Concorso per 1 direttore generale di azienda sanitaria ed ospedaliera (valle d'aosta) REGIONE VALLE D'AOSTA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Incarico
Posti Formazione di una graduatoria.
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 43 del 09-06-2015
Sintesi: REGIONE AUTONOMA VALLE D'AOSTA Concorso (Scad. 9 luglio 2015) Avviso pubblico per l'aggiornamento dell'elenco regionale degli idonei alla nomina a direttore generale dell'azienda Usl della Valle d'Aosta, ai ...
Ente: REGIONE VALLE D'AOSTA
Regione: VALLE D'AOSTA
Provincia: AOSTA
Comune: AOSTA
Data di pubblicazione 09-06-2015
Data Scadenza bando 09-07-2015
Condividi

REGIONE AUTONOMA VALLE D'AOSTA

Concorso (Scad. 9 luglio 2015)

Avviso pubblico per l'aggiornamento dell'elenco regionale degli idonei alla nomina a direttore generale dell'azienda Usl della Valle d'Aosta, ai sensi dell'articolo 13 della legge regionale n. 5/2000.

 
      
 
                               Art. 1 
 
 
                               Oggetto 
 
 
    La Regione autonoma Valle d'Aosta, ai sensi dell'art.  3-bis  del
decreto legislativo 502/92,  come  modificato  dal  decreto-legge  13
settembre 2015, n. 158, convertito in legge con  modificazioni  dalla
legge 8 novembre 2012, n. 189 e dell'art. 13 della legge regionale 25
gennaio 2000, n. 5, indice un  pubblico  avviso  per  l'aggiornamento
dell'elenco regionale di idonei  alla  nomina  a  direttore  generale
dell'Azienda USL della  Valle  d'Aosta  approvato  con  deliberazione
della Giunta regionale n. 1792 in data 8 novembre 2013. 
    L'elenco, a seguito dell'aggiornamento, sara'  costituito,  oltre
che dai nominativi gia' presenti, anche dai nominativi  dei  soggetti
che, a seguito di presentazione di specifica  domanda  ai  sensi  del
presente avviso, risulteranno in possesso dei requisiti  di  legge  e
saranno valutati idonei dall'apposita Commissione. 
    Coloro che  risultano  gia'  inclusi  nell'elenco  degli  idonei,
approvato con deliberazione della Giunta  regionale  n.  1792  dell'8
novembre  2013,  hanno  l'obbligo  di  dichiarare  l'eventuale  causa
preclusiva intervenuta a seguito di collocamento in quiescenza,  gia'
in essere o che interverra' nel corso del 2015, ai sensi dell'art. 5,
comma 9 del decreto-legge 95/2012, come modificato  dall'art.  6  del
decreto-legge 90/2014 e hanno facolta' di aggiornare il curriculum  o
di richiedere la cancellazione dall'elenco degli idonei. 
    L'accertamento  dell'insussistenza  delle  cause   impeditive   e
sospensive  della  nomina  o  di  ogni  altra  incompatibilita'   e/o
inconferibilita' prevista dalla normativa  vigente  sara'  effettuato
all'atto dell'eventuale conferimento dell'incarico, la cui  efficacia
e'  altresi'   subordinata   all'acquisizione   della   dichiarazione
attestante  l'insussistenza  di   cause   di   incompatibilita'   e/o
inconferibilita' di cui all'art 20 del decreto legislativo  8  aprile
2013, n. 39. 
    L'elenco risultante a seguito dell'aggiornamento avra'  validita'
temporale  di  due  anni  decorrenti  dalla  data   di   approvazione
dell'elenco  stesso,  fatta  salva  la  facolta'  della  Regione   di
aggiornarlo prima della scadenza, previa  pubblicazione  di  apposito
nuovo avviso. 
                               Art. 2 
 
