Concorso per 4 dottori di ricerca (lombardia) UNIVERSITA' DI BRESCIA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Incarico
Posti 4
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 95 del 02-12-2011
Sintesi: UNIVERSITA' DI BRESCIA CONCORSO   (scad.  2 gennaio 2012) Concorso pubblico, per esami, per l'ammissione al corso di dottorato di ricerca in metodologia della sperimentazione clinica del XXVII - ciclo a.a. ...
Ente: UNIVERSITA' DI BRESCIA
Regione: LOMBARDIA
Provincia: BRESCIA
Comune: BRESCIA
Data di pubblicazione 02-12-2011
Data Scadenza bando 02-01-2012
Condividi

UNIVERSITA' DI BRESCIA

CONCORSO   (scad.  2 gennaio 2012)
Concorso pubblico, per esami, per l'ammissione al corso di  dottorato
  di ricerca in metodologia della sperimentazione clinica del XXVII -
   ciclo a.a. 2011/2012. 
 
 
                             IL RETTORE 
 
    Visto lo Statuto dell'Universita' degli Studi di Brescia, emanato
con D.R. del 16 ottobre 1997 n. 688, e successivamente modificato con
D.R. del 9 maggio 2002 n. 648; 
    Vista la Legge 3 luglio 1998, n. 210, concernente "Norme  per  il
reclutamento dei ricercatori e dei professori universitari  di  ruolo
ed in particolare l'Art. 4 comma 2, che prescrive:  "le  Universita',
con proprio  Regolamento  disciplinano  l'istituzione  dei  corsi  di
dottorato, le modalita' di accesso e di conseguimento del titolo, gli
obiettivi formativi ed il relativo programma di studi, la durata,  il
contributo per l'accesso e la frequenza, le modalita' di conferimento
e l'importo  delle  borse  di  studio,  nonche'  le  convenzioni  con
soggetti pubblici e privati, in conformita' ai criteri generali ed ai
requisiti  di  idoneita'  delle  sedi  determinati  con  decreto  del
Ministro"; 
    Visto il Regolamento in materia di Dottorato di Ricerca  adottato
con Decreto Ministeriale del 30 aprile 1999 n. 224, pubblicato  sulla
G.U.R.I. del 13 luglio 1999 n. 162; 
    Visto l'art. 19 della Legge 240  del  30  dicembre  2010  recante
norme sul Dottorato di Ricerca e nelle more del decreto attuativo del
MIUR di cui all'art. 4 della Legge 210/1998,  cosi'  come  modificato
dall'art. 19 della Legge 240/2010; 
    Visto  il  Regolamento  in  materia  di  Dottorati   di   Ricerca
dell'Universita' degli Studi di Brescia emanato con Decreto Rettorale
del 20 settembre 1999 e successive modificazioni e integrazioni; 
    Visto il decreto rettorale Reg. XXIX n. 1096 del 3 agosto 2011 di
istituzione  e  indizione  di  pubblici  concorsi,  per  esami,   per
l'ammissione ai corsi di Dottorato di Ricerca del XXVII  ciclo,  a.a.
2011/2012; 
    Vista la nota del Prof. Castelli, Coordinatore del  Dottorato  di
Ricerca in  "Metodologia  della  Sperimentazione  Clinica",  con  cui
comunica che a seguito del concorso  per  l'ammissione  al  Dottorato
indetto con il precedente bando non  sono  stati  assegnati  i  posti
disponibili e chiede pertanto di ribandire n. 4 posti di cui n. 2 con
borsa,  per  il  Dottorato   di   Ricerca   in   "Metodologia   della
Sperimentazione Clinica"; 
    Visto il parere favorevole espresso dal Consiglio  della  Ricerca
nella seduta del 26 ottobre 2011 alla richiesta del Prof. Castelli; 
    Ritenuto  opportuno,  nel  superiore   interesse   degli   studi,
assegnare tutti i posti disponibili previsti dal  bando  emanato  con
decreto rettorale Reg. XXIX n. 1096 del 3 agosto 2011; 
    Fatta riserva di eventuali e successive integrazioni al bando che
verranno pubblicate esclusivamente sul sito internet dell'Universita'
di  Brescia,   all'indirizzo:   http://www.unibs.it/   >   Didattica>
Dottorati di Ricerca; 
 
