Rettifica-Revoca MINISTERO DELLA DIFESA Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 19 del 06-03-2020

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Rettifica-Revoca

Nota Bene: trattandosi di 'Rettifica-Revoca' la scadenza indicata non implica, in genere, la possibilità di presentare domanda ma solo la data fino alla quale questo testo sarà visibile nella banca dati.



Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Rettifica-Revoca
Posti 2200
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 19 del 06-03-2020
Sintesi: MINISTERO DELLA DIFESARettifica (Scad. 5 aprile 2020)Modifica del decreto 31 luglio 2019, relativo al bando di reclutamento, per il 2020, di duemiladuecento volontari in ferma prefissata di un anno VFP 1 nella Marina militare. ...
Ente: MINISTERO DELLA DIFESA
Regione: VENETO
Provincia: VENEZIA
Comune: VENEZIA
Data di pubblicazione 06-03-2020
Data Scadenza bando 05-04-2020
Condividi

MINISTERO DELLA DIFESA

Rettifica (Scad. 5 aprile 2020)

Modifica del decreto 31 luglio 2019, relativo al bando di reclutamento, per il 2020, di duemiladuecento volontari in ferma prefissata di un anno VFP 1 nella Marina militare.

 
                     IL VICE DIRETTORE GENERALE 
                      per il personale militare 
 
                           di concerto con 
 
                     IL VICE COMANDANTE GENERALE 
                del Corpo delle capitanerie di porto 
 
    Visto il decreto legislativo 15 marzo 2010,  n.  66,  concernente
«Codice  dell'ordinamento  militare»   e   successive   modifiche   e
integrazioni; 
    Visto il decreto del Presidente della Repubblica 15  marzo  2010,
n. 90, recante  «Testo  unico  delle  disposizioni  regolamentari  in
materia  di  ordinamento   militare»   e   successive   modifiche   e
integrazioni; 
    Visto il decreto interdirigenziale n.  16  del  31  luglio  2019,
emanato dalla direzione generale per il personale militare (DGPM)  di
concerto con il comando  generale  del  Corpo  delle  capitanerie  di
porto, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale - 4ª Serie speciale n.  67
del 23 agosto 2019, con il quale e' stato indetto, per  il  2020,  un
bando di reclutamento di 2.200 volontari in ferma  prefissata  di  un
anno (VFP 1) nella Marina militare; 
    Visto il f. n. M_D MSTAT  RG19  0099138  dell'11  dicembre  2019,
dello Stato Maggiore della Marina, con il quale e' stato  chiesto  di
modificare, nei termini ivi indicati, il bando di reclutamento; 
    Ritenute condivisibili le proposte  di  modifica  avanzate  dallo
Stato Maggiore della Marina; 
    Tenuto  conto  che  l'art.  1,  comma  6   del   citato   decreto
interdirigenziale n. 16 del 31 luglio 2019 prevede la possibilita' di
apportare modifiche al bando di reclutamento; 
    Visto il decreto del Ministro della  difesa  16  gennaio  2013  -
registrato alla Corte dei conti il 1°  marzo  2013,  registro  n.  1,
foglio n. 390 - concernente,  tra  l'altro,  struttura  ordinativa  e
competenze della DGPM; 
    Visto l'art. 1 del  decreto  dirigenziale  n.  1279/2019  del  26
novembre  2019  emanato  dal  Comando  generale   del   Corpo   delle
capitanerie di porto, con cui all'ammiraglio ispettore  (CP)  Antonio
Basile, quale vice comandante generale del Corpo delle capitanerie di
porto, e' stata conferita la delega  all'adozione,  di  concerto  con
autorita' di  pari  rango  della  DGPM  e  nei  casi  previsti  dalla
normativa vigente, di  taluni  atti  di  gestione  amministrativa  in
materia di  reclutamento  del  personale  militare  del  Corpo  delle
capitanerie di porto; 
    Visto l'art. 5, del decreto dirigenziale n. VDG EI/2018/304 
    del   19   dicembre   2018,   che   prevede,    nel    caso    di
assenza/impedimento del Gen. B. Lorenzo Santella, ovvero in  caso  di
assenza  di  conferimento  di  tale   incarico,   l'attribuzione   di
competenza all'adozione di taluni atti di gestione amministrativa  in
materia di reclutamento del personale delle forze armate e  dell'Arma
dei carabinieri, tra i quali i provvedimenti attuativi,  modificativi
e integrativi dei bandi di concorso, al vice direttore  generale  per
il personale militare, Brig. Gen. C.C. r.n Croce Massimo, 
 
