Concorso per 1 dirigente medico di medicina e chirurgia d'accettazione e d'urgenza (puglia) AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI FOGGIA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 1
Fonte: DIR N. 48 del 05-07-2017
Sintesi: AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI FOGGIA Concorso (Scad. 14 luglio 2017) Avviso pubblico per soli titoli di Dirigente Medico Medicina e Chirurgia d’Accettazione e d’Urgenza. Riapertura termini. IL ...
Ente: AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI FOGGIA
Regione: PUGLIA
Provincia: FOGGIA
Comune: FOGGIA
Data di pubblicazione 06-07-2017
Data Scadenza bando 14-07-2017
Condividi

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI FOGGIA

Concorso (Scad. 14 luglio 2017)

Avviso pubblico per soli titoli di Dirigente Medico Medicina e Chirurgia d’Accettazione e d’Urgenza. Riapertura termini.


IL DIRETTORE GENERALE
In esecuzione della propria deliberazione n. 723 del 20-06-2017,si riaprono i termini dell’ Avviso pubblico, per soli titoli di Dirigente Medico disciplina Medicina e Chirurgia d’Accettazione e d’Urgenza Le disposizioni per l’ammissione all’avviso pubblico e le modalità di espletamento del medesimo sono stabilite dal D.P.R. n.483/97;
Il presente avviso pubblico è indetto ed espletato in conformità a:
- disposizioni di cui al D.P.R.n.483/97;
- disposizioni di cui alla Legge 10/04/91 n. 125 e D. Lgs. n. 198/2006, che garantiscono pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso allavoro;
- disposizioni di cui all’Art. 35 del D. L.gs165/2001;
Il trattamento giuridico ed economico è regolato e stabilito dalle norme legislative e contrattuali vigenti per il personale dell’Area della Dirigenza Medica e Veterinaria.
REQUISITI DI AMMISSIONE
Possono partecipare all’Avviso Pubblico coloro che, alla data di scadenza del termine stabilito dal presente bando per la presentazione delle domande siano in possesso dei seguenti requisiti specifici e generali:
REQUISITI GENERALI
a) Essere cittadini di uno degli Stati membri dell’Unione Europea, o loro familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato o di protezione sussidiaria (art. 38 D.Lgs. 165/2001 e s.m.i.). I cittadini non italiani devono comunque avere adeguata conoscenza della lingua italiana;
b) idoneità fisica all’impiego nell’osservanza di quanto previsto dall’art. 26 del d.lgs n. 106/2009. L’accertamento della idoneità fisica all’impiego, tenuto conto delle norme in materia di categorie protette, sarà effettuato, a cura dell’Azienda, prima dell’immissione in servizio, fatta salva l’osservanza di disposizioni derogatorie;
c) Godimento dei diritti politici anche negli Stati di appartenenza o provenienza;
Non avere riportato condanne penali e non avere procedimenti penali in corso che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione di rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione;
Non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero non essere stati dichiarati decaduti dall’impiego.
REQUISITI SPECIFICI
a) Laurea in Medicina eChirurgia
b) Specializzazione nella disciplina di cui all’avviso pubblico, o in disciplina equipollente o in disciplina affine, e/o in subordine in una delle discipline previste nelle tabelle di cui al D.M. n. 25 del 30.01.1998ess.mm.ii;
c) Iscrizione all’albo dell’ordine dei Medici Chirurghi, attestata da certificato in data non anteriore a sei mesi rispetto a quella di scadenza del bando;
La partecipazione all’avviso non è soggetta a limiti di età, ex L. n. 127/97, fermi restando quelli previsti per il collocamento a riposo.
I requisiti prescritti, devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel presente bando per la presentazione della domanda di ammissione, ed il difetto anche di un solo requisito comporta l’esclusione.
Non possono accedere agli impieghi coloro che siano stati esclusi dall’elettorato attivo nonché coloro che siano stati dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.
