Avviso MINISTERO DELLA DIFESA Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 49 del 26-06-2020

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Avviso

Nota Bene: trattandosi di 'Avviso' la scadenza indicata non implica, in genere, la possibilità di presentare domanda ma solo la data fino alla quale questo testo sarà visibile nella banca dati.



Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Avviso
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 49 del 26-06-2020
Sintesi: MINISTERO DELLA DIFESAANNULLAMENTO Annullamento delle date e dei calendari di svolgimento delle prove concorsuali non ancora svolte del reclutamento, per il 2020 di duemiladuecento volontari in ferma prefissata di un anno (VFP 1) nella Marina ...
Ente: MINISTERO DELLA DIFESA
Regione: VENETO
Provincia: VENEZIA
Comune: VENEZIA
Data di pubblicazione 26-06-2020
Condividi

MINISTERO DELLA DIFESA

ANNULLAMENTO

Annullamento delle date e dei calendari di svolgimento delle prove concorsuali non ancora svolte del reclutamento, per il 2020 di duemiladuecento volontari in ferma prefissata di un anno (VFP 1) nella Marina militare. Modifiche al decreto del 31 luglio 2019.

 
 
                     IL VICE DIRETTORE GENERALE 
                      PER IL PERSONALE MILITARE 
 
 
                           di concerto con 
 
 
                     IL VICE COMANDANTE GENERALE 
                DEL CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO 
 
    Visto il decreto legislativo 15 marzo 2010,  n.  66,  concernente
«Codice  dell'ordinamento  militare»  e   successive   modifiche   ed
integrazioni; 
    Visto il decreto del Presidente della Repubblica 15  marzo  2010,
n. 90, recante  «Testo  unico  delle  disposizioni  regolamentari  in
materia  di  ordinamento  militare»   e   successive   modifiche   ed
integrazioni; 
    Visto il decreto interdirigenziale  n.  16  del  31  luglio  2019
emanato dalla Direzione generale per il personale militare (DGPM)  di
concerto con il Comando  generale  del  Corpo  delle  Capitanerie  di
porto, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale - 4ª Serie speciale  -  n.
67 del 23 agosto 2019, con il quale e' stato indetto, per il 2020, un
bando  di  reclutamento  di  duemiladuecento   volontari   in   ferma
prefissata di un anno (VFP 1)  nella  Marina  militare  e  successive
modifiche; 
    Visto il foglio n. M_D MSTAT0036750  del  28  maggio  2020  dello
Stato Maggiore della  Marina,  con  il  quale  e'  stato  chiesto  di
modificare, nei termini ivi indicati, il bando di reclutamento; 
    Ritenute condivisibili le proposte  di  modifica  avanzate  dallo
Stato Maggiore della Marina; 
    Tenuto  conto  che  l'art.  1,  comma  6   del   citato   decreto
interdirigenziale n. 16 del 31 luglio 2019 prevede la possibilita' di
apportare modifiche al bando di reclutamento; 
    Visto il decreto del Ministro della  difesa  16  gennaio  2013  -
registrato alla Corte dei conti il 1°  marzo  2013,  registro  n.  1,
foglio n. 390 - concernente,  tra  l'altro,  struttura  ordinativa  e
competenze della DGPM; 
    Visto il  decreto-legge  23  febbraio  2020,  n.  6,  concernente
«Misure di  potenziamento  del  Servizio  sanitario  nazionale  e  di
sostegno economico  alle  famiglie,  lavoratori  e  imprese  connesse
all'emergenza epidemiologica da COVID-19» e  successive  disposizioni
attuative, convertito con legge 5 marzo 2020, n. 13, per effetto  del
quale, tra l'altro, sono state sospese le  procedure  concorsuali  in
atto; 
    Visto il decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, recante  «Misure  di
potenziamento  del  Servizio  sanitario  nazionale  e   di   sostegno
economico alle famiglie, lavoratori e imprese connesse  all'emergenza
epidemiologica da COVID-19, convertito con legge 24 aprile  2020,  n.
27»; 
    Visto il decreto-legge 25 marzo  2020,  n.  19,  recante  «Misure
urgenti per  fronteggiare  l'emergenza  epidemiologica  da  COVID-19»
convertito con legge 22 maggio 2020, n. 35; 
    Visto il decreto-legge 19 maggio 2020,  n.  34,  recante  «Misure
urgenti in materia di salute,  sostegno  al  lavoro  e  all'economia,
nonche' di politiche sociali connesse all'emergenza epidemiologica da
COVID-19» e successive disposizioni attuative; 
    Visto l'art. 1 del  decreto  dirigenziale  n.  1279/2019  del  26
novembre  2019  emanato  dal  Comando  generale   del   Corpo   delle
Capitanerie di porto, con cui all'ammiraglio ispettore  (CP)  Antonio
Basile, quale vice comandante generale del Corpo delle Capitanerie di
porto, e' stata conferita la delega  all'adozione,  di  concerto  con
autorita' di  pari  rango  della  DGPM  e  nei  casi  previsti  dalla
normativa vigente, di  taluni  atti  di  gestione  amministrativa  in
materia di  reclutamento  del  personale  militare  del  Corpo  delle
Capitanerie di porto; 
    Visti gli  articoli  1  e  2  del  decreto  dirigenziale  n.  VDG
EI/2020/318 del 20 febbraio 2020 emanato dalla DGPM con cui, al  vice
direttore della DGPM generale di brigata Lorenzo Santella,  e'  stata
conferita la delega all'adozione, anche di concerto con autorita'  di
pari rango del Corpo delle Capitanerie di porto, di  taluni  atti  di
gestione amministrativa in  materia  di  reclutamento  del  personale
delle Forze armate e dell'Arma dei carabinieri; 
 
                              Decreta: 
 
