Concorso per 2 dirigenti medici medicina legale (puglia), 1 tecnico sanitario di laboratorio biomedico (puglia) AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI FOGGIA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 2
Fonte: DIR N. 61 del 10-09-2013
Sintesi: AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI FOGGIA Concorso (Scad. 20 settembre 2013) Avviso pubblico per incarico provvisorio di Dirigente Medico disciplina Medicina Legale e Tecnico di Laboratorio biomedico. ...
Ente: AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI FOGGIA
Regione: PUGLIA
Provincia: FOGGIA
Comune: FOGGIA
Data di pubblicazione 10-09-2013
Data Scadenza bando 20-09-2013
Condividi

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI FOGGIA

Concorso (Scad. 20 settembre 2013)

Avviso pubblico per incarico provvisorio di Dirigente Medico disciplina Medicina Legale e Tecnico di Laboratorio biomedico.


In esecuzione della deliberazione n. 1269 del 27/08/2013 del Direttore generale dell’Azienda Sanitaria Locale Provinciale “FOGGIA” viene indetto il presente Avviso pubblico per titoli e colloquio per il conferimento di incarico a tempo determinato nelle qualifiche di Dirigente Medico disciplina MEDICINA LEGALE e discipline equipollenti e affini - Collaboratore Prof.le Sanitario Tecnico di Lab. Biomedico per il Servizio di “TOSSICOLOGIA FORENSE” del P.O. “TATARELLA” di Cerignola.
Gli incarichi saranno conferiti per un periodo di dodici mesi, eventualmente prorogabili, sulla base delle disposizioni normative vigenti.
Le domande di partecipazione, redatte in carta semplice ed indirizzate al Direttore Generale dell’Azienda USL Provinciale di Foggia, Piazza libertà n. 1 - 71121 Foggia, dovranno essere inviate entro e non oltre 15 giorni decorrenti dal giorno successivo a quello della pubblicazione del presente bando sul BURP (Bollettino Ufficiale Regione Puglia).
Le domande si considerano prodotte in tempo utile se:
- spedite a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento entro il termine indicato all’indirizzo sopra precisato; a tal fine farà fede la data del timbro dell’Ufficio Postale accettante. Qualora detto giorno sia festivo, il termine si intende prorogato al primo giorno successivo non festivo.
- trasmesse a mezzo posta certificata PEC al seguente indirizzo: asllfg@mailcert.aslfg.it.
Non saranno in nessun caso prese in considerazione domande pervenute oltre i termini di scadenza.
I partecipanti dovranno, altresì, riportare sulla busta la seguente dicitura:
CONTIENE DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AVVISO Pubblico per titoli, prova pratica e colloquio a (indicare la figura professionale per la quale si intende partecipare all’Avviso)
- n. 1 posto di Dirigente Medico specialista in Medicina Legale
- n. 1 posto di Collaboratore Prof.le Sanitario “Tecn. Lab. Biomedico”
REQUISITI DI AMMISSIONE
Possono presentare domanda per il presente avviso coloro che sono in possesso dei seguenti
REQUISITI GENERALI
a. cittadinanza italiana o cittadinanza di uno dei paesi della Comunità Europea
b. idoneità fisica all’impiego. L’accertamento dell’idoneità fisica all’impiego è effettuato a cura dell’Azienda USL prima dell’immissione in servizio.
c. Godimento dei diritti civili e politici: non possono accedere all’impiego coloro che siano stati esclusi dall’elettorato attivo nonché coloro che siano stati dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile.
Ai sensi della legge n. 127/97 non opera alcun limite di età.
REQUISITI SPECIFICI
Possono partecipare alla selezione indetta i dipendenti in possesso dei seguenti requisiti:
Per la figura del Dirigente medico:
a. diploma di Laurea in Medicina e Chirurgia;
b. specializzazione nella disciplina per la quale il bando è stato indetto Medicina Legale o in una disciplina equipollente, ovvero in disciplina affine secondo le rispettive tabelle di cui ai Decreti del Ministero della Sanità 30.01.1998 e 31.1.1998 pubblicati sul Suppl. Ord. Alla Gazzetta Ufficiale n. 37 del 14/02/1998 e s.m.i.;
c. iscrizione all’Ordine dei Medici Chirurghi
d. Comprovata esperienza di attività svolta in ambito tossicologico forense, con abilità nell’esecuzione di indagini di laboratorio, maturata presso strutture pubbliche o private accreditate.
Per la figura del Collab. Prof.le Sanitario “Tecnico di Lab. Biomedico”
a. Diploma di Laurea triennale in Tecniche di laboratorio Biomedico
b. Comprovata esperienza di attività svolta in ambito tossicologico forense, con abilità nell’esecuzione di indagini di laboratorio, maturata presso strutture pubbliche o private accreditate;
Tutti i requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande di ammissione. Il mancato possesso di uno dei requisiti prescritti dalle vigenti norme comporterà l’esclusione dalla partecipazione all’AVVISO.
Nella domanda, da redigere in carta semplice e sottoscrivere a pena di esclusione i partecipanti devono dichiarare sotto la propria responsabilità e a pena di esclusione:
a. le proprie generalità con indicazione del luogo e data di nascita e residenza;
b. possesso della cittadinanza italiana o di uno dei paesi dell’U.E.
c. il comune di iscrizione nelle liste elettorali ovvero i motivi della non iscrizione o cancellazione dalle medesime;
d. le eventuali condanne penali riportate;
e. i titoli di studio posseduti ed il possesso degli altri requisiti specifici di ammissione richiesti;
f. i servizi prestati presso P.A. e le cause di risoluzione di eventuali precedenti rapporti d’impiego.
La domanda di partecipazione va debitamente firmata e tale firma ai sensi della legge 127/97 e suo regolamento esecutivo D.P.R. 403/98 nonché DPR. 445/2000, non deve essere autenticata.
I candidati devono, altresì, esprimere nella stessa domanda il proprio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi dell’art. 11 del D.Leg.vo n. 196 del 30/06/2003.
Nella domanda di ammissione all’Avviso l’aspirante dovrà indicare l’indirizzo presso il quale deve, ad ogni effetto, essere inviata ogni necessaria comunicazione ed impegnarsi a comunicare qualunque eventuale variazione dello stesso. La domanda deve essere sottoscritta dal candidato e ai sensi dell’art. 39 del DPR. N. 445/2000 la stessa non è soggetta ad alcuna autenticazione; deve, inoltre, indicare il codice fiscale e un recapito telefonico.
DOCUMENTAZIONE RICHIESTA
Ai sensi e per gli effetti dell’art. 40 e seguenti del DPR 445/2000 così come integrato dall’art. 15 della Legge n. 183 del 12 novembre 2012, non possono più essere allegate alle domande di partecipazione certificazioni rilasciate d una pubblica amministrazione in ordine a stati, qualità personali e fatti, in data successiva all’entrata in vigore della legge stessa. In caso di presentazione di dette certificazioni, le stesse non verranno prese in considerazione.
Le attestazioni rientranti nella fattispecie sopra descritta, dovranno essere prodotte dai candidati sotto forma di dichiarazione di responsabilità resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 445/2000 e contenere tutti gli elementi utili sia ai fini dell’ammissione alla presente procedura, sia ai fini della valutazione dei titoli a cui attribuire i relativi punteggi.
E’ consentito, altresì, allegare in originale o nelle forme previste dalla normativa di cui al DPR. 445/2000 tutti gli atti, attestati e documenti ritenuti dal candidato utili ai fini della valutazione ed attribuzione dei relativi punteggi.
Le pubblicazioni devono essere allegate in copia autenticata sotto forma di dichiarazione di responsabilità resa ai sensi degli artt. 45 e 46 del DPR. 445/2000; le stesse devono essere edite a stampa. Non si darà luogo ad alcuna valutazione per pubblicazioni non prodotte ma soltanto indicate ed elencate nell’elenco documenti. Alla domanda deve essere allegato un Curriculum formativo - professionale redatto in carta semplice e sotto forma di dichiarazione di responsabilità ai sensi del DPR 445/2000, datato e firmato, nonché un elenco in carta semplice redatto in triplice copia, datato e firmato dei titoli e dei documenti presentati.
Alla domanda di partecipazione deve essere allegata, a pena di esclusione, copia di un documento di identità personale del candidato in corso di validità.
L’ammissione dei candidati sarà disposta con provvedimento del Direttore generale e pubblicata sul sito aziendale “asl fg” alla voce “delibere”.
Detta pubblicazione avrà valore di notifica a tutti gli effetti nei confronti dei candidati esclusi per i quali sarà riportata l’indicazione dei motivi di esclusione.
I candidati ammessi saranno convocati per l’espletamento della prova colloquio con lettera inviata a mezzo raccomandata A.R. almeno venti giorni prima della data prevista.
PROVE SELETTIVE
Prova Pratica: la prova verterà sull’estrazione matrice biologica ed analisi mediante GC/MS ed LC/MS/MS;
Prova Orale: la prova colloquio verterà su quesiti in ambito medico - legale, tossicologico - forense.
Assegnazione dei punteggi e graduatoria finale.
I punteggi da assegnare al termine della selezione sono in totale di 100 suddivisi come di seguito riportato:
- punti 30 per i titoli;
- punti 35 per la prova pratica;
- punti 35 per la prova colloquio.