 
                       Requisiti di ammissione 
 
 
    I candidati interessati debbono essere in possesso  dei  seguenti
requisiti: 
      a) laurea magistrale o diploma di laurea vecchio ordinamento; 
      b) adeguata esperienza dirigenziale, almeno  quinquennale,  nel
campo delle strutture sanitarie o settennale negli altri settori, con
autonomia gestionale e  con  diretta  responsabilita'  delle  risorse
umane, tecniche o finanziarie, svolta precedentemente  alla  data  di
pubblicazione del presente avviso nella Gazzetta Ufficiale,  valutata
dalla Commissione appositamente costituita  sulla  base  dei  criteri
approvati con deliberazione della Giunta  regionale  n.  750  del  22
maggio 2015. 
    In attuazione  di  quanto  previsto  dall'art.  5,  comma  9  del
decreto-legge 95/2012, come modificato dall'art. 6 del  decreto-legge
90/2014  e  tenuto  conto  della  circolare  del  Ministro   per   la
semplificazione e la Pubblica  amministrazione  6/2014,  non  saranno
ammessi a valutazione e pertanto  non  saranno  inseriti  nell'elenco
degli idonei i soggetti gia' lavoratori privati o pubblici  collocati
in quiescenza o che accederanno  al  trattamento  di  quiescenza  nel
corso del 2015. 
    I requisiti devono essere posseduti alla  data  di  scadenza  del
termine utile per la presentazione della domanda di partecipazione. 
    Coloro che risulteranno in possesso dei requisiti di cui sopra in
a)  e  b)  dovranno  altresi'  sostenere  una  prova  preliminare  di
accertamento della conoscenza della lingua francese, consistente in: 
      Prova scritta 
        3 ore e 30 minuti 
        RIASSUNTO: riduzione  di  un  testo  a  un  terzo  della  sua
lunghezza. 
        Il candidato deve redigere un riassunto a partire da un testo
di 600/650 parole, che dovra' essere sintetizzato in  200/220  parole
(corrispondenti ad un terzo). 
        REDAZIONE DI UN TESTO ARGOMENTATIVO di 250/300 parole 
        Trattasi di un enunciato, tratto  dal  testo  da  riassumere,
accompagnato da una domanda. 
      Prova orale 
        COMPRENSIONE DI UN TESTO attraverso domande. 
        ESPOSIZIONE, seguita da un dialogo con l'esaminatore,  su  un
argomento di larga diffusione scelto dal candidato fra tre  documenti
proposti dalla Commissione. 
    Il voto complessivo della prova scritta, espresso in  decimi,  e'
dato dalla somma dei punti ottenuti nella comprensione (riassunto)  e
nella  produzione  (redazione  testo).  Per  superare  la  prova   il
candidato deve ottenere un voto uguale o superiore a 6/10. 
    Il candidato viene ammesso alla prova orale solo qualora  riporti
una votazione uguale o superiore a 6/10 nella prova scritta. 
    Il voto complessivo della prova orale,  espresso  in  decimi,  e'
dato dalla somma dei punti ottenuti nella comprensione  del  testo  e
nell'esposizione. Per superare la prova il candidato deve ottenere un
voto uguale o superiore a 6/10. 
    La valutazione finale, espressa in decimi, e'  data  dalla  media
dei voti riportati nella prova scritta e nella prova orale. 
    Sono esonerati dall'accertamento linguistico i candidati che: 
      a. hanno gia'  superato  l'accertamento  in  precedenti  avvisi
regionali   per   la   nomina   a   direttore   generale,   direttore
amministrativo e direttore sanitario per l'Azienda  USL  della  Valle
d'Aosta o per la nomina a direttore generale  dell'ARPA  della  Valle
d'Aosta; 
      b. sono assunti a  tempo  indeterminato  presso  l'Azienda  USL
della Valle d'Aosta o presso gli enti del comparto unico regionale  o
presso l'Universita' della Valle  d'Aosta/Universite'  de  la  Vallee
d'Aoste o presso l'ARPA  della  Valle  d'Aosta  e  che  abbiano  gia'
superato  l'accertamento   per   la   categoria   D/qualifica   unica
dirigenziale; 
      c. hanno gia' superato l'accertamento in concorsi, selezioni  o
procedure non concorsuali  per  la  categoria  D  -  qualifica  unica
dirigenziale presso l'Azienda USL della Valle d'Aosta  o  presso  gli
enti del comparto unico regionale o presso l'Universita' della  Valle
d'Aosta/Universite' de la Vallee d'Aoste o presso l'ARPA della  Valle
d'Aosta; 
      d.  sono  esonerati  ai  sensi  del  regolamento  regionale  12
febbraio 2013, n. 1 recante nuove  disposizioni  sull'accesso,  sulle
modalita'   e   sui   criteri   per   l'assunzione   del    personale
dell'Amministrazione regionale e degli enti del comparto unico  della
Valle d'Aosta. 
    Solo i candidati  ritenuti  idonei  in  quanto  in  possesso  dei
requisiti di legge e che abbiano superato l'accertamento della lingua
francese, o che ne siano esonerati, sono iscritti nell'elenco di  cui
trattasi. 
                               Art. 3 
 
