Concorso per 4 artisti (friuli venezia giulia) MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Incarico
Posti 4
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 73 del 18-09-2012
Sintesi: MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI CONCORSO   (scad.  19 novembre 2012) Concorso per la realizzazione di un opera d'arte da ubicare nell'ambito dell'edificio dei servizi tecnici generali e ...
Ente: MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI
Regione: FRIULI VENEZIA GIULIA
Provincia: TRIESTE
Comune: TRIESTE
Data di pubblicazione 18-09-2012
Data Scadenza bando 19-11-2012
Condividi

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

CONCORSO   (scad.  19 novembre 2012)
Concorso  per  la  realizzazione  di  un  opera  d'arte  da   ubicare
  nell'ambito  dell'edificio  dei  servizi  tecnici  generali  e   di
  accasermamento ad uso della Polizia di Stato di  Pordenone  -  CUP:
  D59H91000000001. 
 
    Il Provveditorato Interregionale per  le  OO.PP.  per  il  Veneto
Trentino Alto Adige - Friuli Venezia  Giulia  -  Sede  Coordinata  di
Trieste bandisce un concorso tra  artisti,  singoli  o  associati  in
raggruppamento (di seguito indicati  "concorrenti")  ai  sensi  della
Legge 29 luglio 1949 n. 717, come modificata dalla Legge n.  352  del
08.10.1997 per la realizzazione della seguente opera d'arte: 
    "n. 4 mosaici da ubicare nell'ambito  dell'edificio  dei  servizi
tecnici generali e di accasermamento ad uso della Polizia di Stato di
Pordenone." CUP : D59H91000000001 
    Costo  complessivo  dell'opera:   110.000,00,  al  lordo   delle
ritenute d'acconto prescritte dalle norme vigenti, oltre all'I.V.A. e
contributo ENAP. La suddetta somma e' comprensiva di qualsiasi  onere
previdenziale. Si intendono compensati con il suddetto importo  di  
110.000,00 ogni onere relativo alla ideazione, produzione, consegna e
collocazione  in  situ,   collegamento   agli   impianti   dell'opera
artistica, e quanto altro occorra per dare  l'opera  finita,  nonche'
tutte   le   professionalita'   eventualmente   necessarie   per   la
realizzazione dell'opera stessa. 
    Caratteristiche dell'opera: L'opera richiesta  e'  formata  da  4
mosaici incorniciati in idonee strutture di sostegno da collocare  su
pannello di supporto verticale o da appendere. Il primo  mosaico,  il
cui tema sara' "Poliziotto a cavallo con divisa storica" dovra' avere
le dimensioni massime di m. 1,70 di altezza e m. 2,50  di  larghezza.
Dovra' essere posizionato su una parete dell'atrio  d'ingresso  della
Questura in prossimita' del Corpo di Guardia avente le dimensioni  di
m. 2,60 di altezza e di m. 3,58 di larghezza. Il secondo mosaico,  il
cui tema sara' "scena  ritraente  un'attivita'  dell'unita'  cinofila
della Polizia di Stato" dovra' avere le dimensioni massime di m. 1,80
di altezza e m. 1,80 di larghezza. Dovra'  essere  collocato  su  una
parete  della  bussola  d'ingresso  al  piano  terra,  nella   parete
antistante la stanza del corpo di guardia. Il terzo mosaico,  il  cui
tema sara' "l'evoluzione delle  autovetture  e  dei  mezzi  operativi
della Polizia di Stato" avere le dimensioni massime  di  m.  1,90  di
altezza e m. 5,00 di larghezza.  Dovra'  essere  posizionato  su  una
parete ricurva della sala aggiornamento posta al piano 6  avente  le
dimensioni di m. 2,58 di altezza e di m. 9,50 di  larghezza.  A  tale
scopo  potra'   essere   realizzata   una   parete   in   cartongesso
semicircolare su cui dovra' adattarsi il suddetto mosaico ovvero ogni
altra soluzione tecnica  che  l'artista  riterra'  opportuna  per  il
posizionamento del mosaico sulla parete. 