                              Decreta: 
 
 
                               Art. 1 
 
                             Istituzione 
 
 
    Nell'ambito del XXVII ciclo dei Dottorati di Ricerca, e'  indetto
presso l'Universita' di Brescia, pubblico concorso,  per  esami,  per
l'ammissione al Dottorato di Ricerca in: 
Metodologia della sperimentazione clinica 
    Coordinatore: Prof. Francesco Castelli 
    Sede: Dipartimento Materno-Infantile e Tecnologie Biomediche 
    Durata: 3 anni 
    Posti: 4 Borse: 2 
    Finanziamento: 1 borsa Universita' di Brescia 
    Finanziamento esterno: 1 borsa 
    Sedi consorziate: Universita' degli Studi di Pavia (Dip.  Scienze
Morfologiche,  Epidologiche   e   Cliniche,   Sezione   di   Malattie
Infettive); 
    Universita'  degli  Studi  di  Foggia  (Dipartimento  di  Scienze
Mediche e del Lavoro) 
    Settori Scientifico-disciplinari: MED/17; BIO/14; MED/01; MED/07;
MED/43; BIO/10. 
    Requisiti di partecipazione: 
    Laurea   Magistrale   in   Medicina   e   Chirurgia,    Biologia,
Biotecnologie Mediche, Farmacia e  Farmacia  Industriale,  Statistica
per la ricerca Sperimentale e titoli equipollenti. 
    Le Specializzazioni in Malattie Infettive e in Farmacologia o  in
Discipline  equipollenti,  previa  deliberazione  del  Collegio   dei
Docenti, costituiranno criteri preferenziali  per  la  ammissione  al
Dottorato. 
    L'esame di ammissione consiste di due prove, una  scritta  e  una
orale, volte ad accertare l'attitudine  del  candidato  alla  ricerca
scientifica. 
    Prova scritta: il 4 gennaio 2012 ore 9.00  presso  la  Biblioteca
della Clinica di Malattie Infettive e tropicali - 4 piano -  Spedali
Civili, P.le Spedali Civili, 1 - 25123 Brescia 
    Prova orale: il 4 gennaio 2012 ore 12.00 presso la stessa sede. 
    Il numero delle borse di studio di cui al presente  bando  potra'
aumentare a seguito di finanziamenti di soggetti pubblici e  privati,
purche' la relativa convenzione venga sottoscritta entro  il  termine
di scadenza per la presentazione delle domande. I  posti  globalmente
messi a concorso non  potranno  comunque  superare  il  doppio  delle
borse. Le modifiche  e/o  integrazioni  al  Bando,  come  l'eventuale
aumento  delle  borse  di  studio,  le  comunicazioni  relative  alle
eventuali  variazioni  delle  date  concorsuali  verranno  rese  note
esclusivamente mediante pubblicazione sul  sito  dell'Universita'  al
seguente indirizzo: http://www.unibs.it/ > Didattica >  Dottorati  di
Ricerca. 
    Tale pubblicazione ha valore di notifica a tutti gli effetti. 

