Concorso per 2 centralinisti telefonici non vedenti (lazio) COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETA' E LA BORSA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 2
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 16 del 25-02-2014
Sintesi: COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETA' E LA BORSA Concorso (Scad. 27 marzo 2014) Approvazione del bando di concorso pubblico, per titoli ed esami, riservato a soggetti video-lesi, a due posti di vice assistente in ...
Ente: COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETA' E LA BORSA
Regione: LAZIO
Provincia: ROMA
Comune: ROMA
Data di pubblicazione 25-02-2014
Data Scadenza bando 27-03-2014
Condividi

COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETA' E LA BORSA

Concorso (Scad. 27 marzo 2014)

Approvazione del bando di concorso pubblico, per titoli ed esami, riservato a soggetti video-lesi, a due posti di vice assistente in prova - con mansioni di centralinista telefonico - nella carriera operativa del personale di ruolo della Commissione nazionale per le societa' e la borsa, da destinare alla sede di Roma. (Delibera n. 18717).

 
 
         LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETA' E LA BORSA 
 
    Vista  la  legge  7  giugno  1974,  n.  216   e   le   successive
modificazioni e integrazioni; 
    Visto il Regolamento del personale della CONSOB,  adottato  dalla
Commissione con delibera n. 13859 del 4 dicembre 2002, resa esecutiva
con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 30 dicembre
2002, da ultimo modificato con delibera n. 17976 del 20 ottobre 2011,
resa esecutiva con decreto del Presidente del Consiglio dei  Ministri
del 7 dicembre 2011; 
    Visto il Regolamento  di  organizzazione  e  funzionamento  della
CONSOB, approvato con delibera n. 8674  del  17  novembre  1994  resa
esecutiva con decreto del Presidente del Consiglio dei  Ministri  del
25 novembre 1994, da ultimo modificato con delibera n. 18503  del  20
marzo 2013 resa esecutiva con decreto del  Presidente  del  Consiglio
dei Ministri del 24 aprile 2013; 
    Vista la delibera n. 18412  del  19  dicembre  2012,  recante  la
definizione della Pianta organica per l'anno 2012; 
    Preso atto che nella citata delibera n.  18412  del  19  dicembre
2012, e' prevista,  tra  l'altro,  la  copertura,  mediante  concorso
pubblico, di due posti nella qualifica di vice assistente,  riservato
a soggetti video-lesi, da destinare alle  mansioni  di  centralinista
telefonico per la sede di Roma; 
 
                              Delibera: 
 
 
                               Art. 1 
 
 
    E' approvato l'unito bando di concorso pubblico,  per  titoli  ed
esami,  riservato  a  soggetti  video-lesi,  a  due  posti  di   vice
assistente in prova - con  mansioni  di  centralinista  telefonico  -
nella carriera operativa del personale  di  ruolo  della  CONSOB,  da
destinare alla sede di Roma. 
                               Art. 2 
 
 
    La commissione esaminatrice  del  concorso  pubblico  di  cui  al
precedente art. 1,  sara'  nominata  dal  Presidente  con  successivo
provvedimento, ai sensi di quanto  previsto  dall'art.  6,  comma  7,
della II parte del Regolamento del personale citato nelle premesse. 
                               Art. 3 
 
 
    La presente delibera sara' pubblicata nel Bollettino della CONSOB
e nella «Gazzetta Ufficiale della Repubblica». 
      Milano, 27 novembre 2013 
 
                                                 Il Presidente: Vegas 
 
Concorso  pubblico,  per  titoli  ed  esami,  riservato  a   soggetti
video-lesi, a due posti di vice assistente in prova - con mansioni di
centralinista telefonico - nella carriera operativa del personale  di
ruolo della Commissione Nazionale per le  Societa'  e  la  Borsa,  da
            destinare alla sede di Roma. [cod. «155/13»] 
 
 
                               Art. 1. 
 
    1.  E'  indetto  un  concorso  pubblico,  per  titoli  ed  esami,
riservato a soggetti video-lesi, a due posti di  vice  assistente  in
prova - con mansioni di centralinista  telefonico  -  nella  carriera
operativa del personale di ruolo della Commissione nazionale  per  le
societa' e la borsa, da destinare alla sede di Roma. 
 