 
                               Art. 1 
 
 
    Per i motivi citati nelle premesse, le  date  e  i  calendari  di
svolgimento delle prove concorsuali non ancora svolte sono annullate.
Le nuove date e i nuovi calendari di svolgimento delle stesse saranno
rese  note  con  le  modalita'  di  cui  all'art.   5   del   decreto
interdirigenziale n. 16 del 31 luglio 2019. 
                               Art. 2 
 
 
    Per i motivi  citati  nelle  premesse,  tutta  la  documentazione
sanitaria da produrre da parte dei candidati e  scaduta  per  effetto
della sospensione delle procedure concorsuali,  fatta  eccezione  del
referto attestante l'esito del test di gravidanza mediante analisi  o
urine, conserva la propria  validita'  fino  all'effettuazione  delle
prove e accertamenti per i quali e' stata  richiesta,  salvo  diverso
avviso delle commissioni per  gli  accertamenti  psicofisici  che  ne
potranno chiedere, se necessario, un aggiornamento. 
                               Art. 3 
 
 
    L'art. l del decreto interdirigenziale n. 16 del 31  luglio  2019
e' cosi' modificato: 
      «1. Per il 2020 e'  indetto  un  bando  di  reclutamento  nella
Marina militare di duemiladuecento VFP 1, di cui: 
        a)  millequattrocento  per  il   corpo   equipaggi   militari
marittimi (CEMM), cosi' distribuiti: 
          millecinquantotto per il settore d'impiego "navale"; 
          centocinquantaquattro per il settore d'impiego "anfibi"; 
          quarantacinque per il settore d'impiego "incursori"; 
          ventisei per il settore d'impiego "palombari"; 
          quarantatre' per il settore d'impiego "sommergibilisti"; 
          settantaquattro  per  il  settore   d'impiego   "Componente
aeromobili"; 
        b) ottocento per il Corpo delle Capitanerie  di  porto  (CP),
cosi' distribuiti: 
          settecentonovantaquattro   per   le   varie    specialita',
abilitazioni; 
          sei per il settore d'impiego "Componente aeromobili". 
      2. Il reclutamento e' effettuato su due blocchi  di  domande  e
distinti incorporamenti, cosi' suddivisi: 
        a)  1°   blocco,   con   quattro   distinti   incorporamenti:
milletrecentosettantuno posti, di cui novecentosessantacinque per  il
CEMM e quattrocentosei per le CP, cosi' suddivisi: 
          1° incorporamento CEMM Navale e CP, previsto  nel  mese  di
marzo 2020, per i primi seicento classificati  nella  graduatoria  di
merito generale del 1° blocco,  di  cui  quattrocento  posti  per  il
CEMM-settore d'impiego "navale" e duecento per le CP; 
          2° incorporamento CEMM Navale, CP e CEMM  Anfibi,  previsto
nel mese di  maggio  2020,  per  i  successivi  quattrocentoventitre'
classificati nella graduatoria di merito generale del 1°  blocco,  di
cui duecentoventitre' posti per il CEMM-settore d'impiego "navale"  e
duecento per le CP; inoltre, con il 2° incorporamento saranno immessi
i primi settantasette classificati nella graduatoria di  merito  CEMM
"anfibi"; 
          3° incorporamento forze speciali e  componente  aeromobili,
previsto  nel  mese  di  settembre  2020,   per   centonovantaquattro
concorrenti cosi' ripartiti: i primi quarantacinque della graduatoria
di merito CEMM "incursori", i primi  ventisei  della  graduatoria  di
merito CEMM "palombari", i primi quarantatre'  della  graduatoria  di
merito CEMM "sommergibilisti», i primi ottanta della  graduatoria  di
merito "Componente aeromobili" (che saranno  ulteriormente  ripartiti
in settantaquattro CEMM e sei CP); 
          4°  incorporamento  CEMM  Anfibi,  previsto  nel  mese   di
novembre 2020, per  i  successivi  settantasette  classificati  nella
graduatoria di merito per il CEMM "anfibi". 
    La domanda di partecipazione puo' essere presentata dal 29 agosto
2019 al 27 settembre 2019, per i nati dal 27  settembre  1994  al  27
settembre 2001, estremi compresi; 
        b)   2°   blocco,   con    due    distinti    incorporamenti:
ottocentoventinove posti, di cui quattrocentotrentacinque per il CEMM
e trecentonovantaquattro per le CP, cosi' suddivisi: 
          1° incorporamento CEMM Navale e CP, previsto  nel  mese  di
settembre 2020, (stessa data del 3° incorporamento  del  1°  blocco),
per i primi trecentocinquantasei classificati  nella  graduatoria  di
merito generale del 2° blocco, di cui centosessantadue posti  per  il
CEMM e centonovantaquattro per le CP; 
          2° incorporamento CEMM Navale e CP, previsto  nel  mese  di
novembre 2020, (stessa data del 4° incorporamento del 1° blocco)  per
i successivi quattrocentosettantatre' classificati nella  graduatoria
di merito generale del 2° blocco, di  cui duecentosettantatre'  posti
per il CEMM e duecento per le CP. 
    La domanda di partecipazione puo' essere presentata dal 7 gennaio
2020 al 5 febbraio 2020, per i nati dal 5 febbraio 1995 al 5 febbraio
2002, estremi compresi. 
    Le  date  degli  incorporamenti  e  il  numero  di  candidati  da
