Concorso per 1 direttore (trentino alto adige) PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Incarico
Posti 1
Fonte: DIR N. 19 del 14-03-2016
Sintesi: PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO Concorso (Scad. 13 aprile 2016) Procedura di selezione per la nomina a direttrice o direttore della Ripartizione Sanità della Provincia (legge provinciale n.10/1992) Art. ...
Ente: PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO
Regione: TRENTINO ALTO ADIGE
Provincia: BOLZANO
Comune: BOLZANO
Data di pubblicazione 15-03-2016
Data Scadenza bando 13-04-2016
Condividi

PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO

Concorso (Scad. 13 aprile 2016)

Procedura di selezione per la nomina a direttrice o direttore della Ripartizione Sanità della Provincia (legge provinciale n.10/1992)


Art. 1
Oggetto della selezione
1. E' indetta una procedura di selezione per la nomina a direttrice o direttore della Ripartizione Sanità.
Art. 2
Requisiti di ammissione alla procedura di selezione
1. Alla procedura sono ammessi:
dipendenti con contratto a tempo indeterminato della Provincia e di altre pubbliche amministrazioni con almeno quattro anni di servizio effettivo come direttrice o direttore di ufficio ovvero quattro anni di servizio effettivo in una funzione dirigenziale analoga o dipendenti provinciali di ruolo della Provincia autonoma di Bolzano con un’anzianità di servizio di almeno otto anni nella funzione di segretario particolare di un componente della Giunta provinciale, nonché, persone estranee alla pubblica amministrazione in possesso dei requisiti prescritti per l'accesso all'impiego presso l'amministrazione provinciale e che per almeno otto anni di servizio effettivo abbiano svolto funzioni dirigenziali in settori attinenti all’attività istituzionale dell’amministrazione provinciale e che siano in possesso di un diploma di laurea conseguito secondo il vecchio ordinamento ovvero di una laurea specialistica/magistrale o del titolo di master universitario di primo livello.
2. I requisiti devono essere posseduti alla data della scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di ammissione alla procedura di selezione.
3. I provvedimenti relativi all'ammissione o all'esclusione dalla selezione vengono adottati dalla commissione di selezione e sono definitivi.
Art. 3
Capacità ed attitudini richieste
Alla direttrice o al direttore della ripartizione di cui all'articolo 1 vengono richieste le seguenti capacità ed attitudini:
a) Competenza professionale in materia di:
• Statuto speciale della Regione Trentino-Alto Adige con particolare riferimento al settore della Sanità;
• norme principali del Sistema sanitario nazionale e provinciale, in particolare conoscenze approfondite delle istituzioni della Sanità pubblica e il suo finanziamento;
• la contrattazione collettiva nell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige;
• struttura dirigenziale dell’Amministrazione provinciale e competenze del personale dirigenziale;
• interpretazione delle leggi e dei contratti;
• conoscenza delle disposizioni in materia di “trasparenza e prevenzione della corruzione”;
• conoscenza delle disposizioni in materia di protezione dei dati personali;
• conoscenze del diritto amministrativo, con particolare riferimento alle normative in materia di procedimento amministrativo e dei contratti pubblici;
• conoscenze in materia di finanza e contabilità della Provincia e disposizioni in materia di bilanci pubblici;
• conoscenze in campo informatico;
• conoscenza in materia di standardizzazione della qualità e della sicurezza (analisi, valutazione, appropriatezza);
• padronanza delle lingue tedesca e italiana, che consenta una trattazione fluida degli affari in ciascuna delle due lingue.
b) Competenza personale e sociale:
• capacità di leadership e competenze dirigenziali;
• spirito decisionale e di iniziativa;
• flessibilità e spirito innovativo;
• buone doti di comunicazione;
• capacità di gestire situazioni di stress;
• orientamento al risultato ed alla soluzione;
• spiccata abilità di gestione dei costi.
c) Competenza metodica:
• capacità di gestire il cambiamento in organizzazioni complesse;
• capacità di analisi del fabbisogno, della definizione di obiettivi sanitari e programmazione strategica nonché la sorveglianza ed il controllo durante la realizzazione;
• abilità di mediazione e di gestione di conflitti;
• programmazione ed organizzazione del lavoro;
• creazione di e lavoro in team;
• project-management;
• lavoro in rete a livello nazionale ed internazionale.
Art. 4
Termine per la presentazione delle domande di ammissione e documentazione da allegare
1. La domanda di ammissione alla selezione deve essere presentata entro trenta giorni dal giorno della pubblicazione del bando nel Bollettino ufficiale della Regione, alla Provincia autonoma di Bolzano, Ufficio Organizzazione e devono pervenire entro le ore 24.00 del giorno di scadenza indicato.
2. Si considerano presentate in tempo utile le domande inviate tramite posta elettronica entro il termine di cui al comma 1 all’indirizzo di posta elettronica organizzazione@provincia.bz.it o all’indirizzo di posta elettronica certificata organisation.organizzazione@pec.prov.bz.it
3. Alla domanda deve essere allegato un curriculum professionale con indicazione dettagliata delle esperienze lavorative nonché del percorso formativo secondo il modello “europass” e una fotocopia di un documento d’identità.
Art. 5
Selezione
1. La commissione procederà preliminarmente alla disamina della documentazione trasmessa e alla valutazione della coerenza dei profili curriculari presentati e delle esperienze professionali dichiarate rispetto alle funzioni da esercitare; all’esito positivo della valutazione seguirà l’ammissione alle prove di selezione. La selezione avrà luogo con l’ausilio di diverse tecniche di selezione e/o colloqui strutturati individuali, finalizzati ad accertare le attitudini e le specifiche competenze delle candidate e dei candidati rispetto all’incarico da ricoprire.
2. Tra la data della selezione e l'invito scritto alla medesima deve intercorrere un periodo non inferiore a quindici giorni. L’invito ha luogo tramite invio alla casella di posta elettronica indicata dal/dalla richiedente all’atto della presentazione della domanda.
3. La mancata comparizione al colloquio, quale ne sia la causa, comporta l'esclusione dalla procedura di selezione.
4. Per essere ammessi al colloquio le candidate e i candidati dovranno presentarsi muniti di un valido documento di riconoscimento.
5. La commissione, valutate le competenze e tenuto conto del curriculum professionale, redige per ogni candidata e candidato un profilo attitudinale e propone alla Giunta provinciale fino a tre candidati ritenuti idonei per la nomina a direttrice o a direttore della ripartizione oggetto del procedimento di selezione.
6. Per quanto non diversamente disciplinato dal presente articolo trovano applicazione le < disposizioni vigenti in materia di pubblici concorsi per l'assunzione nell'impiego provinciale.
Art. 6
Commissione di selezione
1. La commissione di selezione viene nominata con decreto del Presidente della Giunta provinciale. I provvedimenti della commissione sono definitivi. Contro di essi è possibile ricorrere all'autorità giudiziaria competente.
Art. 7
Nomina della direttrice o del direttore
1. La direttrice o il direttore della Ripartizione Sanità è nominata/o dalla Giunta provinciale sulla base della proposta di cui all’art. 5, comma 5, del presente bando.
Art. 8
Indennità di funzione
1. L'indennità di funzione viene determinata applicando il coefficiente 2.0.