Concorso per 1 analista di sistema (puglia), 1 coadiutore amministrativo (puglia) AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI BARI

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 2
Fonte: DIR N. 19 del 07-03-2012
Sintesi: AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI BARI Concorso (Scad. 23 marzo 2012) Avviso pubblico per incarichi co.co.co. per n. 1 Analista e n. 1 Coadiutore amministrativo. IL DIRETTORE GENERALE In ...
Ente: AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI BARI
Regione: PUGLIA
Provincia: BARI
Comune: BARI
Data di pubblicazione 09-03-2012
Data Scadenza bando 23-03-2012
Condividi

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI BARI

Concorso (Scad. 23 marzo 2012)

Avviso pubblico per incarichi co.co.co. per n. 1 Analista e n. 1 Coadiutore amministrativo.


IL DIRETTORE GENERALE
In esecuzione della delibera n. 94 del 26/01/2012  RENDE NOTO Che è indetto avviso pubblico, per colloquio e titoli, per il conferimento di incarichi di co.co.co. per la realizzazione del progetto 5/AP1/05 denominato “Implementazione delle attività degli uffici formazione”, per i seguenti profili professionali:
- ANALISTA Attività inerenti alla sua competenza professionale nel campo dei sistemi per la elaborazione automatica delle informazioni relative ai piani di formazione e messa in rete dell’Ufficio Formazione dell’ASL BT con gli Uffici Formazione delle aziende sanitarie regionali e con l’Organismo Regionale per la Formazione in Sanità;
- COADIUTORE AMMINISTRATIVO Raccolta dati ed informazioni per l’attività di reportistica dei percorsi formativi aziendali, Supporto alle attività amministrativo-contabili dell’Ufficio Formazione Aziendale.
 Gli incarichi avranno durata di un biennio e potranno essere, eventualmente prorogabili per un periodo complessivo massimo di durata dell’incarico di 36 mesi, comprensivo di proroghe e/o rinnovi, nel caso di proroga del progetto regionale e del relativo finanziamento.
NORME DI CARATTERE GENERALE
Sono garantite la parità e le pari opportunità fra uomini e donne per l’accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro, come previsto dalla legge del 10/04/1991 n.125 e dell’art.57 del D. Lg.vo del 30/03/2001 n.165.
Ai sensi dell’art. 3, co. 7, della L. 127/97 e s.m. e i. “Sono aboliti i titoli preferenziali relativi all’età e restano fermi le altre limitazioni e i requisiti previsti dalle leggi e dai regolamenti per l’ammissione ai concorsi pubblici. Se due o più candidati ottengono, a conclusione delle operazioni di valutazione dei titoli e delle prove di esame, pari punteggio, è preferito il candidato più giovane di età.”;
ART. 1 REQUISITI GENERALI DI AMMISSIONE
- Cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei paesi dell’Unione Europea;
- Idoneità fisica all’impiego:
a. l’accertamento dell’idoneità fisica all’impiego - con l’osservanza delle norme in materia di categorie protette - è effettuato, a cura dell’ASL BT, prima dell’immissione in servizio;
b. il personale dipendente da pubbliche amministrazioni ed il personale dipendente dagli istituti, ospedali ed enti, di cui agli artt. 25 e 26, comma 1 del DPR 20/12/79 n.761, è dispensato dalla visita medica;
- Essere in regola con le leggi sugli obblighi militari;
- Godimento dei diritti politici.
Non possono accedere agli impieghi coloro che siano stati esclusi dall’elettorato attivo, nonché coloro che siano stati dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.
