Concorso per 1 dirigente medico di neurologia (calabria) AZIENDA OSPEDALIERA ''A. PUGLIESE - G. CIACCIO'' DI CATANZARO

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti Formazione di una graduatoria.
Fonte: DIR N. 21 del 21-03-2016
Sintesi: AZIENDA OSPEDALIERA ''A. PUGLIESE - G. CIACCIO'' DI CATANZARO Concorso (Scad. 5 aprile 2016) Indizione Avviso di Selezione Pubblica, per soli titoli, per la formulazione di una graduatoria, per il conferimento incarico ...
Ente: AZIENDA OSPEDALIERA ''A. PUGLIESE - G. CIACCIO'' DI CATANZARO
Regione: CALABRIA
Provincia: CATANZARO
Comune: CATANZARO
Data di pubblicazione 22-03-2016
Data Scadenza bando 05-04-2016
Condividi

AZIENDA OSPEDALIERA ''A. PUGLIESE - G. CIACCIO'' DI CATANZARO

Concorso (Scad. 5 aprile 2016)

Indizione Avviso di Selezione Pubblica, per soli titoli, per la formulazione di una graduatoria, per il conferimento incarico Rapporto di lavoro a tempo determinato,in sostituzione di personale assente, per la posizione funzionale di Dirigente Medico – Disciplina di Neurologia -


