Concorso per 1 collaboratore professionale sanitario -igienista dentale (toscana) ENTE PER I SERVIZI TECNICO-AMMINISTRATIVI DI AREA VASTA SUD-EST

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Incarico
Posti 1
Fonte: DIR N. 5 del 18-01-2012
Sintesi: ENTE PER I SERVIZI TECNICO-AMMINISTRATIVI DI AREA VASTA SUD-EST Concorso (Scad. 7 febbraio 2012) Selezione pubblica per titoli e colloquio per il conferimento di n. 1 incarico a tempo determinato nel profilo di ...
Ente: ENTE PER I SERVIZI TECNICO-AMMINISTRATIVI DI AREA VASTA SUD-EST
Regione: TOSCANA
Provincia: SIENA
Comune: SIENA
Data di pubblicazione 18-01-2012
Data Scadenza bando 07-02-2012
Condividi

ENTE PER I SERVIZI TECNICO-AMMINISTRATIVI DI AREA VASTA SUD-EST

Concorso (Scad. 7 febbraio 2012)

Selezione pubblica per titoli e colloquio per il conferimento di n. 1 incarico a tempo determinato nel profilo di collaboratore professionale sanitario “Igienista dentale cat. D” ai sensi art. 15-octies D.Lgs. 502/1992 e s.m.i. presso Azienda Usl 7 Siena.


In esecuzione della Deliberazione del Direttore Generale n. 545 del 30/12/2011, immediatamente esecutiva, è indetta selezione pubblica per titoli e colloquio, per il conferimento di n. 1 incarico ai sensi dell’art. 15-octies del D.Lgs. 502/1992 e successive modificazioni ed integrazioni nel profilo professionale di collaboratore professionale sanitario Igienista Dentale Cat. D.
Finalità, durata dell’incarico, sede Con il progetto “Sorrisi per tutti” l’Azienda USL 7 Siena si pone l’obiettivo di avviare, nella popolazione della Provincia di Siena, processi di promozione della salute orale attraverso azioni di educazione sanitaria, prevenzione odontostomatologica ed erogazione di prestazioni di igiene orale per rafforzare le capacità di scelte consapevoli e per favorire l’acquisizione di stili di vita atti a ridurre l’incidenza di carie, parodontopatie, malocclusioni e tumori del cavo orale, ossia di patologie che rappresentano un rilevante problema sanitario, con innumerevoli ripercussioni sullo stato di salute generale e con conseguente impegno di cospicue risorse finanziarie, collettive e personali, per le terapie necessarie.
L’offerta di specifici strumenti preventivi viene effettuata in adeguamento alle Linee Guida del Ministero della Salute in materia di promozione della salute orale e della prevenzione delle patologie orali in età evolutiva (agosto 2008) e in età adulta (dicembre 2009), nonché ai sensi delle disposizioni regionali.
L’attività relativa al progetto sarà svolta dai Medici Specialisti della Sezione Odontostomatologia a bacino USL, con il supporto di un collaboratore professionale sanitario Igienista Dentale.
Il candidato al quale sarà attribuito tale incarico dovrà svolgere azioni di promozione della salute orale e dovrà erogare prestazioni di igiene orale ed ablazione del tartaro, in collaborazione con i Medici della Sezione di Odontostomatologia. L’incarico avrà la durata di anni uno, rinnovabile. Ambito di intervento del progetto è l’intero territorio dell’Azienda USL 7 Siena, con inizio dalla Zona Senese.
Requisiti di partecipazione I candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti:
A. Cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalla leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei paesi dell’Unione Europea;
B. Idoneità fisica all’impiego. Il relativo accertamento - con l’osservanza delle norme vigenti in materia di categorie protette - è effettuato a cura dell’Azienda USL 7 Siena, prima dell’immissione in servizio.