ART. 2 REQUISITI SPECIFICI DI AMMISSIONE: marzo
Per il profilo di ANALISTA:
- Diploma di Laurea (DL) (vecchio ordinamento) in Informatica, o in Statistica, o in Matematica, o in Fisica, o in Ingegneria Informatica, o in Economia e Commercio, ovvero le equipollenti lauree specialistiche/magistrali (LS) (nuovo ordinamento) di cui al D.M. 05/05/2004, pubblicato sulla G.U. 21/08/2004 n. 196;
- Esperienza lavorativa quinquennale di effettivo servizio nella corrispondente professionalità prestato presso Enti del SSN nella posizione funzionale di settimo e ottavo livello, ovvero in qualifiche funzionali di settimo, ottavo e nono livello di altre pubbliche amministrazioni.
Ai sensi dell’art. 26 del D.Lgs. n. 165/2001 è consentita l’ammissione anche ai candidati in possesso di esperienze lavorative con rapporto di lavoro libero-professionale o di attività coordinata e continuativa presso Enti o Pubbliche Amministrazioni, ovvero di attività documentate presso studi privati, società o istituti di ricerca aventi contenuto analogo a quello previsto per i corrispondenti profili del ruolo tecnico;
- Iscrizione all’albo professionale, ove esistente, attestato da certificato in data non anteriore a mesi sei rispetto a quello di scadenza del bando. L’iscrizione al corrispondente albo professionale di uno dei paesi dell’Unione Europea consente la partecipazione all’avviso, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’albo in Italia prima dell’assunzione in servizio.
Per il profilo di COADIUTORE AMMINISTRATIVO:
- Diploma di istruzione secondaria di primo grado;
- Possesso di patente europea del computer (ECDL) rilasciato dall’AICA o certificazioni: Microsoft Office Specialist, IC3 (Internet and Computing Core Certification).
ULTERIORI REQUISITI PER I CITTADINI DI UNO DEI PAESI DELL’UNIONE EUROPEA
Godimento dei diritti politici e civili in Italia e nello Stato di provenienza o di appartenenza, conoscenza della lingua italiana adeguata all’attività da espletare.
I requisiti generali e specifici richiesti dal presente bando devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito dal presente bando per la presentazione delle domande di ammissione all’avviso.
ART. 3 DOMANDE DI AMMISSIONE:
Le domande di partecipazione all’avviso pubblico, redatte in carta libera e sottoscritte dal candidato, devono essere inviate entro il termine di scadenza del presente bando, al Direttore Generale ASL BT - Via Fornaci n. 201 - 76123 ANDRIA - trasmesse esclusivamente tramite raccomandata a.r.
Sulla busta deve essere specificato: domanda per avviso pubblico di _________________________.
Le domande si considerano prodotte in tempo utile se spedite, come innanzi, entro il termine di 15 (quindici) giorni dal giorno successivo a quello della pubblicazione del presente bando nella Bollettino Ufficiale della Regione Puglia.
A tal fine farà fede il timbro a data dell’Ufficio Postale accettante. Qualora detto giorno sia festivo il termine è prorogato al primo giorno successivo non festivo.
Le istanze che sono già pervenute o che perverranno prima della pubblicazione del presente bando nella Bollettino Ufficiale della Regione Puglia non saranno prese in considerazione e saranno archiviate senza alcuna comunicazione ulteriore agli interessati, in quanto il presente bando costituisce a tutti gli effetti notifica nei confronti degli interessati.
L’eventuale riserva di invio di documenti successivo alla data di scadenza del bando è priva di effetti.
