Concorso per 1 componente organismo indipendente di valutazione (puglia) AGENZIA REGIONALE SANITARIA -REGIONE PUGLIA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Incarico
Posti 1
Fonte: DIR N. 18 del 10-03-2014
Sintesi: AGENZIA REGIONALE SANITARIA -REGIONE PUGLIA Concorso (Scad. 21 marzo 2014) Avviso di selezione pubblica per la nomina di n. 1 componente dell’Organismo Indipendente di Valutazione. Visto l’art. 14 del ...
Ente: AGENZIA REGIONALE SANITARIA -REGIONE PUGLIA
Regione: PUGLIA
Provincia: BARI
Comune: BARI
Data di pubblicazione 11-03-2014
Data Scadenza bando 21-03-2014
Condividi

AGENZIA REGIONALE SANITARIA -REGIONE PUGLIA

Concorso (Scad. 21 marzo 2014)

Avviso di selezione pubblica per la nomina di n. 1 componente dell’Organismo Indipendente di Valutazione.


Visto l’art. 14 del D.Lgs. 27 ottobre 2009, n. 150 Attuazione della legge 4 marzo 2009, n. 15, in materia di ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e di efficienza e trasparenza delle pubbliche amministrazioni.
Vista la L. Regione Puglia 4 gennaio 2011, n. 1
Viste le deliberazioni della Commissione per la Valutazione, la trasparenza e l’Integrità delle amministrazioni pubbliche di definizione dei requisiti per la nomina dell’OIV, ed in particolare la deliberazione n.12/2013.
Considerato che è necessario procedere alla nomina dell’OIV che sostituirà l’attuale Nucleo di Valutazione.
Il Direttore Generale
emana il seguente avviso di selezione pubblica per la nomina del componente dell’OIV dell’Agenzia Regionale Sanitaria Puglia.
Art. 1
Indizione
E’ indetta una procedura pubblica di selezione di un esperto di provata qualificazione professionale da nominare quale Componente dell’Organismo Indipendente di Valutazione dell’Agenzia Regionale Sanitaria Puglia.
Art. 2
Requisiti Generali
- Cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell’Unione Europea. Se di cittadinanza non italiana dovranno possedere una buona e comprovata conoscenza della lingua italiana.
- Godimento dei diritti civili e politici.
- Requisito linguistico: il candidato dovrà avere una buona conoscenza almeno della lingua inglese.
- Conoscenze informatiche: il candidato dovrà avere buone conoscenze tecnologiche software.
- Età: l’età del candidato deve essere tale da assicurare complessivamente esperienza e capacità di innovazione. A tal riguardo, sono esclusi i candidati privi di una esperienza significativa e/o collocati in pensione.
- Divieto di nomina: ai sensi dell’art. 14, comma 8, del D.Lgs 150/2009, il componente dell’OIV non può essere nominato tra i soggetti che rivestano incarichi pubblici elettivi o cariche in partiti politici o in organizzazioni sindacali ovvero che abbia rapporto continuativo di collaborazione o di consulenza con le predette organizzazioni ovvero che abbia rivestito simili incarichi o cariche o che abbia avuto simili rapporti nei tre anni precedenti la designazione.
- Esclusività del rapporto: il componente non può appartenere contemporaneamente a più Organismi di Valutazione.
Art. 3
Requisiti specifici di ammissione
a) il componente deve essere in possesso di Diploma di Laurea specialistica o di Laurea quadriennale conseguita nel previgente ordinamento degli studi.
b) In particolare, requisito indispensabile per la nomina, è il possesso alternativo dei titoli previsti ai successivi punti 1), 2), e 3):
- Laurea in Scienze Economiche e Statistiche, Giurisprudenza, Scienze Politiche, Ingegneria Gestionale.
- Laurea in disciplina diversa da quelle indicate al punto 1) unitamente a un titolo di studio post universitario (percorso formativo non inferiore ad un anno) in profili attinenti alla misurazione e valutazione della performance, nonché ai settori della organizzazione e del personale delle PP.AA., del management, pianificazione e controllo di gestione.
(A tal fine sono valutabili i titoli di studio conseguiti successivamente al diploma di Laurea e rilasciati da Istituti Universitari italiani o stranieri o da primarie istituzioni formative pubbliche. E’ valutabile, altresì, un congruo periodo post-universitario di studi o di stage all’estero).
- Laurea in disciplina diversa da quelle indicate al punto 1) unitamente ad esperienza maturata negli ambiti previsti al successivo punto c) pari a cinque anni.
c) Il componente deve essere, altresì, in possesso di una esperienza pluriennale documentata (almeno triennale) in posizioni di responsabilità, anche presso Aziende private, nel campo del management della pianificazione e controllo di gestione, dell’organizzazione e del personale, della misurazione e valutazione della performance e dei risultati ovvero in possesso di esperienza giuridico-amministrativa, maturata anche in posizione di istituzionale autonomia e indipendenza.