convocare agli accertamenti previsti  dal  presente  decreto  possono
subire modifiche  in  relazione  alla  rimodulazione  del  calendario
concorsuale dei centri di selezione della Marina a causa dello  stato
di emergenza epidemiologica nazionale conseguente alla diffusione del
virus SARS-Cov-2. In particolare,  l'ammissione  dei  vincitori  agli
incorporamenti potra' avvenire, nel  rispetto  dell'ordine  derivante
dalla  graduatoria  di  merito,  in  modo  frazionato,  cadenzato   e
continuativo  in  relazione  alle  eventuali   esigenze   di   natura
organizzativa e logistica delle  scuole  sottufficiali  della  Marina
militare di Taranto e La Maddalena. 
      3. Per il 1° blocco e' consentito chiedere di essere  destinati
a uno solo dei seguenti settori d'impiego: 
        a) "CEMM navale e CP" (indicando anche la preferenza per CEMM
o CP); 
        b) "CEMM anfibi"; 
        c) "CEMM incursori"; 
        d) "CEMM palombari"; 
        e) "CEMM sommergibilisti"; 
        f) "Componente aeromobili" (CEMM o CP). 
    Per il 2° blocco e' consentito chiedere di  essere  destinati  al
solo settore  d'impiego  "CEMM  navale  e  CP"  (indicando  anche  la
preferenza per CEMM o CP). 
    Non e' possibile partecipare al concorso per piu' di  un  settore
d'impiego, neanche presentando distinte domande. 
    E' ammessa la presentazione di domande di reclutamento per i  due
blocchi, nel rispetto delle date di scadenza stabilite per ognuno  di
essi. 
    I candidati che  hanno  proposto  domanda  per  uno  dei  settori
d'impiego delle Forze speciali e  componenti  specialistiche  di  cui
alle lettere b), c), d), e) e f): 
      qualora idonei per il settore richiesto  e  vincitori,  saranno
assegnati a detto settore; 
      qualora idonei quali VFP 1 della Marina militare (CEMM Navale e
CP) ma inidonei per il settore richiesto, ovvero idonei non vincitori
per detto settore, saranno collocati nella  graduatoria  generale  di
cui al successivo art. 6, lettera d) e assegnati,  se  vincitori,  al
settore d'impiego "CEMM navale e CP". 
    A  tal  fine,  in  sede  di   compilazione   della   domanda   di
partecipazione  dovranno   dichiarare   il   settore   di   preferita
assegnazione. 
    Se  in  un  qualsiasi  settore  d'impiego  i  posti  a   concorso
risulteranno non ricoperti per insufficienza di  concorrenti  idonei,
su indicazione dello Stato Maggiore della Marina,  potra'  procedersi
alla devoluzione dei posti ad altro settore d'impiego. 
      4. Il 10% dei posti  disponibili  e'  riservato  alle  seguenti
categorie previste dall'art. 702 del  decreto  legislativo  15  marzo
2010,  n.  66:  diplomati  presso  le  scuole   militari;   assistiti
dell'Opera nazionale di assistenza per gli  orfani  dei  militari  di
carriera dell'Esercito; assistiti  dell'Istituto  Andrea  Doria,  per
l'assistenza dei familiari e degli orfani del personale della  Marina
militare;  assistiti  dell'Opera  nazionale  figli  degli   aviatori;
assistiti dell'Opera nazionale  di  assistenza  per  gli  orfani  dei
militari dell'Arma dei carabinieri; figli  di  militari  deceduti  in
servizio. 
    In  caso  di  mancanza,  anche  parziale,  di  candidati   idonei
appartenenti alle suindicate categorie  di  riservatari,  i  relativi
posti  saranno  devoluti  agli  altri  concorrenti  idonei,   secondo
l'ordine di graduatoria. 
      5. Le  domande  devono  essere  presentate,  entro  il  termine
previsto, secondo la modalita' specificata nel successivo art. 4. 
      6. Resta impregiudicata per l'amministrazione della  difesa  la
facolta', esercitabile in qualunque momento, di revocare il  presente
bando di reclutamento,  variare  il  numero  dei  posti,  modificare,
annullare, sospendere  o  rinviare  lo  svolgimento  delle  attivita'
previste dal presente bando, in ragione di esigenze  attualmente  non
valutabili ne'  prevedibili,  ovvero  in  applicazione  di  leggi  di
bilancio dello Stato o finanziarie o di disposizioni di  contenimento
della spesa pubblica. In tal caso, l'amministrazione della difesa  ne
dara' immediata comunicazione nel sito internet del  Ministero  della
difesa (www.difesa.it - area siti  di  interesse  e  approfondimenti,
link concorsi  e  scuole  militari  e  successivo  link  reclutamento
volontari e truppa), che avra' valore di notifica a tutti gli effetti
per  gli  interessati.  In  ogni  caso  la   stessa   amministrazione
provvedera' a formalizzare la citata  comunicazione  mediante  avviso
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale - 4ª Serie speciale. 
      7. Nel caso in cui l'amministrazione eserciti  la  potesta'  di
auto-organizzazione prevista dal comma precedente, non  sara'  dovuto
alcun rimborso pecuniario ai candidati circa  eventuali  spese  dagli
stessi sostenute per la partecipazione alle selezioni concorsuali.». 
                               Art. 4 
 