ART. 4 MODALITA’ DI FORMULAZIONE DELLA DOMANDA D’AMMISSIONE DOCUMENTAZIONE RICHIESTA:
FORME E MODALITA’ DI PRESENTAZIONE
Nella domanda di ammissione, redatta in carta semplice gli aspiranti devono dichiarare:
1) nome e cognome;
2) la data, il luogo di nascita e la residenza;
3) il possesso della cittadinanza italiana o equivalente o di uno dei paesi dell’unione europea;
4) il comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
5) le eventuali condanne penali riportate o di non aver riportato condanne penali, di essere sottoposto a procedimenti penali;
6) i titoli di studio e accademici posseduti, richiesti dal presente bando relativa alla qualifica per la partecipazione all’avviso, con indicazione della data, della sede e della denominazione completa dell’Istituto presso il quale sono stati conseguiti nonché, nel caso di conseguimento all’estero, degli estremi del provvedimento ministeriale con il quale ne è stato disposto il riconoscimento in Italia;
7) iscrizione al rispettivo albo professionale, ove esistente;
8) la posizione nei riguardi degli obblighi militari;
9) l’eventuale rapporto di pubblico impiego in atto, quelli pregressi e le cause di eventuale risoluzione, ove ricorrano. Nell’indicazione dei servizi prestati nella posizione di ruolo presso AA.SS.LL., AA.OO. e/o strutture equiparate del S.S.N., deve essere attestato se ricorrono o meno le condizioni di cui all’ultimo comma dell’art. 46 del D.P.R. 20.12.1979, n. 761, in presenza delle quali il punteggio di anzianità deve essere ridotto. La omessa indicazione comporterà la riduzione del punteggio di anzianità nella misura massima. In caso positivo l’attestazione deve precisare le misure della riduzione del punteggio. Le dichiarazioni stesse dovranno altresì contenere tutte le indicazioni necessarie ad una corretta valutazione (ovvero, ad esempio, qualifica, periodo, eventuali cause di risoluzione, ove ricorrano). Tale dichiarazione deve essere resa anche se negativa, in tal caso il candidato deve dichiarare di non aver mai prestato servizio presso Pubbliche Amministrazioni;
10) il domicilio presso il quale, ad ogni effetto deve essere fatta ogni comunicazione relativa all’avviso; in caso di omessa indicazione sarà tenuta in considerazione la residenza dichiarata come dal punto 2) che precede;
11) la omessa dichiarazione non altrimenti rilevabile, resa mediante autocerticazione ai sensi del D.P.R. n. 445/2000, contestuale e/o allegata all’istanza di ammissione o documentazione del possesso di uno solo dei requisiti prescritti dal presente bando, determina l’esclusione dall’avviso. La domanda deve essere datata e sottoscritta dal candidato; la mancata sottoscrizione determina la nullità della domanda. Costituisce, altresì, motivo di esclusione la titolarità di rapporto di impiego a tempo indeterminato con questa Azienda Sanitaria Locale nella medesima posizione funzionale e disciplina oggetto dell’avviso per la quale si partecipa;
I portatori di handicap, ai sensi dell’art. 20 della Legge n. 104/1992, sono tenuti a specificare nella domanda l’eventuale ausilio necessario, in relazione al proprio handicap, per sostenere le prove previste dal presente bando, nonché l’eventuale necessità di tempi aggiuntivi allegando alla stessa certificato della competente Commissione preposta all’accertamento dell’handicap.
La presentazione della domanda implica il consenso del candidato al trattamento dei propri dati personali, compresi i dati sensibili nel rispetto di quanto disposto dal D.L.gvo 196/2003 e s.m.i. per lo svolgimento di tutte le procedure selettive, ivi compreso l’eventuale esercizio del diritto di accesso da parte degli aventi diritto.
Art. 5 DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA Alla domanda di partecipazione i candidati che non si avvalgono dell’istituto dell’autocertificazione di cui sopra, devono allegare, a pena di esclusione, i seguenti documenti in carta semplice:
1. fotocopia documento di riconoscimento in corso di validità;
2. relativi titoli di studio previsti dal presente bando;
3. tutte le certificazioni relative ai titoli che ritengano opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito e della formulazione della graduatoria;
4. curriculum formativo e professionale, datato e firmato: quanto dichiarato nel curriculum sarà valutato unicamente se supportato da formale documentazione o da regolare autocertificazione;
5. le pubblicazioni devono essere edite a stampa; possono tuttavia essere presentate anche in fotocopia ed autenticate dal candidato, ai sensi dell’art. 19 del D.P.R. 445/2000, purché il medesimo attesti, mediante dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, corredata da fotocopia semplice di un proprio documento di identità personale, che le copie dei lavori specificatamente richiamati nell’autocertificazione sono conformi agli originali;
6. elenco in triplice copia, dato e firmato, contenente l’indicazione dei documenti e dei titoli allegati alla domanda di partecipazione.
