Concorso per 1 dirigente medico di neurologia (puglia) AZIENDA OSPEDALIERA 'OSPEDALI RIUNITI' DI FOGGIA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti Formazione di una graduatoria.
Fonte: DIR N. 81 del 21-11-2012
Sintesi: AZIENDA OSPEDALIERA 'OSPEDALI RIUNITI' DI FOGGIA Concorso (Scad. 7 dicembre 2012) Avviso pubblico per incarichi provvisori di Dirigente Medico disciplina Neurologia In esecuzione della deliberazione n. ...
Ente: AZIENDA OSPEDALIERA 'OSPEDALI RIUNITI' DI FOGGIA
Regione: PUGLIA
Provincia: FOGGIA
Comune: FOGGIA
Data di pubblicazione 23-11-2012
Data Scadenza bando 07-12-2012
Condividi

AZIENDA OSPEDALIERA 'OSPEDALI RIUNITI' DI FOGGIA

Concorso (Scad. 7 dicembre 2012)

Avviso pubblico per incarichi provvisori di Dirigente Medico disciplina Neurologia


In esecuzione della deliberazione n. 297 del 12/11/2012, è indetto Avviso Pubblico, per titoli ed esami, per il conferimento di eventuali incarichi a tempo determinato di Dirigente Medico per la disciplina di Neurologia da assegnare alla struttura semplice a valenza dipartimentale denominata “Centro di Medicina Sociale e del disagio diffuso”.
REQUISITI GENERALI
a) cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea;
b) idoneità fisica all’impiego e all’esercizio delle funzioni specifiche.
REQUISITI SPECIFICI
1. Laurea in Medicina e Chirurgia;
2. Specializzazione nella disciplina: Neurologia o in disciplina equipollente o affine, fatto salvo quanto previsto dall’art. 56, comma 1^ del D.P.R. n.483/97;
3. Iscrizione all’Albo dell’Ordine dei Medici Chirurgici, attestata da certificato in data non anteriore a mesi sei rispetto a quello di scadenza del bando. L’iscrizione al corrispondente Albo Professionale di uno dei Paesi dell’Unione Europea consente la partecipazione ai concorsi, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’Albo in Italia prima dell’assunzione in servizio.
Non possono accedere agli impieghi coloro che siano stati esclusi dall’elettorato attivo nonché coloro che siano stati dispensati dall’impiego presso una pubblica Amministrazione per aver conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.
MODALITA’ E TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE
Per essere ammessi a partecipare all’Avviso Pubblico, gli aspiranti devono far pervenire esclusivamente a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento tramite il servizio postale all’Azienda Ospedaliera “Ospedale Riuniti” - Viale Pinto - 71100 Foggia, entro e non oltre il 15^ giorno dalla pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia, apposita domanda in carta semplice.
Le domande si considerano prodotte in tempo utile solo se spedite a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento entro il termine indicato. A tal fine fa fede il timbro a data dell’Ufficio postale accettante. Qualora detto giorno sia festivo il termine è prorogato al primo giorno successivo non festivo.
MODALITA’ DI FORMULAZIONE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE
Per l’ammissione all’Avviso i candidati devono indicare:
- la data, il luogo di nascita e la residenza;
- il possesso della cittadinanza italiana o equivalente;
- il Comune nelle cui liste elettorali sono iscritti ovvero i motivi della loro non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
- le eventuali condanne penali riportate;
- i titoli di studio posseduti;
- la loro posizione nei riguardi degli obblighi militari;
- i servizi prestati come impiegati presso pubbliche Amministrazioni e le eventuali cause di cessazione di precedenti rapporti di pubblico impiego;
I candidati devono, altresì, esprimere nella stessa domanda il proprio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi dell’art. 11 del D.Lgs. 30/06/2003, n.196.
Nella domanda di ammissione all’Avviso l’aspirante deve indicare il domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essergli fatta ogni necessaria comunicazione ed impegnarsi a comunicare ogni eventuale variazione.