                              Decreta: 
 
                               Art. 1 
 
    L'allegato A al decreto interdirigenziale n.  16  del  31  luglio
2019, e' sostituito con quello accluso al presente decreto. 
                               Art. 2 
 
    L'allegato E al decreto interdirigenziale n.  16  del  31  luglio
2019, e' sostituito con quello accluso al presente decreto. 
    Il presente decreto sara' sottoposto al controllo ai sensi  della
normativa  vigente  e  pubblicato  nella  Gazzetta  Ufficiale   della
Repubblica italiana. 
 
      Roma, 19 febbraio 2020 
 
                                           Il vice direttore generale 
                                           per il personale militare  
                                                     Croce            
    Il vice comandante generale      
del Corpo delle capitanerie di porto 
               Basile                
                                                           Allegato A 
 
                  VALUTAZIONE DEI TITOLI DI MERITO 
 
    1. La  commissione  valutatrice  redige  le  graduatorie  di  cui
all'art. 6 del bando, sommando  tra  loro  i  punteggi  dei  seguenti
titoli di merito: 
      a) giudizio o votazione conseguiti nel  diploma  di  istruzione
secondaria di primo grado: 
        - ottimo, ovvero voto di 10/10 o 9/10: punti 4; 
        - distinto, ovvero voto di 8/10: punti 3; 
        - buono, ovvero voto di 7/10: punti 2; 
        - sufficiente, ovvero voto di 6/10: punti 1; 
      b) possesso di uno dei seguenti ulteriori titoli di studio: 
        1) diploma di laurea magistrale/specialistica: punti 12; 
        2)  diploma  di  laurea  triennale,  non  cumulabile  con  il
punteggio di cui al precedente punto 1): punti 10; 
        3)  diploma  di  istruzione  secondaria  di   secondo   grado
(quinquennale), non cumulabile con il punteggio di cui ai  precedenti
punti 1) e 2): punti 6, con incremento di punti 0,075 per  ogni  voto
superiore a 60/100, fino a un massimo di punti 9; 
        4)  diploma  di  istruzione  secondaria  di   secondo   grado
(quadriennale,  esclusivamente  per  il  liceo  artistico   indirizzo
architettura), non cumulabile con il punteggio di cui  ai  precedenti
punti 1), 2) e 3): punti 5; 
        5) diploma di istruzione secondaria (triennale) o diploma  di
qualifica (triennale), non cumulabile con  il  punteggio  di  cui  ai
precedenti punti 1), 2), 3) e 4): punti 4; 
      c) patente di guida civile: 
        1) categoria B: punti 1, 
        2) categoria BE, non cumulabile con il punteggio  di  cui  al
precedente punto 1): punti 1,25; 
        3) categoria C1/C, non cumulabile con il punteggio di cui  ai
precedenti punti 1) e 2): punti 1,5; 
        4) categoria D1/D, non cumulabile con il punteggio di cui  ai
precedenti punti 1), 2) e 3): punti 1,75; 
        5) categoria D1E/DE, non cumulabile con il punteggio  di  cui
ai precedenti punti 1), 2), 3) e 4): punti 2; 
      d)  aver  svolto  per  almeno  12  mesi  servizio  militare,  a
qualunque titolo e senza demerito, nelle Forze Armate: punti 1,5; 
      e) iscrizione al personale marittimo di cui  all'art.  114  del
Codice della navigazione: punti 1. 
    Solo per la partecipazione per i settori di impiego  incursori  e
palombari sara', inoltre, valutato il seguente ulteriore titolo: 
      f) brevetto di subacqueo rilasciato da Federazione nazionale  o
internazionale certificata CMAS ovvero ISO (valido): 
        1) primo livello: punti 1; 
        2) secondo livello, non cumulabile con il punteggio di cui al
precedente punto 1): punti 1,5; 
        3) terzo livello, non cumulabile con il punteggio di  cui  ai
precedenti punti 1) e 2): punti 2; 
        4) guida subacquea  o  istruttore  subacqueo  ovvero  allievo