                               Art. 2. 
              Requisiti per l'ammissione e l'assunzione 
 
    1. Per l'ammissione al concorso  e'  richiesto  il  possesso  dei
seguenti requisiti: 
    a) cittadinanza italiana,  ovvero,  secondo  le  condizioni  e  i
limiti stabiliti dalla legge,  cittadinanza  di  altro  Stato  membro
dell'Unione Europea; ai sensi dell'art. 7 della legge 6  agosto  2013
n.  97,  si  considerano  in  possesso  del  requisito,  secondo   le
condizioni e i limiti stabiliti dalla legge, anche  i  familiari  dei
cittadini di uno degli Stati membri dell'Unione Europea non aventi la
cittadinanza di uno Stato membro purche' siano titolari  del  diritto
di soggiorno  o  del  diritto  di  soggiorno  permanente,  nonche'  i
cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno
CE per soggiornanti di lungo  periodo  o  che  siano  titolari  dello
status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria; 
    b) godimento dei diritti politici; 
    c) diploma di scuola secondaria di secondo  grado  (scuola  media
superiore) o titolo  equipollente  a  tutti  gli  effetti  di  legge,
conseguito a seguito della frequenza di corsi della durata di  cinque
anni; i  diplomi  conseguiti  all'estero  saranno  considerati  utili
purche' riconosciuti equipollenti, secondo la normativa  vigente,  ad
uno dei diplomi italiani ai fini  della  partecipazione  ai  pubblici
concorsi; a tal fine nella domanda di ammissione al  concorso  devono
essere indicati  gli  estremi  del  provvedimento  di  riconoscimento
dell'equipollenza al corrispondente titolo di studio italiano in base
alla  normativa  vigente,  o,  in  mancanza,  gli  estremi   relativi
all'avvenuta presentazione  della  richiesta  di  riconoscimento.  In
quest'ultimo caso,  i  candidati  saranno  ammessi  al  concorso  con
riserva, fermo restando che l'equipollenza o  il  riconoscimento  del
titolo di  studio  dovranno  obbligatoriamente  essere  posseduti  al
momento dell'assunzione; 
    d)   iscrizione   nell'Albo   professionale   dei   centralinisti
telefonici video-lesi di cui alle leggi 14 luglio 1957, n. 594, e  29
marzo 1985, n. 113; 
    e) eta' non inferiore agli anni 18; 
    f) idoneita' fisica alle mansioni. 
    2. I cittadini degli Stati di cui al precedente comma 1, lett. a)
diversi dall'Italia devono altresi' essere in possesso  dei  seguenti
ulteriori requisiti: 
    g)  godimento  dei  diritti  politici  anche   nello   Stato   di
appartenenza o di provenienza; saranno valutate deroghe  al  possesso
di tale requisito per coloro che, ai sensi del  precedente  comma  1,
lett. a), siano titolari  dello  status  di  rifugiato  ovvero  dello
status di protezione sussidiaria; 
    h) adeguata conoscenza della lingua italiana. 
    3. I requisiti  indicati  nel  presente  articolo  devono  essere
posseduti  alla  data  di  scadenza  del  termine  stabilito  per  la
presentazione  delle  domande  di  ammissione  al  concorso;   quelli
indicati alle precedenti lett. a), b), d),  f)  e  g)  devono  essere
posseduti anche alla data di assunzione. Il possesso del requisito di
cui al punto h) viene verificato durante le prove del concorso. 
    4. Non possono accedere all'impiego presso la Consob: 
    -  coloro  che  abbiano  riportato  condanne  penali  passate  in
giudicato o che siano stati sottoposti  a  sentenze  di  applicazione
della  pena  su  richiesta  per  reati  conseguenti  a  comportamenti
ritenuti incompatibili con le funzioni da espletare nell'Istituto; 
    - coloro che siano esclusi dall'elettorato politico attivo; 
    - coloro che siano stati destituiti, dispensati per  persistente,
insufficiente rendimento o dichiarati  decaduti  dall'impiego  presso
una pubblica amministrazione, per aver conseguito l'impiego  mediante
produzione di documenti falsi o viziati  da  invalidita'  insanabile,
ovvero coloro che siano stati licenziati ai sensi delle  disposizioni
dei contratti collettivi nazionali di lavoro  relativi  al  personale
dei vari comparti  della  pubblica  amministrazione  per  motivazioni
incompatibili con l'assunzione dell'impiego presso la Consob. 
    5. Anche prima  della  conclusione  del  concorso  la  Consob  ha
facolta' di richiedere ai candidati di  autocertificare  il  possesso
dei  sopra  indicati  requisiti  di  ammissione  al  concorso  e   di
assunzione ai sensi degli artt. 46 e 47 del d.P.R. n. 445/2000  e  di
effettuare gli accertamenti previsti dall'art. 71 dello stesso d.P.R.
n. 445/2000, circa il possesso dei citati requisiti e degli eventuali
titoli di precedenza e/o riserva e preferenza. 
    6. A tal fine, entro il termine indicato nella apposita richiesta
che verra' inviata  da  parte  della  Consob,  i  candidati  dovranno
fornire i dati relativi ai  soggetti  presso  i  quali  effettuare  i
suddetti controlli. 
    7. La Consob procede all'esclusione dal concorso, ovvero non  da'
seguito all'assunzione, ovvero provvede alla risoluzione del rapporto
d'impiego dei soggetti nei cui confronti accerti la mancanza di uno o
piu' requisiti di ammissione al concorso. 
 