I titoli di cui sopra possono essere dimostrati anche con dichiarazione sostitutiva di certificazione, ovvero con dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, sottoscritte dal candidato e formulate nei casi e con le modalità previste dagli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000 (vedi schemi B e C allegati);
AUTOCERTIFICAZIONE
Si precisa che il candidato, in luogo della certificazione rilasciata dall’Autorità competente, può presentare in carta semplice e senza autentica di firma:
• “dichiarazione sostitutiva di certificazione” (All. B): nei casi tassativamente indicati nell’art. 46 del D.P.R. n. 445/2000 (ad esempio: stato di famiglia, iscrizione all’albo professionale, possesso del titolo di studio, di specializzazione, di abilitazione, ecc.)
• “dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà” (All. C): per tutti gli stati, fatti e qualità personali non compresi nell’elenco di cui al citato art. 46 del D.P.R.445/2000 (ad esempio: borse di studio, attività di servizio, incarichi libero-professionali, attività di docenza, conformità agli originali di pubblicazioni, ecc). La stessa può riguardare anche il fatto che la copia di un atto o di un documento conservato o rilasciato da una pubblica amministrazione, la copia di una pubblicazione ovvero la copia di un titolo di studio o di servizio sono conformi all’originale.
La “dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà” deve essere corredata da fotocopia semplice di un documento di identità personale.
In ogni caso, la dichiarazione resa dal candidato - in quanto sostitutiva a tutti gli effetti della certificazione - deve contenere tutti gli elementi necessari alla valutazione del titolo che il candidato intende produrre; l’omissione anche di un solo elemento comporta la non valutazione del titolo autocertificato.
I titoli redatti in lingua straniera devono essere corredati da una traduzione in lingua italiana certificata, conforme al testo straniero, redatta dalla competente rappresentanza diplomatica o consolare, ovvero da un traduttore ufficiale.
L’autocertificazione e/o la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, redatti non in conformità degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000, comporterà la non valutazione dei servizi e/o degli altri titoli dichiarati.
L’Amministrazione si riserva la facoltà di verificare la veridicità delle dichiarazioni prodotte nonché di richiedere la documentazione relativa prima di emettere il provvedimento finale favorevole; in caso di falsa dichiarazione si applicano le disposizioni di cui all’art. 76 del DPR n. 445/2000.
Qualora il candidato intenda dichiarare:
• i servizi prestati, mediante dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, deve necessariamente indicare i seguenti elementi:
- l’esatta denominazione dell’Ente - se trattasi di enti diversi dal SSN deve essere precisato se l’ente è pubblico, privato, accreditato o se convenzionato con il SSN ( in quest’ultimo caso, devono essere indicati gli estremi della convenzione e/o dell’accreditamento, in caso contrario non sarà attribuito alcun punteggio);
- la natura giuridica del rapporto di lavoro (di ruolo, incaricato, supplente, part time, ecc…, se vi è rapporto di dipendenza, convenzione, contratto di collaborazione coordinata e continuativa, contratto libero professionale, contratto di natura privata, ecc…, nonché la durata oraria settimanale);
- l’esatta decorrenza della durata del rapporto di lavoro (giorno, mese, anno di inizio e di cessazione);
- la qualifica rivestita;
- l’eventuali interruzioni del rapporto di lavoro (aspettativa senza assegni, sospensione cautelare, ecc…);
• la posizione nei riguardi degli obblighi militari di leva, mediante dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, deve necessariamente indicare i seguenti elementi:
- l’esatta decorrenza e durata del servizio militare (giorno, mese, anno di inizio e di cessazione del servizio militare stesso);
- il ruolo ricoperto e lo stato di servizio svolto (ufficiale medico, infermiere, aiutante di sanità, marconista ecc…) eventualmente riconducibile alla qualifica a selezione.