        
      
                               Art. 2 
 
                       Requisiti di ammissione 
 
 
    Possono  partecipare  agli  esami  di  ammissione  ai  corsi   di
Dottorato di Ricerca,  senza  limitazioni  di  eta'  e  cittadinanza,
coloro che sono in possesso di diploma di laurea ante  D.M.  509/1999
oppure di diploma di laurea specialistica (D.M. 509/99) o  di  laurea
magistrale  (D.M.  270/2004)  ovvero  di  analogo  titolo  accademico
conseguito   presso   Universita'   straniere    e    preventivamente
riconosciuto  dalle  autorita'  accademiche,  anche  nell'ambito   di
accordi interuniversitari di cooperazione e mobilita'. 
    I  candidati  non  ancora  in  possesso  del  titolo   accademico
prescritto entro il termine di scadenza per  la  presentazione  delle
domande, possono presentare domanda con riserva purche' conseguano il
titolo in data anteriore alla  prova  scritta.  Essi  sono  tenuti  a
comunicare tempestivamente a pena decadenza l'avvenuto  conseguimento
del titolo, inviando dichiarazione sostitutiva di  certificazione  di
laurea specialistica/magistrale o laurea del vecchio  ordinamento  al
n.ro di fax 030/2989223. 
    I  candidati  in  possesso  di   titolo   accademico   conseguito
all'estero di durata almeno quadriennale,  che  non  sia  gia'  stato
dichiarato equipollente a uno dei titoli richiesti per  l'ammissione,
dovranno nella  domanda  di  partecipazione  al  concorso  richiedere
espressamente  al  Collegio  dei   Docenti,   la   dichiarazione   di
equipollenza  unicamente  ai  fini  dell'ammissione   al   corso   di
dottorato, e corredare la domanda stessa dei seguenti documenti: 
      copia del certificato di conseguimento del titolo con  l'elenco
degli esami sostenuti entrambi tradotti in italiano, a cura  e  sotto
la responsabilita' del candidato; 
      ogni altra documentazione ritenuta  utile  per  la  valutazione
dell'ammissibilita'  del  titolo   posseduto   (Diploma   Supplement,
curriculum in formato europeo, dichiarazione di  valore  in  loco  se
gia' acquisita, etc). 
    I cittadini stranieri possono essere autorizzati a  sostenere  le
prove concorsuali in lingua inglese. 
    I candidati con titolo estero saranno ammessi alla selezione  con
riserva  e  saranno  esclusi  dal  dottorato   di   ricerca   qualora
risultasse, a seguito di verifica, che il titolo non e'  conforme  ai
requisiti  richiesti  dal  presente  bando  e  non  consente   quindi
l'iscrizione al dottorato. 
    I  candidati   risultati   vincitori   dovranno   consegnare   la
documentazione di cui al successivo Art. 7 (immatricolazione). 

        
      
