Concorso-Mobilità per 4 dirigenti medici anestesia e rianimazione (lazio) AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE LATINA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso-Mobilità

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso-Mobilità
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 4
Fonte: DIR N. 18 del 08-03-2017
Sintesi: AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE LATINA Mobilità (Scad. 6 aprile 2017) Avviso di mobilità volontaria, Regionale ed Interregionale, per titoli e colloquio, per la copertura, a tempo pieno ed indeterminato di n. 4 posti ...
Ente: AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE LATINA
Regione: LAZIO
Provincia: LATINA
Comune: LATINA
Data di pubblicazione 09-03-2017
Data Scadenza bando 06-04-2017
Condividi

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE LATINA

Mobilità (Scad. 6 aprile 2017)

Avviso di mobilità volontaria, Regionale ed Interregionale, per titoli e colloquio, per la copertura, a tempo pieno ed indeterminato di n. 4 posti di Dirigente Medico - Area della Medicina Diagnostica e dei Servizi - Disciplina Anestesia e Rianimazione presso l'A.U.S.L. di Latina.


In esecuzione della Deliberazione n. 76/CS del 16 / 02/2017, è indetto Avviso pubblico per titoli e colloquio, di mobilità regionale ed interregionale per n. 4 posti di Dirigente Medico – Area della Medicina Diagnostica e dei Servizi – disciplina ANESTESIA E RIANIMAZIONE, ai sensi dell’art. 20 C.C.N.L. 8/06/2000 Area della Dirigenza Medica e Veterinaria e dell’art. 30, comma 2 bis, D.lgs 165/2001 e s.m.i.
Al personale trasferito sarà attribuito il trattamento economico e giuridico previsto dal vigente C.C.N.L. Area della Dirigenza Medica e Veterinaria.
E’ garantita la parità e la pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro, così come stabilito dagli artt. 7 e 57 del D.Lgs 165/2001.
REQUISITI DI AMMISSIONE
Per la partecipazione alla presente procedura è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:
1) di essere dipendente, con rapporto di lavoro a tempo pieno e indeterminato, presso Aziende e/o Enti del S.S.N., nel profilo professionale di Dirigente Medico – Disciplina Anestesia e Rianimazione;
2) di essere iscritto all’Albo dell’Ordine dei Medici;
3) di aver superato il periodo di prova previsto dalla vigente normativa, nel profilo professionale oggetto del bando;
4) di non aver superato il periodo di comporto.
Tutti i requisiti di ammissione, indicati nel presente paragrafo, devono essere posseduti, pena esclusione, alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande di ammissione e permanere alla data dell’effettivo trasferimento.
DOMANDA DI PARTECIPAZIONE
Nella domanda di partecipazione, redatta in carta semplice utilizzando l'Allegato A) al presente avviso, il candidato deve dichiarare, ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000, sotto la propria responsabilità e consapevole che, in caso di falsità in atti e dichiarazioni mendaci, decadrà dai benefici eventualmente conseguiti, fatte salve le responsabilità penali di cui agli artt. 75 e 76 del D.P.R. 445/2000, quanto segue:
- il cognome, il nome, la data, il luogo di nascita e la residenza, nonché il domicilio presso il quale dovrà essere fatta pervenire ogni necessaria comunicazione inerente l’avviso di selezione (in caso di mancata indicazione del recapito presso il quale dovrà essere fatta ogni comunicazione, varrà ad ogni effetto, la residenza indicata), il codice fiscale, il recapito telefonico e l’indirizzo di posta elettronica;
- il possesso della cittadinanza italiana o equivalente;
- il Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della mancata iscrizione o cancellazione dalle liste medesime;
- l’eventuale sussistenza o insussistenza di condanne penali ovvero di carichi penali pendenti;
- la titolarità del rapporto di lavoro subordinato di pubblico impiego, a tempo indeterminato, e l’Azienda e/o Ente del S.S.N. di appartenenza, con il relativo indirizzo legale;
- l’inquadramento nel relativo profilo professionale;
- l’avvenuto superamento del periodo di prova;
- il possesso della piena idoneità fisica al posto da ricoprire, ovvero l’eventuale sussistenza di limitazioni/prescrizioni all’esercizio delle mansioni connesse alle funzioni di appartenenza;
- di non aver superato il periodo di comporto e l’insussistenza di cause ostative al mantenimento del rapporto di pubblico impiego;
- l’eventuale posizione di comando o fuori ruolo presso l’Azienda/Ente del S.S.N. di provenienza;
- l’eventuale collocamento in distacco o aspettativa sindacale, a tempo pieno o parziale;
- l’eventuale fruizione di periodi di aspettativa senza assegni;
- l’eventuale godimento dei benefici ex art. 33 della Legge 104/1992 e s.m.i.;
- gli eventuali titoli comprovanti il diritto ad usufruire di precedenze o preferenze;
- il possesso del Diploma di Laurea in Medicina e Chirurgia, con specializzazione nella disciplina oggetto dell’Avviso, ovvero in disciplina equipollente o affine;
- l’iscrizione all’Albo dell’Ordine dei Medici Chirurghi;
- l’autorizzazione al trattamento dei dati personali, ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. N. 196/2003.