 L’ASL BT declina ogni responsabilità per eventuale smarrimento della domanda o dei documenti spediti a mezzo del servizio postale o corriere privato, nonché per il caso di dispersione di comunicazioni relative all’avviso, dipendenti da inesatta indicazione del domicilio da parte del candidato, da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo o domicilio indicato nella domanda, da eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili a colpa dell’Amministrazione.
 L’esclusione del candidato dall’avviso è deliberata dal Direttore Generale con provvedimento motivato da notificarsi entro 30 giorni dalla esecutività della relativa decisione.
ART. 6 COMMISSIONE ESAMINATRICE
La Commissione esaminatrice sarà nominata dal Direttore Generale, e potrà essere integrata, ove necessario, da componenti aggiunti per l’accertamento delle competenze specifiche.
ART. 7 PROVE PRESELETTIVE
Qualora i partecipanti alle singole procedure indette con il presente avviso siano in numero superiore a 60, l’Amministrazione si riserva la facoltà di far precedere il colloquio da una prova preselettiva di tipo attitudinale e professionale, distinta per ciascun profilo professionale, e precisamente consistente:
ANALISTA: nella risoluzione di quesiti a risposta multipla tesi a verificare l’attitudine allo svolgimento delle funzioni del profilo professionale nonché ad accertare il livello di conoscenza dei sistemi informativi, nonché nozioni di legislazione sanitaria e/o di cultura generale;
COADIUTORE AMMINISTRATIVO: nella risoluzione di quesiti a risposta multipla tesi a verificare l’attitudine allo svolgimento delle funzioni del profilo professionale nonché ad accertare il livello di conoscenza di elementi di legislazione sanitaria e/o di cultura generale.
La prova preselettiva consisterà nella proposizione di una terna di questionari, formati ciascuna da 30 domande con risposta a scelta multipla, nelle materie suindicate, contenute in apposito questionario, una delle quali terne verrà estratta da uno dei candidati e la stessa sarà oggetto della preselezione.
Ciascuna domanda prevederà n. 4 possibili risposte, una sola delle quali esatta.
Il candidato dovrà barrare con una X in corrispondenza della risposta ritenuta corretta.
E’ consentita - pena l’esclusione dall’avviso - una sola risposta per ogni singola domanda.
Inoltre, non saranno ammesse cancellazioni, abrasioni e/o correzioni - pena l’esclusione dal concorso.
I criteri di valutazione delle risposte date al questionario sono determinati nel modo seguente:
a) per ciascuna risposta esatta: punti 1 (in aumento)
b) per ciascuna risposta errata o più risposte alla stessa domanda: punti - 0,50 (in diminuzione);
c) in caso di nessuna risposta: esclusione dalla prova selettiva.
 I candidati dovranno obbligatoriamente fornire una risposta a tutte le domande proposte, in caso contrario saranno esclusi dalla prova selettiva e quindi dal concorso.
Il punteggio complessivo conseguito nella prova preselettiva da ciascun candidato sarà costituito dalla somma algebrica dei punti dagli stessi ottenuti in detta prova. Sulla base del punteggio complessivo conseguito dai singoli candidati, quale costituito dalla somma algebrica dei punti dagli stessi ottenuti, verranno formulate due graduatorie distinte dei partecipanti per ciascun profilo professionale.
Il punteggio minimo per il superamento della prova preselettiva è di 18/30.
I quesiti da sottoporre ai candidati sono individuati dalla Commissione Esaminatrice.
I candidati non possono avvalersi durante la prova preselettiva di codici, raccolte normative, testi, appunti di qualsiasi natura e di strumenti idonei alla memorizzazione di informazioni o alla trasmissione di dati.