                               Art. 3 
 
                        Domanda di ammissione 
 
 
    La domanda di ammissione deve  essere  presentata  esclusivamente
on-line, entro le ore 12.00 del 2 gennaio 2012  secondo  la  seguente
modalita': 
      Collegamento al sito dell'Universita': www.unibs.it > didattica
> dottorati di ricerca > bandi 
    Per l'iscrizione verranno richiesti i seguenti dati personali: 
      codice fiscale, cognome  e  nome,  luogo  e  data  di  nascita,
indirizzo di residenza,  corso  di  dottorato  prescelto,  titolo  di
studio conseguito, corso  di  laurea  e  votazione  finale  ottenuta,
recapito  e  numero  telefonico  fisso,  cellulare,  indirizzo   mail
personale. 
    I candidati stranieri residenti all'estero, sprovvisti di  codice
fiscale, prima di procedere all'iscrizione online, devono  richiedere
il codice personale da  utilizzare  esclusivamente  per  l'iscrizione
online, comunicando via e-mail a omelio@amm.unibs.it: cognome,  nome,
sesso, luogo di nascita, nazione, data nascita in formato gg/mm/aa. 
    Nell'oggetto deve essere indicato:  "richiesta  codice  personale
per  iscrizione  online  concorso  dottorato  in  Metodologia   della
Sperimentazione Clinica". 
    Il codice personale sara' inviato via e-mail al richiedente. 
    I candidati che  conseguiranno  il  titolo  accademico  richiesto
successivamente al termine di scadenza  per  la  presentazione  delle
domande dovranno presentare la domanda entro la  scadenza,  indicando
nella  procedura  di  iscrizione  on-line  la   data   presunta   del
conseguimento della  laurea,  00  nella  votazione,  ed  allegare  al
curriculum la richiesta di essere ammesso al concorso "con riserva". 
    Concluse le operazioni di iscrizione online il  candidato  dovra'
stampare la ricevuta di avvenuta iscrizione. 
    Possibilita' di variare i dati inseriti. 
    A ciascun  candidato,  alla  prima  iscrizione  on-line  conclusa
verra' assegnato un codice  PIN  che  potra'  essere  utilizzato  dal
candidato  stesso,  in  aggiunta  al  proprio  codice  fiscale,   per
modificare in caso di  necessita'  i  dati  anagrafici  e  di  laurea
inseriti.  A  modifiche  effettuate   ristampare   la   ricevuta   di
iscrizione. 
    Non e' consentito modificare gli allegati inseriti. 
    I  candidati  in  possesso  di   titolo   accademico   conseguito
all'estero non ancora dichiarato equipollente  alla  laurea  dovranno
allegare alla domanda i documenti indicati all'Art. 2. 
    Alla domanda il candidato dovra'  allegare  un  curriculum  vitae
aggiornato. 
    Costituisce causa di esclusione il non  aver  compilato  i  campi
obbligatori  richiesti  dalla  procedura  e  non  saranno   accettate
domande, allegati o integrazioni in formato cartaceo. 
    I candidati  portatori  di  handicap,  ai  sensi  della  legge  5
febbraio 1992 n. 104 dovranno fare esplicita richiesta di ausilio, in
relazione al proprio handicap, nonche' di eventuali tempi  aggiuntivi
per poter sostenere le prove di concorso. 
    A tale riguardo, i dati sensibili saranno  custoditi  e  trattati
con la riservatezza prevista dal Decreto Legislativo 196/03. 
    L'Amministrazione universitaria puo' disporre in ogni momento con
provvedimento motivato, l'esclusione dei  candidati  dalla  selezione
per difetto dei requisiti previsti dal presente bando. 

        
      
                               Art. 4 
 
                         Esame di ammissione 
 
 
    La prova orale comprende la verifica  della  conoscenza  della  o
delle lingue  straniere  indicate  dal  candidato  nella  domanda  di
partecipazione. 
    Le date per l'espletamento delle prove concorsuali  indicate  nel
presente bando,  hanno  valore  di  notifica  a  tutti  gli  effetti,
pertanto  i  candidati  sono  tenuti  a  presentarsi,   senza   alcun
preavviso, presso la sede, nel giorno e nell'ora indicati.  L'assenza
del candidato sara' considerata come rinuncia al concorso,  quale  ne
sia la causa. 
    Non sara' inviata alcuna comunicazione scritta agli interessati. 
    Sono tenuti a presentarsi,  senza  preavviso,  alla  prova  orale
coloro che nella  prova  scritta  hanno  ottenuto  un  punteggio  non
inferiore a 40/60. 
    L'elenco dei  candidati  esaminati  con  l'indicazione  dei  voti
riportati nella prova scritta sara' affisso all'albo della Facolta' o
Dipartimento presso cui si e' svolta la prova. 
    Per sostenere le prove i candidati devono presentarsi  muniti  di
un documento di identita' in corso di validita' e della  ricevuta  di
iscrizione on line. Sono  esclusi  i  candidati  sprovvisti  di  tali
documenti. 