 
                             Commissione 
 
 
    Ai fini dell'individuazione  dei  candidati  idonei  a  ricoprire
l'incarico di direttore generale, la Giunta regionale  si  avvale  di
un'apposita commissione che  verra'  costituita  ai  sensi  dell'art.
3-bis del decreto legislativo 502/1992 e s.m. di cui faranno parte un
dirigente dell'Amministrazione regionale,  che  la  presiede,  e  due
esperti, di cui uno indicato dall'Agenzia  nazionale  per  i  servizi
sanitari regionali e uno indicato da una Universita', preferibilmente
appartenente al settore economico-sanitario. 
    La Commissione provvede alla selezione dei candidati, finalizzata
all'aggiornamento   dell'elenco   degli   idonei,   valutandone    il
curriculum, al fine di verificare la  sussistenza  di  una  effettiva
esperienza   di   direzione,   caratterizzata    da    autonomia    e
responsabilita'  nell'esercizio  delle  funzioni  e  l'idoneita'  dei
candidati ad assumere ruoli manageriali e  di  alta  direzione  nelle
organizzazioni sanitarie e socio-sanitarie complesse, sulla base  dei
criteri approvati con deliberazione della Giunta regionale n. 750 del
22 maggio 2015, disponibile sul sito  della  Regione  autonoma  Valle
d'Aosta: www.regione.vda.it 
    La Commissione svolge  la  propria  attivita'  sulla  base  della
documentazione trasmessa dalla Struttura competente  dell'Assessorato
sanita' e politiche  sociali  e,  ove  lo  ritenga  necessario,  puo'
acquisire ulteriori elementi di  informazione,  attraverso  richiesta
scritta. 
    A  conclusione  delle  attivita',  ivi   incluso   l'accertamento
preliminare di  conoscenza  della  lingua  francese,  la  Commissione
predispone  l'elenco  dei  candidati  idonei,  che  hanno  presentato
domanda ai  sensi  del  presente  avviso,  che  sara'  approvato  con
deliberazione della Giunta regionale. 
                               Art. 4 
 
 
             Rapporto di lavoro e trattamento economico 
                       del direttore generale 
 
 
    Il rapporto  di  lavoro  del  direttore  generale  e'  di  natura
privatistica  e   fiduciaria,   senza   necessita'   di   valutazioni
comparative,  a  tempo  pieno,  con  impegno   esclusivo   a   favore
dell'Azienda USL della Valle d'Aosta ed e' regolato da  contratto  di
diritto privato di durata non inferiore  a  tre  e  non  superiore  a
cinque  anni,  rinnovabile,  stipulato  a   norma   dello   specifico
regolamento approvato con il decreto del Presidente del Consiglio dei
ministri 502/1995 cosi' come modificato dal  decreto  del  Presidente
del Consiglio dei ministri 319/2001 e in osservanza delle  norme  del
titolo terzo del libro V del codice civile. 
    In caso di nomina, il candidato si obbliga ad esercitare tutte le
funzioni attribuite al direttore generale dell'Azienda  sanitaria  da
norme nazionali  e  regionali  e,  con  l'assunzione  dei  poteri  di
gestione dell'Azienda, quali disciplinati da  norme  di  legge  o  di
regolamento o da provvedimenti nazionali o regionali, si accolla ogni
responsabilita' connessa. 
    Il  trattamento  economico  annuo   lordo   onnicomprensivo   del
direttore  generale  dell'Azienda  USL   della   Valle   d'Aosta   e'
attualmente stabilito con deliberazione  della  Giunta  regionale  n.
2822 in data 29 settembre 2006 in euro 136.732,00 annui, ridotto  del
10% ai sensi dell'articolo 6, comma 3, del  decreto-legge  31  maggio
2010, n. 78, convertito, con modificazioni,  dalla  legge  30  luglio
2010,  n.  122  e  s.m.i.  Il  predetto  corrispettivo  puo'   essere
integrato, fino ad un massimo del venti per cento e  fatto  salvo  il
raggiungimento complessivo  dei  risultati  di  gestione  attesi,  in
considerazione del raggiungimento di specifici obiettivi di salute  e
di funzionamento dei servizi che possono essere assegnati annualmente
dalla Giunta regionale. 
    Al direttore generale si applicano le cause di inconferibilita' e
di incompatibilita' previste dalla  vigenti  disposizioni  statali  e
regionali. 
    Il direttore generale nominato dovra'  produrre,  entro  diciotto
mesi  dalla  nomina,  il  certificato  di  frequenza  del  corso   di
formazione in materia di  sanita'  pubblica  e  di  organizzazione  e
gestione sanitaria previsto dall'art.  3-bis,  comma  4  del  decreto
legislativo 502/1992, qualora non ne sia gia' in possesso. 
    Trascorsi diciotto mesi dalla nomina del direttore  generale,  la
Regione verifica i risultati aziendali conseguiti e il raggiungimento
degli obiettivi e procede o meno  alla  conferma  entro  i  tre  mesi
successivi alla scadenza del termine. 
                               Art. 5 
 