Il diario delle prove preselettive, comprensivo di giorno, ora e sede di svolgimento sarà comunicato ai candidati con un preavviso di almeno 15 giorni rispetto alla data di effettuazione.
I candidati sono tenuti a presentarsi per sostenere la prova preselettiva muniti di un valido documento di riconoscimento.
La mancata presentazione alla prova preselettiva, qualunque sia il motivo, ancorché dipendente da forza maggiore o caso fortuito, comporterà l’esclusione dal concorso.
L’elenco dei candidati che hanno superato le prove preselettive, secondo l’ordine dei punteggi attribuiti, sarà pubblicato nel sito internet di questa Azienda sito http://www.aslbat.it/ - sezione “concorsi ed avvisi”. Tale pubblicazione ha valore di notifica a tutti gli effetti nei confronti di tutti i candidati.
La convocazione a partecipare alla predetta prova preselettiva non costituisce garanzia della regolarità della domanda di partecipazione all’avviso, né sana le eventuali irregolarità della domanda stessa.
Per i profili oggetti del presente avviso, l’Amministrazione procederà alla verifica della validità dei requisiti di ammissione di cui all’art. 1 del presente bando, nonché della regolarità della presentazione della domanda di partecipazione ai sensi degli artt. 3 e 4 del presente bando, dopo lo svolgimento della prova preselettiva stessa e limitatamente ai candidati che l’avranno superata.
Il punteggio conseguito nella prova preselettiva non concorre alla formazione del voto finale di merito.
La prova preselettiva può essere gestita con l’ausilio di azienda specializzata in selezione del personale.
ART. 8 PUNTEGGI
La Commissione dispone per la valutazione del colloquio e dei titoli, complessivamente di 50 punti così ripartiti:
30 punti per i titoli;
20 punti per la prova colloquio.
I titoli valutabili, con la ripartizione dei relativi punteggi, sono i seguenti:
titoli di carriera massimo 16 punti;
titoli accademici e di studio massimo 3 punti;
pubblicazioni e titoli scientifici massimo 3 punti;
curriculum formativo e professionale massimo 8 punti  I titoli saranno valutati a norma delle disposizioni contenute negli artt.11, 20, 21 e 22 del D.P.R. 220/2001 per il profilo di coadiutore amministrativo e ai sensi degli artt. 20, 21, 22, 23 e 69 del DPR n. 483/1997 per il profilo di Analista.
La valutazione dei titoli, previa individuazione dei criteri fatta nella seduta preliminare, da limitarsi ai soli candidati che superano il colloquio, sarà effettuata dopo il colloquio medesimo.
COLLOQUIO  ANALISTA
Il colloquio verterà su argomenti attinenti l’applicazione di sistemi informatici, a livello di ASL, relativi alle attività di analisi e valutazione delle attività di formazione delle Aziende Sanitarie della Regione Puglia, nonché la pianificazione, gestione, analisi e valutazione di un’indagine dei bisogni formativi del personale delle aziende sanitarie regionali.
Il diario della prova colloquio sarà comunicato ai candidati, con un preavviso di non meno di venti giorni prima.
Il superamento del colloquio è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza, espressa in termini numerici, di almeno 14/20.
I candidati che non si presenteranno a sostenere il colloquio saranno dichiarati esclusi dall’avviso, qualunque sia la causa dell’assenza.
COADIUTORE AMMINISTRATIVO
Il colloquio verterà su argomenti attinenti l’organizzazione e il funzionamento delle Aziende Sanitari, l’attività degli uffici formazione e i piani di formazione aziendale. Lo stesso verterà inoltre, su elementi di informatica e sulla verifica sui programmi di video-scrittura e calcolo.
Il diario della prova colloquio sarà comunicato ai candidati, con un preavviso di non meno di venti giorni prima.
Il superamento del colloquio è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza, espressa in termini numerici, di almeno 14/20.