        
      
                               Art. 5 
 
                      Commissioni giudicatrici 
 
 
    La Commissione Giudicatrice  del  concorso  per  l'ammissione  al
corso di Dottorato di Ricerca sara' nominata dal Rettore, su proposta
del Collegio dei docenti. Essa sara' composta da almeno  tre  membri,
scelti tra i professori e ricercatori di ruolo,  cui  possono  essere
aggiunti non piu' di due esperti, anche stranieri, scelti nell'ambito
degli enti e delle strutture pubbliche e private di ricerca. 
    La Commissione Giudicatrice  attribuisce  fino  a  60  punti  per
ciascuna delle due prove. 
    La prova scritta e la prova orale si intendono superate  solo  se
il candidato ottiene un punteggio non inferiore a 40/60  in  ciascuna
prova. 
    Alla fine di ogni seduta dedicata alla prova orale la Commissione
forma l'elenco dei candidati esaminati, con l'indicazione dei voti da
ciascuno riportati nella  prova  stessa.  L'elenco  sottoscritto  dal
Presidente  e  dal  Segretario  della  Commissione,  e'  affisso  nel
medesimo giorno all'albo della Facolta' o del Dipartimento presso cui
si e' svolta la prova. 
    Al termine delle prove di  concorso  la  Commissione  compila  un
verbale contenente la graduatoria generale di  merito  redatta  sulla
base dei punteggi ottenuti dai candidati nelle singole  prove,  e  lo
trasmette al Rettore per gli adempimenti di competenza. 

        
      
                               Art. 6 
 
                         Ammissione ai corsi 
 
 
    I  candidati  saranno  ammessi  ai  corsi  secondo  l'ordine   di
graduatoria fino alla  concorrenza  del  numero  dei  posti  messi  a
concorso. In corrispondenza di eventuali rinunce degli aventi diritto
prima dell'inizio  del  corso,  subentreranno  altrettanti  candidati
secondo l'ordine della graduatoria. 

        
      