La presentazione della domanda di partecipazione comporta l’accettazione senza riserva, di tutte le prescrizioni e precisazioni del presente bando e di tutte le norme in esso richiamate.
La domanda deve essere datata e firmata dal candidato.
Tale sottoscrizione non necessita di autentica, ai sensi dell'art. 39 del D.P.R. n. 445/00 e s.m.i.
Gli aspiranti che, invitati, ove occorra, a regolarizzare formalmente la domanda di partecipazione all'avviso di mobilità, non ottemperino a quanto richiesto nei tempi e nei modi indicati dall'Amministrazione, saranno esclusi dalla procedura.
Non verranno prese in considerazione eventuali domande di mobilità già agli atti dell'Azienda;
pertanto, coloro che avessero presentato istanza di trasferimento, se interessati alla presente procedura, dovranno ripresentarla nei modi e nei termini di cui al presente avviso.
Il candidato è tenuto a comunicare tempestivamente ogni variazione del domicilio presso il quale dovrà essere fatta pervenire ogni necessaria comunicazione inerente l’avviso di selezione, nonché del recapito telefonico.
L’Amministrazione non assume alcuna responsabilità in caso di irreperibilità del destinatario e di dispersione di comunicazione, dipendente da inesatta indicazione del recapito da parte del candidato, o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili a colpa dell’Amministrazione stessa, né per la mancata restituzione dell’avviso di ricevimento della domanda, dei documenti e delle pubblicazioni relative all’avviso.
DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA
Alla domanda di partecipazione (Allegato A)) il candidato dovrà allegare la seguente documentazione:
- Dichiarazione sostitutiva (Allegato B)), debitamente compilata, datata e firmata;
- tutte le certificazioni relative ai titoli che ritenga opportuno presentare in originale o in fotocopie autenticate;
- le eventuali pubblicazioni, che devono essere edite a stampa e vanno presentate in originale o in copia autenticata, ovvero in copia dichiarata conforme all’originale;
- il Curriculum formativo e professionale, redatto in carta semplice, datato e firmato, che non può avere valore di autocertificazione;
- un elenco in duplice copia ed in carta semplice dei documenti e dei titoli presentati;
- copia non autenticata di un documento di identità personale, leggibile in tutte le sue parti, in corso di validità.
Si ricorda che, nel rispetto delle prescrizioni contenute nell'art.15 della Legge n.183/2011, questa A.U.S.L. non può richiedere né accettare i certificati rilasciati da altre Pubbliche Amministrazioni attestanti stati, qualità personali e fatti, tutti sostituiti dalle dichiarazioni sostitutive di certificazione o dall’atto di notorietà di cui agli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000 e s.m.i..
