Concorso per 1 direttore generale di azienda sanitaria ed ospedaliera (umbria) REGIONE UMBRIA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Incarico
Posti Formazione di una graduatoria.
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 44 del 08-06-2012
Sintesi: REGIONE UMBRIA CONCORSO   (scad.  9 luglio 2012) Avviso pubblico per la formazione dell'Elenco regionale dei candidati idonei alla nomina di direttore generale delle aziende sanitarie regionali. ...
Ente: REGIONE UMBRIA
Regione: UMBRIA
Provincia: PERUGIA
Comune: PERUGIA
Data di pubblicazione 08-06-2012
Data Scadenza bando 09-07-2012
Condividi

REGIONE UMBRIA

CONCORSO   (scad.  9 luglio 2012)
Avviso pubblico per la formazione dell'Elenco regionale dei candidati
  idonei alla nomina di direttore generale  delle  aziende  sanitarie
  regionali. 
 
 
                               Art. 1 
 
 
                              Indizione 
 
 
    1. Ai sensi e per gli effetti del  combinato  disposto  dell'art.
12-bis della l.r. 20 gennaio 1998, n. 3 e successive modificazioni ed
integrazioni e degli artt. 3  e  3-bis  del  d.lgs.  n.  502  del  30
dicembre 1992, la  Regione  Umbria  indice  pubblico  avviso  per  la
formazione dell'elenco regionale dei candidati idonei alla nomina  di
direttore generale delle aziende sanitarie  regionali  istituite  nel
proprio territorio. 

        
      
                               Art. 2 
 
 
                              Requisiti 
 
 
    1. Gli aspiranti  alla  nomina  devono  essere  in  possesso  dei
seguenti requisiti: 
      a)  laurea  magistrale  o  diploma  di   laurea   del   vecchio
ordinamento; 
      b)  esperienza  almeno  quinquennale  di  direzione  tecnica  o
amministrativa in enti, aziende, strutture  pubblico  o  private,  in
posizione  dirigenziale,   con   autonomia   gestionale   e   diretta
responsabilita' delle risorse umane, tecniche o  finanziarie,  svolta
nei dieci anni precedenti la data di presentazione della domanda. 
    2. La verifica  dei  requisiti  di  idoneita'  dei  candidati  e'
effettuata da una Commissione, nominata dalla Giunta  regionale,  che
avra' il compito di stilare l'elenco dei candidati idonei in possesso
dei requisiti di cui al comma 1 e  che  abbiano  presentato  regolare
domanda ai sensi dell'art. 5 del presente avviso. 
    3. Ai fini della valutazione dell'esperienza quinquennale di  cui
alla lett. b)  del  comma  1  del  presente  articolo,  nel  caso  di
prestazioni  di  lavoro  subordinato,  saranno  considerate  utili  a
maturare il periodo richiesto dalla normativa  per  il  possesso  dei
requisiti le funzioni di direzione tecnica o amministrativa espletate
in posizione dirigenziale con  gestione  diretta  di  risorse  umane,
tecniche o finanziarie. Nelle altre fattispecie saranno valutabili le
funzioni di direzione tecnica o amministrativa svolte in posizione di
vertice in enti, aziende e strutture pubbliche o private con gestione
diretta, dirigenziale, di risorse umane, tecniche o  finanziarie  (ad
es.  presidenti  di  societa'  con  deleghe  operative-gestionali   e
amministratori  delegati  con  deleghe  operative-gestionali).  Sara'
verificata, pertanto, la connessa responsabilita' di struttura fino a
raggiungere almeno il periodo minimo previsto dalla legge. 
    Le mansioni effettivamente svolte devono essere riconducibili  ad
incarichi formalmente conferiti. 
    Non saranno ammesse, invece, esperienze lavorative che, ancorche'
di livello dirigenziale, non abbiano comportato funzioni di direzioni
di struttura  idonee  ai  fini  dell'esperienza  richiesta  ai  sensi
dell'art. 3 bis, comma 3, del d.lgs. n. 502/1992. 
    Si  stabilisce,  pertanto,  che  tra  le  esperienze   lavorative
professionali da escludere, poiche' non coerenti con la  funzione  di
cui  trattasi,  sono  da   ricomprendere   anche   le   sottoelencate
fattispecie: 
    Magistrati di ogni ordine e grado di tutte le giurisdizioni; 
    Avvocati dello Stato; 
    Professori universitari di tutte le qualifiche, in  quanto  tali,
ad eccezione dei professori ordinari con  funzioni  di  rettore,  pro
rettore,  preside  di  facolta'  o   responsabile   delle   Strutture
universitarie  di  cui  all'art.  2,  comma  2,  lett.  c  della   l.
30.12.2010, n.  240,  direttore  sanitario,  direttore  di  struttura
complessa, direttore di dipartimento; 
    Appartenenti alle forze armate o di polizia, salvo i responsabili
di grandi unita' operative con grado  non  inferiore  a  generale  di
divisione o di uffici o servizi amministrativi a  livello  di  grandi
unita' operative con grado non inferiore a colonnello; 
    Dirigenti che hanno svolto esclusivamente funzioni ispettive,  di
studio e di ricerca, staff non strutturati; 
    Consulenti; 
    Componenti  di  consigli  di  amministrazione,  ad  eccezione  di
presidenti  di  societa'  con  deleghe  operative-gestionali   e   di
amministratori delegati con deleghe operative-gestionali; 
    Revisori dei conti e sindaci di societa'. 
    Sara' considerata valida anche l'esperienza dirigenziale maturata
in aziende o  enti  aventi  sedi  all'estero,  purche'  sussistano  i
requisiti, sopra riportati. 

