Concorso per 2 dirigenti medici di pediatria (calabria) AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE 'MAGNA GRECIA' DI CROTONE

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 2
Fonte: DIR N. 69 del 26-09-2016
Sintesi: AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE 'MAGNA GRECIA' DI CROTONE Concorso (Scad. 26 ottobre 2016) AVVISO PUBBLICO, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER COPERTURA A TEMPO DETERMINATO, PER UN PERIODO DI MESI SEI, DI N. 2 POSTI DI ...
Ente: AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE 'MAGNA GRECIA' DI CROTONE
Regione: CALABRIA
Provincia: CROTONE
Comune: CROTONE
Data di pubblicazione 27-09-2016
Data Scadenza bando 26-10-2016
Condividi

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE 'MAGNA GRECIA' DI CROTONE

Concorso (Scad. 26 ottobre 2016)

AVVISO PUBBLICO, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER COPERTURA A TEMPO DETERMINATO, PER UN PERIODO DI MESI SEI, DI N. 2 POSTI DI DIRIGENTE MEDICO – DISCIPLINA PEDIATRIA


In esecuzione della deliberazione n. 316 del 15.09.2016 è indetto Avviso Pubblico, per titoli e colloquio, per la copertura a tempo pieno e determinato, per un periodo di mesi sei, di n. 2 posti di Dirigente Medico – Disciplina Pediatria.
REQUISITI DI AMMISSIONE
REQUISITI GENERALI
Possono partecipare all’avviso coloro che possiedono i seguenti requisiti:
a) cittadinanza italiana o di stato membro dell’Unione Europea; oppure cittadinanza extracomunitaria, nei limiti di cui all’art. 38 del D.Lgs. n. 165/2001 e s.m.i.;
b) idoneità fisica all'impiego: l’accertamento della idoneità fisica all'impiego sarà effettuata a cura dell'Azienda Sanitaria Provinciale di Crotone, prima della immissione in servizio.
E’ dispensato dalla visita medica il personale dipendente da pubbliche amministrazioni ed il personale dipendente dagli istituti, ospedali ed enti di cui agli artt. 25 e 26, comma 1 del D.P.R. n. 761/1979 e s.m.i.;
REQUISITI SPECIFICI
I requisiti specifici di ammissione all’avviso sono i seguenti:
a) laurea in medicina e chirurgia;
b) specializzazione nella disciplina oggetto dell’avviso ovvero in disciplina equipollente o affine.
c) iscrizione all'ordine dei medici-chirurghi.
L'iscrizione al corrispondente albo professionale di uno dei Paesi dell'Unione Europea consente la partecipazione al bando, fermo restando l’obbligo dell'iscrizione all'albo in Italia prima dell'assunzione in servizio.
- Non possono accedere agli impieghi coloro che siano stati esclusi dall'elettorato attivo nonché coloro che siano stati dispensati dall'impiego presso pubbliche amministrazioni per aver conseguito l'impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.
- I requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande di ammissione all’avviso di cui al presente bando.
DOMANDA DI AMMISSIONE - TERMINE E MODALITA' DI PRESENTAZIONE
La domanda di ammissione, redatta su carta semplice e firmata dall'interessato, deve essere indirizzata all’Azienda Sanitaria Provinciale di Crotone, Ufficio Risorse Umane, viale Stazione/ang. via G. Di Vittorio, Centro Direzionale “Il Granaio”- 88900 Crotone e, può essere presentata direttamente all’Ufficio Protocollo Aziendale, entro e non oltre le ore 12.00, o a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, entro il termine perentorio di trenta giorni decorrenti dal giorno successivo a quello di pubblicazione del presente bando sul B.U.R. Calabria.
Qualora detto giorno sia sabato o festivo il termine s'intende prorogato al primo giorno successivo lavorativo. E’ ammesso l’invio alla casella di posta elettronica certificata “protocollo@pec.asp.crotone.it”.
Si precisa che la validità di tale invio, così come stabilito dalla normativa vigente, è subordinata all’utilizzo da parte del candidato di casella di posta elettronica certificata personale. Non sarà ritenuto valido l’invio da casella di posta elettronica semplice/ordinaria anche se indirizzata alla PEC aziendale ovvero da PEC non personale. Inoltre si fa presente che la validità della trasmissione e ricezione del messaggio di posta elettronica certificata è attestata rispettivamente dalla ricevuta di accettazione e dalla ricevuta di avvenuta consegna, di cui all’art. 6 del DPR n. 68/2005. L’oggetto della PEC dovrà indicare cognome e nome del candidato e l’indicazione del protocollo e della data del bando al quale si chiede di partecipare.