MODALITÀ E TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
Le domande di partecipazione all’Avviso, redatte su carta semplice, indirizzate AL DIRETTORE GENERALE AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI “FOGGIA” U.O. CONCORSI ASSUNZIONI –VIALE FORTORE II^ Traversa c/o Cittadella dell’Economia - 71121 FOGGIA, devono essere inoltrate, pena esclusione, entro il 15° giorno successivo a quello della data di pubblicazione del bando nel Bollettino Ufficiale Regione Puglia, scegliendo esclusivamente una delle seguenti modalità:
• per posta, a mezzo di raccomandata A.R..La data di spedizione è comprovata dal timbro e data dell’Ufficio Postale accettante;
• a mezzo posta certificata al seguente indirizzo: areapersonalefoggia@mailcert.aslfg.it in applicazione della L. 150/2009 e con le modalità di cui alla circolare del Dip. Funzione Pubblica n.12/2010. La validità dell’istanza è subordinata all’utilizzo da parte del candidato di una casella di posta elettronica certificata (PEC) esclusivamente personale, pena esclusione; non sarà pertanto ritenuta ammissibile la domanda inviata da casella di posta elettronica semplice/ordinaria. L’invio deve avvenire in un’unica spedizione, (non superiore a 20MB), devono essere utilizzati formati statici e non direttamente modificabili, preferibilmente .pdf, e deve contenere i seguenti allegati:
- domanda;
- elenco dei documenti;
- cartella compressa con tutta la documentazione;
- copia fotostatica di documento di riconoscimento in corso di validità.
La validità della trasmissione e ricezione del messaggio di posta elettronica certificata è attestata, rispettivamente, dalla ricevuta di accettazione e dalla ricevuta di avvenuta consegna. La ricevuta di ritorno viene inviata automaticamente dal gestore PEC. Nel caso di invio dell’istanza tramite posta certificata, i documenti per i quali sia prevista, in ambito tradizionale la sottoscrizione, devono, a loro volta, essere sottoscritti dal candidato con la propria firma autografa o digitale.
Le istanze e le dichiarazioni inviate per via telematica sono valide se effettuate secondo quanto previsto dal d.Lgs n. 235/2010 (Codice dell’amministrazione digitale), anche se indirizzata alla P.E.C. del protocollo aziendale.
E’ esclusa ogni altra forma di presentazione o di trasmissione, pena la non ammissione.
Il termine per la presentazione della domanda, ove cada in giorno festivo, sarà prorogato di diritto al giorno seguente non festivo.
Non saranno prese in considerazione le domande che, pur spedite nei termini a mezzo raccomandata, non siano pervenute entro 15 (quindici) giorni dalla data di scadenza del termine fissato dal presente bando.
L’eventuale riserva di invio successivo di documenti o titoli è priva di effetti e i documenti o i titoli, inviati successivamente alla scadenza del termine, non saranno presi in considerazione.
L’Azienda non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatte indicazioni del recapito da parte del concorrente, né per eventuali disguidi postali e/o derivanti dal mancato funzionamento della posta certificata o comunque imputabili a fatto di terzi a caso fortuito o forza maggiore che comportino il ritardo nella presentazione della domanda rispetto ai termini previsti nel presente bando.
Le istanze già pervenute o che perverranno prima della pubblicazione del presente bando nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia non saranno prese in considerazione e saranno archiviate senza alcuna comunicazione ulteriore agli interessati, in quanto il presente bando costituisce a tutti gli effetti notifica nei confronti degli interessati.
