Avviso MINISTERO DELLA DIFESA Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 31 del 19-04-2019

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Avviso

Nota Bene: trattandosi di 'Avviso' la scadenza indicata non implica, in genere, la possibilità di presentare domanda ma solo la data fino alla quale questo testo sarà visibile nella banca dati.



Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Avviso
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 31 del 19-04-2019
Sintesi: MINISTERO DELLA DIFESA Avviso Terza modifica al bando di reclutamento, per il 2019, di duemiladuecentoventicinque volontari in ferma prefissata di un anno (VFP 1) nella Marina militare. ...
Ente: MINISTERO DELLA DIFESA
Regione: LAZIO
Provincia: ROMA
Comune: ROMA
Data di pubblicazione 26-04-2019
Condividi

MINISTERO DELLA DIFESA

Avviso

Terza modifica al bando di reclutamento, per il 2019, di duemiladuecentoventicinque volontari in ferma prefissata di un anno (VFP 1) nella Marina militare.

 
                     IL VICE DIRETTORE GENERALE 
                      PER IL PERSONALE MILITARE 
 
                           di concerto con 
 
                IL VICE COMANDANTE GENERALE DEL CORPO 
                     DELLE CAPITANERIE DI PORTO 
 
    Visto il decreto legislativo 15 marzo 2010,  n.  66,  concernente
«Codice  dell'ordinamento  militare»   e   successive   modifiche   e
integrazioni; 
    Visto il decreto del Presidente della Repubblica 15  marzo  2010,
n. 90, recante  «Testo  unico  delle  disposizioni  regolamentari  in
materia  di  Ordinamento   Militare»   e   successive   modifiche   e
integrazioni; 
    Visto il decreto interdirigenziale  n.  16  del  25  luglio  2018
emanato dalla direzione generale per il personale militare (DGPM)  di
concerto con il Comando  generale  del  Corpo  delle  capitanerie  di
porto, pubblicato  nella  Gazzetta  Ufficiale  -  4ª  Serie  speciale
«Concorsi ed esami» n. 61 del 3 agosto 2018, con il  quale  e'  stato
indetto, per il 2019, un bando di reclutamento di 2.225 volontari  in
ferma  prefissata  di  un  anno  (VFP  1)  nella  marina  militare  e
successive modifiche; 
    Visto il foglio del 21 febbraio 2019 della  Scuola  Sottufficiali
della Marina Militare di Taranto e il f. n. M_D  MSTAT  RG19  0020914
del 14 marzo 2019 dello Stato Maggiore della Marina, con i  quali  e'
stato chiesto di modificare, nei termini ivi indicati,  il  bando  di
reclutamento; 
    Ritenute condivisibili le proposte  di  modifica  avanzate  dalla
Scuola Sottufficiali della marina militare  e  dallo  Stato  maggiore
della Marina; 
    Tenuto  conto  che  l'art.  1,  comma  6   del   citato   Decreto
Interdirigenziale n. 16 del 25 luglio 2018 prevede la possibilita' di
apportare modifiche al bando di reclutamento; 
    Visto il decreto  del  Ministro  della  Difesa  16  gennaio  2013
?registrato alla Corte dei conti il 1° marzo  2013,  registro  n.  1,
foglio n. 390?  concernente,  tra  l'altro,  struttura  ordinativa  e
competenze della DGPM; 
    Visto l'art. 1  del  decreto  dirigenziale  n.  1259/2018  dell'8
novembre  2018  emanato  dal  Comando  Generale   del   Corpo   delle
capitanerie di porto, con cui all'ammiraglio ispettore  (CP)  Antonio
Basile, quale vice comandante generale del Corpo delle capitanerie di
porto, e' stata conferita la delega  all'adozione,  di  concerto  con
autorita' di  pari  rango  della  DGPM  e  nei  casi  previsti  dalla
normativa vigente, di  taluni  atti  di  gestione  amministrativa  in
materia di  reclutamento  del  personale  militare  del  Corpo  delle
capitanerie di porto; 
    Visti gli  articoli  1  e  2  del  decreto  dirigenziale  n.  VDG
EI/2018/304 del 19 dicembre 2018 emanato dalla DGPM con cui, al  Vice
Direttore della DGPM Generale di Brigata Lorenzo Santella,  e'  stata
conferita la delega all'adozione, anche di concerto con autorita'  di
pari rango del Corpo delle Capitanerie di Porto, di  taluni  atti  di
gestione amministrativa in  materia  di  reclutamento  del  personale
delle Forze Armate e dell'Arma dei Carabinieri, 
 
