Concorso per 8 dirigenti medici di medicina e chirurgia d'accettazione e d'urgenza (campania) AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE N.2 DI CASERTA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 8
Fonte: DIR N. 71 del 03-10-2016
Sintesi: AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE N.2 DI CASERTA Concorso (Scad. 18 ottobre 2016) Bando di avviso pubblico, per titoli e colloquio, per l’assunzione a tempo determinato, con rapporto di lavoro subordinato, di massimo n. ...
Ente: AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE N.2 DI CASERTA
Regione: CAMPANIA
Provincia: CASERTA
Comune: CASERTA
Data di pubblicazione 04-10-2016
Data Scadenza bando 18-10-2016
Condividi

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE N.2 DI CASERTA

Concorso (Scad. 18 ottobre 2016)

Bando di avviso pubblico, per titoli e colloquio, per l’assunzione a tempo determinato, con rapporto di lavoro subordinato, di massimo n. 8 Dirigenti Medici di Medicina e Chirurgia d’Accettazione e d’Urgenza, per le UU.OO. di Pronto Soccorso.


In esecuzione della deliberazione n. 135 del 09/09/2016, immediatamente esecutiva, è indetto avviso pubblico, per titoli e colloquio, per l’assunzione a tempo determinato, con rapporto di lavoro subordinato, di massimo n. 8 Dirigenti Medici di Medicina e Chirurgia d’Accettazione e d’Urgenza, per le UU.OO. di Pronto Soccorso.
Possono partecipare coloro che, alla data di scadenza fissata per la presentazione delle istanze di partecipazione, siano in possesso dei seguenti requisiti:
Requisiti generali di ammissione
a) cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea;
b) idoneità fisica all'impiego.
L'accertamento dell'idoneità fisica è effettuato, a cura dell'Azienda, prima dell'immissione in servizio; il personale dipendente da Pubbliche Amministrazioni ed il personale dipendente degli Istituti, Ospedali ed Enti di cui agli artt. 25 e 26, comma 1, del D.P.R. n. 761/79, è dispensato dalla visita medica. 
Requisiti specifici di ammissione
1) Laurea in Medicina e Chirurgia;
2) Specializzazione in Medicina e Chirurgia d’Accettazione e d’Urgenza o in disciplina equipollente o affine;
3) Iscrizione all’Albo Professionale.
L’iscrizione al corrispondente Albo Professionale di uno dei Paesi dell’Unione Europea consente la partecipazione al concorso, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’Albo in Italia prima dell’assunzione in servizio.
Domanda di ammissione
Per l’ammissione all’Avviso Pubblico, gli aspiranti devono presentare domanda in carta semplice, secondo lo schema allegato, nella quale devono dichiarare, sotto la propria responsabilità, ai sensi del D.P.R. n. 445/2000:
1)  cognome e nome, data e luogo di nascita, residenza;
2) il possesso della cittadinanza italiana o equivalente;
3) il Comune nelle cui liste elettorali sono iscritti ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
4) le eventuali condanne penali riportate; 
5) la posizione nei riguardi degli obblighi militari;
6) il possesso dei requisiti specifici di ammissione;
7) i servizi prestati presso Pubbliche Amministrazioni e le cause di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego;
8) i titoli che danno diritto a usufruire di precedenza o preferenza nella nomina, previsti dal D.P.R. n. 487/94 e s.m.i.;
9) il domicilio presso il quale deve essere fatta ogni necessaria comunicazione, in mancanza vale la residenza indicata nella domanda stessa;
10) di accettare le condizioni previste dal presente bando; 11) l'autorizzazione all'Azienda al trattamento dei propri dati personali, ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003, finalizzato agli adempimenti per l'espletamento della presente procedura.
L'Azienda non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte del candidato oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell'indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali, comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore. La firma in calce alla domanda non è soggetta ad autenticazione, ai sensi dell’art. 39 D.P.R. n. 445/2000. La mancata sottoscrizione della domanda e/o l’omessa indicazione anche di una sola dichiarazione determina l’esclusione dall’Avviso Pubblico. Documentazione da allegare alla domanda
Alla domanda di partecipazione i candidati devono allegare i seguenti documenti:
1) i titoli relativi ai requisiti specifici di ammissione e gli altri titoli utili ai fini della valutazione di merito, in originale o copia conforme ovvero con relativa autocertificazione ai sensi del D.P.R. n. 445/2000;
2) curriculum professionale, redatto in carta semplice, datato e firmato, predisposto quale dichiarazione sostitutiva ai sensi del D.P.R. n. 445/2000;
3) elenco, in carta semplice, dei documenti e titoli presentati;
4) copia fotostatica, fronte-retro, di un documento di identità in corso di validità. Le pubblicazioni, che non possono essere autocertificate, devono essere edite a stampa e devono essere presentate in originale o in copia dichiarata conforme ai sensi del D.P.R. n. 445/2000.  Ai sensi dell’art. 15 della legge 12-11-2011, n. 183, le certificazioni rilasciate dalla Pubblica Amministrazione riguardanti stati, qualità personali e fatti sono sostituite dalle dichiarazioni di cui agli artt. 46 e 47 D.P.R. 445/2000.
Le dichiarazioni sostitutive devono essere sottoscritte e prodotte unitamente a copia fotostatica del documento personale di identità, pena la non validità delle stesse.