                               Art. 3. 
 Domande di ammissione - Termine per la presentazione delle domande 
 
    1. La domanda deve essere presentata entro il termine  perentorio
del trentesimo giorno dalla data di pubblicazione del presente  bando
nella Gazzetta Ufficiale della  Repubblica  -  IV  Serie  Speciale  -
«Concorsi  ed  esami»,  utilizzando   esclusivamente   l'applicazione
disponibile   sul   sito   Internet   della   Consob    all'indirizzo
http://www.consob.it/ seguendo le indicazioni ivi  specificate.  Sono
considerate  irricevibili  le  domande  di  ammissione  al   concorso
prodotte  con  modalita'   diverse   (es.   posta,   telefax,   posta
elettronica, ecc.). 
    2. La data  di  presentazione  della  domanda  e'  attestata  dal
sistema  informatico  che,  allo  scadere  del  termine  di  cui   al
precedente comma, non permettera'  piu'  l'accesso  e  l'invio  della
domanda. Tenuto anche  conto  del  tempo  necessario  per  completare
l'iter di registrazione, di compilazione e di invio della domanda, si
suggerisce di evitare l'inoltro  della  stessa  nell'imminenza  della
scadenza del termine. Ultimata la procedura di invio  della  domanda,
il sistema rilascera' automaticamente al candidato una  ricevuta  con
il numero identificativo della domanda. 
    3. Prima dell'invio della domanda  il  candidato  avra'  cura  di
verificare con attenzione i  dati  inseriti  e,  in  particolare,  il
recapito al quale la Consob inviera'  le  comunicazioni  inerenti  al
concorso diverse da quelle effettuate con  le  modalita'  di  cui  ai
successivi artt. 5 e 6. Se un candidato avanza piu' di una domanda di
partecipazione  al  concorso,  la  Consob  prende  in  considerazione
l'ultima presentata in ordine di tempo. A tal fine, fa fede  la  data
di presentazione della domanda registrata dal sistema informatico. 
    4. Nella domanda di ammissione  al  concorso  il  candidato  deve
dichiarare - sotto pena di decadenza - i titoli rientranti tra quelli
indicati al successivo art. 5, comma 10. 
    5. Il  giorno  della  prova,  all'atto  dell'identificazione,  il
candidato -  consapevole  che,  ai  sensi  dell'art.  76  del  d.P.R.
445/2000 (Testo Unico delle disposizioni legislative e  regolamentari
in  materia  di  documentazione  amministrativa),  le   dichiarazioni
mendaci, la falsita' negli atti e l'uso di atti falsi sono puniti  ai
sensi del codice penale e delle leggi speciali  in  materia  -  sara'
chiamato ad autocertificare, ai sensi degli artt. 46 e 47 del  citato
d.P.R. n. 445/2000, il possesso dei requisiti e dei titoli dichiarati
nella domanda. A tal fine, una copia della domanda stessa -  stampata
a cura della Consob  -  sara'  sottoposta  a  ciascun  candidato  per
acquisirne la firma autografa. Il candidato dovra' essere  munito  di
uno dei documenti di cui al successivo art. 5, comma 13,  e,  qualora
non sia in grado di esibire alcuno dei suddetti documenti, non  sara'
ammesso a sostenere la prova. Parimenti non sara' ammesso a sostenere
la prova il candidato che rifiuti o non sia in  grado  di  confermare
mediante l'autocertificazione di cui al presente comma i requisiti  e
i titoli dichiarati nella domanda presentata mediante  l'applicazione
Internet di cui al comma 1. 
    6. Nella domanda di ammissione  al  concorso  il  candidato  deve
altresi' dichiarare gli ulteriori eventuali titoli di precedenza  e/o
riserva e preferenza stabiliti da disposizioni  di  legge  vincolanti
per la Consob ovvero indicati nel  Regolamento  del  personale  della
Consob vigente alla data di pubblicazione del bando. 
    7. Per il riconoscimento dei benefici previsti dall'art. 20 della
legge 104/1992 i candidati portatori di ulteriori handicap, ai  sensi
dell'art. 3, della medesima legge, devono specificare  nella  domanda
di ammissione al concorso la necessita' di tempi  aggiuntivi  e/o  di
ausili per lo svolgimento delle prove  in  relazione  allo  specifico
handicap posseduto. Sulla base di quanto dichiarato la Consob accerta
la sussistenza dei presupposti per la  concessione,  da  parte  della
commissione esaminatrice, dei suddetti tempi aggiuntivi  e/o  ausili.
E' facolta' della Consob, per una migliore valutazione,  chiedere  al
candidato la produzione di idonea certificazione medica.  Qualora  la
Consob  riscontri  la  non  veridicita'  di  quanto  dichiarato   dal
candidato,  procede  all'annullamento  delle   prove   dallo   stesso
sostenute. 
    8. In caso  di  presentazione  di  atti  o  documenti  in  lingua
straniera, deve essere allegata una traduzione  in  lingua  italiana,
certificata conforme al testo  straniero,  redatta  dalla  competente
rappresentanza diplomatica o consolare. 
    9. La Consob procede all'esclusione dal concorso, ovvero non  da'
seguito all'assunzione, ovvero provvede alla risoluzione del rapporto
d'impiego dei soggetti nei cui confronti accerti la mancanza di uno o
piu' requisiti di ammissione al concorso. 
 