                              Decreta: 
 
                               Art. 1 
 
    I commi 1 e 2, dell'art. 1, del decreto interdirigenziale  n.  16
del 25 luglio 2018 sono cosi' modificati: 
      1. Per il 2019 e' indetto un bando di reclutamento nella Marina
militare di 2.225 VFP 1, di cui: 
        a) 1.225 per il Corpo Equipaggi  Militari  Marittimi  (CEMM),
cosi' distribuiti: 
          975 per il settore d'impiego «navale»; 
          120 per il settore d'impiego «anfibi»; 
          40 per il settore d'impiego «incursori»; 
          20 per il settore d'impiego «palombari»; 
          20 per il settore d'impiego «sommergibilisti»; 
          50 per il settore d'impiego «Componente aeromobili»; 
        b) 1.000 per il Corpo delle Capitanerie di Porto (CP),  cosi'
distribuiti: 
          994 per le varie categorie, specialita', abilitazioni; 
          6 per il settore d'impiego «Componente aeromobili». 
      2. Il reclutamento e' effettuato su due blocchi  di  domande  e
distinti incorporamenti, cosi' suddivisi: 
        a) 1° blocco,  con  quattro  distinti  incorporamenti:  1.291
posti, di cui 785 per il CEMM e 506 per le CP, cosi' suddivisi: 
          1° incorporamento CEMM Navale e CP, previsto  nel  mese  di
marzo 2019, per i primi 575 classificati nella graduatoria di  merito
generale del  1°  blocco,  di  cui  325  posti  per  il  CEMM-settore
d'impiego «navale» e 250 per le CP; 
          2° incorporamento CEMM Navale, CP e CEMM  Anfibi,  previsto
nel mese di maggio 2019, per  i  successivi  490  classificati  nella
graduatoria di merito generale del 1° blocco, di cui 240 posti per il
CEMM-settore d'impiego «navale» e 250 per le CP; inoltre, con  il  2°
incorporamento  saranno  immessi  i  primi  60   classificati   nella
graduatoria di merito CEMM «anfibi»; 
          3° incorporamento Forze speciali e  componente  aeromobili,
previsto nel mese  di  settembre  2019,  per  136  concorrenti  cosi'
ripartiti: i primi 40 della graduatoria di merito CEMM «incursori», i
primi 20 della graduatoria di merito CEMM  «palombari»,  i  primi  20
della graduatoria di merito CEMM «sommergibilisti», i primi 56  della
graduatoria  di   merito   «Componente   aeromobili»   (che   saranno
ulteriormente ripartiti in 50 CEMM e 6 CP); 
          4°  incorporamento  CEMM  Anfibi,  previsto  nel  mese   di
novembre 2019, per i successivi 60 classificati nella graduatoria  di
merito per il CEMM «anfibi». 
    La domanda di partecipazione puo' essere presentata dal 29 agosto
2018 al 27 settembre 2018, per i nati dal 27  settembre  1993  al  27
settembre 2000, estremi compresi; 
        b) 2° blocco, con due distinti incorporamenti: 904 posti,  di
cui 410 per il CEMM e 494 per le CP, cosi' suddivisi: 
          1° incorporamento CEMM Navale e CP, previsto  nel  mese  di
settembre 2019, (stessa data del 3° incorporamento  del  1°  blocco),
per i primi 414 classificati nella graduatoria di merito generale del
2° blocco, di cui 170 posti per il CEMM e 244 per le CP; 
          2° incorporamento CEMM Navale e CP, previsto  nel  mese  di
novembre 2019, (stessa data del 4° incorporamento del 1° blocco)  per
i successivi 490 classificati nella graduatoria  di  merito  generale
del 2° blocco, di cui 240 posti per il CEMM e 250 per le CP. 
    La domanda di partecipazione puo' essere presentata dal 7 gennaio
2019 al 5 febbraio 2019, per i nati dal 5 febbraio 1994 al 5 febbraio
2001, estremi compresi.». 
                               Art. 2 
 