Si precisa che il candidato deve essere in possesso, pena esclusione, di entrambi i requisiti previsti alle precedenti lettere b) e c). Pertanto, in caso di possesso dei titoli previsti alla lettera b), punto 3), l’esperienza pluriennale richiesta alla lettera c) sarà decurtata di cinque anni e, pertanto, nella fattispecie, complessivamente non potrà essere inferiore ad anni otto.
Art. 4
Conflitto di Interesse e cause ostative
Il candidato dovrà dichiarare sotto la propria responsabilità che:
- non sia stato condannato, anche con sentenza non passata in giudicato, per i reati previsti dal Capo I del Titolo II del libro II del Codice Penale;
- non abbia svolto incarichi di indirizzo politico o ricoperto cariche pubbliche elettive presso l’Agenzia Regionale nel triennio precedente la nomina;
- non sia responsabile delle prevenzione della corruzione presso la stessa amministrazione;
- non si trovi, nei confronti dell’Agenzia, in una situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi propri, del coniuge, di conviventi, di parenti, di affini entro il secondo grado;
- non abbia riportato una sanzione disciplinare superiore alla censura;
- non sia magistrato o avvocato dello Stato che svolge le funzioni nello stesso ambito territoriale o distrettuale in cui opera l’amministrazione presso cui deve essere costituito 1’OIV;
- non abbia svolto con continuità attività professionale in favore o contro l’amministrazione;
- non abbia un rapporto di coniugo, di convivenza, di parentela o di affinità entro il secondo grado con dirigenti responsabili di struttura in servizio nell’amministrazione presso cui deve essere costituito l’OIV, o con il vertice politico-amministrativo o, comunque, con l’organo di indirizzo politico amministrativo;
- non sia stato motivatamente rimosso dall’incarico dell’OIV prima della scadenza del mandato;
- non sia revisore dei conti presso la stessa amministrazione;
- non incorre nelle ipotesi di incompatibilità e di ineleggibilità previste per i revisori dei conti dall’art. 236 del D.Lgs. n.267/2000.
Art. 5
Domanda di partecipazione
Le domande di partecipazione all’Avviso, redatte in carta semplice, indirizzate al DIRETTORE GENERALE - ARES PUGLIA -Via Gentile, 52 - 70126 BARI, devono essere inoltrate per posta a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento, entro il 15° giorno successivo a quello della data di pubblicazione del presente bando sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia.
La data di spedizione è comprovata dal timbro dell’Ufficio Postale accettante. Il termine per la presentazione della domanda, ove cada in giorno festivo, sarà prorogato di diritto al giorno successivo.
Inoltre, in applicazione della L. 150/2009 e con le modalità di cui alla circolare del Dipartimento Funzione Pubblica n. 12/2010, la domanda di partecipazione all’Avviso e la relativa documentazione può essere inviata, entro e non oltre il 15° giorno successivo a quello della data di pubblicazione del presente bando sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia, al seguente indirizzo di posta elettronica:
dirgen.ares@pec.rupar.puglia.it
La validità dell’istanza è subordinata all’utilizzo da parte del candidato di un casella di posta elettronica certificata (PEC) esclusivamente personale pena esclusione, non sarà pertanto ritenuta ammissibile la domanda inviata da casella di posta elettronica semplice/ordinaria.
L’invio deve avvenire in un’unica spedizione (non superiore a 2MB) con i seguenti allegati solo in formato PDF:
- Domanda di partecipazione
- Cartella (zippata) con tutta la documentazione.
La validità della trasmissione e ricezione del messaggio di posta elettronica certificata è attestata, rispettivamente, dalla ricevuta di accettazione e dalla ricevuta di avvenuta consegna. Le istanze e le dichiarazioni inviate per via telematica sono valide se effettuate secondo quanto previsto dal D.L.gvo 235/10 (codice dell’Amministrazione digitale), anche se indirizzata alla PEC del Protocollo Aziendale.
La domanda e le dichiarazioni trasmesse tramite posta certificata saranno ritenute valide se sottoscritte mediante la firma digitale.
Nella domanda di partecipazione alla selezione i candidati devono espressamente dichiarare:
- cognome e nome, luogo e data di nascita, cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell’Unione Europea, luogo di residenza e domicilio (se diverso dal luogo di residenza), numero di telefono, indirizzo e-mail, codice fiscale;
- di godere dei diritti politici e di non aver riportato condanne penali;
- di non ricoprire, al momento della presentazione della domanda, incarichi pubblici elettivi o cariche in partiti politici o in organizzazioni sindacali, di non aver rapporti continuativi di collaborazione o di consulenza con le predette organizzazioni, nonché di non aver avuto simili incarichi o simili rapporti nei tre anni precedenti;
- di non trovarsi in alcuna delle condizioni indicate dall’art. 4 del presente avviso;
- il possesso dei requisiti specifici di ammissione previsti all’art. 3 del presente avviso;
- ogni ulteriore titolo di studio, titoli e/o attestati di perfezionamento e/o specializzazioni, comunque utili ai fini della selezione;
- di autorizzare il trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs 196/2003.