    Il quarto mosaico, il cui tema sara' "Ufficiale della Polizia  di
Stato in alta uniforme dei primi del '900" dovra' avere le dimensioni
massime di m. 1,60 di altezza e m. 1,10 di larghezza.  Dovra'  essere
posizionato su una parete della stanza del Questure al quinto piano. 
    In  riferimento  all'opera   suindicata   ogni   artista   potra'
esprimersi nella piu' ampia liberta' rappresentativa. 
    Termine per la consegna dell'opera da  parte  del  vincitore  del
Concorso: entro 3 (tre) mesi decorrenti dalla data  di  comunicazione
al vincitore dell'esito del concorso. 
    Per  ogni  giorno   di   ritardo   nella   consegna   dell'opera,
l'Amministrazione applichera' una penale pari allo 0,50% dell'importo
fissato che verra' trattenuta all'atto  del  pagamento  del  compenso
stabilito. Trascorsi infruttuosamente  30  giorni  dal  termine  come
sopra previsto, l'Amministrazione considerera' decaduto ogni  impegno
nei  confronti  dell'artista  inadempiente  ed  avra'  diritto   alla
restituzione delle somme eventualmente anticipate incrementate  della
penale maturata  anche  attraverso  l'escussione  della  fidejussione
prestata. 
    Responsabile del  procedimento:  Dott.  Ing.  Giorgio  Lillini  -
Dirigente del Provveditorato Interregionale per le  OO.PP.  Veneto  -
Trentino Alto Adige - Friuli Venezia  Giulia  -  Sede  Coordinata  di
Trieste - Tel. 040/6720228. 
Modalita' di pagamento del compenso stabilito. 
    Il pagamento del compenso stabilito sara' effettuato  secondo  le
seguenti modalita': 
      il 40% all'assegnazione dell'incarico, a titolo di  acconto  su
presentazione di fideiussione bancaria o assicurativa di importo pari
al 10% del compenso previsto; 
      il 50% dopo il collocamento dell'opera; 
      il 10% dopo il collaudo dell'opera, questo da effettuarsi entro
180 giorni dal collocamento dell'opera. 
Documentazione necessaria. 
    Gli  artisti  che  intendono  partecipare  al   concorso   devono
presentare: 
      1) domanda di partecipazione  redatta  in  lingua  italiana  (o
corredata  di  traduzione  giurata)  sottoscritta  e   corredata   di
fotocopia di un valido documento di riconoscimento del firmatario,  e
le  dichiarazioni   sostitutive   dell'artista   (o   dagli   artisti
partecipanti in  raggruppamento),  rese  in  conformita'  al  modello
predisposto da questa Amministrazione ed allegato al presente  bando,
riportanti tra l'altro: 
      autodichiarazione, ai sensi del DPR 445/2000, di  domicilio  in
Italia al cui  indirizzo  saranno  inviate  tutte  le  documentazioni
riguardanti il concorso; 
      numero di telefono, codice fiscale e numero di partita  IVA  se
posseduta; 
      di essere in possesso del requisito del godimento  dei  diritti
civili e politici; 
      di avere preso visione diretta  dell'immobile  o  del  progetto
dell'immobile in cui dovra' essere collocata l'opera d'arte; 
      dichiarazione che il compenso previsto nel  bando  per  l'opera
alla quale si concorre viene ritenuto a tutti gli effetti  pienamente
remunerativo degli oneri previsti dal bando stesso; 
      dichiarazione  sottoscritta  dall'artista,  o,   in   caso   di
partecipazione in raggruppamento, dall'artista nominato capo  gruppo,
atta  a  garantire  l'originalita'  dell'opera  d'arte   proposta   e
l'impegno  a  non  eseguire  altri   esemplari   qualora   risultasse
vincitore. 