C. Laurea I livello per Igienista Dentale, appartenente alla classe SNT3 “Lauree in Professioni Sanitarie Tecniche”, ovvero Diploma Universitario per Igienista Dentale conseguito ai sensi dell’art. 6 - comma 3 - del D.Lgs. 502/92 e successive modificazioni e integrazioni, ovvero titolo riconosciuto equipollente ai sensi del Decreto Ministero della Sanità e MURST 27.07.2000, ovvero titolo estero riconosciuto equipollente nelle forme previste dalla vigente normativa.
Tutti i requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande di partecipazione alla selezione.
Domande di partecipazione
Le domande di partecipazione alla selezione (redatte in carta libera secondo lo schema esemplificativo allegato) debitamente sottoscritte - pena esclusione - devono essere spedite con una delle seguenti modalità:
- a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento a: Direttore Generale dell’ESTAV Sud-Est - Piazza C. Rosselli n. 24 - 53100 Siena; in tal caso all’esterno della busta deve essere indicato il mittente e deve essere riportata la dicitura “INCARICO IGIENISTA DENTALE”. E’ consentito l’utilizzo della posta “raccomandata on line” solo se la domanda è sottoscritta con firma digitale.
- mediante Posta Elettronica Certificata (P.E.C.) all’indirizzo: estav-sudest@postacert.toscana.it, secondo quanto previsto dall’art. 65 del D.Lgs. 82/2005 e s.m.i.; in tal caso la dicitura di cui sopra (“INCARICO IGIENISTA DENTALE”) deve essere riportata nell’oggetto della mail. I candidati che intendono avvalersi di tale modalità di invio devono utilizzare casella di posta elettronica certificata personale. Si prega inoltre di inviare domanda e allegati in formato PDF, inserendo il tutto, ove possibile, in un unico file.
Ai sensi dell’art. 39 del DPR 445/2000 non viene richiesta l’autenticazione della sottoscrizione in calce alla domanda. La spedizione deve essere fatta, pena esclusione, entro il 20° giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana. Qualora detto giorno sia festivo, il termine sarà prorogato al primo giorno successivo non festivo. Il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti ad esse correlati è perentorio. A tal fine fa fede il timbro a data dell’Ufficio Postale accettante, mentre la P.E.C. viene utilizzata con tecnologie che certificano data e ora dell’invio e della ricezione della comunicazione.
Non è ammessa la presentazione di documenti dopo la scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di ammissione.
Nella domanda di ammissione gli aspiranti devono indicare, sotto la propria responsabilità e consapevoli delle sanzioni penali previste dall’art. 76 del D.P.R. n. 445 del 28/12/2000 per il caso di dichiarazioni mendaci e falsità in atti:
a) cognome, nome, data e luogo di nascita, residenza;
b) il possesso della cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea;
c) il comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
d) eventuali condanne penali riportate ed eventuali procedimenti penali in corso (tali dichiarazioni devono essere rese anche in caso negativo);
e) i titoli di studio posseduti ed in particolare il possesso del requisito di cui al precedente punto C);
f) la posizione nei confronti degli obblighi militari (per i candidati di sesso maschile);
g) i servizi prestati presso Pubbliche Amministrazioni e le eventuali cause di cessazione di precedenti rapporti di pubblico impiego (la dichiarazione va resa anche se negativa);
h) il domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essere fatta pervenire ogni necessaria comunicazione inerente la selezione e l’eventuale recapito telefonico. In caso di mancata indicazione vale la residenza di cui al punto a);
i) per i cittadini di Stati membri della Unione Europea:
dichiarazione relativa al godimento dei diritti civili e politici negli stati di appartenenza o provenienza, al possesso di tutti i requisiti previsti per i cittadini italiani, ad eccezione della cittadinanza italiana, nonché di avere una adeguata conoscenza della lingua italiana.
