Concorso per 1 educatore professionale (piemonte) I.P.A.B. - CASA DI RIPOSO E DI RICOVERO

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 1
Fonte: DIR N. 60 del 18-09-2017
Sintesi: I.P.A.B. - CASA DI RIPOSO E DI RICOVERO Concorso (Scad. 20 ottobre 2017) BANDO DI CONCORSO RELATIVO A N.1 POSTO DI EDUCATORE PROFESSIONALE A TEMPO INDETERMINATO In esecuzione del Provvedimento ...
Ente: I.P.A.B. - CASA DI RIPOSO E DI RICOVERO
Regione: PIEMONTE
Provincia: ALESSANDRIA
Comune: CASALE MONFERRATO
Data di pubblicazione 19-09-2017
Data Scadenza bando 20-10-2017
Condividi

I.P.A.B. - CASA DI RIPOSO E DI RICOVERO

Concorso (Scad. 20 ottobre 2017)

BANDO DI CONCORSO RELATIVO A N.1 POSTO DI EDUCATORE PROFESSIONALE A TEMPO INDETERMINATO


In esecuzione del Provvedimento Presidenziale n. 3/2017 è indetto Concorso pubblico per titoli ed esami per n. 1 posto di "EDUCATORE PROFESSIONALE" (Cat.C1) C.C.N.L. Regioni ed Autonomie Locali a tempo indeterminato presso questa I.P.A.B
Il presente concorso è indetto contestualmente alla revoca del “Bando di Selezione pubblica per titoli ed esami per la copertura di n.1 posto di figura professionale di Educatore Professionale a tempo determinato” pubblicato sul BUR n. 30 del 27/07/2017 e all’ approvazione delle preventive procedure di mobilità del personale di cui agli artt. 30 e 34/34-bis del D. Lgs. 30.3.2001 n. 165.
Pertanto solo al termine di tali procedure, si darà corso all’iter concorsuale relativo al presente bando.
La graduatoria degli idonei rimarrà efficace per un termine di trentasei mesi dalla data della sua approvazione.
TRATTAMENTO ECONOMICO
Il trattamento economico lordo previsto per il posto è stabilito dal C.C.N.L. Regioni ed Autonomie Locali corrispondente alla Cat.C1; .
Gli emolumenti sono soggetti alle ritenute erariali previdenziali ed assistenziali stabilite dalla legge. Vengono garantite le pari opportunità tra uomini e donne per l'accesso al lavoro così come previsto dalla legge 10.4.1991, n. 125 e dall'art. 61 del D. lgs. 3.2.1993, n. 29 e successive modificazioni.
REQUISITI DI ACCESSO
Per l'ammissione al concorso è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:
1. Titolo di studio
Diploma di Laurea in Educazione Professionale (Classe LSNT-2) riconosciuta ai sensi del D.M. 520 del 8 ottobre 1998
oppure
possesso di titoli professionali equipollenti al titolo di Educatore Professionale, come da D.M. del 27 luglio 2000
oppure
possesso del titolo di tecnico della riabilitazione psichiatrica di cui al D.M. 29 marzo 2001, n. 182
oppure
possesso del titolo di tecnico dell’educazione e della riabilitazione psichiatrica e psicosociale di cui al D.M. 17 gennaio 1997, n. 57 .
2. Età minima: 18 anni ;
3. Cittadinanza italiana. Tale requisito non è richiesto per i soggetti appartenenti alla Unione Europea, fatto salvo le eccezioni di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 7 febbraio 1994, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 15 febbraio 1994, serie generale n. 61;
4. Pieno godimento dei diritti politici. Non possono accedere all'impiego coloro che siano esclusi dall'elettorato politico attivo;
5. Iscrizione alle liste elettorali;
6. Assenza di condanne penali e di procedimenti penali in corso per i quali non sia possibile procedere alla nomina;
7. Assenza di destituzione e o dispensa dall'impiego presso una Pubblica Amministrazione;
8. Assenza di decadenza da un impiego statale
9. Piena idoneità fisica all'impiego ed assenza di difetti che possano influire sul rendimento del servizio.
10. Di essere in possesso di patente di abilitazione alla guida di veicoli a motore di categoria “B” o superiore
I requisiti per ottenere l'ammissione al concorso dovranno essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel bando di concorso per la presentazione della domanda di ammissione.