      di impegnarsi, in caso di aggiudicazione dell'opera  d'arte,  a
garantire la resistenza, la stabilita' e la sicurezza e a fornire  al
riguardo un'apposita relazione tecnica che dovra' essere sottoscritta
da un tecnico (ingegnere o architetto) abilitato all'esercizio  della
professione;  tale  dichiarazione   e   relazione   tecnica   saranno
indispensabili per il collaudo dell'opera d'arte; 
      dichiara inoltre di uniformarsi ai dettami  dell'art.  3  della
legge 13 agosto 2010, n. 136 e pertanto, al  fine  di  assicurare  la
tracciabilita'  dei  flussi  finanziari   finalizzata   a   prevenire
infiltrazioni criminali, dovra' utilizzare uno o piu' conti  correnti
bancari o postali, accesi presso banche o presso  la  societa'  Poste
Italiane S.p.A, dedicati alle commesse pubbliche, anche  non  in  via
esclusiva, da utilizzare nei casi e con le modalita' precisati  nello
stesso articolo CUP : D59H91000000001. 
      2)   un   dettagliato   curriculum   delle   pubblicazioni    e
dell'attivita' artistica o professionale; 
      3) un bozzetto in scala 1:10 in materiale a scelta dell'artista
ma tale da offrire una visione complessiva ed esauriente dell'insieme
e quanto piu' aderente a quella dell'opera da realizzare; 
      4) una o piu' vedute prospettiche o  assonometriche  dell'opera
da realizzare, tali da offrire una visione complessiva ed  esauriente
dell'insieme  e  quanto  piu'  aderente  a   quella   dell'opera   da
realizzare; 
      5) una relazione sintetica che  illustri  l'opera,  la  tecnica
usata per la sua realizzazione e i materiali  da  impiegare,  tenendo
presente che la stessa dovra' avere caratteristiche di  resistenza  e
durevolezza, comportare inoltre poca manutenzione  e  non  costituire
pericolo. ____________________ 
    In caso di raggruppamento di artisti: il  curriculum  di  cui  al
punto 2) del presente bando nonche' la domanda ed il relativo modello
di cui al punto 1) dovranno essere  prodotti  da  tutti  gli  artisti
facenti  parte  del  raggruppamento,   unitamente   a   dichiarazione
sottoscritta   da   tutti   gli   artisti   che   costituiscono    il
raggruppamento, attestante l'impegno che, in caso di  aggiudicazione,
conferiranno mandato collettivo speciale con rappresentanza ad uno di
essi, qualificato capogruppo che stipulera' il contratto  in  nome  e
per conto dei mandanti. 
    Ogni artista singolarmente  o  in  gruppo,  puo'  partecipare  al
concorso con un solo lavoro esclusivo pena l'esclusione. 
Esclusioni. 
    Non possono partecipare al concorso: 
      i componenti la Commissione  giudicatrice,  i  loro  congiunti,
parenti e affini sino al terzo grado, nonche'  coloro  che  risultino
impiegati o datori di lavoro o che abbiano vincoli di  collaborazione
o relazioni continuative e notorie con  i  membri  della  Commissione
stessa; 
      chi a qualsiasi  titolo  ha  preso  parte  o  contribuito  alla
stesura del bando e della documentazione ad esso allegata; 
      chi all'atto della  presentazione  dell'offerta  non  goda  dei
diritti civili e politici. 
    Sara'  inoltre  escluso  chi  ha  trasmesso  in  modo  errato   o
incompleto la documentazione richiesta. 
Modalita' di partecipazione. 
    Il bozzetto dell'opera (punto 3 del predente bando) per la  quale
si concorre, debitamente firmato, dovra' essere recapitato, chiuso in
apposito involucro contenitore, riportante la dicitura "OPERA  D'ARTE
PER LA POLIZIA DI STATO DI  PORDENONE"  nonche'  la  indicazione  del
mittente, numero di fax e di telefono,  destinatario  e  oggetto  del
Concorso con precisazione dell'opera per cui  si  concorre,  a  cura,
spese e rischio  dei  concorrenti,  alla  sede  del  Ministero  delle
Infrastrutture e dei Trasporti - Provveditorato Interregionale per le
OO.PP. Veneto Trentino Alto Adige -  Friuli  Venezia  Giulia  -  Sede
coordinata di Trieste - Via del Teatro Romano n. 17 CAP 34121 Trieste
- tel. 040-6720292, Fax 040-631400 entro e non oltre le ore 13,00 del
giorno 19 novembre 2012. 