 
    L'art. 2 del decreto interdirigenziale n. 16 del 31  luglio  2019
e' cosi' modificato: 
      «1. Possono partecipare al  reclutamento  coloro  che  sono  in
possesso dei seguenti requisiti: 
        a) cittadinanza italiana; 
        b) godimento dei diritti civili e politici; 
        c) aver compiuto il diciottesimo anno  di  eta'  e  non  aver
superato il giorno del compimento del venticinquesimo anno di eta'; 
        d) non essere stati condannati per delitti non colposi, anche
con  sentenza  di  applicazione  della  pena  su  richiesta,  a  pena
condizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna, ovvero non
essere in atto  imputati  in  procedimenti  penali  per  delitti  non
colposi; 
        e) non  essere  stati  destituiti,  dispensati  o  dichiarati
decaduti dall'impiego in una pubblica amministrazione, licenziati dal
lavoro alle dipendenze di  pubbliche  amministrazioni  a  seguito  di
procedimento   disciplinare,   ovvero   prosciolti,   d'autorita'   o
d'ufficio,  da  precedente  arruolamento  nelle  Forze  armate  o  di
polizia, a esclusione dei proscioglimenti a domanda e per inidoneita'
psico-fisica e mancato superamento dei corsi di formazione di base di
cui all'art. 957, comma 1, lettera e-bis del codice  dell'ordinamento
militare; 
        f) aver conseguito il diploma  di  istruzione  secondaria  di
primo grado (ex scuola media inferiore). L'ammissione  dei  candidati
che hanno conseguito un titolo di studio  all'estero  e'  subordinata
all'equipollenza del titolo stesso rilasciata da un qualsiasi ufficio
scolastico  regionale  o  provinciale,  con  riportato  il   giudizio
sintetico (ottimo, distinto, buono, sufficiente) o la votazione; 
        g) non essere stati sottoposti a misure di prevenzione; 
        h) aver tenuto condotta incensurabile; 
        i)  non  aver  tenuto  comportamenti  nei   confronti   delle
istituzioni  democratiche  che  non  diano  sicuro   affidamento   di
scrupolosa fedelta' alla Costituzione repubblicana e alle ragioni  di
sicurezza dello Stato; 
        j) idoneita' psico-fisica e attitudinale per l'impiego  nelle
Forze armate  in  qualita'  di  volontario  in  servizio  permanente,
conformemente alla normativa vigente alla data di  pubblicazione  del
presente bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana; 
        k) esito negativo agli accertamenti diagnostici  per  l'abuso
di alcool e per l'uso, anche saltuario od  occasionale,  di  sostanze
stupefacenti nonche' per l'utilizzo di sostanze  psicotrope  a  scopo
non terapeutico; 
        l) non essere in servizio quali volontari nelle Forze armate. 
      2. I candidati che hanno proposto domanda per uno  dei  settori
d'impiego delle Forze speciali  e  componenti  specialistiche  devono
essere,  inoltre,   in   possesso   dell'idoneita'   psico-fisica   e
attitudinale specifica prevista dalla pubblicazione SMM/IS/150  dello
Stato Maggiore della Marina e dal decreto del Ministro  della  difesa
16 settembre 2003 - citati  entrambi  nelle  premesse -  nonche'  dei
seguenti ulteriori requisiti: 
        "CEMM incursori": solo di sesso maschile; 
        "CEMM sommergibilisti": possesso di un diploma di  istruzione
secondaria di secondo grado valido per l'iscrizione all'universita'; 
        "Componente aeromobili": possesso di un diploma di istruzione
secondaria di secondo grado valido per l'iscrizione all'universita'. 
    L'accertamento  dell'idoneita'  psico-fisica   specifica   potra'
essere accertato anche successivamente alle attivita' concorsuali. 
      3. Tutti i requisiti di cui ai commi  1  e  2  dovranno  essere
posseduti alla data di scadenza  del  termine  per  la  presentazione
delle domande e mantenuti, fatta eccezione  per  quello  dell'eta'  e
dell'accertamento psico-fisico specifico per i candidati  di  cui  al
precedente  comma  2,   qualora   effettuato   successivamente   alla
conclusione del concorso, fino alla data di effettiva incorporazione,
pena l'esclusione dal reclutamento.». 
                               Art. 5 
 