MODALITA' DI PARTECIPAZIONE
Le domande di ammissione al concorso, redatte in carta semplice secondo lo schema allegato, dovranno essere inviate alla Segreteria dell'Ente entro le ore 12:00 del giorno 20/10/2017 a mezzo di servizio postale con lettera raccomandata a.r. o presentate, entro la stessa data, direttamente alla Segreteria dell' Ente.
La domanda di partecipazione potrà essere spedita anche a mezzo Posta Elettronica Certificata – PEC all’indirizzo protocollo@pec.cdrcasale.it
Nella domanda di partecipazione al concorso i concorrenti dovranno dichiarare, sotto la propria personale responsabilità, quanto segue:
· cognome e nome;
· data e luogo di nascita;
· l'indicazione del concorso al quale si intende partecipare;
· il possesso della cittadinanza italiana o cittadinanza europea;
· il godimento dei diritti politici; il Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
· di non aver riportato condanne penali e di non avere procedimenti penali in corso. In caso positivo dovranno essere dichiarate le eventuali condanne penali riportate e gli eventuali procedimenti penali in corso.
· di non essere stati destituiti o dispensati dall'impiego presso una Pubblica Amministrazione;
· di non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale;
· di essere di sana e robusta costituzione fisica ed esente da difetti che possano influire sul rendimento del servizio;
La firma da apporre in calce alla domanda non deve essere autenticata, a norma dell'art. 39 del DPR n.445/2001.
Nella domanda di ammissione stessa deve altresì essere indicato, sotto la piena responsabilità del concorrente, l’indirizzo di posta elettronica.
Tutte le comunicazioni inerenti il presente concorso saranno inoltrate a mezzo di posta elettronica, e comunque sempre consultabili sul sito internet aziendale www.cdrcasale.it I predetti avvisi di convocazione hanno valore di notifica a tutti i candidati e la mancata presentazione nel giorno e nell'ora stabiliti sarà considerata come rinuncia alla partecipazione al concorso, quale ne sia la causa, anche se non dipendente dalla volontà dei singoli concorrenti.
L'omissione nella domanda di partecipazione dei seguenti elementi:
· cognome, nome:
· residenza o domicilio;
· indirizzo personale di posta elettronica
· firma comporta LA NON AMMISSIONE del richiedente
Alla domanda vanno allegati:
· Il titolo di studio previsto per l’accesso al concorso in originale o copia autenticata
· Gli eventuali titoli che il concorrente ritenga utile presentare a dimostrazione della propria preparazione culturale e pratica.
· I documenti che il concorrente voglia produrre per provare eventuali titoli di preferenza così come previsti dal D.P.R. 487 del 9/5/94, modificato dal D.P.R. 693/96.
· Curriculum formativo e professionale
· Elenco in carta semplice in duplice copia, sottoscritto dal concorrente di tutti i documenti allegati alla domanda di partecipazione.
I titoli devono essere prodotti in originale o copia autenticata ai sensi di legge.
L'autentica della copia può essere fatta anche direttamente presso la Segreteria dell' Ente, previa esibizione al personale amministrativo dell'originale e senza obbligo di deposito presso l'Amministrazione medesima. In tal caso la copia autentica può essere utilizzata solo nel presente concorso.