I candidati hanno l’obbligo di comunicare gli eventuali cambiamenti di indirizzo all’ESTAV Sud-Est, il quale non assume responsabilità alcuna nel caso di loro irreperibilità presso l’indirizzo comunicato. L’Amministrazione inoltre non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente da inesatte indicazioni del recapito da parte del concorrente oppure da tardiva o mancata comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato in domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a fatti di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.
La domanda deve recare in calce la firma leggibile e per esteso del candidato, pena l’esclusione.
Documentazione da allegare Alla domanda di partecipazione alla selezione i candidati devono allegare i seguenti titoli in originale o in copia autenticata ai sensi di legge, ovvero le relative dichiarazioni sostitutive (vedere fac-simile allegato), nei casi e nei limiti previsti dalla normativa vigente:
1. Laurea I livello per Igienista Dentale, appartenente alla classe SNT3 “Lauree in Professioni Sanitarie Tecniche”;
ovvero:
Diploma Universitario per Igienista Dentale conseguito ai sensi dell’art. 6 - comma 3 - del D. Lgs. 502/92 e successive modificazioni e integrazioni;
ovvero:
Titolo riconosciuto equipollente ai sensi del Decreto Ministero della Sanità e MURST 27.07.2000;
ovvero:
Titolo estero riconosciuto equipollente nelle forme previste dalla vigente normativa;
2. Tutti i titoli e documenti che il candidato ritenga opportuno presentare ai fini della valutazione di merito, compresi quelli che danno diritto ad usufruire di precedenze o precedenze a parità di punteggio.
3. Curriculum formativo e professionale, datato e firmato, redatto in carta libera (ved. fac-simile allegato).
4. Elenco in carta libera, datato e firmato, dei documenti e titoli presentati, numerati progressivamente in relazione al corrispondente titolo e con indicazione della relativa forma (se originale, copia autenticata, o autocertificazione).
Ove il candidato alleghi documenti e titoli alla domanda, questi devono essere prodotti in originale o copia autenticata nei modi di legge, ovvero in copia accompagnata da dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, formulata secondo le indicazioni di seguito riportate, con la quale l’interessato attesti la conformità all’originale.
Pubblicazioni Le pubblicazioni devono essere edite a stampa e devono comunque essere presentate, avendo cura di evidenziare il proprio nome. E’ ammessa la presentazione di copie, purché, mediante dichiarazione sostitutiva, resa secondo le modalità specificate, il candidato dichiari che le stesse sono conformi all’originale.
Modalità generali per il rilascio di dichiarazioni sostitutive Le dichiarazioni sostitutive di certificazione (art. 46 DPR 445/2000: iscrizione ordini professionali, titoli di studio, titoli di specializzazione, di abilitazione, di formazione, di aggiornamento e comunque tutti gli stati, fatti e qualità personali di cui al punto 1 del citato art. 46) e le dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà
(art. 47 DPR 445/2000: da utilizzare, in particolare, per autocertificare i servizi presso pubbliche amministrazioni o privati e per autenticare eventuali copie di documenti) devono essere rilasciate una sola volta, nel corpo del Curriculum formativo e professionale, formulato come dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà e corredato da fotocopia fronte retro di un valido documento di identità (vedere fac-simile allegato), senza ripetizioni in altri documenti, essendo del tutto inutile, oltre che dispersivo, dichiarare le medesime attività più volte in documenti diversi. Gli aspiranti sono pertanto tenuti ad attenersi scrupolosamente alla presente disposizione.