In caso di spedizione a mezzo servizi postali, i partecipanti dovranno, altresì, riportare sulla busta la seguente dicitura:
CONTIENE DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL’ AVVISO PUBBLICO PER DIRIGENTE MEDICODISCIPLINA____
Nella domanda di partecipazione all’ Avviso Pubblico, datata e firmata, (allegato “A”: fac-simile dello schema di domanda) gli aspiranti devono dichiarare il possesso dei seguenti requisiti generali e specifici, comprovando gli stessi in sostituzione delle normali certificazioni ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000 e dell’art. 15 della L. 12/11/2011 n. 183, a titolo meramente esemplificativo:
a) cognome, nome, data, luogo di nascita e residenza;
b) il possesso della cittadinanza italiana o equivalente o di uno dei paesi dell’unione europea ovvero requisiti sostitutivi di cui all’art. 38 D. Lgs. n. 165/01, e s.m.i.;
c) il comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
d) il possesso del diploma di laurea con l’indicazione della data e della sede di conseguimento;
e) l’iscrizione all’Ordine Professionale con l’indicazione della relativa sede provinciale;
f) la specializzazione nella disciplina o disciplina equipollente o disciplina affine;
g) la dichiarazione di assenza di sanzioni disciplinari definitive nell’ultimo biennio;
h) le eventuali condanne penali riportate e le eventuali sentenze di condanna passate in giudicato e/o i procedimenti penali a carico dichiarandone espressamente, in caso negativo, l’assenza;
i) la posizione nei riguardi degli obblighi militari (per i soggetti nati entro il31/12/1985);
j) i servizi prestati presso pubbliche amministrazioni e le eventuali cause di cessazione e/o risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego;
k) dichiarazione di non essere stato destituito o dispensato o licenziato dall’impiego presso una pubblica amministrazione e di non essere stato dichiarato decaduto dall’impiego presso una pubblica amministrazione per averlo conseguito mediante produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabili, ovvero di essere cessato dal servizio presso una pubblica amministrazione per il seguente motivo__________. Tale dichiarazione deve essere resa anche se negativa, in tal caso il candidato deve dichiarare di non aver mai prestato servizio presso Pubbliche Amministrazioni;
l) dichiarazione di accettazione delle condizioni fissate dal bando;
m) consenso, ai sensi del D.lgs. n. 196/03, alla A.S.L. FG al trattamento dei dati personali forniti, finalizzato agli adempimenti connessi all’espletamento della procedura concorsuale, ivi compreso l’eventuale esercizio del diritto di accesso da parte degli aventi diritto;
n) il domicilio presso il quale, ad ogni effetto deve essere fatta ogni comunicazione relativa all’avviso, completo di n. di codice di avviamento postale, di n. telefonico (anche cellulare), di indirizzo di posta elettronica certificata. In caso di omessa indicazione sarà tenuta in considerazione la residenza dichiarata come dal punto a) che precede. L’aspirante é obbligato a comunicare per iscritto eventuali variazioni d’indirizzo;
o) la domanda deve essere datata e sottoscritta dal candidato.
La omessa dichiarazione, non altrimenti rilevabile, resa mediante autocertificazione e/o, nei casi previsti, dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà ai sensi del D.P.R. n.445/00 contestuale e/o allegata all’istanza di ammissione o documentazione del possesso di uno solo dei requisiti generali e specifici prescritti dal presente bando, determina l’esclusione dall’avviso.
Nell’indicazione dei servizi prestati nella posizione di ruolo presso AA.SS.LL., AA.OO. e/o strutture equiparate del S.S.N., deve essere attestato se ricorrono o meno le condizioni di cui all’ultimo comma dell’art.
46 del D.P.R. 20.12.1979, n. 761. Le dichiarazioni stesse dovranno, altresì, contenere tutte le indicazioni necessarie ad una corretta valutazione (ovvero, ad esempio, qualifica, periodo, eventuali cause di risoluzione, overicorrano).
DOCUMENTI DA ALLEGARE ALLA DOMANDA
Alla domanda i candidati devono allegare:
- fotocopia del documento di identità in corso di validità, pena la non ammissione;
- dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, ai sensi dell’art. 47 del DPR n.445/2000 e dell’art. 15 della L. 12/11/2011 n. 183, relativa ai titoli di carriera, con precisa indicazione dei dati temporali (giorno / mese / anno) sia di inizio che di fine di ciascun periodo lavorativo, nonché relativi a tutti i titoli che ritengano opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito;
- curriculum formativo e professionale, datato e firmato, dal quale si evinca l’ulteriore capacità professionale e di studio possedute dagli interessati, come meglio specificato di seguito;
- eventuali pubblicazioni;
- un elenco, in carta semplice dei documenti e dei titoli presentati, datato e firmato;
La documentazione di cui sopra, ivi compreso il curriculum formativo e professionale, deve essere prodotta con dichiarazione sostitutiva di certificazione ovvero con dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, sottoscritte dal candidato e formulate nei casi e con le modalità previste dagli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000 e dall’art. 15 della L. n. 183/2011, in caso contrario non sarà soggetta a valutazione.