Le dichiarazioni relative al servizio prestato dovranno essere complete e contenere I'esatta denominazione dell'Ente presso il quale il servizio è stato prestato, l’indicazione del relativo indirizzo della Sede Legale, il profilo professionale e le qualifiche ricoperte, il tipo di rapporto di lavoro (tempo indeterminato/determinato, collaborazione coordinata e continuativa, incarico libero professionale, borsa di studio, ecc.) la tipologia dell’orario (tempo pieno/part-time con relativa percentuale), le date d'inizio e di conclusione del servizio, nonché le eventuali interruzioni (aspettativa senza assegni, sospensioni, ecc.) e, comunque, tutti i dati necessari per valutare il servizio stesso.
Per i periodi di servizio prestati presso gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico di diritto privato, ai fini della relativa valutazione, nell’autocertificazione deve essere attestato se detti Istituti abbiano provveduto o meno all’adeguamento dei propri ordinamenti del personale, come previsto dall’art. 25 del D.P.R. n. 761 del 20/12/1979, in caso contrario saranno valutati per il 25% della rispettiva durata.
Le autocertificazioni attestanti il servizio prestato presso Case di Cura private devono espressamente contenere l’indicazione del regime di accreditamento con il S.S.N.; in assenza di tale indicazione il servizio prestato non sarà considerato nei titoli di carriera, ma eventualmente nel curriculum formativo e professionale.
Per i periodi di servizio prestati all’estero presso organismi internazionali, valutabili nei titoli di carriera ai sensi dell’art. 23 del D.P.R. 483/1997, è necessario che gli interessati specifichino l’esatta denominazione dell’Ente, la data di inizio e dell’eventuale cessazione, eventuali interruzioni del rapporto di impiego, i motivi di cessazione, il profilo professionale e la disciplina di inquadramento.
Il predetto servizio deve avere ottenuto, entro la data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di partecipazione all’Avviso, il necessario riconoscimento, ai fini della valutazione, rilasciato dalle competenti autorità, ai sensi della normativa vigente (indicare gli estremi del provvedimento di riconoscimento).
Per i periodi di effettivo servizio militare di leva, di richiamo alle armi, di ferma volontaria e di rafferma, valutabili nei titoli di carriera ai sensi dell’art. 20, comma 2, del D.P.R. 483/1997, è necessario che gli interessati specifichino, oltre l’esatto periodo di servizio prestato, anche se il servizio stesso sia stato svolto o meno come ufficiale medico nella disciplina.
La specializzazione conseguita ai sensi del D.Lgs del 17/08/1999 n. 368, anche se fatta valere come requisito di ammissione, è valutata tra i titoli di carriera come servizio prestato, nel livello del profilo stesso, nel limite massimo della durata del corso di studi. Pertanto il candidato che intenda usufruire del suddetto punteggio, deve esplicitamente autocertificare e specificare la durata del corso.
Tutte le precedenze e le preferenze, a parità di punteggio, stabilite dalle vigenti disposizioni di legge, saranno osservate, purché venga esplicitamente richiesto il beneficio e alla domanda di partecipazione alla selezione siano allegati i necessari documenti probatori (ovvero autocertificarli, se previsto).
Ai sensi dell’art. 71 del D.P.R. n. 445/2000, l'Amministrazione si riserva la facoltà di verificare la veridicità delle dichiarazioni prodotte.
Qualora dal controllo, anche a campione, emerga la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni, il dichiarante decadrà dai benefici eventualmente conseguiti in esito al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera (art. 75 D.P.R. n. 445/00).
In caso di falsa dichiarazione si applicano le disposizioni di cui all'art. 76 del D.P.R. n. 445/00 e s.m.i.
MODALITA' E TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
II termine per la presentazione della domanda di partecipazione scade il 30° giorno successivo a quello della data di pubblicazione del presente avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio.
Qualora la scadenza coincida con un giorno festivo, il termine di presentazione si intende prorogato al primo giorno successivo non festivo.