L’Amministrazione si riserva la facoltà di procedere ad idonei controlli sulla veridicità di tutte le dichiarazioni sostitutive rese dal candidato. Qualora in esito a detti controlli sia accertata la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni, il dichiarante decade dagli eventuali benefici conseguenti i provvedimenti adottati sulla base delle dichiarazioni non veritiere, ferme restando le sanzioni penali previste dall’art. 76 del D.P.R. n.°445/2000.
L'Amministrazione non assume responsabilità per la dispersione di comunicazione dipendente da inesatte indicazioni del recapito da parte del concorrente oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell'indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.
La partecipazione al concorso rende implicita l'accettazione delle norme e delle condizioni stabilite dal presente bando e dai regolamenti della Casa di Riposo e di Ricovero di Casale Monferrato.
VALUTAZIONE DEI TITOLI
Il giudizio di ammissibilità al concorso sarà operato dalla Commissione giudicatrice .
La valutazione dei titoli avverrà per
a) titoli di studio punti 3
b) titoli di servizio punti 3
c) titoli curricolari punti 1
d) titoli vari punti 3
Totale punteggio titoli punti 10
nell'ambito dei punteggi massimi attribuibili dalla Commissione giudicatrice.
I titoli non integrati da documentazione idonea o non chiaramente valutabili non saranno valutati.
PROGRAMMA E MODALITA' RELATIVE ALLE PROVE D'ESAME
L'Ente si riserva la facoltà di effettuare una preselezione degli aspiranti da ammettere al concorso qualora il numero delle domande di partecipazione al concorso fosse considerevole. La data dell'eventuale preselezione, il luogo e le materie oggetto della medesima saranno comunicate in tempo utile agli interessati.
Le prove verteranno:
· prova scritta: consistente nello svolgimento di elaborato inerente le mansioni del posto messo a concorso con particolare riguardo all'assistenza alla persona, alle funzioni educative, nonchè sulla normativa regolante la Sanità ed i Servizi Socio Assistenziali, sulle I.P.A.B., sull'organizzazione dei nuclei assistenziali e di comunità psichiatriche, sulle metodologie operative ed organizzative, sui diritti e doveri dei pubblici dipendenti,sulla gestione del rapporto di lavoro e su nozioni di cultura generale;
· prova scritta teorico-pratica : attraverso quesiti richiedenti risposte a carattere espositivo, illustrazione di procedimenti organizzativi e gestionali, progetti educativi, approfondimenti su ipotesi concrete in campo educativo, sull'organizzazione di comunità psichiatriche, · prova orale: cultura generale, doveri e diritti dei pubblici dipendenti, oltre alle materie della prova pratica e della prova scritta.
Il superamento della prova, ivi inclusa l'eventuale preselezione, è subordinato al conseguimento di un punteggio minimo di 21/30.
Non si darà luogo a dichiarazioni di idoneità al concorso
Il calendario dello svolgimento della prova nonché il luogo ove sarà espletata verrà comunicato ai candidati in tempo utile.
I candidati ammessi dovranno esibire un documento di riconoscimento valido.
NOMINA IN PROVA
L'Amministrazione, prima di procedere alla nomina, inviterà gli interessati utilmente collocati in graduatoria ad accettare il posto e a presentare, entro il termine di giorni trenta dall'apposita comunicazione, sotto pena di decadenza, i documenti di rito qui di seguito elencati ed eventualmente altri documenti atti a dimostrare il possesso dei requisiti prescritti:
a) certificato medico rilasciato dalle competente Autorità Sanitarie attestante l’idoneità a ricoprire il posto oggetto della presente nomina;
b) dichiarazione sostitutiva di certificazione redatta ai sensi della L. 4/1/68 n. 15 e del D.P.R: 20/10/98 n.403;
c) eventuali altri documenti che dimostrino il possesso dei requisiti generali per la nomina ed in particolare il titolo di studio e l’attestato professionale in originale o copia autenticata
I candidati selezionati verranno chiamati in ordine di graduatoria ed invitati ad assumere servizio in via provvisoria sotto riserva di accertamento del possesso dei requisiti prescritti per la nomina e sono assunti in prova.