Le pubblicazioni devono essere edite a stampa ed allegate alla domanda, o in originale o in fotocopia autenticata dal candidato, ai sensi dell’art. 19 del D.P.R. 445/2000, purché il medesimo attesti, mediante dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, corredata da fotocopia semplice di un proprio documento di identità personale, che le copie dei lavori specificatamente richiamati nell’autocertificazione sono conformi agli originali. Qualora le pubblicazioni siano solo elencate e non allegate, o sia indicato il sito web da cui scaricarle senza allegarle, non si procederà alla loro valutazione.
Non saranno presi in considerazione documenti, titoli o pubblicazioni che perverranno a questa Amministrazione dopo il termine ultimo per la presentazione della domanda di partecipazione all’avviso in argomento.
AUTOCERTIFICAZIONE
Si precisa che il candidato, ai sensi del D.P.R. n.445/2000 e della L. 12/11/2011, n.183, art.15, può presentare in carta semplice e senza autentica di firma:
a) “dichiarazione sostitutiva di certificazione”: nei casi tassativamente indicati nell’art. 46 del D.P.R. n. 445/2000 (ad esempio: dati anagrafici, residenza, cittadinanza, godimento dei diritti civili e politici, stato di famiglia, iscrizione all’albo/ordine professionale, possesso del titolo di studio, di specializzazione, di abilitazione, di formazione, di aggiornamento e di qualificazione tecnica, concessione di benefici previsti da leggi speciali, adempimento degli obblighi militari, ivi compresi quelli attestati dal foglio matricolare dello stato di servizio, di non aver riportato condanne penali e di non essere destinatario di provvedimenti che riguardano l’applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale ai sensi della vigente normativa, di non aver subito condanne penali);
b) “dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà” ai sensi dell’art. 47 del D.P.R. 445/2000: per tutti gli stati, fatti e qualità personali non compresi nell’elenco di cui al citato art. 46 del D.P.R.445/2000 (ad esempio: borse di studio, attività di servizio, incarichi libero-professionali, attività di docenza,etc.);
c) “dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà” ai sensi dell’art. 19 del DPR n. 445/2000: al fine di dichiarare la conformità all’originale della copia di un atto o di un documento conservato o rilasciato da una pubblica amministrazione, la copia di una pubblicazione ovvero la copia di un titolo di studio o di servizio.
La “dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà” deve essere corredata da fotocopia semplice di un documento di identità personale, come previsto dall’art.38 del D.P.R.445/2000.
In ogni caso, la dichiarazione resa dal candidato - in quanto sostitutiva a tutti gli effetti della certificazione - deve contenere tutti gli elementi necessari alla valutazione del titolo che il candidato intende produrre; l’omissione anche di un solo elemento comporta la non valutazione del titolo autocertificato o autodichiarato.
La dichiarazione deve contenere, a titolo meramente esemplificativo:
A - Titoli di carriera:
• l’esatta denominazione dell’Ente (se trattasi di enti diversi dal SSN deve essere precisato se l’ente è pubblico, privato, privato accreditato o convenzionato con il SSN);
• la natura giuridica del rapporto di lavoro (di ruolo, incaricato, supplente, part-time, etc., se vi è rapporto di dipendenza, convenzione, contratto di collaborazione coordinata e continuativa, contratto libero professionale, contratto di natura privata, etc., nonché la durata oraria settimanale e l’esatta riduzione oraria nel caso di part-time);
• l’esatta decorrenza del rapporto di lavoro (giorno, mese, anno di inizio e di cessazione);
• la qualifica rivestita e la disciplina in cui il servizio è reso;
• le eventuali interruzioni del rapporto di lavoro (aspettativa senza assegni, sospensione cautelare,etc.).