istruttore subacqueo, non cumulabile  con  il  punteggio  di  cui  ai
precedenti punti 1), 2) e 3): punti 3. 
      g) conoscenza certificata  delle  lingue  straniere  arabo  (in
tutte le declinazioni), russo, cinese, pashtun, farsi, curdo,  idiomi
africani:  massimo  punti  5  (la  certificazione  del   livello   di
conoscenza deve essere correlata al  "Common  European  Framework  of
Reference for languages - CEFR" e, in  caso  di  piu'  certificazioni
conseguite nel tempo, verra' considerato solo il  livello  piu'  alto
conseguito. Sono assegnabili punti 5 per il livello C2, punti  4  per
il livello C1, punti 3 per il livello B2, punti 2 per il livello  B1,
punti 1 per il livello A2). 
    Solo per la partecipazione per il settore di  impiego  Componente
aeromobili saranno, inoltre, valutati i seguenti ulteriori titoli: 
      h) possesso del seguente diploma di  istruzione  secondaria  di
secondo  grado  di  durata  quinquennale  valido   per   l'iscrizione
all'universita' conseguito presso: 
        1) liceo scientifico o istituto tecnico in uno  dei  seguenti
indirizzi, punti 1: 
          - Elettronica ed elettrotecnica; 
          - Informatica e telecomunicazioni; 
        2) istituto tecnico ad indirizzo trasporti logistica  in  una
delle seguenti articolazioni, punti 1,5: 
          - Costruzione mezzo,  opzione  costruzioni  aeronautiche  o
costruzioni navali; 
          - Conduzione mezzo; 
      i) conoscenza certificata della lingua inglese: massimo punti 3
(la certificazione del livello di conoscenza deve essere correlata al
«Common European Framework of Reference for languages - CEFR»  e,  in
caso di piu' certificazioni conseguite nel tempo, verra'  considerato
solo il livello piu' alto conseguito. Sono assegnabili punti 3 per il
livello C2, punti 2,5 per il livello C1, punti 2 per il  livello  B2,
punti 1,5 per il livello B1, punti 1 per il livello A2). 
    2. I titoli di merito di cui al precedente  comma  1  non  aventi
validita' illimitata perche' soggetti a  scadenza  devono  essere  in
corso di validita' fino alla data di  scadenza  del  termine  per  la
presentazione delle domande. 
    L'omessa, difforme o irregolare produzione di copia per  immagine
(file in formato PDF) della documentazione attestante il possesso dei
titoli di  merito  dichiarati  nella  domanda  -  limitatamente  alla
documentazione di  cui  al  precedente  comma  1  non  rilasciata  da
Pubbliche Amministrazioni, cosi' come precisato nell'art. 4, comma  4
del bando di reclutamento - comportera' la  mancata  valutazione  dei
relativi titoli. 
    3. A parita' di punteggio, la precedenza sara' data ai  candidati
in possesso dei titoli preferenziali, di cui all'art. 5  del  decreto
del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n.  487  e  successive
modificazioni. 
    4. In caso di ulteriore parita',  sara'  data  la  precedenza  al
candidato piu' giovane d'eta'. 
    5. Per i candidati per il settore d'impiego delle Forze  speciali
e  Componenti  specialistiche  giudicati  inidonei  alle   prove   di
efficienza   fisica   ovvero   agli    accertamenti    dell'idoneita'
psico-fisica specifica,  che  proseguiranno  l'iter  concorsuale  nel
settore  d'impiego  «CEMM  navale  e  CP»,  saranno  collocati  nella
relativa graduatoria con il punteggio di  merito  previsto  per  tale
settore senza considerare titoli di  merito  aggiuntivi,  di  cui  al
comma 1, lettere f), g),  h)  e  i)  previsti  solo  per  il  settore
d'impiego Forze speciali e Componenti specialistiche richiesto. 
                                                           Allegato E 
 
PROVE DI EFFICIENZA  FISICA  PER  I  SETTORI  D'IMPIEGO  INCURSORI  E
                              PALOMBARI 
 

              Parte di provvedimento in formato grafico