I candidati che non si presenteranno a sostenere il colloquio saranno dichiarati esclusi dall’avviso, qualunque sia la causa dell’assenza.
ART. 9 AFFIDAMENTO DEL’INCARICO PRESENTAZIONE DOCUMENTI DI RITO La procedura comparativa si concluderà con l’attribuzione di un punteggio e la formulazione di distinte graduatorie, una per ciascun profilo professionale.
Il Direttore Generale approva le distinte graduatorie con propria deliberazione.
L’incarico sarà conferito in favore al candidato che, in base al curriculum presentato e al colloquio sostenuto, di collocherà al primo posto della graduatoria redatta per la professionalità richiesta.
I titolari degli incarichi verranno invitati a stipulare un contratto individuale di co.co.co., della durata di 1 anno a decorrere dalla data che sarà fissata dall’Azienda.
A tal fine dovranno produrre, nel termine di 20 giorni, i documenti e/o le certificazioni sostitutive degli stessi indicati nella relativa richiesta, a pena di decadenza dei diritti conseguenti alla partecipazione alla procedura selettiva. In caso di rinuncia, l’incarico potrà essere conferito al candidato qualificatosi nella posizione immediatamente successiva in graduatoria.
L’incarico sarà svolto presso l’Ufficio Formazione, con le modalità organizzative, la supervisione e la direzione del Responsabile dell’Ufficio medesimo, dott. Stefano PORZIOTTA.
Il trattamento omnicomprensivo annuale, anche di eventuali spese di viaggio, è pari ad euro 30.622,00 per l’Analista e euro 11.694,50 per il coadiutore amministrativo, al lordo degli oneri contributivi, assicurativi e fiscali a carico del committente e del collaboratore.
L’importo verrà corrisposto in quote mensili posticipate, previa dettagliata relazioni che illustri l’attività svolta nell’ambito dell’incarico e i risultati conseguiti.
La graduatoria potrà essere utilizzata dall’ASL per il conferimento di incarichi a termine secondo necessità per i profili a concorso nonchè per il reclutamento di personale del medesimo profilo professionale, nell’ambito di altri progetti finalizzati.
Con la partecipazione all’avviso è implicita da parte dei concorrenti l’accettazione senza riserve delle prescrizioni contenute nel presente bando e nella normativa legislativa e regolamentare attualmente in vigore, del trattamento normativo ed economico del rapporto di lavoro che sarà costituito con questa amministrazione, quali risultano disciplinati dai vigenti contratti collettivi nazionali.
Ai sensi del decreto legislativo 30/06/2003, n. 196 i dati personali, forniti dai candidati saranno raccolti presso l’ASL BT - Area Gestione del Personale, il cui responsabile è titolare del procedimento, per le finalità di gestione dell’avviso ivi comprese le procedure relative al diritto di accesso da parte degli aventi diritto e potranno essere trattati, anche successivamente all’instaurazione del rapporto, per le finalità inerenti la gestione del rapporto stesso.
Per quanto non previsto dal presente bando si fa rinvio alle norme contenute nelle fonti normative legislative e regolamentari vigenti in materie di procedure comparative pubbliche per il conferimento degli incarichi esterni di col.co.co., nonché dall’art. 7, comma 6, del D.L.vo n. 165/91 e s.i. e m..
Per ulteriori informazioni gli aspiranti potranno rivolgersi all’Area Gestione Personale - U.O. “Concorsi e assunzioni”, nella sede di Andria, Via Fornaci, 201 - tel. 0883 299752 - e nella sede di Barletta, V.le Ippocrate n. 15 - tel. 0883 577694.
Gli aspiranti, inoltre, potranno prendere visione del bando e dell’allegato modello di domanda di partecipazione all’avviso, visitando la sezione “concorsi ed avvisi” del sito http://www.aslbat.it/.
Il Direttore Area del Personale Il Direttore Generale
Dott. Vincenzo Piazzolla Dott. Giovanni Gorgoni