Concorso-Mobilità per 2 categoria d area amministrativa (campania), 4 categoria c area amministrativa (campania), 3 coadiutori amministrativi (campania), 1 operatore tecnico (campania) A.R.P.A.C. - AGENZIA REGIONALE PROTEZIONE AMBIENTALE CAMPANIA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso-Mobilità

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso-Mobilità
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 10
Fonte: DIR N. 85 del 05-12-2012
Sintesi: A.R.P.A.C. - AGENZIA REGIONALE PROTEZIONE AMBIENTALE CAMPANIA Concorso (Scad. 22 dicembre 2012) Avviso pubblico n. 1/2012 di Mobilità Esterna volontaria per il transito del personale in posizione di comando, ex comma 2 dell’art. 24 della Legge ...
Ente: A.R.P.A.C. - AGENZIA REGIONALE PROTEZIONE AMBIENTALE CAMPANIA
Regione: CAMPANIA
Provincia: NAPOLI
Comune: NAPOLI
Data di pubblicazione 05-12-2012
Data Scadenza bando 22-12-2012
Condividi

A.R.P.A.C. - AGENZIA REGIONALE PROTEZIONE AMBIENTALE CAMPANIA

Concorso (Scad. 22 dicembre 2012)

Avviso pubblico n. 1/2012 di Mobilità Esterna volontaria per il transito del personale in posizione di comando, ex comma 2 dell’art. 24 della Legge Regionale n. 1/2012, in combinato disposto con l’art. 23 della predetta Legge e del comma 11 dell’art. 4 della Legge Regionale n. 24/2012.


Art. 1
( Premessa )
L’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Campania (di seguito A.R.P.A.C.) indice la selezione pubblica n. 1/R/2012, per l’assunzione a tempo indeterminato del personale in comando ex c. 2 dell’art. 24 della Legge Regionale n. 1/2012, mediante procedura di mobilità esterna ai sensi dell’art. 30 del D. Lgs. n. 165/2001 per la copertura di n. 10 posti disponibili e programmati nell’ambito dell’Organico Agenziale, così come numericamente ricapitolati:
n. 1 Unità di personale di Categoria D, Livello Economico D Super, Profilo Professionale di Collaboratore Amministrativo Professionale Esperto (Ruolo Amministrativo), Posizione Economica Iniziale, rideterminata in base allo stipendio base in godimento presso l’Amm.ne di provenienza;
n. 1 Unità di personale di Categoria D, Profilo Professionale di Collaboratore Amministrativo Professionale (Ruolo Amministrativo), Posizione Economica Iniziale, rideterminata in base allo stipendio base in godimento presso l’Amm.ne di provenienza;
n. 2 Unità di personale di Categoria C, Profilo Professionale di Assistente Amministrativo (Ruolo Amministrativo), Posizione Economica Iniziale, rideterminata in base allo stipendio base in godimento presso l’Amm.ne di provenienza ;
n. 2 Unità di personale di Categoria C, Profilo Professionale di Assistente Amministrativo (Ruolo Tecnico), Posizione Economica Iniziale, rideterminata in base allo stipendio base in godimento presso l’Amm.ne di provenienza ;
n. 3 Unità di personale di Categoria B, Livello Economico B Super, Profilo Professionale di Coadiutore Amministrativo Esperto (Ruolo Amministrativo), Posizione Economica Iniziale, rideterminata in base allo stipendio base in godimento presso l’Amm.ne di provenienza;
n. 1 Unità di personale di Categoria B, Livello Economico B Super, Profilo Professionale di Operatore Tecnico Specializzato (Ruolo Tecnico), Posizione Economica Iniziale, rideterminata in base allo stipendio base in godimento presso l’Amm.ne di provenienza;
con Contratto di lavoro subordinato e con orario di lavoro a tempo pieno, articolato di norma su cinque giorni con rientri pomeridiani.
I lavoratori presteranno servizio presso le Strutture dell’A.R.P.A.C.
Le posizioni da ricoprire prevedono lo svolgimento di un’attività di cui alle declaratorie del C.C.N.L. del Personale, non Dirigente, dipendente dalle Amministrazioni, Aziende ed Enti del Comparto Sanità.
Sono garantite pari opportunità tra uomini e donne, in possesso dei requisiti di cui all’art. 24, comma 2, L.R. 1/2012, per l’accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro a sensi dell’art. 7 del D.Lgs. 165/2001.