 
          Presentazione della domanda - Termini e modalita' 
 
 
    Al fine dell'inserimento  nell'elenco  di  cui  all'art.  1,  gli
interessati devono presentare apposita  domanda,  in  conformita'  al
presente avviso pubblico. 
    La  domanda,  sottoscritta  dal  candidato   e   indirizzata   al
Presidente della Regione, deve essere redatta in carta da  bollo  (16
euro) compilando il modulo allegato al  presente  avviso  scaricabile
dal   sito   internet   della   Regione   autonoma   Valle   d'Aosta:
http://www.regione.vda.it  o  richiesto  alla   struttura   regionale
responsabile del procedimento amministrativo e  deve  pervenire  alla
Regione autonoma  Valle  d'Aosta  -  Assessorato  sanita',  salute  e
politiche sociali, via De Tillier n. 30 -  11100  Aosta,  a  pena  di
esclusione, entro il termine perentorio delle ore 16  del  trentesimo
giorno,  dalla  data  di  pubblicazione  del  presente  avviso  nella
Gazzetta Ufficiale della  Repubblica  Italiana.  Qualora  il  termine
dovesse cadere in giornata festiva, esso si  intende  prorogato  alle
ore 16 del  primo  giorno  seguente  non  festivo.  Tale  termine  e'
perentorio a pena di inammissibilita' della domanda. 
    Le dichiarazioni contenute  nella  domanda  si  configurano  come
dichiarazioni sostitutive di certificazioni e di atti  di  notorieta'
rese dall'interessato sotto la propria responsabilita' ai sensi e per
gli effetti degli artt. 46 e 47  del  decreto  del  Presidente  della
Repubblica 28 dicembre 2000,  n.  445  e  dell'art.  39  della  legge
regionale  6  agosto  2007,  n.  19.  Chiunque  nella  domanda,   nel
curriculum e nei relativi allegati esponga fatti, titoli, circostanze
e requisiti non conformi al vero e' punibile, ai sensi  dell'art.  76
del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445. 
    Ai sensi  dell'articolo  38  del  decreto  del  Presidente  della
Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445  e  dell'articolo  35,  comma  1,
della legge regionale 6 agosto 2007, n. 19, la firma  in  calce  alla
suddetta  domanda  non  e'  soggetta  ad   autenticazione   se   alla
dichiarazione e'  allegata  copia  fotostatica  di  un  documento  di
identita' del sottoscrittore. 
    I  soggetti  interessati  possono  presentare   la   domanda   di
partecipazione alla presente procedura tramite le seguenti modalita': 
      spedita a mezzo posta raccomandata con avviso  di  ricevimento.
La busta deve essere sigillata e deve essere indicato il  riferimento
Domanda per l'aggiornamento dell'elenco regionale degli idonei  alla
nomina a direttore generale dell'Azienda USL della Valle d'Aosta; 
      tramite  posta  elettronica  certificata  (PEC)   all'indirizzo
sanita_politichesociali@regione.vda.it tramite la  propria  personale
casella PEC con l'indicazione dell'oggetto, purche' nel rispetto  dei
requisiti stabiliti dalla deliberazione  della  Giunta  regionale  n.
2361 del 3 settembre 2010, disponibile nella home page del  sito  web
della Regione; 
      consegnata a mano all'Ufficio segreteria, archivio e protocollo
della Struttura sanita' regionale dell'Assessorato sanita', salute  e
politiche sociali - via  De  Tillier  30  -  Aosta  con  apertura  al
pubblico degli uffici dal lunedi' al venerdi' dalle ore 9,00 alle ore
12,00; 
      tramite FAX alla Struttura sanita'  regionale  dell'Assessorato
sanita', salute e politiche sociali al numero 0165-274300. 
    Per la determinazione del termine di invio fara' fede, in caso di
inoltro  a  mezzo  raccomandata,  il  timbro   dell'ufficio   postale
accettante, per le istanze presentate manualmente la data del  timbro
dell'Amministrazione regionale apposta sulla medesima istanza e sulla
ricevuta  rilasciata  all'atto  della   presentazione,   mentre   per
l'inoltro tramite PEC la data di ricevimento all'indirizzo  di  posta
certificata dell'Amministrazione regionale. 
    Non sono prese in considerazione le domande: 
