazionali - e-mail: uffrs@unibas.it. 
    L'ufficio di riferimento presso l'Universita' degli  studi  della
Basilicata e' l'Ufficio ricerca e relazioni internazionali -  Settore
dottorati di ricerca, via Nazario Sauro n. 85 - 85100 Potenza -  Tel.
(+39)  0971/202373-202198  -   Fax   (+39)   0971/54686   -   e-mail:
settoredottorati@unibas.it. 

        
      
                               Art. 15 
 
 
                           Norme di rinvio 
 
 
    Per  tutto  quanto  non  previsto  dal  presente  bando   si   fa
riferimento all'art. 4 della legge 3 luglio 1998, n. 210, al  decreto
ministeriale 30 aprile 1999, n. 224, alla legge del 30 dicembre 2010,
n. 240 (per quanto applicabile), al regolamento della  scuola  e  dei
corsi di dottorato di  ricerca  dell'Universita'  degli  studi  della
Basilicata, al regolamento didattico e di funzionamento dei corsi  di
dottorato di  ricerca,  al  regolamento  per  la  determinazione  dei
contributi degli studenti iscritti ai corsi di dottorato  di  ricerca
dell'Universita' degli studi della Basilicata per  l'anno  accademico
2010/2011,   (disponibili   sul   sito   internet   dell'universita':
http://www.unibas.it/ateneo/dottorati_ricerca.asp. 
 
      Potenza, 22 settembre 2011 
 
                                               Il rettore: Fiorentino