 
  L'art. 6 del decreto interdirigenziale n. 16 del 31 luglio 2019  e'
cosi' modificato: 
    «Il reclutamento si svolge secondo le seguenti fasi generali: 
      a) inoltro delle domande; 
      b)  valutazione  dei  titoli  di  merito  e  formazione   delle
graduatorie: 
        1) la commissione valutatrice di cui al comma 1,  lettera  a)
dell'allegato B, per ciascun blocco effettuera'  la  valutazione  dei
titoli di merito di cui al successivo art. 9 e  la  formazione  della
graduatoria generale del blocco (comprendente tutti i  candidati  che
hanno  proposto  utilmente  domanda  di  partecipazione),  che  sara'
utilizzata esclusivamente per l'arruolamento  nel  settore  d'impiego
"CEMM navale e CP" del corrispondente blocco; 
        2) la stessa commissione, solo per il 1° blocco,  effettuera'
la valutazione dei titoli di merito e la  formazione  delle  seguenti
ulteriori graduatorie provvisorie: 
          per il settore d'impiego "CEMM anfibi"; 
          per il settore d'impiego "CEMM palombari"; 
          per il settore d'impiego "CEMM incursori"; 
          per il settore d'impiego "CEMM sommergibilisti"; 
          per il settore d'impiego "Componente aeromobili". 
      c) approvazione della graduatoria del settore  d'impiego  "CEMM
navale e CP" e delle graduatorie provvisorie per i settori  d'impiego
incursori,   palombari,   anfibi,   sommergibilisti   e    componente
aeromobili; 
      d) convocazione dei  candidati  collocati  in  posizione  utile
nelle citate  graduatorie  per  l'espletamento  delle  seguenti  fasi
selettive: 
        1) se si concorre per il settore  d'impiego  CEMM  navale-CP,
per il 1° o per il 2° blocco  si  partecipera'  ad  una  fase  unica,
presso la Caserma Castrogiovanni, sita a Taranto in via Cagni n. 2  -
della durata indicativa  di  tre  giorni,  comprendente  accertamenti
psico-fisici (art. 10) e accertamenti attitudinali (art. 11); 
        2) se per il 1° blocco si concorre per  i  settori  d'impiego
incursori,   palombari,   anfibi,   sommergibilisti   e    componente
aeromobili, si partecipera' alle seguenti fasi consequenziali: 
          1ª fase, della durata indicativa di due giorni,  presso  il
Centro di selezione della Marina militare, sito  ad  Ancona,  in  via
delle Palombare n. 1 - comprendente accertamenti  psico-fisici  (art.
10) e accertamenti attitudinali (art. 11); 
          2ª fase, della durata indicativa di due giorni,  presso  il
Centro di selezione della Marina militare, sito  ad  Ancona,  in  via
delle  Palombare  n.  1  -  comprendente  accertamenti   attitudinali
specifici (art. 12) e prove di efficienza fisica (art. 13); 
          3ª fase, presso gli enti specificati nel successivo art. 14
della durata  indicativa  di  un  giorno,  comprendente  accertamenti
psico-fisici  specifici  (art.  14);  qualora  non  sara'   possibile
procedere all'effettuazione degli accertamenti psico-fisici specifici
per motivi organizzativi delle infermerie  della  Marina  militare  e
dell'IMAS dell'Aeronautica militare, i candidati  saranno  dichiarati
vincitori ed ammessi, per l'impiego nel settore richiesto, nei numeri
massimi di cui all'art. 14,  comma  2  e  tale  fase  sara'  eseguita
successivamente al concorso; 
      e)  formazione  e  approvazione  delle  graduatorie  di  merito
definitive per ciascuno dei settori d'impiego delle Forze speciali  e
componenti specialistiche; 
      f)            attribuzione            delle            relative
categorie/specialita'/abilitazioni; 
      g)  convocazione  e  incorporazione  dei  candidati  dichiarati
idonei agli accertamenti psico-fisici e attitudinali e alle eventuali
prove di efficienza fisica e utilmente collocati nelle graduatorie di
merito definitive; 
      h) decretazione dell'ammissione dei candidati incorporati  alla
ferma prefissata di un anno nella Marina Militare.». 
                               Art. 6 
 