Art. 2
( Requisiti di Ammissione )
Alla selezione possono partecipare coloro che siano in possesso dei seguenti requisiti:
REQUISITI SPECIFICI :
Possesso dei requisiti di cui all’ Art. 24, comma 2, della L.R. 1/2012 che risultano in servizio alla data di entrata in vigore della predetta L.R. 1/2012.
Possesso del Titolo di studio previsto per l’accesso alla categoria per la quale si concorre o titolo equipollente secondo la normativa vigente;
REQUISITI GENERALI :
- Cittadinanza italiana – salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti – o di uno Stato membro dell’Unione Europea;
- Godimento dei diritti politici;
- Avere/non avere riportato condannati penali e di non avere/avere procedimenti penali in corso;
- Non essere stato mai destituito dall’impiego, dichiarato decaduto, dispensato ovvero licenziato disciplinarmente da una Pubblica Amministrazione;
Idoneità fisica all’impiego;
- Essere in regola con le leggi sugli obblighi militari, relativamente all’ordinamento ante riforma;
Qualora cittadino di uno degli Stati membri dell’Unione Europea si deve essere in possesso dei seguenti requisiti:
- Godimento dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza;
- Essere Dipendente a tempo indeterminato di Ente/Amministrazione a partecipazione pubblica  Possesso, fatta eccezione della titolarità della Cittadinanza Italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;
- Conoscenza adeguata della lingua italiana.
Tutti i sopra elencati requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine perentorio stabilito nel presente Bando per la presentazione delle domande di ammissione alla selezione.
L’esclusione dalla selezione per difetto dei requisiti prescritti può essere disposta in qualsiasi momento, anche successivamente allo svolgimento delle prove, con provvedimento motivato del Direttore Generale.
Art. 3
(Presentazione della Domanda, Modalità, Termini e Ricevibilità )
Le domande di partecipazione, redatte in carta semplice, conformemente allo Schema allegato”A”) e sottoscritte, a pena di nullità, in calce, da coloro che intendono partecipare alla selezione di cui al precedente Art. 1 dovranno essere inviate esclusivamente, a pena di inammissibilità, mediante raccomandata con avviso di ricevimento, in busta chiusa, al:
Direttore Generale dell’A.R.P.AC., Via Vicinale S. Maria del Pianto,1 - Torre 1 - NAPOLI, entro e non oltre il trentesimo giorno decorrente dal giorno successivo alla pubblicazione integrale sul Sito istituzionale web dell’A.R.P.A.C. all’indirizzo www.arpacampania.it, Sezione Concorsi, del presente Bando.
Qualora tale termine scada in giorno festivo, la scadenza viene prorogata al primo giorno feriale utile.
A tal fine farà fede il timbro a data apposto dall'Ufficio Postale accettante.
Non saranno ammessi i candidati le cui domande saranno inoltrate, per qualsiasi motivo, dopo il termine suddetto.
Art. 4
( Documentazione da allegare alla Domanda )
Gli aspiranti candidati devono, a pena di esclusione, documentare il possesso dei requisiti specifici, allegando all’istanza le relative certificazioni.
Se il candidato intende certificare i requisiti specifici a mezzo dichiarazioni sostitutive di certificazioni, rese ai sensi della normativa vigente in materia ( D.P.R. 28.12.2000 N. 445 ), le stesse devono essere redatte secondo lo schema allegato “ B “.
Dovranno, inoltre, essere allegati:
1) Fotocopia documento di riconoscimento in corso di validità;
2) Curriculum formativo e professionale;
3) Elenco, datato e firmato, in triplice esemplare, dei documenti e titoli presentati, precisando se trattasi di originale o fotocopia autenticata.
I titoli saranno presi in considerazione solo qualora siano stati dichiarati nella domanda di partecipazione alla selezione, siano posseduti entro il termine ultimo per la presentazione della domanda stessa e siano stati riportati gli estremi del documento necessario all’Agenzia per eventuali controlli.
Il candidato potrà allegare alla domanda la documentazione ritenuta utile ai fini della presente selezione, entro il termine stabilito per la presentazione delle domande.
Art. 5
( Commissione Giudicatrice )
La Commissione Giudicatrice sarà nominata con successivo Provvedimento del Direttore Generale e sarà composta secondo quanto previsto dal vigente Regolamento di ARPAC per i procedimenti di selezione ed assunzione a tempo indeterminato del personale dei profili Tecnici o Amministrativi.