Gli allegati PEC, per essere oggetto di valutazione ai fini concorsuali, dovranno essere in formato PDF con un file per la domanda di partecipazione e un file per ciascuna tipologia di documento digitalizzato (es. titoli di studio, attestati di partecipazione a corsi, pubblicazioni, certificati di servizio, ecc.).
Non saranno accolte le domande pervenute oltre il termine di cui sopra o indirizzate ad altre caselle di posta elettronica certificata aziendali. Per le domande consegnate a mano farà fede il timbro a data posto dall'Azienda. Per le domande inoltrate a mezzo del servizio postale la data di spedizione è comprovata dal timbro a data dell'Ufficio Postale accettante.
Nella domanda di ammissione, di cui si allega in calce schema esemplificativo, gli aspiranti dovranno indicare, sotto la loro personale responsabilità, ai sensi del D.P.R. n. 445/2000:
a) il cognome e il nome, la data ed il luogo di nascita, la residenza, il codice fiscale;
b) il possesso della cittadinanza italiana (o comunitaria o extracomunitaria);
c) il Comune nelle cui liste elettorali sono iscritti ovvero i motivi della loro non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
d) i titoli di studio posseduti;
e) l’immunità da condanne penali, ovvero le eventuali condanne penali riportate, ovvero i procedimenti penali eventualmente pendenti a loro carico;
f) la posizione nei riguardi degli obblighi militari (limitatamente ai candidati italiani di sesso maschile nati anteriormente al 01.01.1986, ai sensi dell'art. 1 L. 226/2004);
g) i servizi prestati presso pubbliche amministrazioni e le eventuali cause di cessazione di precedenti rapporti di pubblico impiego;
h) di non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso pubbliche amministrazioni e di non essere stati dichiarati decaduti da altro impiego statale per aver conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
i) il possesso di eventuali titoli di preferenza, di cui all'art. 5 del D.P.R. n.. 487/1994 e s.m.i.;
l) l’autorizzazione al trattamento dei dati personali, ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003 e s.m.i.;
m) il domicilio presso il quale desiderano che ad ogni effetto vengano trasmesse loro le eventuali comunicazioni; in caso di mancata indicazione vale, ad ogni effetto, la residenza di cui alla lett. a);
Gli interessati dovranno redigere l'istanza di partecipazione secondo il fac-simile allegato al presente bando, di cui fa parte integrante e con tutti gli elementi in esso richiesti. Ai sensi del D.P.R. n. 445/2000 e s.m.i., non essendo richiesta l’autenticazione della firma, la stessa può essere apposta all’atto della presentazione della domanda. L’istanza, se già sottoscritta, va comunque corredata della fotocopia di un valido documento di riconoscimento. Ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003 e s.m.i., i dati personali forniti dai candidati o acquisiti d’ufficio, saranno raccolti presso l’Ufficio Risorse Umane, in banca dati cartacea e/o automatizzata, per le finalità inerenti la gestione delle procedure e saranno trattati anche successivamente, a seguito di eventuale instaurazione di rapporto di lavoro, per la gestione dello stesso.
L'amministrazione non assume alcuna responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte dell'aspirante o da mancata o tardiva comunicazione di cambiamento dell'indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili a colpa dell'Amministrazione stessa.
DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA
Alla domanda di partecipazione al bando i concorrenti devono allegare tutte le certificazioni relative ai titoli che ritengano opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito, ivi compreso un curriculum formativo e professionale, formalmente documentato, datato e firmato.