    I commi 2 e 3, dell'art. 7, del decreto interdirigenziale  n.  16
del 25 luglio 2018 sono cosi' modificati: 
      «2.  La  Direzione  Selezione  VFP  di  Mariscuola  Taranto  e'
delegata dalla DGPM all'acquisizione,  istruttoria  delle  domande  e
verifica dei requisiti di cui all'art. 2, comma 1 del presente bando,
fatta eccezione per quelli relativi: 
        al possesso dell'idoneita' psico-fisica e attitudinale; 
        agli accertamenti diagnostici per l'abuso  di  alcool  e  per
l'uso, anche  saltuario  od  occasionale,  di  sostanze  stupefacenti
nonche'  per  l'utilizzo  di  sostanze   psicotrope   a   scopo   non
terapeutico. 
    3. La Direzione Selezione VFP di Mariscuola Taranto  e'  delegata
altresi'  dalla  DGPM  allo  svolgimento  delle  operazioni  inerenti
all'accertamento  dei  requisiti  previsti  dall'art.  2  nei  limiti
specificati  dal  precedente  punto  2  e  a  effettuare  le   dovute
esclusioni dal reclutamento, tranne quelle relative alla verifica del
possesso dei requisiti di cui all'art. 2, comma 1,  lettere  e),  g),
h), i) e l) e dell'assenza di sentenze/decreti penali di condanna per
delitti non colposi,  nonche'  quelle  concernenti  il  comma  1  del
presente articolo. 
    Mariscuola Taranto provvedera' alla  notifica  ai  candidati  dei
provvedimenti  di  esclusione  o  mancata   ammissione   di   propria
competenza.». 
                               Art. 3 
 
    Il comma 2, dell'art. 14, del decreto interdirigenziale n. 16 del
25 luglio 2018 e' cosi' modificato: 
      «2. I predetti candidati  saranno  convocati  presso  gli  Enti
appresso specificati, secondo le  modalita'  indicate  da  Mariscuola
Taranto: 
        i primi 180 candidati per il settore d'impiego «CEMM anfibi»,
presso l'Infermeria presidiaria della Marina Militare di Taranto, per
la verifica del possesso dell'idoneita' di anfibio; 
        i  primi  50  candidati  per  il  settore   d'impiego   «CEMM
sommergibilisti»,  presso  l'Infermeria  presidiaria   della   Marina
Militare di Taranto, per la verifica del possesso  dell'idoneita'  di
sommergibilista; 
        i  primi  65  candidati  per  il  settore   d'impiego   «CEMM
incursori» e i primi 50 candidati  per  il  settore  d'impiego  «CEMM
palombari»,  presso  COMSUBIN,   per   la   verifica   del   possesso
dell'idoneita', rispettivamente, di incursore e di palombaro; 
        i primi 67 candidati per  il  settore  d'impiego  «Componente
aeromobili»,   presso    l'Istituto    di    Medicina    Aerospaziale
dell'Aeronautica   Militare,   per   la   verifica    del    possesso
dell'idoneita' ai servizi di navigazione aerea. 
    I suddetti Enti di cui ai primi 3  alinea  si  potranno  avvalere
delle strutture sanitarie della Marina  Militare  giurisdizionalmente
competenti   per   l'effettuazione   dei   prescritti    accertamenti
specialistici.». 
    Il presente decreto sara' sottoposto al controllo ai sensi  della
normativa  vigente  e  pubblicato  nella  Gazzetta  Ufficiale   della
Repubblica italiana. 
 
      Roma, 1° aprile 2019 
 
                                           Il vice direttore generale 
                                            per il personale militare 
                                                     Santella         
 
     Il vice comandante generale     
del Corpo delle capitanerie di porto 
               Basile