La domanda deve essere sottoscritta dal candidato. Ai sensi dell’art. 39 del D.P.R. del 28/12/2000, n. 445 non è richiesta l’autenticazione di tale sottoscrizione.
L’amministrazione non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente da inesatte indicazioni del recapito da parte del concorrente oppure dalla mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda né per eventuali disguidi postali o telegrafici o, comunque, imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.
I dati acquisiti con la presentazione della domanda e della documentazione allegata alla stessa saranno trattati nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 per le finalità relativo all’accertamento dei requisiti di ammissione e per la valutazione di merito, ai sensi dell’art. 11 del D.P.R. n.483/1997.
DOCUMENTAZIONE RICHIESTA
Ai sensi e per gli effetti degli artt. 40 e seguenti del D.P.R. 445/2000, così come integrati dall’art. 15 della Legge 12 novembre 2011, n. 183, non possono essere allegate alla domanda di partecipazione tutte le certificazioni rilasciate dalla pubblica amministrazione in ordine a stati, qualità personali e fatti;
In caso di presentazioni di dette certificazioni, le stesse non verranno prese in considerazione e saranno restituite.
Le attestazioni rientranti nella fattispecie sopra descritta, dovranno essere prodotte dai candidati sotto forma di dichiarazione di responsabilità resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. del 28/12/2000, n. 445 e contenere tutti gli elementi utili sia ai fini dell’ammissione alla seguente procedura, sia ai fini della valutazione dei titoli a cui attribuire i relativi punteggi.
È consentito, altresì, allegare, nelle forme previste dalla normativa di cui al D.P.R. del 28/12/2000, n. 445, tutti le dichiarazioni sostitutive relative ad atti, attestati e documenti ritenuti dai candidati utili ai fini della valutazione ed attribuzione dei relativi punteggi.
A fine della valutazione del loro contenuto, le pubblicazioni devono essere allegate in originale o in copia autenticata sotto forma di dichiarazione di responsabilità resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. del 28/12/2000, n. 445; le stesse, comunque, devono essere edite a stampa.
Alla domanda deve essere allegato un Curriculum formativo e professionale redatto in carta semplice e sotto forma di dichiarazione di responsabilità ai sensi del D.P.R. del 28/12/2000, n. 445, datato e firmato, nonché un elenco in carta semplice redatto in triplice copia, datato e firmato dei titoli e dei documenti presentati.
Alla domanda di partecipazione deve essere allegata, a pena di esclusione, copia del documento di riconoscimento in corso di validità.
Commissione esaminatrice
La Commissione esaminatrice, nominata con deliberazione del Direttore Generale, sarà così composta:
Presidente:
Direttore del Dipartimento aziendale di “Neuroscienze”;
Commissari:
due Dirigenti Medici della disciplina di Neurologia, dipendenti dell’Azienda;
Segretario:
un funzionario amministrativo dipendente dell’Azienda assegnato alla struttura “concorsi, assunzioni e gestione della d.o.”.
Assegnazione dei punteggi e graduatoria finale
I punteggi sono così suddivisi:
• punti 20 per i titoli;
• punti 80 per le prove.
I titoli saranno valutati con i criteri di cui al D.P.R.10/12/1997, n.483, così come di seguito indicato:
• punti 10 per i titoli di carriera;
• punti 3 per i titoli accademici e di studio;
• punti 3 per le pubblicazioni e titoli scientifici;
• punti 4 per il curriculum formativo e professionale.
Ai fini dell’assegnazione del punteggio previsto dall’art. 27, comma 7, del D.P.R. 10 dicembre 1997, n. 483, è necessario che nella dichiarazione di responsabilità attestante il possesso del titolo di specializzazione sia riportato che il conseguimento della specializzazione sia avvenuto ai sensi del D.Lgs. 8/8/1991, n. 257, con l’indicazione della durata legale del corso di studio.