Per quanto attiene la produzione dei documenti attestanti il possesso dei titoli utili ai fini della formulazione della graduatoria, gli stessi potranno essere sostituiti, in applicazione del D.P.R. 28 Dicembre 2000 n. 445, da autocertificazione attestante in modo chiaro ed inequivocabile dati ed esposizioni per la relativa valutazione di merito. In mancanza non verranno valutati. Nella certificazione relativa ai servizi deve essere attestato se ricorrano o meno le condizioni di cui all’ultimo comma dell’art. 46 del D.P.R. 761/79 e s.m.i., in presenza delle quali il punteggio di anzianità deve essere ridotto. In caso positivo, l’attestazione deve precisare la misura della riduzione del punteggio.
In riferimento alla documentazione da allegare alla domanda, si fa presente che ai sensi dell’art. 15, comma 1 della L. n. 183/2011, che prevede la decertificazione dei rapporti tra privati e pubbliche amministrazioni, non possono essere accettate le certificazioni rilasciate dalle PP.AA. in ordine a stati, qualità personali e fatti elencati all’art. 46 del DPR n. 445/2000 o di cui l’interessato abbia diretta conoscenza (art. 47 del DPR n. 445/2000), pertanto tali certificati sono sempre sostituiti dalle dichiarazioni sostitutive di certificazione o dell’atto di notorietà. Per gli effetti di cui all’art. 76 del D.P.R. n. 445/2000 le dichiarazioni sostitutive di certificazioni che risultano mendaci sono perseguibili ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia. Le pubblicazioni devono essere edite a stampa. Non è ammessa la produzione di titoli e documenti dopo il termine fissato per la presentazione delle domande.
VALUTAZIONE TITOLI E COLLOQUIO
I titoli e il colloquio saranno valutati dall’apposita Commissione Esaminatrice, ai sensi dell’art. 27 del D.P.R. n. 483/1997, con i criteri appresso specificati:
1) I punti per la valutazione dei titoli sono così ripartiti:
a) titoli di carriera punti 10
b) titoli accademici e di studio punti 3
c) pubblicazioni e titoli scientifici punti 3
d) curriculum formativo e professionale punti 4.
2) Punti 20 per la valutazione del colloquio.
Il colloquio verterà sulle materie inerenti alla disciplina a selezione nonché sui compiti connessi alla funzione da conferire. Il superamento della prova colloquio è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 14/20.
GRADUATORIA
La Commissione formula la graduatoria di merito dei candidati formata dalla sommatoria dei punti attribuiti ai titoli e alla prova colloquio, se a quest’ultima hanno conseguito la prevista valutazione di sufficienza e la trasmette agli uffici amministrativi dell'Azienda. Sono dichiarati vincitori i candidati 1° e 2° collocati nella relativa graduatoria di merito. In caso di rinuncia si procederà allo scorrimento della graduatoria medesima.
ADEMPIMENTI DEI VINCITORI
Il candidato vincitore, ai fini della stipula del contratto individuale di lavoro, sarà invitato dall'Azienda, con comunicazione a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento e/o telegramma, a presentarsi presso l’Ufficio Risorse Umane, entro il temine ivi indicato, a pena di decadenza. L’assunzione del vincitore è subordinata all’assenza di impedimenti normativi in tema di assunzione di personale nelle pubbliche amministrazioni.
Verificata la sussistenza dei requisiti, l'Azienda procederà alla stipula del contratto secondo la disciplina prevista dal vigente Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per l’Area della Dirigenza Medica e Veterinaria del S.S.N. Gli effetti economici decorrono dalla data di effettiva presa di servizio. Ai candidati assunti sarà attribuito il trattamento economico previsto dal vigente C.C.N.L.
L’Amministrazione si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di prorogare, sospendere, revocare, annullare o modificare il presente bando qualora ne rilevasse la necessità o l’opportunità per ragioni di pubblico interesse. Per ulteriori chiarimenti e informazioni gli interessati potranno rivolgersi all’Ufficio Risorse Umane, viale Stazione/angolo via G. Di Vittorio – Crotone – tel. 0962/924980, 0962/924846, nei seguenti giorni: da lunedì a venerdì dalle ore 10.00 alle ore 12.00.
Il Direttore Dipartimento Area Amm.va Dott. Francesco Saverio LORIA
Il Direttore Amministrativo  Dott. Giuseppe FICO
Il Commissario Straordinario Dott. Sergio ARENA