                               Art. 4. 
                       Esclusione dal concorso 
 
    1. L'ammissione al concorso avviene con la piu' ampia riserva  di
accertamento del possesso dei requisiti di  partecipazione  richiesti
dal bando e dichiarati dai candidati. 
    2.  Non  sono  tenute  in  considerazione  e  comportano   quindi
l'esclusione dal concorso le candidature: 
    a) dalle  quali  risulti  il  mancato  possesso  di  uno  o  piu'
requisiti prescritti per la partecipazione al concorso; 
    b) prive delle eventuali dichiarazioni relative alla equipollenza
o alla richiesta di riconoscimento della equipollenza del  titolo  di
studio. 
    3.  La  Consob  comunica  per  iscritto   agli   interessati   il
provvedimento di esclusione all'indirizzo indicato nella domanda. 
    4. L'esclusione dal concorso e'  disposta  dal  Presidente  della
Consob con provvedimento motivato. 
    5.  L'esame  delle  domande  di  ammissione  al  concorso   sara'
effettuato prima dello svolgimento della  prova  pratica  di  cui  al
successivo art. 5. 
 
                               Art. 5. 
                      Svolgimento del concorso 
 
    1. La commissione  esaminatrice  sara'  nominata  dal  Presidente
della Consob con  successivo  provvedimento.  La  commissione  potra'
effettuare riunioni utilizzando le procedure di  audio  conferenza  o
audio videoconferenza. 
    2.  Il  concorso  e'  articolato  in  una  prova  pratica,  nella
valutazione dei  titoli  e  in  una  prova  orale  finalizzata  anche
all'accertamento della conoscenza della lingua inglese. Le prove  del
concorso si svolgeranno a Roma. 
    3. Tutte le informazioni sul concorso, le notizie circa il  luogo
ed il calendario degli esami saranno  pubblicate  nel  sito  Internet
della  Consob  all'indirizzo  http://www.consob.it/.  Successivamente
alla data di scadenza del termine per la presentazione delle  domande
di partecipazione, i candidati potranno trovare un elenco nel quale -
per  ciascuno  di  essi,  identificato  con  il   numero   attribuito
automaticamente  dal  sistema  alla  domanda  inviata  on-line   come
previsto al precedente art. 3, comma 2 - sara' data notizia  riguardo
l'ammissione alla prova pratica, il luogo, la data e l'orario in  cui
i candidati ammessi dovranno presentarsi per sostenere tale prova. 
    4. I candidati ai quali non sia stata comunicata l'esclusione dal
concorso disposta ai sensi del  precedente  art.  4  sono  ammessi  a
sostenere le prove d'esame con la piu' ampia riserva di  accertamento
del  possesso  dei  requisiti  indicati  al  precedente  art.  2  per
l'ammissione al concorso e per l'assunzione. 
    5. La prova  pratica  e'  volta  ad  accertare  la  capacita'  di
svolgere i compiti propri delle mansioni di centralinista telefonico.
Ai candidati sara' chiesto di gestire  telefonate  in  entrata  e  in
uscita, anche simultanee, di consultare elenchi telefonici (a  scelta
del candidato, in nero o in braille ovvero mediante personal computer
dotato di software per la sintesi vocale), di trascrivere messaggi  e
di leggerne successivamente il contenuto. 
    6. Sono ammessi a  sostenere  la  prova  orale  i  candidati  che
abbiano riportato nella prova pratica una votazione non  inferiore  a
21/30. 
    7. Il giorno della prova pratica sara' data notizia della data  a
partire dalla quale saranno resi disponibili, esclusivamente sul sito
Internet della Consob, i risultati conseguiti  da  ciascun  candidato
nonche' i candidati ammessi alla prova orale -  identificati  con  il
numero attribuito automaticamente dal sistema  alla  domanda  inviata
on-line come previsto dal precedente art. 3, comma 2 - ed il relativo
calendario degli esami, almeno venti giorni prima  dello  svolgimento
della stessa. 
    8. La commissione  esaminatrice  determina  preliminarmente,  per
ciascuna delle categorie di titoli indicate al successivo comma 10, i
criteri per l'attribuzione del relativo punteggio. 
    9. La commissione esaminatrice,  prima  dello  svolgimento  della
prova orale,  effettua  la  valutazione  dei  titoli  dichiarati  dai
candidati nella domanda di ammissione al concorso, secondo i  criteri
di cui al precedente comma 8;  il  risultato  della  valutazione  dei