Modalità da seguire per le dichiarazioni sostitutive - Le dichiarazioni relative al titolo di studio, specializzazione, etc., devono indicare la struttura presso la quale sono stati conseguiti i relativi diplomi, nonché la data di conseguimento, la votazione riportata e la durata del corso;
- nelle dichiarazioni inerenti i servizi prestati, l’interessato è tenuto a specificare: l’esatta denominazione e l’indirizzo dell’ente presso il quale il servizio è prestato;
la natura giuridica del rapporto di lavoro (dipendente, libera professione, etc.); se trattasi di rapporto di lavoro a tempo indeterminato o a tempo determinato, a tempo pieno o a tempo parziale (in questo caso specificare la percentuale); categoria e profilo professionale; periodo di servizio effettuato (giorno, mese e anno di inizio e di cessazione), nonché eventuali periodi di interruzione del rapporto e loro motivo; nel comprovare lo svolgimento di attività libero professionale, deve essere data, per la valutazione di tale titolo, anche l’indicazione dell’orario di attività settimanale; per le dichiarazioni relative ai servizi prestati presso case di cura, è necessario che l’aspirante indichi con chiarezza se le struttura è o meno accreditata o convenzionata con il Servizi Sanitario Nazionale;
posizione in ordine al disposto di cui all’art. 46 D.P.R. 761/79, con precisazione della misura dell’eventuale riduzione del punteggio di anzianità, per i servizi prestati presso il S.S.N.; motivo di cessazione del rapporto.
Non saranno prese in considerazione dichiarazioni generiche o incomplete. L’interessato è tenuto a specificare con esattezza tutti gli elementi e i dati necessari per una corretta valutazione.
Le dichiarazioni sostitutive richiedono una delle seguenti forme:
- devono essere sottoscritte dall’interessato in presenza del dipendente addetto;
- devono essere sottoscritte dall’interessato e presentate unitamente a fotocopia fronte retro di valido docu mento di identità del sottoscrittore.
Ogni dichiarazione deve contenere la clausola specifica che il candidato è consapevole che, in caso di dichiarazioni mendaci, lo stesso incorre nelle sanzioni penali di cui all’art. 76 D.P.R. 445/2000, oltre alla decadenza dei benefici eventualmente conseguiti sulla base delle dichiarazioni non veritiere. L’ESTAV Sud- Est si riserva la facoltà di controllare la veridicità delle dichiarazioni sostitutive rese dal candidato, con le modalità e nei termini previsti dalle vigenti disposizioni.
Non sarà tenuto conto di titoli e di dichiarazioni sostitutive non conformi alle caratteristiche richieste.
Ammissione ed esclusione dei candidati Il Direttore Generale di ESTAV Sud-Est stabilisce con provvedimento motivato l’ammissione o l’esclusione dei candidati dalla selezione. Non possono accedere all’impiego coloro che sono stati esclusi dall’elettorato attivo, nonché coloro che sono stati destituiti o dispensati dall’impiego presso PP.AA., per aver conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile. E’ motivo di esclusione dalla selezione, oltre alla mancanza dei requisiti, la presentazione di domande non sottoscritte dal candidato o non correttamente compilate e, in particolare, prive in tutto o in parte delle dichiarazioni obbligatorie di cui sopra, ove non surrogate da apposita documentazione allegata. Verranno comunque escluse le domande inviate prima della pubblicazione dell’avviso sul BURT, nonché quelle inviate oltre il termine di scadenza. L’esclusione verrà notificata agli interessati nei termini stabiliti dalle vigenti disposizioni di legge.
Modalità di accertamento della qualificazione professionale e delle competenze richieste In relazione al posto da ricoprire, l’accertamento della qualificazione professionale e delle competenze richieste sarà effettuato da apposita commissione di esperti nominata dal Direttore Generale dell’ESTAV Sud-Est, la quale procederà alla valutazione dei titoli presentati dai candidati e, qualora lo ritenga necessario, alla effettuazione di colloquio tecnico motivazionale, diretto alla valutazione delle capacità professionali, organizzative e gestionali del candidato in relazione al posto da ricoprire La valutazione di titoli sarà effettuata tenendo conto di quanto previsto dagli artt. 11 - 20 - 21 - 22 del DPR 220/2001. La Commissione di esperti disporrà per la valutazione dei titoli di 30 punti, così ripartiti:
a) Titoli di Carriera punti 15
b) Titoli accademici e di studio punti 4
c) Pubblicazioni e titoli scientifici punti 4
d) Curriculum formativo e professionale punti 7.