        
      
                               Art. 3 
 
 
                         Cause di esclusione 
 
 
    1.  Non  possono  essere  inclusi  nell'elenco  degli  idonei   i
candidati nei cui confronti qualsiasi Regione  o  Provincia  Autonoma
della  Repubblica  italiana  abbia  disposto  la  risoluzione  di  un
precedente contratto per lo stesso tipo di  incarico,  a  seguito  di
verifica disposta ai sensi dell'art. 3 bis, commi 6 e 7,  del  d.lgs.
n. 502/92, ovvero ai sensi dell'art. 12-quater della l.r. 20.01.1998,
n. 3. 

        
      
                               Art. 4 
 
 
                         Rapporto di lavoro 
 
 
    1. Il rapporto di lavoro del direttore generale e' esclusivo e  a
tempo pieno ed e'  regolato  da  contratto  di  diritto  privato  nel
rispetto delle norme vigenti, di durata non inferiore  a  tre  e  non
superiore a cinque anni, rinnovabile,  fatto  salvo  quanto  disposto
dall'art. 12 della l.r. 20.01.1998, n. 3. 
    2. La carica  di  direttore  generale  e'  incompatibile  con  la
sussistenza di altro rapporto di lavoro dipendente o autonomo. 

        
      
                               Art. 5 
 
 
              Modalita' di presentazione della domanda 
 
 
    1. Coloro che aspirano alla  nomina  devono  presentare  apposita
domanda,  redatta  in  carta  semplice,  in  conformita'  al  MODELLO
allegato (allegato A) al presente avviso pubblico.  La  domanda  deve
contenere le seguenti informazioni  e  dichiarazioni  sostitutive  di
certificazioni,    rese    dall'interessato    sotto    la    propria
responsabilita',  ai  sensi  dell'art.  46  del  Testo  Unico   delle
disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione
amministrativa (DPR 28.12.2000 n. 445) e saranno soggette al disposto
dell'art. 76 del citato DPR n. 445/2000, in caso di dichiarazioni non
conformi al vero: 
      a. nome e cognome; 
      b. data, comune di nascita, luogo di residenza e cittadinanza; 
      c. laurea magistrale del nuovo ordinamento o diploma di  laurea
del vecchio ordinamento posseduto; 
      d. codice fiscale; 
      e.  indirizzo  al  quale  devono   essere   inviate   eventuali
comunicazioni, recapito telefonico e, se posseduti, fax  e/o  e-mail,
indirizzo di posta certificata; 
      f. di possedere i requisiti di cui all'art. 3 bis, comma 3, del
d.lgs. n. 502/92: esperienza almeno quinquennale di direzione tecnica
o amministrativa in enti, aziende, strutture pubbliche o private,  in
posizione  dirigenziale,   con   autonomia   gestionale   e   diretta
responsabilita' delle risorse umane, tecniche o  finanziarie,  svolta
nei dieci anni precedenti la  pubblicazione  dell'Avviso;  in  ordine
alla quale il candidato dovra' espressamente indicare, nel curriculum
e/o nella scheda riepilogativa le date  (giorno,  mese  ed  anno)  di
inizio e fine degli incarichi ricoperti; 
      g. documentazione attestante gli ulteriori titoli formativi e/o
professionali e particolari  risultati  gestionali  raggiunti  presso
aziende sanitarie, enti e/o aziende pubblici e privati; 
      h. di non incorrere in alcuna delle cause  di  incompatibilita'
di cui al comma 9 dell'art. 3 del d.lgs. n. 502/92 o in alcuna  delle
cause ostative di cui al comma 11 dello stesso articolo sopra citato; 
      i. di non aver avuto la risoluzione di un precedente  contratto
per lo stesso tipo di incarico a  seguito  di  verifica  disposta  ai
sensi dell'art. 3 bis, commi 6 e 7, del d.lgs. n.  502/92  ovvero  ai
sensi dell'art. 12-quater della l.r. 20.01.1998, n. 3; 
      j. di autorizzare, ai sensi del d.lgs. n. 196/2003,  la  Giunta
regionale dell'Umbria al  trattamento,  alla  comunicazione  ed  alla
diffusione  dei   dati   personali   per   le   finalita'   collegate
all'inserimento nell'elenco e alla nomina a direttore generale  delle
aziende sanitarie umbre e, comunque, nei termini e con  le  modalita'
stabilite per legge o per regolamento per la  loro  conoscibilita'  e
pubblicita'. 
    2. La domanda, a pena di esclusione, deve essere  sottoscritta  e
presentata unitamente a copia del documento di identita'  valido  del
sottoscrittore. 
    La domanda deve pervenire entro il 30esimo giorno a decorrere dal