Nella documentazione relativa ai servizi svolti, documentati mediante dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ai sensi dell’art. 47 D.P.R. n. 445/2000 deve essere attestato:
• la posizione nei riguardi degli obblighi militari di leva e/o servizio civile deve necessariamente indicare i seguenti elementi:
- l’esatta decorrenza e durata del servizio militare e/o civile (giorno, mese, anno di inizio e di cessazione del servizio militare stesso);
- il ruolo ricoperto e lo stato di servizio svolto (ufficiale medico, infermiere, aiutante di sanità, marconista etc.) eventualmente riconducibile alla qualifica a selezione.
Non sarà attribuito il relativo punteggio qualora le suindicate precisazioni siano omesse e/o incomplete.
Ai fini dell’assegnazione del punteggio previsto dall’art.27,comma7, del DPR 483/97, è necessario che nella dichiarazione di responsabilità attestante il possesso del titolo di specializzazione sia riportato che il conseguimento della specializzazione sia avvenuto ai sensi del D.Lgs. 08.08.1991, n.257, con l’indicazione della durata legale del corso di studio. La specializzazione conseguita ai sensi del D.Lgs. 08.08.1991, n.257 e del D.Lgs n.368/99, anche se fatta valere come requisito di ammissione, verrà valutata tra i titoli di carriera come servizio prestato nel livello iniziale del profilo a concorso nel limite massimo della durata del corso di specializzazione, secondo il disposto dell’art.45 del già citato D.Lgs 368/99 in conformità alla nota del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali prot.n.0017806 DGRUPS/1.8 d.n. 1/1 dell’11.03.2009.
B – Titoli accademici e di studio
L’indicazione del titolo di studio di accesso alla procedura con l’esatta denominazione dell’Università o Istituto dove è stato conseguito, la data di conseguimento, la durata legale del relativo corso di studi;
• gli altri titoli accademici e di studio devono contenere le stesse indicazioni soprariportate;
C – Pubblicazioni e titoli scientifici:
• devono essere sempre allegati in originale o in copia mediante dichiarazione sostitutiva di atto notorio, ai sensi dell’art.19 del D.P.R.445/2000.
D – Curriculum formativo e professionale:
Curriculum, redatto in carta semplice, datato e firmato e autocertificato nei modi di legge, da cui risultino le attività professionali, di studio, direzionali-organizzative.
Inoltre, ai fini di una corretta valutazione del curriculum:
• per i corsi di aggiornamento professionale va indicato: 1) il titolo dell’evento; 2) l’organizzazione dell’evento;
3) la sede e la durata; 4) se, a fine corso, c’è stata la verifica; 5) se relatore all’evento; 6) se trattasi di E.C.M. e il relativo numero;
• per gli incarichi di docenza va indicato: 1) l’ente presso il quale è stata effettuata la docenza, se Istituto Scolastico o altro Ente o se Istituto Universitario; 2) la durata dell’incarico: data inizio e fine incarico e il n. di ore d’insegnamento e se trattasi di anno scolastico o anno accademico; 3) disciplina della docenza;
• per i corsi di perfezionamento, i master va indicato: 1) l’esatta denominazione del corso o master; 2)l’Ente presso il quale è stato conseguito; 3) la durata, l’attestazione finale e la disciplina; 4) se Master di I o II livello e i relativi C.F.U. conseguiti;
• per le borse di studio e il dottorato di ricerca va indicato: 1) l’Ente presso il quale si è tenuto/a, la durata e la disciplina.
Per i corsi di perfezionamenti, i master, i dottorati e le borse di studio il punteggio sarà attribuito solo a titolo conseguito.
Le dichiarazioni sostitutive dovranno essere chiare e complete in ogni particolare utile per una corretta valutazione di quanto dichiarato nelle stesse. In caso contrario, saranno ritenute “non valutabili”.