 
    L'art. 14 del decreto interdirigenziale n. 16 del 31 luglio  2019
e' cosi' modificato: 
      «1. I candidati per i settori  d'impiego  di  cui  all'art.  1,
comma 3, lettere b), c), d), e) e f),  giudicati  idonei  al  termine
degli accertamenti psico-fisici e attitudinali di cui  ai  precedenti
articoli 10, 11 e 12 e anche alle prove di efficienza fisica  di  cui
al  precedente  art.  13,  saranno   sottoposti   agli   accertamenti
psico-fisici per la verifica del possesso degli  specifici  requisiti
di idoneita' psico-fisica occorrenti per l'assegnazione  ai  relativi
settori d'impiego delle Forze speciali e  componenti  specialistiche,
previsti dalla vigente pubblicazione SMM/IS/150 dello Stato  Maggiore
della Marina e dal decreto del Ministro  della  difesa  16  settembre
2003, citati nelle premesse. 
      2. I predetti  candidati  saranno  convocati  presso  gli  enti
appresso specificati, secondo le  modalita'  indicate  da  Mariscuola
Taranto: 
        i primi duecento candidati per  il  settore  d'impiego  "CEMM
anfibi", presso l'Infermeria presidiaria  della  Marina  militare  di
Taranto, per la verifica del possesso dell'idoneita' di anfibio; 
        i primi sessanta candidati per  il  settore  d'impiego  "CEMM
sommergibilisti",  presso  l'Infermeria  presidiaria   della   Marina
militare di Taranto, per la verifica del possesso  dell'idoneita'  di
sommergibilista; 
        i primi novanta candidati  per  il  settore  d'impiego  "CEMM
incursori" e i primi sessanta  candidati  per  il  settore  d'impiego
"CEMM palombari", presso  COMSUBIN,  per  la  verifica  del  possesso
dell'idoneita', rispettivamente, di incursore e di palombaro; 
        i  primi  ottanta  candidati   per   il   settore   d'impiego
"Componente aeromobili", presso l'Istituto di  medicina  aerospaziale
dell'Aeronautica   militare,   per   la   verifica    del    possesso
dell'idoneita' ai servizi di navigazione aerea. 
    I suddetti enti di cui ai primi 3  alinea  si  potranno  avvalere
delle strutture sanitarie della Marina  militare  giurisdizionalmente
competenti   per   l'effettuazione   dei   prescritti    accertamenti
specialistici. 
      3. In caso di prevedibile o  effettiva  mancata  copertura  dei
posti  disponibili  derivante  da  inidoneita'   o   rinuncia   degli
arruolandi di cui al precedente comma 2,  su  richiesta  dello  Stato
Maggiore della Marina, la DGPM potra' autorizzare Mariscuola  Taranto
a  convocare  un  ulteriore  numero  di  candidati,  compresi   nelle
rispettive    graduatorie,    per    l'accertamento    dell'idoneita'
psico-fisica specifica per il settore d'impiego  richiesto,  fino  al
raggiungimento di un congruo numero di  idonei  per  ciascun  settore
d'impiego. 
      4.   I   candidati   devono   presentarsi   agli   accertamenti
psico-fisici di cui  al  presente  articolo,  muniti  della  seguente
documentazione, pena l'esclusione dal reclutamento per  il  richiesto
settore d'impiego delle Forze speciali e componenti specialistiche: 
        a) documento di riconoscimento in corso di validita'; 
        b) esami e referti di cui al precedente  art.  10,  comma  7,
lettera b), validi alla data di prima presentazione agli accertamenti
psico-fisici; 
        c) foglio di notifica, contenente il  giudizio  di  idoneita'
agli accertamenti psico-fisici quale VFP 1 della Marina militare,  di
cui all'art. 10, comma 8; 
        d) originale o copia conforme del  referto  e  del  tracciato
elettroencefalografico, eseguito presso struttura sanitaria pubblica,
anche militare,  o  privata  accreditata  con  il  SSN  in  data  non
anteriore  a  tre  mesi  rispetto  a  quella  di  presentazione  agli
accertamenti psico-fisici: 
          velocita' di scorrimento 30 millimetri/secondo; 
          costante di tempo 0,3 microvolts/secondo; 
          filtro 70 hertz piu' filtro di rete; 
          prove di attivazione complete (SLI - iperpnea); 
          tracciato da  effettuare  sulle  longitudinali  (esterne  -
interne) e sulle trasversali (anteriori - posteriori). 
    Il referto dovra' documentare l'assenza dei seguenti elementi: 
      qualunque forma di parossismo; 
      ritmi theta/delta protratti e di ampio voltaggio; 
      onde lente di ampio voltaggio  che  si  accentuano  durante  le
prove di attivazione; 
      grafoelementi puntuti di ampio voltaggio. 
    Sara' altresi' ritenuta valida, in  alternativa,  copia  conforme
del referto relativo  agli  esami  effettuati,  nei  medesimi  limiti
temporali di cui sopra, in occasione di un precedente concorso presso
una struttura sanitaria militare. 
    Se concorrente  di  sesso  femminile,  nuovo  originale  o  copia
conforme del referto del test di gravidanza - in quanto lo  stato  di
gravidanza  costituisce   temporaneo   impedimento   all'accertamento
dell'idoneita' al servizio militare (ai sensi dell'art. 580, comma  2
del decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo 2010, n.  90)  -
eseguito presso  struttura  sanitaria  pubblica,  anche  militare,  o
privata accreditata con il SSN in data non anteriore a cinque  giorni
rispetto a quella di  presentazione  agli  accertamenti  psico-fisici
specifici della terza fase. 
      5. I requisiti psico-fisici di idoneita' per l'assegnazione  ai
settori d'impiego delle Forze speciali  e  Componenti  specialistiche
sono riportati al capitolo 5 della vigente  pubblicazione  SMM/IS/150
dello Stato Maggiore della Marina. 
    I requisiti minimi del profilo sanitario sono i seguenti: 
      per il possesso dell'idoneita' di anfibio: 1AC-1AR; 
      per   il   possesso    dell'idoneita'    di    sommergibilista:
1AR-1AV/NR-1AV/OR-PS il soggetto non deve presentare note o  elementi
di riferimento dello spettro ansioso fobico che  possano  interferire
con l'assolvimento dei  compiti  previsti  nello  specifico  contesto
ambientale lavorativo; 
      per    il     possesso     dell'idoneita'     di     incursore:
1AC-1AR-1AV-1LS-1LI-1AU-VS naturale 10/10 in  ciascun  occhio;  campo
visivo,  motilita'  oculare,  senso  stereoscopico  normali;  annessi
oculari,  mezzi  diottrici  e  fondo  oculare  esenti  da   qualsiasi
malattia; senso cromatico normale alle tavole-1AU; 
      per il possesso dell'idoneita' di palombaro: 1AR-1AV-1AC-1AU-VS
uguale o  superiore  a  complessivi  16/10  senza  correzioni  e  non
inferiore a 7/10 nell'occhio che vede meno; campo  visivo,  motilita'
oculare,  senso  stereoscopico  normali;   annessi   oculari,   mezzi
diottrici  e  fondo  oculare  esenti  da  qualsiasi  malattia;  senso
cromatico normale alle tavole. 
    Per l'assegnazione al settore d'impiego "Componente  aeromobili",
i candidati dovranno essere in possesso dell'idoneita' ai servizi  di
navigazione aerea, da accertarsi ai sensi del  decreto  del  Ministro
della difesa 16 settembre 2003, citato nelle premesse. 
      6. I predetti  enti  della  Marina  militare  e  l'Istituto  di
medicina   aerospaziale   dell'Aeronautica   militare    inoltreranno
immediatamente la pertinente documentazione alla commissione per  gli
accertamenti psico-fisici insediata presso la Caserma  Castrogiovanni
di Taranto, che provvedera' a notificare al piu' presto l'esito degli
accertamenti psico-fisici, tramite  messaggio  di  posta  elettronica
(nei soli casi di idoneita') o di posta elettronica certificata -  se
resa disponibile dal candidato - ovvero, nei casi di  inidoneita',  a
mano o con raccomandata con avviso di ricevimento, riportando uno dei
seguenti giudizi: 
        "idoneo quale VFP 1 nella Marina militare" e "idoneo/inidoneo
a proseguire l'iter selettivo per il settore d'impiego xxx"; 
        "inidoneo quale VFP 1 nella Marina militare". 
      7. Il giudizio riportato negli accertamenti di cui al  presente
articolo e' definitivo. Pertanto, i concorrenti giudicati "inidonei a
proseguire l'iter selettivo per il  settore  d'impiego  xxx"  saranno
esclusi dall'iter selettivo per il richiesto settore d'impiego  delle
Forze speciali e componenti  specialistiche  e  proseguiranno  l'iter
concorsuale per il settore d'impiego "CEMM navale e CP". I  candidati
giudicati "inidonei  quali  VFP  1  nella  Marina  militare"  saranno
esclusi dal concorso. 
      8. I candidati giudicati  inidonei  potranno  avanzare  ricorso
giurisdizionale al Tribunale amministrativo regionale del Lazio o, in
alternativa, ricorso straordinario  al  Presidente  della  Repubblica
(per il quale e' dovuto - ai  sensi  della  normativa  vigente  -  il
contributo unificato di euro 650,00), rispettivamente entro  sessanta
e centoventi giorni dalla data di notifica del provvedimento  di  non
idoneita'. 
      9. Nel caso in cui, a causa  dell'emergenza  epidemiologica  da
COVID-19, non sara' possibile per motivi  organizzativi  e  logistici
procedere all'effettuazione degli accertamenti psico-fisici di cui al
presente  articolo,  i  candidati  saranno  dichiarati  vincitori  ed
ammessi, per l'impiego nel settore richiesto, nei numeri  massimi  di
cui al precedente comma 2, al corso di formazione di base di  cui  al
successivo art. 20 ed effettueranno detti accertamenti  in  una  fase
successiva al concorso a cura dei rispettivi reparti di assegnazione. 
    Coloro i quali risulteranno non idonei ai  suddetti  accertamenti
psico-fisici specifici non  potranno  essere  impiegati  nel  settore
richiesto ma saranno assegnati ad altro impiego.». 
                               Art. 7 
 