I titoli saranno valutati con i criteri di cui al DPR 483/97 come di seguito indicato:
- punti 10 titoli di carriera (max)
- punti 5 titoli accademici e di studio.
- punti 5 pubblicazioni e titoli scientifici.
- Punti 10 curriculum formativo e professionale.
I partecipanti possono
- utilizzare lo schema allegato A” dichiarazione sostitutiva di certificazione (art. 46 D.P.R. 445/00), prodotto in sostituzione delle normali certificazioni relative a stati, qualità personali e fatti in esso elencati;
- utilizzare lo schema allegato B” dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, relativo a stati, qualità personali e fatti non espressamente indicati nello schema dell’art. 46, (schema “A”), relativo a qualunque titolo, documento, corsi di studi, corsi d’aggiornamento e che non sia contemplato nell’allegato “A”.
Nel caso di utilizzazione degli schemi “A” o “B” (o ambedue) il partecipante deve essere consapevole delle sanzioni penali previste nel caso di dichiarazioni non veritiere, formazione e uso di fatti falsi, richiamate dall’art. 76 del DPR. 445/00.
Tale bando è stato formulato tenuto conto della Legge n. 127/97 e suo regolamento esecutivo DPR 403/98, nonché del testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa DPR 445/00 e legge n. 183 / 2012.
Tutto l’Avviso sarà regolamentato sulla base della normativa vigente in materia di regolamento concorsuale per la Sanità vale a dire DPR 483/97 per la figura del Dirigente medico e DPR n. 220 / 2001 per la figura del Collab. Prof.le Sanitario “Tecnico di laboratorio”.
La partecipazione all’Avviso implica l’accettazione di tutte le suddette disposizioni.
L’Amministrazione si riserva la facoltà di prorogare, sospendere, revocare o modificare, in toto o in parte il presente avviso.
Per qualunque informazione inerente il presente bando contattare l’Ufficio del Personale - Uff. Concorsi - ai seguenti numeri telefonici: 0885 419288 - 0881 884880 - 0881 884996 - 0881 884997.
Il Direttore Generale
Dr. Ing. Affilio Manfrini