titoli e' reso noto ai candidati prima dell'effettuazione della prova
orale. 
    10. Il punteggio massimo attribuibile ai  titoli  e'  fissato  in
punti 3. I titoli che saranno valutati dalla commissione esaminatrice
sono i seguenti: 
    a) votazione conseguita  nel  diploma  di  scuola  secondaria  di
secondo grado prescritto dal precedente art.  2,  lett.  c)  (fino  a
punti 1). Per la valutazione  delle  votazioni  riferite  ai  diplomi
conseguiti all'estero, purche' riconosciuti equipollenti ad  uno  dei
diplomi italiani, nella domanda di ammissione al concorso deve essere
indicata la scala di valutazione utilizzata  per  l'attribuzione  del
voto; 
    b) durata dell'eventuale esperienza  lavorativa  maturata  presso
enti  pubblici  o  privati   nello   svolgimento   di   mansioni   di
centralinista telefonico (fino a punti 2); a tal fine potranno essere
valutati rapporti di lavoro di durata non inferiore a sei mesi interi
ciascuno. 
    11. La prova orale vertera' su argomenti di  cultura  generale  e
sull'ordinamento, l'organizzazione ed i compiti  istituzionali  della
Consob ed e' volta  ad  accertare  la  capacita'  di  esprimersi  dei
candidati, anche in lingua inglese. 
    12. La prova orale si intende superata se  il  candidato  riporta
una votazione non inferiore a 21/30; un ulteriore punteggio  (fino  a
punti 5) e' attribuito in relazione al livello  di  conoscenza  della
lingua inglese. 
    13. Per essere ammessi  a  sostenere  le  prove  del  concorso  i
candidati devono essere muniti  di  uno  dei  seguenti  documenti  di
identita' o di riconoscimento in corso di validita': 
    a) carta d'identita'; 
    b) patente di guida; 
    c) passaporto; 
    d) porto d'armi; 
    ovvero dei documenti  di  riconoscimento  equipollenti  ai  sensi
dell'art. 35 del d.P.R. n. 445/2000. 
    14. I cittadini di Stati diversi dall'Italia devono essere muniti
di un documento equipollente. 
    15. I candidati dovranno produrre, prima dell'accesso in aula per
sostenere le prove, fotocopia in carta semplice di uno dei  documenti
di identificazione indicati al precedente comma 13. 
    16. Durante lo svolgimento della prova pratica non e'  consentito
comunicare con altri  candidati,  ne'  utilizzare  carta,  appunti  e
pubblicazioni   di   ogni   specie,   nonche'   telefoni   cellulari,
apparecchiature elettroniche o macchine da calcolo. 
    17. Chiunque non osservi le suddette disposizioni, ovvero  quelle
impartite  in  aula,  e'  escluso  dalle   prove   ad   insindacabile
valutazione della commissione esaminatrice. 
    18.  Le  informazioni  relative  al  concorso   potranno   essere
acquisite nel sito Internet http://www.consob.it/. 
    19.  Ai  sensi  del  "Regolamento   generale   sui   procedimenti
amministrativi della Consob ai sensi dell'articolo 24 della legge  28
dicembre 2005, n. 262, e dell'articolo 2,  comma  5,  della  legge  7
agosto 1990, n.  241  e  successive  modificazioni",  adottato  dalla
Consob con delibera n. 18388 del 28 novembre 2012,  la  procedura  di
concorso si  concludera'  entro  centottanta  giorni  dalla  data  di
effettuazione della prova pratica. 
    20. Il responsabile del procedimento, ai sensi dell'art. 5  della
legge 7 agosto 1990, n. 241, e' il Sig.  Giancarlo  Russo,  assegnato
all'Ufficio Gestione e  Formazione  Risorse,  coordinato  nell'ambito
della Divisione Amministrazione della Consob. Eventuali  sostituzioni
del responsabile del procedimento saranno  rese  note  attraverso  il
sito Internet della Consob. 
    21. La Consob non assume alcuna responsabilita'  in  ordine  alla
diffusione di informazioni inesatte da parte di fonti  diverse  dalla
Consob stessa. 
    22. La Consob non assume, inoltre, alcuna responsabilita' per  il
caso di mancato recapito di comunicazioni dipendente  da  inesatte  o
non chiare indicazioni del recapito  da  parte  del  candidato  o  da
mancata o tardiva comunicazione di cambiamento del recapito  indicato
nella domanda di ammissione al concorso, ne' per  eventuali  disguidi
postali o telegrafici, o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso
fortuito  o  forza  maggiore,  ne'  per   la   mancata   restituzione
dell'avviso di ricevimento in caso di spedizione per raccomandata. 
 