 
    L'art. 19 del decreto interdirigenziale n. 16 del 31 luglio  2019
e' cosi' modificato: 
      «1. Mariscuola Taranto e' delegata dalla DGPM a  convocare  per
l'incorporazione presso la stessa Mariscuola  i  candidati  risultati
idonei agli accertamenti psico-fisici  e  attitudinali  da  ammettere
alla ferma prefissata di un anno sulla base delle graduatorie di  cui
al precedente art. 15 fino alla copertura dei posti previsti. 
      2. La convocazione e' consegnata agli  interessati  al  termine
degli accertamenti psico-fisici e attitudinali ovvero  e'  effettuata
con le modalita' indicate nell'art. 5 e contiene la data e  l'ora  di
presentazione presso le Mariscuola Taranto  e  La  Maddalena  per  la
frequenza del corso di formazione di base per VFP1. 
      3. Il mancato superamento del corso basico di formazione, salvo
i casi di infermita' dipendente da causa di servizio, comportera'  il
proscioglimento dalla ferma da parte della DGPM,  su  proposta  delle
Mariscuola Taranto e La Maddalena. 
      4. I candidati dovranno presentare, entro il termine e  secondo
le modalita' loro indicate nella convocazione, a  pena  di  decadenza
dall'arruolamento,   l'autocertificazione,   redatta    conformemente
all'allegato G al presente  bando,  attestante  il  mantenimento  dei
requisiti dichiarati nella domanda di partecipazione. Tale  documento
sara' acquisito e inserito nel fascicolo personale dell'interessato a
cura delle Mariscuola Taranto e La Maddalena. 
    I candidati vincitori per il settore  d'impiego  "CEMM  navale  e
CP", dovranno produrre inoltre, ai fini dell'attribuzione del profilo
sanitario eventualmente ancora non  definito  per  la  caratteristica
somato-funzionale AV-EI, il referto rilasciato da struttura sanitaria
pubblica, anche militare,  o  privata  accreditata  con  il  SSN,  di
analisi di laboratorio concernente il dosaggio quantitativo del G6PD. 
    I predetti candidati che presenteranno un deficit di  G6PD  e  ai
quali, per tale deficit, sara' attribuito il coefficiente 3 o 4 nella
caratteristica  somato-funzionale  AV-EI,  dovranno   rilasciare   la
dichiarazione di ricevuta  informazione  e  di  responsabilizzazione,
redatta conformemente all'allegato H al presente bando, tenuto  conto
che per la caratteristica somato-funzionale AV, indipendentemente dal
coefficiente assegnato, la  carenza  accertata,  totale  o  parziale,
dell'enzima G6PD - fatto salvo quanto specificato al precedente  art.
10, comma 8  -  non  puo'  essere  motivo  di  esclusione,  ai  sensi
dell'art. 1 della legge 12 luglio  2010,  n.  109,  richiamata  nelle
premesse del bando. 
      5. I candidati convocati per l'incorporazione, nei numeri e con
le modalita' stabiliti  dal  presente  bando,  saranno  sottoposti  a
visita medica volta ad accertare il  mantenimento  dei  requisiti  di
idoneita' previsti. Per esigenze di natura organizzativa e  logistica
delle scuole sottufficiali della Marina  militare  di  Taranto  e  La
Maddalena  ed  in  relazione  alla   rimodulazione   del   calendario
concorsuale dei Centri di selezione della Marina a causa dello  stato
di emergenza epidemiologica conseguente  alla  diffusione  del  virus
SARS-Cov-2, l'ammissione dei  vincitori  agli  incorporamenti  potra'
avvenire, nel rispetto dell'ordine  derivante  dalla  graduatoria  di
merito, in modo frazionato, cadenzato e continuativo.  Nei  confronti
dei  vincitori  potranno   essere   adottate   le   seguenti   misure
precauzionali: 
        durante  la  fase  di  incorporazione,  impiego  del  tampone
faringeo; 
        durante tutta la durata del  corso  di  formazione  di  base,
obbligo dell'uso di dispositivi di protezione individuale (DPI); 
        ogni altra misura stabilita dalla Forza armata ritenuta utile
per il contenimento della diffusione del precitato virus. 
      6. I vincitori di concorso saranno sottoposti, ove  necessario,
al completamento del profilo vaccinale, secondo le modalita' definite
nella "Direttiva tecnica in materia di  protocolli  sanitari  per  la
somministrazione di  profilassi  vaccinali  al  personale  militare",
allegata al decreto interministeriale 16 maggio  2018.  A  tal  fine,
dovranno presentare, all'atto dell'incorporazione: 
        certificato attestante l'esecuzione del ciclo completo  delle
vaccinazioni previste per la propria  fascia  d'eta',  ai  sensi  del
decreto-legge 7 giugno 2017, n. 73,  convertito,  con  modificazioni,
dalla legge 31 luglio 2017,  n.  119,  nonche'  quelle  eventualmente
effettuate per turismo e per attivita' lavorative pregresse; 
        in caso di assenza della relativa vaccinazione, dovra' essere
prodotto referto attestante il dosaggio degli anticorpi  (Ig  G)  per
morbillo, rosolia e parotite. 
    Informazioni  in  ordine  agli  eventuali  rischi  derivanti  dal
protocollo  vaccinale  saranno  rese  ai  vincitori  incorporati  dal
personale sanitario di cui alla sezione 6 della "Direttiva Tecnica in
materia di protocolli sanitari per la somministrazione di  profilassi
vaccinali al personale militare". 
      7. L'ammissione alla ferma prefissata di  un  anno  decorrera',
per gli effetti giuridici, dalla data di prevista  incorporazione  e,
per quelli amministrativi,  dalla  data  di  effettiva  presentazione
presso Mariscuola Taranto. I candidati che non si presenteranno nella
data fissata nella convocazione saranno considerati rinunciatari e  i
relativi posti saranno coperti secondo la procedura di  cui  all'art.
17. 
      8. Il personale incorporato sara' sottoposto  ad  addestramento
per l'impiego in  operazioni  su  tutto  il  territorio  nazionale  e
all'estero. 
      9. La DGPM determinera', con decreto interdirigenziale  emanato
di concerto con il Comando generale del Corpo  delle  Capitanerie  di
porto, l'ammissione degli incorporati alla  ferma  prefissata  di  un
anno nella Marina militare -  con  riserva  dell'accertamento,  anche
successivo,  del  possesso  dei  requisiti  di  partecipazione   alla
procedura di reclutamento - suddivisi in base ai  settori  d'impiego.
In particolare,  per  i  settori  d'impiego  "CEMM  navale  e  CP"  e
"Componente aeromobili" gli incorporati saranno ripartiti tra CEMM  e
CP  e  nelle  relative  categorie/specialita'/abilitazioni,  in  base
all'assegnazione operata dalla commissione di cui al comma 1, lettera
e) dell'allegato B. 
      10. I candidati  provenienti  dal  congedo  incorreranno  nella
perdita del grado precedentemente rivestito a decorrere dalla data di
incorporazione.». 
                               Art. 8 
 