giorno  successivo  alla   data   di   pubblicazione   del   presente
avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana. La data di
spedizione della domanda e' stabilita e comprovata dalla  data  della
ricevuta di accettazione, se inviata a mezzo PEC, o dal timbro a data
apposto  dall'Ufficio   postale   accettante   se   inviata   tramite
raccomandata con avviso di ricevimento. L'eventuale riserva di  invio
successivo di documenti e' priva di effetto. 
    3. La  domanda,  indirizzata  alla  Regione  Umbria  -  Direzione
regionale Salute, Coesione sociale e Societa' della conoscenza -  Via
M. Angeloni n. 61 - palazzo Broletto -  06124  Perugia,  puo'  essere
presentata: 
      o a  mezzo  posta  elettronica  certificata  (PEC)  secondo  le
disposizioni          vigenti          all'indirizzo          e-mail:
direzionesanita.regione@postacert.umbria.it,  indicando  nell'oggetto
della e-mail «Avviso pubblico per la formazione dell'elenco regionale
dei candidati idonei alla nomina di direttore generale delle  aziende
sanitarie regionali», 
      oppure  a  mezzo  di  raccomandata  postale   con   avviso   di
ricevimento, con indicazione sul retro della  busta  della  dicitura:
«Avviso  pubblico  per  la  formazione  dell'elenco   regionale   dei
candidati idonei alla nomina  di  direttore  generale  delle  aziende
sanitarie regionali». 
    Qualora il  termine  dovesse  cadere  di  sabato  o  in  giornata
festiva, il termine stesso  si  intende  prorogato  al  primo  giorno
seguente non festivo. Il termine suddetto e'  perentorio  e  pertanto
non  si  terra'  conto  delle  domande  pervenute  oltre  il  termine
indicato.  In  caso  di  domande  spedite   oltre   i   termini,   la
documentazione  prodotta  verra'  conservata  dalla  Regione   Umbria
ricevente. 
    Non  verranno  prese  in  considerazione  le  domande  che,   per
qualunque motivo, saranno presentate a mano. 
    Nella domanda il  richiedente  dovra',  come  sopra  specificato,
indicare il domicilio o recapito presso il quale  deve  essere  fatta
ogni necessaria comunicazione. In caso di mancata  indicazione  vale,
ad ogni effetto, la residenza indicata. 
    L'Amministrazione non assume responsabilita' per  la  dispersione
di comunicazioni dipendenti da inesatte indicazioni del  richiedente,
o  da  mancata  oppure  tardiva  comunicazione  del  cambiamento   di
indirizzo indicato nella domanda, ne' per eventuali disguidi  postali
o telegrafici o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito
o forza maggiore. 
    4. Per chiarimenti ed informazioni e' possibile  rivolgersi  alla
Direzione  regionale  Salute,  Coesione  sociale  e  Societa'   della
conoscenza - Via  M.  Angeloni  n.  61 -  palazzo  Broletto  -  06124
Perugia - tel. 075/5045260 dal lunedi' al venerdi' (ore 10 - 12) -  o
inviare  e-mail  al  seguente   indirizzo   di   posta   elettronica:
aconti@regione.umbria.it. 
    5. Alla domanda devono essere allegati: 
      a. curriculum  professionale,  datato  e  firmato,  predisposto
secondo il formato europeo da  cui  in  particolare  si  evidenzi  il
possesso  dei  requisiti  indicati   al   precedente   punto   2)   e
dell'eventuale  attestazione  e  superamento  (secondo  le  modalita'
previste dall'ordinamento vigente) di avvenuta frequenza del corso di
formazione in materia di  sanita'  pubblica  e  di  organizzazione  e
gestione sanitaria, di cui all'art. 3-bis,  comma  4,  del  d.lgs  n.
502/1992, nonche' la documentazione  e  i  titoli  che  il  candidato
ritiene utile presentare; 
      b. scheda riassuntiva - (allegata all'avviso - allegato  B)  -,
redatta secondo lo schema allegato, datata e sottoscritta. 
    6.  Ai  candidati  esclusi  per  inammissibilita'  della  domanda
presentata sara' data comunicazione scritta in merito. 
    7. La Regione Umbria, ove lo ritenga necessario,  si  riserva  di
acquisire eventuali ulteriori elementi di informazione. 
    La documentazione relativa al presente avviso (bando, modello  di
domanda e scheda  riassuntiva)  e'  disponibile  sul  sito  internet:
www.regione.umbria.it / Aree tematiche / Sanita' / Sanita' e salute. 