                               Art. 6. 
                         Graduatoria finale 
 
    1. Espletate le prove del concorso, la  commissione  esaminatrice
forma una  graduatoria  di  merito  con  l'indicazione  dei  punteggi
conseguiti dai candidati. Il  punteggio  complessivo  e'  dato  dalla
somma: 
    - del voto riportato nella prova pratica; 
    - del punteggio relativo ai titoli posseduti; 
    - del voto riportato nella prova orale; 
    - del punteggio riportato  relativamente  alla  conoscenza  della
lingua inglese. 
    2. La Consob forma la graduatoria finale del  concorso,  in  base
alla graduatoria di merito ed agli eventuali titoli di precedenza e/o
riserva e preferenza stabiliti da  disposizioni  di  legge  per  essa
vincolanti, ovvero  indicati  nel  Regolamento  del  personale  della
Consob, dichiarati nella domanda. 
    3. Fermo restando quanto disposto al precedente comma 2,  qualora
due  o  piu'  candidati  risultino  in  graduatoria  nella   medesima
posizione, e' preferito il candidato piu' giovane di eta'. 
    4.  La  Consob  approva  la  graduatoria  finale  dei   candidati
risultati vincitori del concorso e di quelli idonei, sotto condizione
dell'accertamento del possesso  dei  requisiti  per  l'ammissione  al
concorso e all'impiego, nonche'  dei  titoli  rientranti  tra  quelli
indicati al precedente art. 5, comma 10 e degli eventuali  titoli  di
precedenza e/o riserva e  preferenza  e,  conseguentemente,  dichiara
vincitori del concorso i primi classificati in detta  graduatoria  in
relazione al numero dei posti messi a concorso. 
    5. In caso di rinuncia di uno o  piu'  vincitori,  la  Consob  si
riserva la facolta' di assegnare ad altri candidati  idonei  i  posti
resisi disponibili, seguendo l'ordine della graduatoria finale. 
    6.  La  graduatoria  del   concorso   sara'   disponibile,   dopo
l'approvazione da parte della Commissione, sul  sito  Internet  della
Consob.   Dell'approvazione   della   graduatoria   e    della    sua
disponibilita' nel sito Internet della  Consob,  sara'  data  notizia
sulla Gazzetta Ufficiale della  Repubblica  -  IV  Serie  Speciale  -
«Concorsi ed esami». 
    7.  Le  pubblicazioni  nel  sito  Internet  della  Consob,  nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica - IV Serie Speciale  -  *Concorsi
ed esami+ e le comunicazioni fornite ai  candidati  nel  corso  delle
prove, hanno valore di notifica a tutti gli effetti, nonche' - per  i
candidati ammessi - di formale convocazione alle prove d'esame. 
    8. La Consob si riserva la facolta' di utilizzare la graduatoria,
nel termine di un anno dalla data di pubblicazione della  stessa  nel
Bollettino della Consob, per eventuali ulteriori nomine. 
 