      a) presentate in data anteriore alla pubblicazione del presente
avviso nella Gazzetta ufficiale; 
      b) presentate oltre il termine  perentorio  delle  ore  16  del
trentesimo giorno dalla data di  pubblicazione  del  presente  avviso
nella Gazzetta Ufficiale; 
      c) non corredate degli allegati di seguito indicati. 
    Alla domanda, a pena di inammissibilita', deve essere allegata la
seguente documentazione: 
      1) il  curriculum,  datato  e  firmato,  predisposto  su  carta
semplice  secondo  il  formato  europeo  in  cui  si   evidenzi,   in
particolare, il possesso dei requisiti prescritti dall'art. 3-bis del
decreto legislativo 502/1992 e s.m.  e  ogni  ulteriore  informazione
relativa a titoli di studio - in particolare  con  l'indicazione  del
possesso del certificato di frequenza  del  corso  di  formazione  in
materia di sanita' pubblica e di organizzazione e gestione  sanitaria
-,  di  formazione  e  di  esperienze   professionali,   incluse   le
pubblicazioni; 
    2) il modello riassuntivo, allegato  al  fac-simile  di  domanda,
datato e firmato; 
    3) copia fotostatica di un documento di  identita'  in  corso  di
validita' del sottoscrittore ai sensi dell'art. 38  del  decreto  del
Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000,  n.  445  e  successive
modificazioni e dell'art. 35 della legge regionale 6 agosto 2007,  n.
19. 
    I candidati hanno  l'onere  di  comunicare  tempestivamente  ogni
variazione di indirizzo o di recapito telefonico. La Regione autonoma
Valle d'Aosta non assume alcuna responsabilita' per la dispersione di
comunicazioni afferenti alla procedura  di  cui  al  presente  avviso
dipendenti  da  inesatte  indicazioni  del  recapito  da  parte   del
candidato oppure da mancata o tardiva comunicazione  del  cambiamento
dell'indirizzo indicato nella domanda di partecipazione, ne' per  gli
eventuali ritardi dovuti a disguidi  postali  telematici  o  comunque
imputabili a fatti di terzi, a caso fortuito o forza maggiore. 
    L'eventuale conferimento dell'incarico di direttore  generale  e'
subordinato alla  verifica  dell'effettiva  sussistenza  di  tutti  i
requisiti di  ammissione,  nonche'  di  quelli  indicati  nel  modulo
riassuntivo allegato alla domanda, e al controllo delle dichiarazioni
rese all'atto della domanda, con particolare riferimento  alle  cause
ostative per inconferibilita' e incompatibilita'. A tal fine,  potra'
essere   richiesto   all'interessato   di   produrre,   prima   della
stipulazione del contratto, la relativa documentazione,  da  produrre
in   originale   o   copia   conforme   all'originale,   nonche'   le
certificazioni comprovanti la veridicita' delle  dichiarazioni  rese,
pena la mancata stipula del contratto - eccetto  quando  trattasi  di
informazioni in possesso di Pubbliche amministrazioni  o  gestori  di
pubblici servizi. 
    Ai  candidati  esclusi  dall'elenco  per  inammissibilita'  della
domanda presentata (mancanza della  documentazione  richiesta  e  dei
requisiti prescritti  dall'art.  3-bis  del  decreto  legislativo  n.
502/1992) o per non ricevibilita' della stessa  (pervenuta  oltre  la
scadenza del termine di presentazione previsto dal presente  avviso),
sara' data comunicazione scritta. 
    Coloro che risultano gia' inclusi  nell'elenco  degli  idonei  in
vigore hanno l'obbligo di  dichiarare  l'eventuale  causa  preclusiva
intervenuta a seguito di collocamento in quiescenza, gia' in essere o
che interverra' nel corso del 2015 - ai sensi dell'art.  5,  comma  9
del  decreto-legge  95/2012,  come   modificato   dall'art.   6   del
decreto-legge 90/2014 - e facolta' di aggiornare  il  curriculum  (in
formato europeo) o di richiedere la cancellazione  dall'elenco  degli
idonei, presentando una domanda in  carta  semplice,  con  le  stesse
modalita' di sottoscrizione  e  di  invio  e  le  stesse  tempistiche
previste per la domanda di nuovo inserimento. 
                               Art. 6 
 
