Avviso MINISTERO DELLA DIFESA Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 36 del 07-05-2019

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Avviso

Nota Bene: trattandosi di 'Avviso' la scadenza indicata non implica, in genere, la possibilitÓ di presentare domanda ma solo la data fino alla quale questo testo sarÓ visibile nella banca dati.



Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich´┐Ż ´┐Ż scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Avviso
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 36 del 07-05-2019
Sintesi: MINISTERO DELLA DIFESA Rettifica Modifica delle graduatorie finali di merito e nomina dei vincitori del concorso interno, per titoli ed esami, a duecentottantacinque posti per l'ammissione al 23░ corso di aggiornamento ...
Ente: MINISTERO DELLA DIFESA
Regione: LAZIO
Provincia: ROMA
Comune: ROMA
Data di pubblicazione 30-05-2019
Condividi

MINISTERO DELLA DIFESA

Rettifica

Modifica delle graduatorie finali di merito e nomina dei vincitori del concorso interno, per titoli ed esami, a duecentottantacinque posti per l'ammissione al 23░ corso di aggiornamento e formazione professionale riservato agli appartenenti al ruolo dei volontari in servizio permanente dell'Esercito da immettere nel ruolo dei sergenti della stessa Forza armata.

 
    Si rende noto che nel Giornale ufficiale della  difesa,  dispensa
n. 10 del 10 aprile 2019, e' stato pubblicato il decreto dirigenziale
n. M_D GMIL REG2019 0245343 emanato dalla Direzione generale  per  il
personale  militare  il  3  aprile  2019  di  modifica  del   decreto
dirigenziale n. M_D GMIL REG2019 0228655 del 26  marzo  2019  recante
l'approvazione  delle  graduatorie  finali  di  merito  del  concorso
interno, per  titoli  ed  esami,  a  duecentottantacinque  posti  per
l'ammissione al 23░ corso di aggiornamento e formazione professionale
riservato agli  appartenenti  al  ruolo  dei  volontari  in  servizio
permanente dell'Esercito da immettere nel ruolo  dei  sergenti  della
stessa Forza armata e la nomina dei vincitori.