                               Art. 7. 
               Documenti per l'ammissione all'impiego 
 
    1. Con apposita comunicazione i  candidati  dichiarati  vincitori
del concorso -  qualora  siano  trascorsi  sei  mesi  dalla  data  di
svolgimento della  prova  pratica  in  cui  e'  stata  effettuata  la
sottoscrizione delle autocertificazioni contenute  nella  domanda  di
ammissione  al  concorso  relative  al  possesso  dei  requisiti   di
ammissione al concorso e all'impiego - sono invitati, sotto  pena  di
decadenza, ad autocertificare, entro il termine  stabilito  in  detta
comunicazione, il possesso dei soli stati, fatti o qualita'  soggetti
a modificazione, di seguito elencati: 
    a) cittadinanza dichiarata nella domanda di ammissione di cui  al
precedente art. 2, lett. a); 
    b) godimento dei diritti  politici  (per  i  cittadini  di  Stati
diversi dall'Italia secondo le previsioni di cui all'art. 2, comma 1,
lett. a), deve essere attestato il  godimento  dei  diritti  politici
anche in tale Stato, salvo quanto previsto allo stesso art. 2,  comma
2, lett. g); 
    c) misure di sicurezza subite o procedimenti in corso per la loro
applicazione; 
    d)   iscrizione   nell'Albo   professionale   dei   centralinisti
telefonici video-lesi di cui alle leggi 14 luglio 1957, n. 594, e  29
marzo 1985, n. 113. 
    2. I  candidati  dovranno  altresi'  produrre  una  dichiarazione
sostitutiva di certificazione ai sensi degli artt. 46 e 47 del d.P.R.
n. 445/2000 relativa all'assenza o  meno  di  condanne  penali  o  di
sentenze di  applicazione  della  pena  su  richiesta  o  di  carichi
pendenti. 
    3. L'Amministrazione procedera' d'ufficio, ai sensi dell'art.  71
del d.P.R. n. 445/2000, a verificare presso gli organi competenti  la
veridicita' delle dichiarazioni sostitutive formulate dai candidati. 
    4. La Consob sottopone a visita medica preassuntiva attraverso il
medico competente di cui all'art. 25 del d. lgs. 9  aprile  2008,  n.
81, i candidati risultati vincitori del concorso. Il  rimborso  delle
eventuali  spese  di  viaggio  per   l'effettuazione   della   visita
preassuntiva avverra'  alle  condizioni  che  saranno  indicate  agli
stessi candidati vincitori con apposita lettera. 
    5. Le dichiarazioni sostitutive di certificazione presentate alla
Consob oltre il termine stabilito dal precedente  comma  1  non  sono
prese in considerazione e comportano la decadenza  dal  diritto  alla
nomina in prova. La data  di  presentazione  delle  dichiarazioni  e'
stabilita  dal  timbro  apposto  dagli  uffici   della   Consob.   Si
considerano prodotte in tempo utile le dichiarazioni spedite a  mezzo
di raccomandata con avviso di ricevimento entro il termine  stabilito
dal precedente comma 1. Ai fini della determinazione  della  data  di
spedizione fa fede il timbro  a  data  apposto  dall'ufficio  postale
accettante. Sulla busta deve essere apposto il numero di  riferimento
del concorso "155/13". 
    6. Non  sono  ammessi  riferimenti  a  documenti  presentati  per
partecipare a concorsi indetti da altre amministrazioni. 
 
                               Art. 8. 
         Requisiti per l'assunzione - Immissione in servizio 
 
    1. Possono accedere all'impiego presso la Consob i candidati che: 
    - siano in possesso dei requisiti indicati al precedente art. 2; 
    - non si trovino in una delle situazioni indicate  al  precedente
art. 2, comma 4. 
    2. Fermo restando il rispetto della normativa vigente in  materia
di assunzioni e visto comunque il disposto di cui all'art.  7,  comma
6, del d.l. 31 agosto 2013, n. 101,  convertito  con  l.  30  ottobre
2013, n. 125, i vincitori del concorso sono nominati vice  assistenti
in prova nella  carriera  operativa  del  personale  di  ruolo  della
Consob, per la durata di  sei  mesi  e  con  diritto  al  trattamento
economico della qualifica e assegnati alla sede di Roma. Il  rapporto
di impiego del personale in  possesso  della  cittadinanza  di  Stato
diverso dall'Italia secondo le previsioni di cui all'art. 2, lett. a)
e' regolato tenendo conto delle limitazioni di  cui  al  d.P.C.M.  n.
174/1994 e all'art. 38 del d. lgs. 30 marzo 2001 n. 165. 
    3. L'accettazione della nomina in prova non puo' essere in  alcun
modo condizionata. 
    4.  In  seguito  al  conferimento  della  nomina  in  prova,  gli
interessati devono presentarsi presso la sede di  assegnazione  entro
il termine indicato. Eventuali proroghe di  detto  termine,  che  non
possono essere superiori a trenta giorni  (salvo  diverse  previsioni
normative vincolanti per la Consob), possono essere concesse solo per
giustificati, documentati motivi. 
    5. I candidati che hanno conseguito  la  nomina  e  non  assumono
servizio senza giustificato motivo entro il prescritto termine,  sono
dichiarati  decaduti  dalla  nomina,  come  previsto  dalle   vigenti
disposizioni del Regolamento del personale della Consob. 
    6. Compiuto il periodo di prova, il dipendente consegue la nomina
in ruolo, previo giudizio favorevole della Commissione nazionale  per
le societa' e la borsa. 
    7. In caso di giudizio sfavorevole,  il  periodo  di  prova  puo'
essere prorogato di altri sei mesi, al  termine  dei  quali,  ove  il
giudizio sia ancora sfavorevole, e'  dichiarata  la  risoluzione  del
rapporto di impiego, con diritto  all'indennita'  prevista  dall'art.
16, comma 3, della II parte  del  citato  Regolamento  del  personale
della Consob. 
 