                               Art. 7 
 
                          Immatricolazione 
 
 
    Sono ammessi al Dottorato coloro che, in relazione al numero  dei
posti  disponibili,  si  sono  collocati  in  posizione  utile  nella
graduatoria finale compilata sulla  base  del  punteggio  complessivo
riportato.   La    graduatoria    sara'    pubblicata    sul    sito:
www.unibs.it > didattica > dottorati di ricerca. 
    La  pubblicazione  della  graduatoria  sul  sito  ha  valore   di
comunicazione ufficiale agli interessati, pertanto non sara'  inviata
comunicazione scritta agli interessati. 
    Contestualmente alla pubblicazione della graduatoria saranno rese
note la  data  entro  cui  presentare  improrogabilmente  domanda  di
immatricolazione e le modalita' di immatricolazione. 
    La pubblicazione della data entro cui dovra' essere presentata la
domanda di  immatricolazione  ha  valore  di  notifica  a  tutti  gli
effetti. 
    I vincitori che non rispetteranno la predetta  scadenza,  saranno
considerati rinunciatari ed i posti che risulteranno vacanti  saranno
messi a disposizione dei  candidati  idonei  secondo  l'ordine  della
graduatoria dell'esame di concorso. 
    Per  consentire  lo  scorrimento  della  graduatoria  fino   alla
concorrenza  dei  posti  disponibili,  i  candidati   che   intendono
rinunciare    all'immatricolazione    dovranno    darne     immediata
comunicazione scritta alla Segreteria corsi post laurea, tramite  fax
al n. 030/2989223, allegando  fotocopia  fronte/retro  di  un  valido
documento di identita'. 
    I concorrenti  risultati  vincitori  dovranno  presentare  o  far
pervenire alla Segreteria corsi post  laurea  dell'Universita'  degli
Studi di Brescia - Via Gramsci, 17 - 25122 Brescia  la  sottoelencata
documentazione: 
      a) Domanda di immatricolazione al corso di Dottorato; 
      b) Dichiarazione in carta semplice, resa ai sensi dell'Art.  46
del  DPR  n.  445/2000,  sostitutiva  di  certificazione  di   laurea
specialistica/magistrale o laurea del vecchio ordinamento; 
      c) Dichiarazione, in carta semplice, resa ai sensi  dell'Art.47
del DPR 445/2000,  sostitutiva  di  notorieta',  nella  quale  dovra'
risultare: 
        di avere/non avere gia'  usufruito  in  precedenza  di  altra
borsa di studio per un corso di dottorato; 
        di non essere iscritto/a e di impegnarsi a non iscriversi  ad
altro corso di laurea  vecchio  ordinamento,  di  laurea,  di  laurea
specialistica/magistrale, di master universitari o di dottorato,  per
tutta la durata del corso suindicato; 
        di non essere iscritto/a e di impegnarsi a non iscriversi  ad
una Scuola di Specializzazione  di  area  non  medica.  Se  iscritto,
dichiara di impegnarsi a sospenderne la frequenza  prima  dell'inizio
del  corso,  ove  sia  prevista  questa  possibilita';  se   iscritto
all'ultimo anno di concludere la formazione specialistica prima della
data di inizio dei corsi di dottorato; 
        Il candidato gia'  in  possesso  del  titolo  di  dottore  di
ricerca conseguito fruendo  di  una  borsa  di  studio,  puo'  essere
ammesso a frequentare previo superamento delle prove di selezione, un
secondo corso di dottorato esclusivamente senza borsa di studio.  Nel
caso di parita' di merito, prevarra' il candidato che concorre per la
prima volta. 
        di impegnarsi a richiedere al Collegio  Docenti  del  proprio
corso di Dottorato l'autorizzazione per lo svolgimento  di  attivita'
lavorative esterne o per la prosecuzione dell'attivita' lavorativa in
essere al momento dell'iscrizione al corso di dottorato. 
      d) fotocopia fronte/retro di un valido documento  di  identita'
debitamente firmata; 
      e) 2 foto uguali formato tessera; 
      f) Ricevuta del pagamento del contributo di iscrizione  di  cui
al successivo Art. 9; 
      g) Per i soli vincitori di  borsa  di  studio,  inoltre,  sara'
necessario presentare una dichiarazione, in carta semplice,  resa  ai
sensi dell'Art. 38 del DPR 445/2000, sostitutiva di notorieta', nella
quale dovra' risultare: 
    L'impegno a non cumulare la  borsa  stessa  con  altra  borsa  di
studio a qualsiasi titolo conferita tranne che con quelle concesse da
istituzioni nazionali o straniere utili ad integrare,  con  soggiorni
all'estero, l'attivita' di ricerca del dottorando; 
    Il  numero  del  conto  corrente,  con  il   codice   IBAN,   per
l'accreditamento della borsa; 
    Copia apertura posizione INPS a gestione separata. 
    I candidati con TITOLO ESTERO devono, inoltre, presentare: 
    Diploma originale di  laurea  con  traduzione,  legalizzazione  e
dichiarazione  di  valore  "in  loco"  rilasciata   dalle   autorita'
diplomatiche italiane nel Paese in cui e' stato conseguito il titolo,
da cui dovra' risultare che il titolo di studio posseduto  e'  valido
nel Paese di conseguimento per l'iscrizione ad  un  corso  accademico
analogo al Dottorato di ricerca. 
    Permesso di soggiorno in corso di validita' o copia dell'avvenuta
richiesta  alle  Autorita'  competenti  (per  i  soli  cittadini  non
comunitari). 
    I candidati  in  possesso  di  titolo  estero,  che  non  possano
consegnare     la     documentazione     richiesta     al     momento
dell'immatricolazione, saranno ammessi con riserva e saranno  esclusi
dal dottorato di ricerca qualora non provvederanno a consegnare  tale
documentazione. Saranno altresi' esclusi nel caso in cui a seguito di
verifica, risultasse che il  titolo  non  e'  conforme  ai  requisiti
richiesti  dal  presente  bando  e  non  consenta   l'iscrizione   al
dottorato. 
    Ai sensi della normativa vigente, il pubblico dipendente  ammesso
ai  corsi  di  dottorato  di  ricerca   e'   collocato   a   domanda,
compatibilmente con  le  esigenze  dell'amministrazione,  in  congedo
straordinario per motivi di studio senza assegni per  il  periodo  di
durata del corso ed usufruisce della borsa di studio ove ricorrano le
condizioni richieste. In caso di ammissione a corsi di  dottorato  di
ricerca senza borsa di studio, o di rinuncia a questa,  l'interessato
in aspettativa conserva il trattamento economico, previdenziale e  di
quiescenza in godimento da parte dell'amministrazione pubblica presso
la quale e' instaurato  il  rapporto  di  lavoro.  Qualora,  dopo  il
conseguimento del dottorato di ricerca, il  rapporto  di  lavoro  con
l'amministrazione pubblica cessi per volonta' del dipendente nei  due
anni successivi, e' dovuta la ripetizione degli  importi  corrisposti
ai  sensi  del  secondo  periodo.  Non  hanno  diritto   al   congedo
straordinario, con o senza assegni, i pubblici dipendenti che abbiano
gia' conseguito il titolo di  dottore  di  ricerca,  ne'  i  pubblici
dipendenti che siano stati iscritti a corsi di dottorato  per  almeno
un anno accademico, beneficiando di  detto  congedo.  Il  periodo  di
congedo  straordinario  e'  utile  ai  fini  della  progressione   di
carriera, del  trattamento  di  quiescenza  e  di  previdenza  (Legge
476/1984, Legge n. 448/2001 e Legge 240/2010). 
    I candidati che avranno rilasciato dichiarazioni mendaci  saranno
dichiarati decaduti, fatte salve le sanzioni  penali  previste  dalla
legge. 