Art. 6
( Prova )
La prova per i concorrenti consiste in un Colloquio.
Il colloquio verte sulla conoscenza dell’assetto Ordinamentale di A.R.P.A.C., esame delle conoscenze delle materie relative alle rispettive mansioni in coerenza con le attività da espletare, accertamento della conoscenza (anche scolastica) di almeno una lingua di un Paese UE, conoscenze informatiche con riferimento alla Categoria per cui si concorre, motivazione al ruolo e attitudini specifiche al profilo professionale già posseduto e di quello corrispondente in A.R.P.A.C. (tabella ARAN - equipollenza).
Il calendario del colloquio e la sede di svolgimento sarà affisso alla bacheca di A.R.P.A.C.
- Direzione Generale e pubblicato sul Sito istituzionale web dell’A.R.P.A.C. all’indirizzo www.arpacampania.it, Sezione Concorsi, il giorno successivo a quello di scadenza di presentazione delle domande di ammissione alle selezioni.
I candidati, ai quali non sia stata comunicata l’esclusione dalla selezione, sono tenuti a presentarsi, senza alcun preavviso, nei locali, nei giorni e nell’ora sopra indicati.
Per motivi indipendenti dalla volontà dell’Amministrazione, qualora si rendesse necessario un differimento del calendario delle prove, sarà data comunicazione immediata mediante avviso pubblicato sempre sul Sito istituzionale web dell’A.R.P.A.C., all’indirizzo www.arpacampania.it, Sezione Concorsi.
Il colloquio si intende superato se il candidato ottiene una votazione di almeno 21/30.
Le sedute della Commissione durante lo svolgimento del colloquio sono pubbliche.
Al termine della valutazione di tutti i candidati la Commissione Giudicatrice forma l’elenco dei candidati esaminati, con l’indicazione del voto per coloro che hanno superato la prova stessa.
L’elenco sottoscritto dal Presidente e dal Segretario, è affisso nella bacheca di A.R.P.A.C. - Direzione Generale - e pubblicato sul Sito istituzionale web dell’A.R.P.A.C. all’indirizzo www.arpacampania.it, Sezione Concorsi.
La pubblicazione sul Sito istituzionale web dell’A.R.P.A.C. all’indirizzo www.arpacampania.it, Sezione Concorsi del calendario della prova ha valore di notifica a tutti gli effetti.
L'assenza del candidato alle prove sarà considerata come rinuncia alla selezione, ad eccezione di un impedimento non volontario del candidato da documentare, come previsto dalla Legge e dal Regolamento dei Concorsi di A.R.P.A.C.
Art. 7
( Assunzione )
I vincitori saranno pubblicati sul Sito istituzionale web dell’A.R.P.A.C., all’indirizzo www.arpacampania.it, Sezione Concorsi, che varrà a tutti gli effetti quale notifica agli interessati e sul B.U.R.C.
I vincitori saranno assunti sotto condizione sospensiva dell’accertamento dei requisiti richiesti per l’ammissione all’impiego.
È sottinteso che l’assunzione, inoltre, è soggetta al condizionamento degli effetti di eventuale intervento successivo di norme eccezionali, sia nazionali sia regionali, che dispongano per un “blocco delle assunzioni”o anche per disposizioni dell’Organo di Controllo di cui all’art. 6 della Legge Regionale n. 10/1998 o giurisprudenziali che imponessero di annullare la procedura de qua.
Il giorno successivo a quello della pubblicazione sul Sito istituzionale web dell’ARPAC www.arpacampania.it decorre il termine per eventuali impugnative.
Art. 8
( Adempimenti dei Vincitori)
Il concorrente dichiarato vincitore sarà invitato dall’ARPAC, ai fini della stipula del Contratto Individuale di Lavoro, a produrre nel termine perentorio di trenta giorni dalla data di ricezione della relativa comunicazione :
1) Certificato Generale del Casellario Giudiziale o Dichiarazione Sostituiva relativa allo stesso, resa nei termini e forme di Legge;
2) Dichiarazione di non trovarsi in nessuna delle situazioni di incompatibilità richiamate dall’Art. 53 del D.lgs. n. 165/2001; in caso contrario dovrà presentare Dichiarazione di opzione per L’Agenzia.
Scaduto inutilmente il termine assegnato per la presentazione della documentazione, non si darà corso alla stipula del Contratto Individuale di lavoro.