Il periodo di prova ha durata di 6 mesi
Il selezionato dovrà stipulare con l'Amministrazione l'apposito contratto individuale di lavoro
Il selezionato che, dopo aver conseguito la nomina, non assume servizio senza giustificato motivo entro il termine stabilito dall'Amministrazione decade dalla nomina. Compiuto il periodo di prova, il dipendente consegue la conferma alla nomina previo giudizio favorevole.
TRATTAMENTO DATI PERSONALI INFORMAZIONI DI CUI D. LGS. 30.06.2003, n. 196
In ottemperanza alle disposizioni di cui al D.LGS. 30.06.2003 n. 196 e ss.mm.ii comunica che i dati personali del concorrente, dichiarati nella domanda o allegati alla medesima sono raccolti e trattati da questo Ente al fine della esecuzione degli adempimenti e delle procedure relative al presente concorso, nonchè per utilizzo della relativa graduatoria.
I dati sono oggetto quindi di trattamento da parte dell' Ente secondo le seguenti modalità:
a) Finalità e modalità del trattamento cui sono destinati i dati:
-il trattamento riguarda qualunque operazione e complesso di operazioni, svolti con o senza l'ausilio di mezzi elettronici o comunque automatizzati, concernenti la raccolta, la registrazione, l'organizzazione, la conservazione, l'elaborazione, la modificazione, la selezione, l'estrazione, il raffronto, l'utilizzo, l'interconnessione, il blocco, la comunicazione, la diffusione, la cancellazione e la distruzione dei dati;
-il trattamento dei dati avviene con procedure atte a garantire la sicurezza;
- i dati dono trattati per le finalità istituzionali dell'Ente ed in particolare al fine della esecuzione degli adempimenti e delle procedure relative al presente concorso, dell'utilizzo della relativa graduatoria per eventuali ulteriori assunzioni;
b) La natura del conferimento di tali dati è obbligatoria;
c) Conseguenza dell'eventuale rifiuto a rispondere e conferire i dati: mancata ammissione del concorrente al concorso per oggettiva impossibilità di verificare gli obbligatori requisiti previsti dal bando di concorso e di svolgere le procedure concorsuali;
d) I dati possono essere utilizzati e comunicati per i fini istituzionali dell'Ente al suo interno tra incaricati del trattamento ed all'esterno per gli adempimenti relativi al concorso quali la pubblicazione del punteggio attribuito ai titoli ed alle prove d'esame, la pubblicazione dell'elenco dei nominativi degli ammessi e della graduatoria di merito e per l'applicazione di accesso dei concorrenti ai sensi della legge 241/1990;
e) Il concorrente ha diritto di conoscere, cancellare, rettificare, aggiornare, integrare, opporsi al trattamento dei dati, nonchè alla applicazione degli altri diritti riconosciuti dal D.Lgs 30.06.2003 n.196. Per l'esercizio dei propri diritti il concorrente potrà rivolgersi all'Ufficio Segreteria dell'Ente.
f) Il titolare e legale rappresentante dell'I.P.A.B.. è il Presidente pro-tempore dell'Ente.
VARIE
Per quanto non previsto nel presente bando si intendono qui riportate ed accettate da tutti i concorrenti tutte le disposizioni regolamentari emanate ed emanande dall'Amministrazione dell'Ente:
L'Amministrazione si riserva la facoltà insindacabile di prorogare, modificare o revocare il concorso di cui al presente bando, qualora se ne rilevasse la necessità o l'opportunità per ragioni di pubblico interesse.
Per eventuali chiarimenti, gli interessati possono rivolgersi all’Ufficio Personale (tel 0142/332511 0142/332002 – personale@cdrcasale.it )
Casale Monferrato , 05/09/2017
IL DIRETTORE
(dott. Paolo F. Barbano)