La domanda di partecipazione all'avviso, formulata secondo lo schema di cui all'Allegato A), in carta semplice e debitamente sottoscritta in originale, corredata della documentazione richiesta, deve essere indirizzata al Commissario Straordinario Azienda Sanitaria Locale di Latina, V.le Pier Luigi Nervi, s.n.c., Torre G/2 – 04100 LATINA ed inoltrata entro la data di scadenza del presente avviso, con una delle seguenti modalità:
- CONSEGNA A MANO
presso l'Ufficio Protocollo Generale – U.O.C. AFFARI GENERALI E CONTROLLO INTERNO della A.S.L. di Latina, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 12.00 ed il Martedì e Giovedì anche dalle ore 15,00 alle ore 16,00, riportando sul plico contenente la domanda e la documentazione: il cognome, il nome, il domicilio e la dicitura "AVVISO DI MOBILITA’ PER LA COPERTURA DI N. 4 POSTI DI DIRIGENTE MEDICO – DISCIPLINA ANESTESIA E RIANIMAZIONE”;
- RACCOMANDATA A/R
a mezzo del servizio pubblico postale, indicando sul plico contenente la domanda e la documentazione: il cognome, il nome, li domicilio e la dicitura " AVVISO DI MOBILITA’ PER LA COPERTURA DI N. 4 POSTI DI DIRIGENTE MEDICO – DISCIPLINA ANESTESIA E RIANIMAZIONE”.
Si considereranno prodotte in tempo utile le domande pervenute entro e non oltre il termine indicato nel bando: pertanto, farà fede il timbro e la data dell’ufficio postale accettante;
- POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA (PEC) INTESTATA AL CANDIDATO
(non sono ammesse domande inoltrate tramite PEC istituzionali accreditate ad Enti pubblici o privati). La domanda dovrà essere trasmessa, in un unico file formato PDF, all’indirizzo concorsi@pec.ausl.latina.it, indicando obbligatoriamente nell’oggetto della mail “AVVISO DI MOBILITA’ PER LA COPERTURA DI N. 4 POSTI DI DIRIGENTE MEDICO – DISCIPLINA ANESTESIA E RIANIMAZIONE”.
Il canale della Posta Elettronica Certificata potrà essere utilizzato a condizione che i documenti siano in formato previsto dalla normativa vigente (unico file in formato PDF) e firmati digitalmente ovvero siano sottoscritti con firma autografa e corredati della copia fronte/retro di un valido documento di identità.
Al fine di garantire il corretto funzionamento della PEC Aziendale in fase di ricezione dei messaggi, è ammesso inoltrare allegati a ciascuna trasmissione nel limite dimensionale di 30 MB.
Il mancato rispetto di tale limite esonera l’Azienda da ogni responsabilità circa la mancata ricezione entro il termine della documentazione inviata.
II termine fissato per la presentazione della domanda di partecipazione e dei documenti correlati è perentorio e l’eventuale riserva di invio successivo di documenti è priva di effetti.
AMMISSIONE ALLA PROCEDURA DI MOBILITA’
L'ammissione e l'eventuale esclusione dei candidati è disposta con provvedimento della U.O.C. Reclutamento, Stato Giuridico ed Economico, sulla base delle dichiarazioni contenute nelle domande e della documentazione a queste allegata.
I candidati che non risultino in possesso dei requisiti prescritti, ovvero quelli le cui domande risultino pervenute fuori dei termini di scadenza indicati, saranno esclusi ed agli stessi sarà data comunicazione motivata dell'avvenuta esclusione entro 30 giorni dall'approvazione del relativo provvedimento.
L’elenco dei candidati ammessi alla procedura sarà pubblicato nella relativa sezione dedicata sul sito internet www.asl.latina.it - link Avvisi e Concorsi.
Tale pubblicazione avrà valore di notifica ad ogni effetto di legge.
COMMISSIONE - VALUTAZIONE DEI CANDIDATI - GRADUATORIA FINALE
Per la valutazione dei titoli e dei colloqui, sarà nominata dal Commissario Straordinario una apposita Commissione, costituita dal presidente, da due componenti (dirigenti appartenenti al profilo ed alla disciplina oggetto dell’Avviso) e dal segretario (funzionario amministrativo di categoria non inferiore alla “D”).
La Commissione procederà ad una valutazione comparativa dei curricula professionali e formativi e dei titoli posseduti dai candidati e successivamente procederà al colloquio con gli stessi.