        
      
                               Art. 8 
 
                           Borse di studio 
 
 
    L'importo annuale  della  borsa  di  studio  e'  di   13.638,47,
assoggettabile al contributo previdenziale INPS a  gestione  separata
che, per l'anno 2011 e' pari al  26,72%  di  cui  1/3  a  carico  del
percettore della borsa, salvo diversa determinazione legislativa. 
    Le borse di studio saranno assegnate  secondo  l'ordine  definito
nella graduatoria di merito formulata dalla Commissione giudicatrice,
fino alla concorrenza del numero di borse messe  a  concorso  per  il
corso di dottorato. 
    In caso di  parita'  di  merito,  prevale  la  valutazione  della
situazione economica determinata ai sensi del  DPCM  30  aprile  1997
pubblicata sulla G.U.R.I. n. 132 del 3 giugno 1997. 
    La  durata  dell'erogazione  della  borsa  di  studio   e'   pari
all'intera durata del corso. 
    La cadenza di pagamento della borsa di studio e' bimestrale. 
    L'importo della borsa di  studio  e'  aumentato  per  l'eventuale
periodo di soggiorno all'estero nella misura non inferiore al 50%. 
    Chi abbia gia' usufruito di una borsa di studio di dottorato, non
puo' fruirne una seconda volta. 
    Per  informazioni  relative  a  borse  di  studio  regionali  per
dottorandi senza borsa, alloggi, mensa, etc. rivolgersi  al  Servizio
Diritto              allo              studio               (CEDISU):
http://web5.dirittoallostudio.it/cedisubs/11/wsd 

        
      