                               Art. 9. 
    Informativa sul trattamento dei dati personali dei candidati 
 
    1. Ai sensi dell'art. 13, comma 1, del d.lgs. 30 giugno 2003,  n.
196, si informano i candidati che i dati personali  sono  raccolti  e
conservati  presso  la  Consob,  Divisione  Amministrazione,  Ufficio
Gestione e  Formazione  Risorse,  e  sono  trattati  anche  in  forma
automatizzata  ai  soli  fini  dell'espletamento  del   concorso   e,
successivamente all'eventuale instaurazione del rapporto di  impiego,
per le finalita' inerenti alla gestione del  rapporto  medesimo,  con
logiche pienamente rispondenti alle predette finalita'. 
    2. Il conferimento dei dati e' obbligatorio  ai  fini  dell'esame
dei requisiti di ammissione al concorso e  all'impiego;  in  caso  di
rifiuto a fornire i dati richiesti la Consob  procede  all'esclusione
dal concorso ovvero non da' corso all'assunzione. 
    3. Per il trattamento, da parte della Consob, dei dati  conferiti
non e' richiesto il consenso degli interessati. 
    4.   I   dati   personali   potranno   essere   comunicati   alle
Amministrazioni Pubbliche ovvero ai soggetti terzi nei confronti  dei
quali la comunicazione risulti necessaria per finalita' connesse allo
svolgimento del concorso ovvero alla gestione dell'eventuale rapporto
d'impiego. 
    5. I dati idonei a rivelare lo stato di salute dei candidati sono
trattati per l'adempimento degli obblighi  previsti  dalle  leggi  n.
104/1992 e n.  68/1999,  nonche'  per  l'accertamento  del  requisito
dell'idoneita' fisica all'impiego, previsto dall'art. 2 del d.P.R.  9
maggio 1994, n.  487  e  dalle  vigenti  norme  del  Regolamento  del
personale della Consob. 
    6. I dati giudiziari idonei a rivelare  l'esistenza  di  condanne
penali o  di  sentenze  di  applicazione  della  pena  su  richiesta,
l'applicazione di  misure  di  sicurezza,  l'esistenza  in  corso  di
procedimenti penali o di procedimenti per l'applicazione di misure di
sicurezza sono trattati, per le  finalita'  previste  dall'art.  112,
comma 2, lett. c), del d.lgs. n. 196/2003, allo scopo di accertare il
possesso del requisito della compatibilita' dei comportamenti  tenuti
dai candidati con le funzioni da espletare nell'Istituto, in  base  a
quanto previsto dalle vigenti norme  del  Regolamento  del  personale
della Consob. 
    7. Ciascun candidato gode dei diritti  riconosciuti  dall'art.  7
del citato d.lgs. n. 196/2003 tra i quali il diritto di  accedere  ai
dati che lo riguardano; di far aggiornare, rettificare,  integrare  i
dati erronei o incompleti; di  far  cancellare  i  dati  trattati  in
violazione di legge; di opporsi, per motivi legittimi, al trattamento
dei dati che lo riguardano. 
    8. Titolare del trattamento e' la Consob,  Commissione  nazionale
per le societa' e la borsa, via G.B. Martini n. 3 - 00198  Roma,  nei
cui confronti possono essere fatti valere i diritti di cui sopra.  Il
responsabile del trattamento e' il Responsabile dell'Ufficio Gestione
e  Formazione  Risorse,  coordinato   nell'ambito   della   Divisione
Amministrazione. 
 
                              Art. 10. 
                          Norme richiamate 
 
    1. Il presente bando di concorso tiene conto del D.Lgs. 198/2006,
che garantisce pari opportunita' tra uomini e donne per l'accesso  al
lavoro.