Si fa presente in merito che, ai sensi del D.P.R. n. 445/2000, fermo restando le sanzioni penali previste per dichiarazioni mendaci, per formazione o uso di atti falsi, qualora dal controllo effettuato dall’Amministrazione emerga la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni, il candidato decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base delle dichiarazioni non veritiere. Modalità e termini per la presentazione della domanda di partecipazione La domanda di partecipazione e la documentazione allegata, indirizzata al Direttore Generale dell'Azienda Sanitaria Locale Caserta, Via Unità Italiana n. 28 - 81100 Caserta, deve essere inoltrata a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento.
Il termine per la presentazione della domanda di partecipazione scade il quindicesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del presente bando di Avviso Pubblico nel Bollettino Ufficiale della Regione Campania; qualora detto giorno sia festivo, il termine è prorogato al primo giorno successivo non festivo. Il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti ad esse allegati è perentorio; l'eventuale riserva di invio successivo di documenti e/o titoli è priva di effetti.  Non saranno ammessi all’Avviso Pubblico i candidati le cui domande risultino spedite dopo il termine suddetto; a tal fine, la data di spedizione è comprovata dalla data dell'ufficio postale accettante. Le domande eventualmente presentate prima della pubblicazione del presente bando nel B.U.R.C. non saranno prese in considerazione.
Relativamente alla documentazione da presentare, non è consentito far riferimento a quella eventualmente già in possesso dell’Amministrazione, relativa ad altre procedure. Sul plico di spedizione, debitamente chiuso, deve essere specificata la procedura alla quale si partecipa.
L’Amministrazione non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte del candidato oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali, comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.
Punteggio
La Commissione disporrà, complessivamente, di 40 punti così ripartiti:
- 20 punti per i titoli;
- 20 punti per il colloquio.
I punti per la valutazione dei titoli sono così ripartiti:
- 10 punti per i titoli di carriera;
- 3 punti per i titoli accademici e di studio;
- 3 punti per le pubblicazione e titoli scientifici;
- 4 punti per il curriculum formativo e professionale.
Il superamento del colloquio è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza, espressa in termini numerici di almeno 14/20.
Svolgimento del colloquio
La data, l’ora ed il luogo di svolgimento del colloquio saranno comunicati ai candidati almeno venti giorni prima di quello in cui debbono sostenerlo.
Nomina della Commissione
Il Direttore Generale nominerà un’apposita Commissione esaminatrice, ai sensi di quanto previsto dal D.P.R. n. 483/97.
Valutazione dei titoli
I titoli verranno valutati dalla Commissione esaminatrice secondo i criteri dettati dall’art. 27, comma 4 e seguenti, nonché degli artt. 11, 20, 21, 22 e 23, del D.P.R. n. 483/97.
Valutazione del colloquio
La valutazione del colloquio sarà effettuata dalla Commissione ai sensi di quanto contemplato dallo stesso D.P.R. n. 483/97.
Formulazione della graduatoria
La Commissione esaminatrice, ultimati i lavori di competenza, formulerà la graduatoria finale di merito secondo l’ordine del punteggio complessivo riportato dai candidati a seguito della valutazione dei titoli e del colloquio, tenuto conto dei criteri delle preferenze previste dalle leggi vigenti, nonché secondo le disposizioni dettate dalla legge n. 191/98.
Saranno esclusi dalla graduatoria i candidati che non avranno conseguito, al colloquio, la prevista valutazione di sufficienza.
Approvazione graduatoria
Il Direttore Generale dell’Azienda, riconosciuta la regolarità degli atti, con proprio provvedimento, immediatamente eseguibile, approverà la graduatoria finale di merito. Adempimenti dei vincitori I candidati utilmente collocati in graduatoria saranno invitati dall’Azienda per la stipula del contratto individuale di lavoro a tempo determinato, con rapporto di lavoro subordinato.
L’Azienda, verificata la sussistenza dei requisiti, procederà alla stipula dei contratti individuali di lavoro a tempo determinato, con rapporto di lavoro subordinato.
Durata dell’incarico
La durata dell’incarico è di mesi otto.
Il contratto potrà essere risolto anticipatamente in caso di definizione del reclutamento ai sensi del Decreto del Commissario ad Acta per l’attuazione del piano di rientro dai disavanzi del settore sanitario della Regione Campania n. 6 dell’11/02/2016, così come esplicitato nella citata delibera di indizione Avviso Pubblico. 
Trattamento giuridico ed economico
Ai candidati suddetti sarà attribuito il trattamento giuridico ed economico previsto dal vigente C.C.N.L. della Dirigenza Medica e Veterinaria.
Ai fini giuridici ed economici, la nomina decorre dalla data di effettiva immissione in servizio.
Norme finali
La partecipazione all’avviso pubblico implica, da parte dei candidati, l’accettazione di tutto quanto contemplato nel presente bando. L’Amministrazione si riserva la facoltà di prorogare, sospendere, revocare o modificare in tutto o in parte il presente bando per motivate ragioni, senza che gli istanti possano vantare pretese o diritti di sorta.
Per quanto non espressamente previsto nel presente bando, si fa riferimento alla normativa vigente.
Per ulteriori informazioni rivolgersi all’UOC Gestione Risorse Umane tel. 0815001320-241.  
Il Direttore Generale Dr. Mario De Biasio