In caso di colloquio, la determinazione dei criteri di massima per la valutazione dei titoli sarà effettuata dalla Commissione prima dell’espletamento del colloquio stesso. La data e la sede di svolgimento dell’eventuale colloquio saranno comunicate agli interessati con lettera raccomandata r.r., con un preavviso di almeno quindici giorni. Il punteggio a disposizione per il colloquio è di 20 punti e l’inserimento nella graduatoria degli idonei sarà subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 14/20.
La graduatoria finale, formulata dalla commissione tenendo conto, a parità di punti, delle disposizioni previste dalla normativa vigente, sarà approvata dal Direttore Generale di ESTAV Sud-Est.
L’Azienda USL 7 Siena si riserva la possibilità di utilizzare la graduatoria per l’attribuzione di eventuali altri incarichi nell’ambito del progetto stesso.
Conferimento dell’incarico e rapporto di lavoro
Il vincitore riceverà, a cura dell’Azienda USL 7 Siena, apposita comunicazione ove saranno specificati gli eventuali adempimenti a suo carico ed il termine per la stipula del contratto individuale di lavoro e per l’inizio del servizio. Dovrà dichiarare, al momento dell’inizio del rapporto di lavoro, di non avere altri rapporti di impiego pubblico o privato e di non trovarsi in alcuna delle situazioni di incompatibilità richiamate dall’art. 53 D.Lgs. 165/01.
Il contratto a tempo determinato stipulato per il conferimento dell’incarico, disciplinato dall’art. 15-octies del D.Lgs. 502/1992 e s.m.i., pone in essere un rapporto di lavoro subordinato ed esclusivo. Il trattamento giuridico ed economico è determinato sulla base dei criteri stabiliti nei contratti collettivi di lavoro dell’Area Comparto del Servizio Sanitario Nazionale.
Con l’accettazione dell’incarico e la firma del contratto vengono implicitamente accettate da parte del vincitore, senza riserve, tutte le norme che disciplinano lo stato giuridico ed economico del personale Area Comparto del SSN. Trattamento dei dati personali Ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti e trattati presso una banca dati eventualmente automatizzata presso ESTAV Sud-Est, per le finalità di gestione della selezione e per le finalità inerenti la gestione del rapporto di lavoro che si dovesse instaurare a seguito dell’utilizzo della graduatoria. Il conferimento dei dati è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di ammissione e dei titoli e tali dati potranno essere comunicati alle amministrazioni pubbliche eventualmente interessate allo svolgimento della selezione o alla posizione giuridico-economica del candidato. L’interessato gode dei diritti di cui all’art. 7 del D.Lgs. citato, tra i quali il diritto di accesso ai dati che lo riguardano e quello di far rettificare i dati erronei, incompleti o raccolti in termini non conformi alla legge, nonché il diritto di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi. Il titolare del trattamento dei dati è il Direttore Generale dell’ESTAV Sud-Est.
Norme finali Per quanto non previsto dal presente avviso valgono le disposizioni normative vigenti in materia. Il Direttore Generale dell’ESTAV Sud-Est si riserva a suo insindacabile giudizio, la facoltà di modificare, prorogare, sospendere o revocare il presente avviso qualora ricorrano fondate motivazioni, senza che per i concorrenti insorga alcuna pretesa o diritto.
Per informazioni e chiarimenti gli interessati potranno rivolgersi a: ESTAV Sud-Est - Ufficio Concorsi Piazza Rosselli, 24 Siena - tel. 0577/769523 oppure: concorsi@ estav-sudest.toscana.it .
Il presente avviso, corredato dallo schema esemplificativo della domanda e dal fac-simile di curriculum formulato come dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà, è visionabile e direttamente scaricabile dal sito internet dell’ESTAV Sud-Est, all’indirizzo www.estav-sudest.toscana.it.
Il Direttore Generale
Francesco Izzo