 
    L'art. 20 del decreto interdirigenziale n. 16 del 31 luglio  2019
e' cosi' modificato: 
      «1. I vincitori per i settori d'impiego delle Forze speciali  e
componenti specialistiche sono convocati per la frequenza  del  corso
di formazione di base per VFP 1 con il 3° incorporamento (tranne  per
il settore d'impiego "CEMM anfibi" i quali verranno convocati con  il
2° e 4° incorporamento del 1° blocco). 
    Al termine di detto corso, della durata di circa otto  settimane,
i VFP 1 idonei sono avviati presso le scuole dei  rispettivi  settori
d'impiego  per  la  frequenza  dei  seguenti   corsi   specialistici,
propedeutici  all'acquisizione   della   categoria/specialita',   che
avverra' solo in seguito  all'ammissione  alla  eventuale  successiva
ferma prefissata quadriennale: 
      corso propedeutico incursore - fase 1, della  durata  di  circa
sette mesi; 
      corso propedeutico palombaro - fase 1, della  durata  di  circa
sette mesi; 
      corso di abilitazione anfibia, della durata  di  circa  tredici
settimane; 
      corso propedeutico Componente aeromobili, della durata di circa
sei mesi; 
      corso di abilitazione sommergibilista, della  durata  di  circa
sei mesi. 
    I VFP1 che non hanno completato l'accertamento del  possesso  dei
requisiti psico-fisici specifici di cui al precedente art. 14 durante
il concorso  dovranno  completarlo  a  mezzo  di  appositi  esami  da
eseguire entro la data di inizio del precitato corso  propedeutico/di
abilitazione: 
      per i candidati per i settori di impiego incursori,  palombari,
anfibi e sommergibilisti, presso le strutture sanitarie della  Marina
militare; 
      per i candidati per il  settore  di  impiego  della  componente
aeromobili,    presso    l'Istituto    di    medicina    aerospaziale
dell'Aeronautica militare. 
    In caso di inidoneita' a  detti  accertamenti,  i  volontari  non
potranno  essere  impiegati  nei  settori  delle  forze  speciali   e
componenti specialistiche richiesti, ma saranno  assegnati  ad  altro
impiego.  Analogamente,  i  volontari  che  risulteranno  inidonei  a
proseguire il corso di formazione specialistica a causa  del  mancato
superamento anche di una sola delle fasi formative o che  perderanno,
durante tale iter, l'idoneita' specifica al settore  di  impiego  cui
sono stati assegnati saranno soggetti a cambio di impiego. 
      2. Al termine del corso specialistico, i VFP 1 acquisiranno,  a
seconda    del    settore     d'impiego,     uno     dei     seguenti
attestati/abilitazioni: 
        attestato di frequenza del  corso  propedeutico  incursore  -
fase 1; 
        attestato di frequenza del  corso  propedeutico  palombaro  -
fase 1; 
        abilitazione anfibia; 
        attestato di  frequenza  del  corso  propedeutico  Componente
aeromobili; 
        abilitazione sommergibilista. 
      3.  Detti   attestati/abilitazioni,   una   volta   conseguiti,
costituiranno requisito di partecipazione al successivo concorso  per
il reclutamento dei volontari in ferma prefissata  quadriennale  (VFP
4)  per  il  settore  d'impiego  di   appartenenza.   Inoltre,   tali
attestati/abilitazioni   costituiranno   titolo   di    merito    per
l'ammissione alla rafferma di un anno  quale  VFP  1,  ai  sensi  del
decreto direttoriale n. 368 del 21 ottobre 2014 emanato dalla DGPM. 
      4. Ultimato il citato corso  specialistico,  nelle  more  della
partecipazione al successivo concorso per il reclutamento dei VFP  4,
i VFP 1 idonei continueranno a essere impiegati presso  i  rispettivi
reparti operativi o le scuole di settore al fine  di  non  disperdere
l'addestramento  acquisito.  Essi  potranno  presentare  domanda   di
rafferma entro il settimo mese dall'incorporazione, al fine di  poter
continuare l'addestramento intrapreso e proseguire nel previsto  iter
d'impiego. 
      5. In  relazione  al  perdurare  dell'emergenza  epidemiologica
conseguente alla diffusione del virus SARS-Cov-2  nei  confronti  dei
vincitori potranno essere adottate le seguenti misure precauzionali: 
        durante  la  fase  di  incorporazione,  impiego  del  tampone
faringeo; 
        durante tutta la durata del corso di formazione e  del  corso
specialistico di cui al comma 1, obbligo dell'uso di  dispositivi  di
protezione individuale (DPI) e limitazioni della franchigia; 
        ogni altra misura stabilita dalla Forza armata ritenuta utile
per il contenimento della diffusione del precitato virus.». 
    Il presente decreto sara' sottoposto al controllo ai sensi  della
normativa  vigente  e  pubblicato  nella  Gazzetta  Ufficiale   della
Repubblica italiana. 
 
      Roma, 10 giugno 2020 
 
                                           Il vice direttore generale 
                                           per il personale militare  
                                                    Santella          
    Il vice comandante     
    generale del Corpo     
delle Capitanerie di porto 
          Basile