    Il bozzetto dell'opera dovra' essere accompagnato da due  plichi,
rispettivamente denominati "PLICO A - documentazione  Amministrativa"
e "PLICO B - Documentazione Tecnica" ciascuno dei  quali  chiuso  con
ceralacca  e  contrassegnato  sui  lembi   di   chiusura,   sul   cui
frontespizio  sia   riportato   l'oggetto   del   concorso,   nonche'
l'indirizzo del mittente, il suo numero di fax e  di  telefono  e  il
destinatario. 
    Il "Plico A -  Documentazione  Amministrativa"  dovra'  contenere
quanto indicato ai punti 1) e 2) del presente bando. 
    Il "Plico  B  -  Documentazione  Tecnica",  dovra'  contenere  la
documentazione di cui ai punti 4) e 5) del presente bando. 
    Sara' causa di esclusione la mancanza,  la  irregolarita',  o  la
incompletezza di uno degli atti innanzi richiesti. 
Scadenza dei termini di partecipazione. 
    I termini di scadenza per la partecipazione al succitato concorso
sono le ore 13,00 del 19 novembre 2012. 
Verifiche e procedure di aggiudicazione. 
    Verra' nominata Commissione formata secondo le  norme  prescritte
dalla Legge,  composta  da  un  funzionario  tecnico  della  Stazione
Appaltante, con funzione di Presidente, dal  progettista  dell'opera,
da  n.  2  (due)  artisti  e  da  un  rappresentante  nominato  dalla
Soprintendenza BAAAAS del Friuli Venezia Giulia, la quale  procedera'
alla disamina e giudizio delle opere presentate dai concorrenti. 
    I criteri di giudizio e di scelta della Commissione  Giudicatrice
sono insindacabili. Essi si baseranno  sull'esame  comparativo  degli
elementi artistici, estetici e tecnici delle singole opere,  e  sulla
coerenza e compatibilita' con i relativi spazi architettonici. 
    Qualora,   ad   insindacabile    giudizio    della    Commissione
Giudicatrice, nessuna delle  opere  presentate  fosse  meritevole  di
essere acquistata, l'Amministrazione  si  riserva  la  facolta'  piu'
ampia di provvedere ad ulteriore concorso. 
    E' facolta' della Commissione Giudicatrice  chiedere  all'artista
vincitore  eventuali  variazioni  non  sostanziali   ed   adattamenti
all'opera prescelta. Resta a carico del vincitore  l'eliminazione  di
vizi o difetti che si rendessero manifesti. 
    Le riunioni di tale Commissione saranno valide solo  se  adottate
in presenza di tutti i componenti  e  le  decisioni  potranno  essere
adottate anche a maggioranza. 
    Solo in caso di votazione in parita', la preferenza espressa  dal
Presidente avra' valore doppio. 
    La data di apertura del concorso, sara' fissata alla scadenza dei
termini  stabiliti  nel  presente  bando  per  la  presentazione  dei
bozzetti e sara' comunicata ai partecipanti  anche  a  mezzo  fax:  i
concorrenti sono pertanto invitati ad indicare il proprio  numero  di
fax sui plichi inviati, come indicato  nel  paragrafo  "Modalita'  di
partecipazione". 
    In seduta pubblica si procedera': 
      alla verifica della conformita' di ciascun plico  relativamente
ai requisiti esterni richiesti nella presente lettera di invito; 
      all'apertura del "plico A - Documentazione  Amministrativa"  ed
all'esame dei documenti in esso contenuti, al fine di  accertarne  la
completezza e regolarita'. 