I titoli redatti in lingua straniera devono essere corredati da una traduzione in lingua italiana certificata, conforme al testo straniero, redatta dalla competente rappresentanza diplomatica o consolare, ovvero da un traduttore ufficiale.
Le dichiarazioni sostitutive di certificazioni e/o di atto di notorietà, perché possano essere prese in considerazione devono risultare da atto formale distinto dalla domanda, secondo gli allegati schemi semplificativi ed accompagnate dalla fotocopia di una documento di riconoscimento in corso di validità.
L’Amministrazione è tenuta ad effettuare idonei controlli sulla veridicità del contenuto delle dichiarazioni sostitutive ricevute e si precisa che, oltre la decadenza dai benefici eventualmente conseguiti dall’interessato, sulla base di dichiarazione non veritiera, sono applicabili le sanzioni penali previste per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci, ai sensi della L.n.183/2011.
AMMISSIONE/ESCLUSIONE DEI CANDIDATI
Costituiscono motivo di esclusione:
• il mancato possesso di uno o più requisiti sia generali che specifici richiesti per l’ammissione;
• la mancata sottoscrizione della domanda;
• mancata fotocopia del documento di identità in corso di validità;
• la presentazione di autocertificazioni relative al possesso dei requisiti, generali e specifici, di ammissione all’avviso, rese in termini difformi da quanto disposto dalla normativa vigente in materia, da cui non si evince il possesso dei requisiti medesimi;
• l’inoltro della domanda di partecipazione al concorso oltre il termine di scadenza del bando;
• la omessa dichiarazione non altrimenti rilevabile, resa mediante autocertificazione ai sensi del D.P.R. n.445/00, contestuale e/o allegata all’istanza di ammissione, del possesso di uno solo dei requisiti generali e specifici di ammissione prescritti dal presente bando;
COMMISSIONE ESAMINATRICE
La Commissione esaminatrice del presente avviso pubblico sarà nominata con deliberazione del Direttore Generale, dopo la scadenza del bando, nel rispetto delle composizioni e procedure previste dal DPR 483/97.
PUNTEGGI PER I TITOLI
La Commissione dispone, complessivamente, di 20 punti così ripartiti:
a) 10 punti per i titoli dicarriera;
b) 3 punti per i titoli accademici e distudio;
c) 3 punti per le pubblicazioni e i titoliscientifici;
d) 4 punti per il curriculum formativo e professionale.
Nella valutazione dei titoli saranno applicate le disposizioni di cui al DPR. 483/97.
GRADUATORIA
La relativa graduatoria sarà formulata secondo l’ordine dei punteggi conseguiti dai candidati sulla base della documentazione presentata.
In caso di mancanza di titoli preferenziali, a parità di punteggio sarà preferito il candidato più giovane di età, come previsto dall’Art. 2, comma 9 della Legge n. 191/98.
La Commissione procederà a stilare una graduatoria dei candidati ammessi in possesso della specializzazione nella disciplina di MCAU o in disciplina equipollente o affine e, in subordine una graduatoria dei candidati ammessi in possesso di altre specializzazioni di cui alle tabelle del D.M. n.25 del 30.01.1998 e ss.mm. ii.. Questi ultimi saranno convocati ed assunti solo ed esclusivamente nel caso in cui, dalla graduatoria dei candidati in possesso della specializzazione nella disciplina o disciplina equipollente o affine non saranno soddisfatte le esigenze dell’Azienda ai fini della copertura dei posti di Dirigente Medico presso i PP.SS. Aziendali, sempre nel rispetto dei posti previsti in Dotazione Organica e dei limiti di spesa per il personale a tempo determinato previsti dalle Leggi nazionali e regionali.
CONFERIMENTO INCARICO
Il Direttore Generale, riconosciuta la regolarità degli atti relativi alla procedura li approva. La graduatoria di merito formulata dalla Commissione esaminatrice, è approvata con provvedimento del Direttore Generale della ASL ed è immediatamente efficace.
La pubblicazione della deliberazione di approvazione della graduatoria di merito sul sito web aziendale www.aslfg.it sarà considerata quale notifica ufficiale a tutti i partecipanti.