 
                      Informativa sulla privacy 
 
 
    Ai sensi dell'articolo 13 del decreto  legislativo  196/2003,  si
informa che: 
      a) il titolare del trattamento e'  l'Amministrazione  regionale
nella persona del Dirigente della Struttura sanita' regionale; 
      b)  i  dati   conferiti   dai   candidati   verranno   trattati
esclusivamente  per  le  finalita'  previste  dal   presente   avviso
(gestione  della  procedura  di  predisposizione  dell'elenco   degli
idonei, nomina, stipulazione del contratto di lavoro); 
      c)  le  modalita'  di  trattamento  dei  dati  personali   sono
effettuate attraverso  supporti  cartacei  e  strumenti  informatici;
specifiche misure di sicurezza sono adottate per evitare usi illeciti
o non corretti ed accessi non autorizzati; 
      d) il  conferimento  dei  dati  ha  natura  facoltativa,  fermo
restando  che  la  mancata  produzione   degli   stessi   comportera'
l'esclusione dall'elenco; 
      e) i soggetti o le  categorie  di  soggetti  ai  quali  i  dati
possono essere comunicati sono: 
        il   personale    dell'Amministrazione    responsabile    dei
procedimenti   finalizzati   alla   gestione   della   procedura   di
predisposizione dell'elenco degli idonei,  nomina,  stipulazione  del
contratto di lavoro; 
        i componenti della commissione di cui all'art. 3; 
        altri soggetti pubblici in presenza di una norma di  legge  o
regolamento ovvero quando tale comunicazione sia  necessaria  per  lo
svolgimento di funzioni istituzionali previa comunicazione al Garante
(art. 39 del decreto legislativo 196/2003); 
      f) parte  dei  dati  conferiti  verranno  diffusi  mediante  la
pubblicazione dell'elenco dei candidati  idonei,  anche  in  apposita
sezione sul sito internet della Regione autonoma Valle d'Aosta; 
      g) l'interessato puo' esercitare i diritti di  cui  all'art.  7
del decreto legislativo 196/2003. 
                               Art. 7 
 
 
                         Informazioni varie 
 
 
    Il responsabile del procedimento e' il Dirigente della  Struttura
competente alla predisposizione degli atti in materia di  nomina  del
direttore generale  del  Dipartimento  sanita',  salute  e  politiche
sociali. 
    Per ogni ulteriore informazione  in  ordine  al  presente  avviso
pubblico e' possibile consultare il  sito  www.regione.vda.it  oppure
rivolgersi agli Uffici del Dipartimento sanita', salute  e  politiche
sociali, siti in via De Tillier n. 30 - 11100 Aosta o  telefonare  al
numero telefonico: 0165/274255-274264 dalle ore 9 alle ore 12.