    In  seduta  riservata  (o  in  piu'  sedute  ove  necessario)  la
Commissione procedera': 
      all'apertura  del  "plico  B  -  Documentazione   tecnica"   ed
all'esame dei documenti in esso contenuti; 
      all'apertura dell'involucro  contenente  il  bozzetto  ed  alla
successiva valutazione dello stesso. 
    L'aggiudicazione della gara avverra' in seduta pubblica, a favore
del concorrente la cui opera sia stata prescelta dalla Commissione. 
    La comunicazione scritta sull'esito del concorso verra' data solo
agli artisti vincitori delle singole opere. Per gli altri concorrenti
la pubblicazione dell'esito del  concorso  sulla  Gazzetta  Ufficiale
della  Repubblica  Italiana,  sara'  considerata  come  comunicazione
indirizzata a ciascuno di essi. 
    L'esito verra' inoltre pubblicato sul sito Internet riportato  in
calce al bando. 
Condizioni generali. 
    Al concorso possono partecipare gli artisti  italiani  ed  esteri
che godano dei diritti civili e politici dello Stato di appartenenza,
purche' eleggano domicilio in Italia. 
    Ciascun  concorrente  puo'  partecipare,   singolarmente   o   in
raggruppamento,  con  un  solo  lavoro  esclusivo  per   ogni   opera
richiesta. 
    La  Stazione  appaltante  resta  estranea   ad   ogni   tipo   di
regolamentazione dei rapporti tra i componenti  del  gruppo  e  dalle
eventuali controversie che dovessero insorgere tra gli stessi. 
    I  bozzetti  delle  opere   non   prescelti   dalla   Commissione
Giudicatrice,  rimarranno  di  proprieta'  dei  rispettivi  autori  e
dovranno essere ritirati a loro cura e spese entro il termine  di  30
giorni dalla pubblicazione dell'esito  del  Concorso  sulla  Gazzetta
Ufficiale  della  Repubblica  italiana.   Trascorso   tale   termine,
l'Amministrazione declinera' ogni responsabilita' al riguardo  e  non
sara' piu' tenuta alla loro conservazione. Le  opere  ed  i  bozzetti
prescelti rimarranno di proprieta' dell'Amministrazione del Ministero
delle Infrastrutture e dei Trasporti - Provveditorato  Interregionale
per le OO.PP. Veneto Trentino Alto Adige - Friuli  Venezia  Giulia  -
Sede coordinata  di  Trieste.  Le  opere  prescelte  dovranno  essere
consegnate  e  posizionate  in  loco  nell'edificio  cui  sono  state
destinate a cura, rischio e spese del vincitore e sotto il  controllo
del direttore dei lavori dell'intervento cui le opere sono destinate.
Rimangono,  altresi',  a  carico  dell'artista  eventuali  danni  che
saranno arrecati al complesso edilizio  a  causa  del  posizionamento
dell'opera  d'arte,  nonche'  il  ripristino  di   tutte   le   parti
interessate da opere murarie, di impiantistica,  ecc.  necessarie  al
posizionamento dell'opera stessa. 
    Il Provveditorato Interregionale per le  OO.PP.  Veneto  Trentino
Alto Adige - Friuli Venezia Giulia - Sede coordinata di Trieste avra'
la massima cura nella conservazione dei bozzetti  presentati  ma,  in
caso di perdita o deterioramento, non sara' tenuto in alcun  modo  al
risarcimento di eventuali danni o al rimborso di spese sostenute. 
    Del  pari  nessun  compenso  di  rimborso  spese  potra'   essere
richiesto  dagli  artisti  che,  pur  avendo  concorso,  non  saranno
risultati vincitori. 
    La   partecipazione    al    concorso    impone    l'accettazione
incondizionata, da parte dei  concorrenti,  di  tutte  le  condizioni
stabilite nel presente bando. 
    Sito Internet: www.infrastrutturetrieste.it 
      Trieste, 3 settembre 2012 
 
                                             Il dirigente: Sorrentino