Il colloquio è teso all’accertamento della professionalità richiesta, delle competenze, delle attitudini e capacità personali possedute, in relazione al posto da ricoprire.
La commissione dispone complessivamente di 100 punti, così ripartiti:
• 60 punti per il colloquio
- Il superamento del colloquio è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 42/60.
• 40 punti per i titoli così ripartiti:
a) titoli di carriera punti 15
b) titoli accademici e di studio punti 5
c) pubblicazioni e titoli scientifici punti 5
d) curriculum formativo e professionale punti 15
La data, l’ora e la sede del colloquio saranno comunicate agli ammessi a mezzo avviso pubblicato sul sito internet istituzionale www.asl.latina.it – nella sezione “Avvisi e Concorsi”, almeno venti giorni prima della data fissata per il colloquio; tale pubblicazione avrà, a tutti gli effetti, valore di notifica ufficiale.
Al colloquio i candidati dovranno presentarsi muniti del documento di riconoscimento in corso di validità. I candidati che non si presenteranno a sostenere il colloquio nel giorno, nell’ora e nella sede stabilita, saranno dichiarati rinunciatari all’avviso, qualunque sia la causa dell’assenza, anche se non dipendente dalla volontà dei singoli concorrenti.
La Commissione procederà alla formulazione di un’unica graduatoria, sulla base della valutazione dei titoli presentati e della prova colloquio. Saranno esclusi dalla graduatoria i candidati che non abbiano conseguito nella prova colloquio la prevista valutazione di sufficienza.
La graduatoria finale sarà approvata con provvedimento della U.O.C. Reclutamento, Stato Giuridico ed Economico e sarà pubblicata sul B.U.R.L. e sul sito istituzionale www.asl.latina.it – nella sezione Avvisi e Concorsi.
In caso di mancato perfezionamento della procedura di trasferimento dei vincitori, o di eventuali rinunce, l’Azienda si riserva la facoltà di procedere allo scorrimento della graduatoria stessa.
ESITO DELLA PROCEDURA
Il candidato risultato vincitore del presente Avviso, entro 30 giorni dalla partecipazione della nomina, a pena di decadenza, dovrà produrre il nulla osta al trasferimento da parte dell’Amministrazione di appartenenza.
Ai vincitori sarà attribuito il trattamento economico e normativo previsto dal C.C.N.L. Area della Dirigenza Medica e Veterinaria.
Ai fini giuridici ed economici, la nomina decorre dalla data di effettiva immissione in servizio.
DISPOSIZIONI FINALI
Per quanto non previsto dal presente Avviso, si fa riferimento alle disposizioni normative in vigore.
Questa Azienda si riserva la facoltà, per legittimi motivi, di modificare, prorogare, sospendere, revocare o annullare il presente Avviso, a suo insindacabile giudizio ed in qualsiasi momento, senza che gli interessati possano avanzare eccezioni, pretese o diritti di sorta, e senza l’obbligo di notificare ai singoli concorrenti il relativo provvedimento.
La partecipazione all’Avviso pubblico implica l’accettazione, senza riserve, delle norme contenute nel presente bando, nonché delle modifiche che potranno essere apportate dalle disposizioni allo stato in vigore e da quelle eventualmente future.
Ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003 e s.m.i., i dati personali, anche giudiziari, forniti dai candidati con la domanda di partecipazione all’Avviso, saranno trattati, anche con strumenti informatici, per le finalità di gestione della procedura e per quelle connesse all’eventuale procedimento di trasferimento.
La presentazione della domanda di partecipazione costituisce autorizzazione al trattamento dei dati nella medesima indicati per le predette finalità.
Il presente bando sarà integralmente pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio, nonché sul sito Internet aziendale www.asl.latina.it, nell’Area “Amministrazione Trasparente” – Sezione “Avvisi e Concorsi”.
Per ulteriori informazioni rivolgersi all’Area Dipartimentale Gestione e Sviluppo Risorse Umane, U.O.C. Reclutamento,Stato Giuridico ed Economico – tel. 0773/6556496.
Il COMMISSARIO STRAORDINARIO
Dott. GIORGIO CASATI