        
      
                               Art. 6 
 
 
  Iscritti nell'«Elenco di idonei alla nomina a direttore generale 
delle aziende sanitarie regionali» - approvato con  DGR  n.  873  del
                             23.06.2009 
 
 
    1. Ai fini della semplificazione amministrativa, coloro che  sono
stati iscritti nell'  «Elenco  di  idonei  alla  nomina  a  direttore
generale delle aziende sanitarie regionali» (approvato con DGR n. 873
del 23.06.2009), qualora intendano fare domanda per  essere  inseriti
nell'Elenco di cui al presente Avviso, possono integrare  la  domanda
precedentemente  presentata  con  una  dichiarazione  di   permanenza
dell'interesse  ad  essere  iscritti  (come  da  modello  allegato  C
all'avviso), a cui dovra' essere allegato: 
      a) una autocertificazione della  permanenza  del  possesso  dei
requisiti; 
      b) un aggiornamento del curriculum. 
    Gli interessati potranno  fare  riferimento  alla  documentazione
precedentemente presentata e sono tenuti, per quanto non diversamente
disposto, al  rispetto  delle  disposizioni  contenute  nel  presente
Avviso. 

        
      
                               Art. 7 
 
 
                 Sanzioni per dichiarazioni mendaci 
 
 
    1. Ferme restando le sanzioni penali previste  dall'art.  76  del
D.P.R. 445/2000 per l'ipotesi di dichiarazioni mendaci,  qualora  dai
controlli emerga la non  veridicita'  delle  dichiarazioni  rese  dal
concorrente, ai sensi dell'art. 75 dello stesso D.P.R. 445/2000,  ne'
verra'  disposta  la  cancellazione  dall'Elenco  sulla  base   della
dichiarazione non veritiera. 

        
      
                               Art. 8 
 
 
         Corso di formazione in materia di sanita' pubblica 
               e di organizzazione e gestione sanita' 
 
 
    1. I candidati che verranno nominati  direttori  generali  devono
produrre, qualora non avessero gia' provveduto in  tal  senso,  entro
diciotto mesi dalla  nomina,  l'attestazione  (secondo  le  modalita'
previste  dall'ordinamento   vigente)   dell'avvenuta   frequenza   e
superamento del corso di formazione in materia di sanita' pubblica  e
di organizzazione e gestione sanitaria di cui al  comma  4  dell'art.
3-bis del d.lgs. n. 502/92 e del D.M. Sanita' 01/08/2010  «Disciplina
corsi  di   formazione   dei   direttori   generali   delle   aziende
sanitarie»Qualora il corso di formazione sia  stato  bandito  da  una
pubblica  amministrazione  il  candidato   e'   tenuto   a   produrre
l'autocertificazione  del  superamento  del  corso  -  indicando   il
soggetto formatore - ai sensi dell'art. 46 del citato DPR  28.12.2000
n. 445. 

        
      
                               Art. 9 
 
 
                   Trattamento dei dati personali 
 
 
    1. Ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. 196/2003,  i  dati  personali
forniti dai candidati saranno raccolti presso la Regione  Umbria  per
le finalita' di gestione della domanda. 

        
      
                               Art. 10 
 
 
                   Disposizioni finali e di rinvio 
 
 
    1. Agli istanti non  verra'  data  comunicazione  dell'avvio  del
procedimento. 
    2. Ai fini dell'eventuale nomina a direttore generale di  azienda
sanitaria dovra', altresi', essere verificata l'effettiva sussistenza
dei requisiti e condizioni previsti a  tal  fine  dalle  disposizioni
vigenti in materia al momento della stessa. 
      Perugia, 16 maggio 2012 
 
                                                   La Presidente      
                                               della Giunta regionale 
                                                       Marini