Nella certificazione relativa ai servizi deve essere attestato se ricorrono o meno le condizioni dell’ultimo comma dell’art. 46 del D. P. R. n.761/1979, in presenza delle quali il punteggio di anzianità deve essere ridotto, in caso positivo l’attestazione deve precisare la misura della riduzione del punteggio.
Gli 80 punti per la prova d’esame sono così ripartiti:
• punti 30 per la prova scritta;
• punti 30 per la prova pratica;
• punti 20 per la prova orale.
La prove verteranno su argomenti inerenti la disciplina e sarà così articolate:
- prova scritta consistente nella relazione su caso clinico simulato o su argomenti inerenti alla disciplina, o soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica inerenti alla disciplina stessa. Il superamento della prova scritta è subordinato al raggiungimento di un punteggio di sufficienza espresso in termini numerici in una votazione di almeno 21/30;
- prova pratica vertente su tecniche e manualità particolari della disciplina. La prova pratica deve comunque essere anche illustrata schematicamente per iscritto. Il superamento della prova pratica è subordinato al raggiungimento di un punteggio di sufficienza espresso in termini numerici in una votazione di almeno 21/30;
- prova orale su materie inerenti alla disciplina nonché sui compiti connessi alla funzione da conferire. Il superamento della prova orale finale e,quindi, l’ammissione alla graduatoria di merito sono subordinati al raggiungimento di un punteggio di sufficienza espresso in termini numerici in una votazione di almeno 14/20;
Il diario delle prove scritte deve essere comunicato ai candidati, con raccomandata con avviso di ricevimento, non meno di quindici giorni prima dell’inizio delle prove. Ai candidati che conseguono l’ammissione alla prova pratica e orale deve essere data comunicazione con l’indicazione del voto riportato nelle prove scritte. L’avviso per la presentazione alla prova orale deve essere dato ai candidati almeno venti giorni prima di quello in cui devono sostenerla.
La prova orale deve svolgersi in aula aperta al pubblico.
Nel caso di non elevato numero dei candidati ammessi, la Commissione potrà decidere di convocare gli stessi, venti giorni prima mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento, per sostenere tutte le prove previste in un unico giorno.
L’ammissione dei candidati sarà disposta con determinazione del Direttore dell’Area per le Politiche del Personale.
I candidati non ammessi riceveranno apposita comunicazione di esclusione, mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento, con l’indicazione dei motivi.
La graduatoria, così come formulata dalla Commissione esaminatrice secondo l’ordine dei punteggi riportati e derivanti dalla somma di quello relativo ai titoli e quello relativo alle prove d’esame, sarà approvata con deliberazione del Direttore Generale.
Per quanto non specificatamente espresso nel bando, valgono le disposizioni di legge che disciplinano la materia concorsuale, con particolare riferimento al D.Lgs. n.502/92 e successive modificazioni, dai DD. Lgs.vi nn. 165/2001 e 368/2001, dal D.P.R. n.483/97, dal D.P.R. n.445/2000, nonché dai vigenti CC.CC.NN.LL. della Dirigenza Medica.
L’Amministrazione si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di modificare, prorogare, sospendere o annullare il presente bando, senza l’obbligo di comunicare i motivi e senza che i concorrenti possano avanzare pretese o diritti di sorta.
L’assunzione a tempo determinato sarà comunque subordinata all’assenza di impedimenti legislativi e regolamentari nazionali e/o regionali.
Per eventuali chiarimenti gli interessati potranno rivolgersi all’Area per le Politiche del Personale - U.O. Concorsi ed Assunzioni dell’Azienda Ospedaliera “Ospedali Riuniti” - Viale Pinto - 71100 Foggia. Responsabile del procedimento Sig. Luigi Granieri - Assistente Amministrativo - tel. 0881/733705 e 0881/732400- fax 0881/733897.
Il Dirigente Amministrativo
“Concorsi, assunzioni e gestione della d.o.”
Dott. Massimo Scarlato
Il Direttore dell’Area per le Politiche del Personale
Dott. Michele Ametta
U.O. Concorsi ed assunzioni
Luigi Granieri