Art. 1: Posti a concorso
In esecuzione della determinazione n. 154 del 25/02/2016, è indetto avviso pubblico, per soli titoli, per la formulazione di una graduatoria per il conferimento incarico a tempo determinato, in sostituzione di personale assente di Dirigente Medico – Disciplina - Neurologia:
Art. 2: Requisiti generali di ammissione
1. Ai sensi dell'art. 18, comma 1, del decreto legislativo 30.12.1992, n. 502, e successive modificazioni e integrazioni, possono partecipare ai concorsi coloro che possiedono i seguenti requisiti generali:
a) cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei paesi dell’Unione Europea.
b) idoneità fisica all'impiego L'accertamento dell'idoneità fisica all'impiego - con l'osservanza delle norme in tema di categorie protette - è effettuato, a cura dell'Azienda Ospedaliera prima dell’immissione in servizio;
Il personale dipendente da pubbliche amministrazioni ed il personale dipendente dagli istituti, ospedali ed enti di cui agli artt. 25 e 26 comma 1, del decreto del Presidente della Repubblica 20.12.1979 n.761 è dispensato dalla visita medica;
2. Non possono accedere all'impiego coloro che siano esclusi dall'elettorato attivo nonché coloro che siano stati dispensati dall'impiego presso pubbliche amministrazioni per aver conseguito l'impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.
Art. 3: Requisiti specifici di ammissione
a) Laurea in Medicina e Chirurgia;
b) Specializzazione in Neurologia;
c) Iscrizione all'albo dell'Ordine dei Medici Chirurghi, attestata da certificazione in data non anteriore a sei mesi rispetto a quella di scadenza del presenta bando.
Art. 4: Domande di ammissione
1. Per l’ammissione all’avviso, gli aspiranti devono presentare domanda redatta in carta semplice nella quale devono indicare:
a) La data, il luogo di nascita e la residenza;
b) il possesso della cittadinanza italiana o equivalente;
c) il Comune nelle cui liste elettorali sono iscritti, ovvero i motivi della loro non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
d) le eventuali condanne penali riportate;
e) i titoli di studio posseduti;
f) la loro posizione nei riguardi degli obblighi militari;
g) i servizi prestati come impiegati presso pubbliche Amministrazioni e le eventuali cause di cessazione di precedenti rapporti di pubblico impiego.
2. Alla domanda di partecipazione all’avviso, i concorrenti devono allegare tutte le certificazioni relative ai titoli che ritengano opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito, ivi compreso un curriculum formativo e professionale datato e firmato.
3. I titoli devono essere prodotti in originale o in copia legale o autenticata ai sensi di legge, ovvero autocertificati nei casi e nei limiti previsti dalla normativa vigente.
4. Nella certificazione relativa ai servizi deve essere attestato se ricorrano o meno le condizioni di cui all'ultimo comma dell'art. 46 del DPR 20.12.79. n. 761, in presenza delle quali il punteggio di anzianità deve essere ridotto. In caso positivo, l'attestazione deve precisare la misura della riduzione del punteggio.
5. Le pubblicazioni devono essere edite a stampa.
6. Alla domanda deve essere unito, in triplice copia e in carta semplice, un elenco dei documenti e dei titoli presentati.
7. Nella domanda di ammissione al concorso, l'aspirante deve indicare il domicilio presso il quale, ad ogni fine, deve essergli fatta ogni necessaria comunicazione. In caso di mancata indicazione vale, ad ogni effetto, la residenza di cui alla lettera a) del comma 1.
Art. 5: Modalità e termini per la presentazione delle domande
La domanda e la documentazione ad essa allegata, indirizzate all’Unità Operativa Complessa Risorse Umane –Ufficio Concorsi - dell’Azienda Ospedaliera < > - Via V. Cortese n. 25 – 88100 - Catanzaro, devono essere inoltrate a mezzo del servizio pubblico postale o consegna diretta da lunedì a venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 al protocollo Generale dell’Azienda, a pena di esclusione dall’avviso, entro le ore 12 del 15° giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Calabria.
E' esclusa ogni altra forma di presentazione o trasmissione.
Qualora detto giorno sia festivo, il termine è prorogato alla stessa ora del 1° giorno successivo non festivo.
Le domande – di cui all’allegato “A” - si considerano prodotte in tempo utile anche se spedite a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento entro il temine indicato. A tal fine fa fede il timbro a data dell'Ufficio Postale accettante.
Il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti è perentorio; l'eventuale riserva di invio successivo di documenti è priva di effetto.
L’Amministrazione non assume alcuna responsabilità in caso di dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatta o incompleta indicazione del recapito da parte del candidato o da mancata comunicazione tardiva del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda, né per disguidi postali o telegrafici, comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.
Art. 6: Punteggi per i titoli
1. La commissione dispone, complessivamente di 20 punti così ripartiti:
a) 20 punti per i titoli;
I punti per la valutazione dei titoli sono cosi ripartiti:
A) titoli di carriera: 10;
a) servizi di ruolo prestati presso le unità sanitarie locali o le aziende ospedaliere e servizi equipollenti ai sensi degli articoli 22 e 23 del D.P.R. 10/12/1997, n. 483:
- servizio nel livello dirigenziale a concorso, o livello superiore, nella disciplina, punti 1,00 per anno;
- servizio in altra posizione funzionale nella disciplina a concorso, punti 0,50 per anno;
- servizio in disciplina affine ovvero in altra disciplina da valutare con i punteggi di cui sopra ridotti rispettivamente del 25 e del 50 per cento;
- servizio prestato a tempo pieno da valutare con i punteggi di cui sopra aumentati del 20 per cento;
b) servizio di ruolo quale medico presso pubbliche amministrazioni nelle varie qualifiche secondo i rispettivi ordinamenti, punti 0,50 per anno.
B) titoli accademici e di studio: 3;
- specializzazione nella disciplina oggetto del concorso, punti 1,00;
- specializzazione in una disciplina affine, punti 0,50;
- specializzazione in altra disciplina, punti 0,25;
- altre specializzazioni di ciascun gruppo da valutare con i punteggi di cui sopra ridotti del 50 per cento;
- altre lauree, oltre quella richiesta per l’ammissione al concorso comprese tra quelle previste per l’appartenenza al ruolo sanitario, punti 0,50 per ognuna, fino ad un massimo di punti 1,00;
- non è valutabile la specializzazione fatta valere come requisito di ammissione;
- La specializzazione conseguita ai sensi del decreto legislativo 8 Agosto 1991, n. 257, anche se fatto valere come requisito di ammissione, verrà valutata con uno specifico punteggio pari a mezzo punto per anno di corso di specializzazione;
La specializzazione conseguita cosi come previsto dal decreto legislativo 368/99, anche se fatto valere come requisito di ammissione, verrà valutata con uno specifico punteggio pari a un punto per anno di corso di specializzazione, la specializzazione deve essere documentata con indicazione degli anni di corso.
C) pubblicazioni e titoli scientifici: 3;
D) curriculum formativo e professionale: 4.
Per la valutazione delle pubblicazioni, dei titoli scientifici e del curriculum formativo e professionale si applicano i criteri previsti dall’articolo 11 del D.P.R. 10/12/1997, n. 483.
Nel curriculum formativo e professionale sono valutate le attività professionali e di studio, formalmente documentate, non riferibili a titoli già valutati nelle precedenti categorie, idonee ad evidenziare, ulteriormente, il livello di qualificazione professionale acquisito nell’arco della intera carriera e specifiche rispetto alla funzione da ricoprire;
Art. 7: Graduatoria
Dopo l’accertamento del possesso dei requisiti per l’accesso all’avviso pubblico in oggetto la commissione al termine della valutazione dei titoli dei candidati formulerà la graduatoria secondo quanto disposto dal D.P.R. 10/12/1997 N. 483;
Art. 8: Conferimento dei posti
La graduatoria dei candidati è formata secondo l’ordine dei punti della votazione complessiva riportata da ciascun candidato, con l’osservanza a parità di punti, delle preferenze previste dall’articolo 5 del Decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487, e successive modificazioni ed integrazioni.
La graduatoria dell’avviso, è approvata con provvedimento del Direttore dell’Unità Operativa Complessa Risorse Umane dell’Azienda Ospedaliera, ed è immediatamente efficace.
La graduatoria dell’avviso è pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione.
Le graduatorie rimangono efficaci per il termine previsto dalle leggi in materia per eventuali coperture di posti per i quali l’avviso è stato bandito e che successivamente ed entro tale data dovessero rendersi vacanti e disponibili.
Art. 9: Adempimenti dei vincitori
I candidati dichiarati vincitori saranno invitati dall'Azienda Ospedaliera, ai fini della stipula del contratto individuale di lavoro, a presentare:
a) i documenti corrispondenti alle dichiarazioni contenute nella domanda di partecipazione al concorso;
b) certificato generale del casellario giudiziale;
c) altri titoli che danno diritto ad usufruire della riserva, precedenza e preferenza a parità di valutazione.
L'Azienda ospedaliera, verificata la sussistenza dei requisiti, procede alla stipula del contratto nel quale sarà indicata la data di presa servizio.
Gli effetti economici decorrono dalla data di effettiva presa di servizio.
L'Amministrazione si riserva la facoltà ove ricorrano motivi di pubblico interesse, di prorogare, sospendere o riaprire i termini del presente bando nonché di modificare, revocare o annullare il bando stesso, senza che per i concorrenti insorga alcuna pretesa o diritto.
Il Dirigente Responsabile dell’U.O.C. Risorse Umane
( Avv. Vittorio Prejanò )