Art. 9
( Costituzione Rapporto di Lavoro )
L’Amministrazione si riserva la facoltà di accertare la veridicità delle dichiarazioni sostitutive di certificazioni o di atti di notorietà rese dai candidati ai sensi del D.P.R. 445/2000, in ogni fase della procedura. Qualora dal controllo sopra indicato emerga la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni, il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera, fermo restando le disposizioni di cui all'art. 76 del D.P.R. 445/2000, in merito alle sanzioni previste dal Codice Penale e dalle Leggi Speciali in materia.
L’assunzione in servizio è subordinata al favorevole esito degli accertamenti circa il possesso dei requisiti prescritti per l’ammissione alla selezione e dei titoli dichiarati.
La stipula del Contratto individuale di lavoro non può essere in alcun modo condizionata.
L’inquadramento dei vincitori nella Categoria, nel Profilo e Posizione Economica Iniziale, per cui si è partecipato alla selezione decorre dalla data di sottoscrizione del Contratto di Individuale di Lavoro.
Ai sensi dell’Art. 4 , comma 5 del CCNL del 31/03/99, non è richiesto lo svolgimento del periodo di prova.
Il vincitore che senza giustificato motivo non stipula il Contratto Individuale di Lavoro, entro il termine indicato dall’Agenzia, decade dal diritto alla costituzione del rapporto di lavoro.
I vincitori saranno sottoposti a visita sanitaria di controllo, da parte del Medico del Lavoro, per l’accertamento dell’idoneità allo svolgimento delle mansioni affidate, ex D.Lgs.
81/2008, mod.
Art. 10
( Assunzione in servizio )
La mancata assunzione del servizio nel termine stabilito dal contratto, senza giustificato motivo, comporterà l'immediata risoluzione del rapporto di lavoro.
Qualora il candidato dichiarato vincitore assuma servizio, per giustificato motivo, con ritardo sul termine prefissatogli, gli effetti economici decorreranno dal giorno di presa di servizio.
Art. 11
( Norme di Salvaguardia o di Rinvio )
Per quanto non previsto dal presente Bando valgono, per quanto applicabili, le disposizioni sullo svolgimento dei Concorsi contenute nelle norme citate in premessa, nonché quelle contenute nel CCNL, Comparto Sanità, attualmente vigente.
Il presente Bando sarà reso pubblico mediante:
-Avviso pubblicato sul BURC;
- Pubblicazione sul Sito Istituzionale web dell’A.R.P.A.C., all’indirizzo www.arpacampania.it, Sezione Concorsi.
Avverso il presente Bando è proponibile, in via amministrativa, entro sessanta giorni dalla data di pubblicazione, ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale.
Art. 12
( Trattamento dei Dati Personali )
I dati personali dei concorrenti saranno trattati, in forma cartacea o informatica, ai soli fini della presente selezione e dell’eventuale costituzione del rapporto di lavoro e saranno conservati dall’A.R.P.A.C., nel rispetto del D. Lgs. n.196/03, per il periodo strettamente necessario per l’utilizzo dei dati stessi nell’ambito del procedimento amministrativo correlato.
Il conferimento dei dati indicati nel Bando è obbligatorio e necessario ai fini della valutazione dei requisiti di ammissione, pena l’esclusione dalla selezione.
I dati contenuti e raccolti nell’ambito del presente procedimento amministrativo potranno essere comunicati ad altri Soggetti Pubblici solo nei limiti e nella quantità strettamente necessaria ad assolvere le finalità di loro competenza ai sensi delle vigenti disposizioni di legge e di regolamenti.
Presso il Responsabile del Trattamento dei Dati, gli interessati potranno esercitare i loro diritti di cui all’art. 7 del D. Lgs. 196/2003, tra i quali il diritto di accesso ai dati.
Il Titolare del Trattamento dei Dati è il Direttore Amministrativo.
Art. 13
( Responsabile del Procedimento )
Ai sensi della Legge n. 241 del 7/8/1990 il Responsabile del Procedimento della selezione di al cui al presente Bando è il Dirigente dell’U.O. Affari del Personale.
Gli Uffici della Direzione Amministrativa sono aperti al pubblico nei giorni feriali nei seguenti orari: dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8:00 alle ore 15:30.
Napoli, 22.11.2012
IL DIRETTORE GENERALE
- Avv. Antonio EPISCOPO –