Si procederà al conferimento d’incarico sulla base delle necessità aziendali e alla stipula del contratto individuale di lavoro nel quale saranno previste le modalità d’espletamento dell’attività e le condizioni che regoleranno il rapporto di lavoro nonché indicata la data di decorrenza e la durata dell’incarico.
Gli effetti economici decorrono dalla data di effettiva assunzione in servizio.
L’incaricato che, senza giustificato motivo, non assumerà servizio nel termine stabilito dall’amministrazione sarà dichiarato decaduto dall’incarico.
E’ in ogni modo condizione risolutiva del contratto in qualsiasi momento senza obbligo di preavviso, la presentazione di documenti falsi o viziati da irregolarità non sanabile.
Si fa presente e sottolinea che un eventuale recesso anticipato del dipendente a tempo determinato, dal rapporto di lavoro stipulato con contratto individuale dovrà essere comunicato ed accettato dall’Azienda.
La comunicazione dovrà avvenire con un preavviso non inferiore a giorni 30(trenta), nei quali non andranno computate ed usufruite le eventuali ferie e/o i riposi maturati all’ Area Gestione Risorse Umane-Ufficio Concorsi e Assunzioni VIALE FORTORE II^ Traversa c/o Cittadella dell’Economia - 71121 FOGGIA.
TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
Ai sensi dell’art. 13, comma 1, del D. lgs 30/06/2003, n. 196, i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti presso l’Azienda ASL FG - Area Risorse Umane - U.O. “Concorsi e Assunzioni”, Viale Fortore II^ Traversa c/o Cittadella dell’Economia – 71121Foggia , per le finalità di gestione della selezione e saranno trattati presso una banca dati automatizzata anche successivamente all’eventuale instaurazione del rapporto di lavoro, per le finalità inerenti alla gestione del rapporto medesimo ivi compreso l’eventuale esercizio del diritto di accesso da parte degli aventi diritto. L’interessato gode dei diritti di cui al titolo II parte I del D.lgs 196/03.
Il trattamento dei dati personali forniti dai candidati sarà effettuato nel rispetto dei principi di cui all’art. 18, capo II del D.lgs 196/03.
NORME FINALI
Con la partecipazione al presente avviso è implicita da parte dei concorrenti l’accettazione, senza riserve, di tutte le disposizioni contenute nel bando stesso.
Per tutto quanto non contemplato dal presente bando, si rinvia alle disposizioni di legge nazionali, regionali e contrattuali, vigenti in materia di mobilità e di reclutamento a tempo indeterminato di personale.
Il presente avviso sarà pubblicato integralmente nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia, e nel sito Internet Aziendale, fermo restando che la data di presentazione delle istanze scade il quindicesimogiorno successivo alla data di pubblicazione dell’avviso pubblico nella BURP.
L’ASL FG si riserva la facoltà di modificare, prorogare, sospendere, revocare il presente bando, in relazione a nuove disposizioni di legge, o per comprovate ragioni di pubblico interesse o sopravvenute esigenze organizzative aziendali, che saranno espressi tramite il sito aziendale https://www.sanita.puglia.it/web/asl-foggia, senza che i candidati possano sollevare eccezione o vantare diritti disorta.
Con la partecipazione all’avviso pubblico è implicita da parte dei concorrenti l’accettazione senza riserve delle prescrizioni contenute nel presente bando e nella normativa legislativa e regolamentare attualmente in vigore, del trattamento normativo ed economico del rapporto di lavoro che sarà costituito con questa amministrazione, quali risultano disciplinati dai vigenti contratti collettivi nazionali.
Per eventuali chiarimenti o informazioni, gli aspiranti potranno rivolgersi all’Area Risorse Umane - U.O. Concorsi e Assunzioni, nella sede di Viale Fortore II^ Traversa c/o Cittadella dell’Economia – 71121 Foggia tel. 0881 884537 – 884724.
Il Direttore Generale
Dott. Vito PIAZZOLLA