                               Art. 9 
 
               Contributo per l'accesso e la frequenza 
 
 
    Sono fissati per l'a.a. 2011/2012 i seguenti importi di  tasse  e
contributi  per  gli  studenti  iscritti  ai  Dottorati  di   Ricerca
(Consiglio di amministrazione del 29 giugno 2011): 
    Dottorandi titolari di borsa di studio (compresi coloro che hanno
rinunciato alla borsa): 
    Imposta di bollo assolta in modo virtuale  14,62 
    Contributo regionale diritto allo studio  100,00 
    Totale  114,62 
    Dottorandi non titolari di borsa di studio: 
    Imposta di bollo assolta in modo virtuale  14,62 
    Contributo regionale diritto allo studio  100,00 
    Tassa di iscrizione 189,72 
    Totale  304,34 
    Sono esonerati dalla tassa  di  iscrizione  (ad  eccezione  della
tassa regionale per il diritto allo studio) tutti  i  dottorandi  che
risultano: 
      1.  beneficiari  di  prestito  d'onore,  di  borsa  di   studio
regionali o ne risultano assegnatari; 
      2. portatori di handicap con invalidita' pari  o  superiore  al
66%; 
    A coloro  che  risulteranno  a  seguito  di  pubblicazione  della
graduatoria, beneficiari di borsa di studio regionale  o  idonei  non
assegnatari sara' rimborsata la tassa di iscrizione. 

        
      
                               Art. 10 
 
                       Obblighi dei dottorandi 
 
 
    Gli iscritti hanno l'obbligo di frequentare i corsi di dottorato,
di svolgere con assiduita' le attivita' relative al  piano  formativo
approvato nell'ambito delle strutture destinate  a  tal  fine,  e  di
presentare al Collegio dei Docenti, al  termine  di  ogni  anno,  una
relazione sulle attivita' e le ricerche svolte, nonche' alla fine del
corso, la tesi di dottorato con contributi originali. 
    A seguito della valutazione dell'attivita' svolta dal dottorando,
il Collegio dei Docenti delibera l'ammissione del  dottorando  stesso
all'anno successivo.  Con  motivata  deliberazione  il  Collegio  dei
Docenti  puo'  altresi'  proporre   al   Rettore   l'esclusione   dal
proseguimento del percorso. 

        
      
                               Art. 11 
 
                      Conseguimento del titolo 
 
 
    Il titolo di dottore di ricerca si consegue alla conclusione  del
ciclo di dottorato, all'atto del superamento dell'esame  finale,  che
e' subordinato alla presentazione di una dissertazione scritta  (Tesi
di dottorato) che dia conto di  una  ricerca  originale  dalla  quale
emergano risultati di rilevanza scientifica adeguata. Tale esame puo'
essere ripetuto una sola volta nella sessione ordinaria successiva. 

        
      
                               Art. 12 
 
                        Norme di riferimento 
 
 
    Per quanto non espressamente previsto nel presente bando si fara'
riferimento alla Legge n. 210 del 3 luglio 1998, al Decreto MURST  30
aprile 1999 n. 224, al Regolamento dei corsi di Dottorato di  Ricerca
dell'Universita' degli Studi di Brescia, ai Regolamenti  dei  singoli
corsi di dottorato ed ai Principi Generali nell'Ordinamento Giuridico
vigente in tema di Dottorato di Ricerca. 

        
      
                               Art. 13 
 
                            Informazione 
 
 
    I dati forniti saranno trattati ai sensi del D.Lgs. 196/2003  per
le finalita' e con  le  modalita'  previste  nel  presente  bando  di
concorso e per il successivo  rapporto  di  iscrizione  al  corso  di
dottorato. 
    Ai sensi dell'art.  5  della  Legge  7  agosto  1990,  n.  241  e
successive  modificazioni  ed  integrazioni,  il   Responsabile   del
procedimento amministrativo e' la Dott.ssa Diana Omelio, responsabile
del Servizio segreteria corsi post laurea, formazione esterna/Diritto
allo Studio. 
    Eventuali ed ulteriori informazioni, con riferimento al  presente
bando di concorso, possono  essere  richieste  presso  la  Segreteria
corsi post laurea: 
    Dr.ssa  Iscandri   Daniela:   telefono   030/2989222   ,   e-mail
iscandri@amm.unibs.it 
    Dr.ssa    Rollo    Linda:    telefono     030/2989314,     e-mail
rollo@amm.unibs.it. 
      Brescia, 24 novembre 2011 
 
                                                Il rettore: Pecorelli