La domanda dovrà contenere tutti gli elementi necessari alla valutazione e dovrà essere redatta, a pena di inammissibilità, sotto forma di dichiarazione sostitutiva di certificazione dei requisiti richiesti per la nomina ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445. A tal fine i candidati dovranno avvalersi del fac simile allegato al presente avviso.
L’ARES Puglia si riserva la facoltà di procedere alla verifica del possesso dei requisiti richiesti dal presente avviso, così come dichiarati e documentati dagli interessati.
All’istanza dovranno essere allegati:
- curriculum vitae in formato europeo da cui risulti il titolo di studio posseduto e la qualificazione professionale richiesta;
- una relazione di accompagnamento che illustri le esperienze ritenute significative anche in relazione ai risultati individuali ed aziendali ottenuti e che esponga l’attività e gli obiettivi che si ritenga che l’OIV debba perseguire;
- ogni altro titolo ritenuto idoneo a dimostrare la capacità professionale e l’esperienza acquisita;
All’istanza dovrà essere, altresì, allegata una fotocopia del documento di identità datato e sottoscritto.
L’Agenzia Regionale - ARES Puglia - si riserva la facoltà di prorogare, sospendere, revocare o modificare in tutto o in parte il presente avviso per giustificati motivi.
Art. 6
Nomina del Componente OIV
Durata dell’incarico e tipologia contrattuale
Alla nomina del candidato individuato quale Componente dell’OIV si procederà, previa acquisizione del parere favorevole della CIVIT, con provvedimento motivato del Direttore Generale a seguito di valutazione comparata dei curricula da parte di una Commissione di Esperti, appositamente individuata.
Il rapporto del Componente dell’OIV sarà regolato da un contratto triennale di diritto privato, rinnovabile una sola volta, avente ad oggetto i compiti affidati allo stesso Organismo Indipendente di Valutazione dalla vigente normativa.
In particolare l’OIV:
- monitorerà il funzionamento complessivo del sistema della valutazione, della trasparenza e integrità dei controlli interni ed elabora una relazione annuale sullo stato dello stesso;
- comunicherà tempestivamente le criticità riscontrate ai competenti organi interni di governo ed amministrazione, nonché alla Corte dei Conti, all’ispettorato per la Funzione Pubblica ed alla CIVIT;
- validerà la Relazione sulla performance di cui all’art.10 del D.Lgs 150/2009 e ne assicura la visibilità attraverso la pubblicazione sul sito istituzionale dell’Agenzia;
- garantirà la correttezza dei processi di misurazione e valutazione, nonché dell’utilizzo dei premi di cui al Titolo III del D.Lgs.150/2009, secondo quanto previsto dallo stesso decreto, dai CCNNLL nazionali, dai Contratti Integrativi aziendali, dai Regolamenti Interni, nel rispetto del principio di valorizzazione del merito e della professionalità;
- proporrà all’organo di indirizzo politico-amministrativo la valutazione annuale dei dirigenti di vertice e l’attribuzione ad essi dei premi di cui al Titolo III del D.Lgs. 150/2009;
- sarà responsabile della corretta applicazione delle Linee Guida, delle metodologie e degli strumenti predisposti dalla CIVIT;
- promuoverà e attesterà l’assolvimento degli obblighi relativi alla trasparenza e alla integrità;
- verificherà i risultati e le buone pratiche di promozione delle Pari Opportunità;
- sulla base di appositi modelli forniti dalla CIVIT curerà annualmente la realizzazione di indagini sul personale dipendente volte a rilevare il livello di benessere organizzativo e il grado di condivisione del sistema di valutazione, nonché la rilevazione della valutazione del proprio superiore gerarchico da parte del personale e ne riferisce alla CIVIT.
Art. 7
Determinazione del compenso
1. Il compenso annuo spettante al componente dell’Organismo Indipendente di Valutazione dell’ARES Puglia sarà pari a quello corrisposto ai componenti del Nucleo Interno di Valutazione, tenuto conto che l’art. 14, comma 1, del D.Lgs. 150/2009 sancisce che non possono derivare nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica.
Art. 8
Pubblicazione
1. Il presente avviso viene pubblicato per quindici giorni consecutivi sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia e sul sito web dell’Ares Puglia www.arespuglia.it nella sezione Bandi e Concorsi.
Il Direttore Generale
Dott. Francesco Bux