Rettifica-Revoca MINISTERO DELLA DIFESA Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 49 del 26-06-2020

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Rettifica-Revoca

Nota Bene: trattandosi di 'Rettifica-Revoca' la scadenza indicata non implica, in genere, la possibilità di presentare domanda ma solo la data fino alla quale questo testo sarà visibile nella banca dati.



Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Rettifica-Revoca
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 49 del 26-06-2020
Sintesi: MINISTERO DELLA DIFESAANNULLAMENTO Revoca dei concorsi, per titoli ed esami, per il reclutamento di complessivi novantatre' ufficiali in servizio permanente nei ruoli speciali delle Armi di fanteria, cavalleria, artiglieria, genio, trasmissioni, ...
Ente: MINISTERO DELLA DIFESA
Regione: VENETO
Provincia: VENEZIA
Comune: VENEZIA
Data di pubblicazione 26-06-2020
Condividi

MINISTERO DELLA DIFESA

ANNULLAMENTO

Revoca dei concorsi, per titoli ed esami, per il reclutamento di complessivi novantatre' ufficiali in servizio permanente nei ruoli speciali delle Armi di fanteria, cavalleria, artiglieria, genio, trasmissioni, dell'Arma dei trasporti e materiali, del Corpo sanitario e del Corpo di Commissariato dell'esercito, per l'anno 2019.

 
 
                        IL DIRETTORE GENERALE 
                      per il personale militare 
 
    Visto il decreto del Presidente della Repubblica 9  maggio  1994,
n. 487, concernente il regolamento recante: «Norme per l'accesso agli
impieghi  nelle  pubbliche  amministrazioni   e   le   modalita'   di
svolgimento dei concorsi, dei concorsi unici e delle altre  forme  di
assunzione nei pubblici impieghi» e successive modifiche; 
    Vista la legge 15 maggio 1997, n. 127, recante:  «Misure  urgenti
per lo snellimento dell'attivita' amministrativa e  dei  procedimenti
di decisione e di controllo» e successive modifiche e integrazioni; 
    Visto l'art. 16 del decreto legislativo 30 marzo  2001,  n.  165,
concernente  le  funzioni  dei  dirigenti  di   uffici   dirigenziali
generali; 
    Visto il decreto legislativo  15  marzo  2010,  n.  66,  recante:
«Codice  dell'ordinamento  militare»   e   successive   modifiche   e
integrazioni, e, in particolare, i titoli II  e  III  del  libro  IV,
concernenti norme per il reclutamento del personale militare; 
    Visto il decreto del Presidente della Repubblica 15  marzo  2010,
n. 90, recante: «Testo  unico  delle  disposizioni  regolamentari  in
materia  di  ordinamento  militare»,   e   successive   modifiche   e
integrazioni, e, in particolare, i titoli II  e  III  del  libro  IV,
concernente norme per il reclutamento del personale militare; 
    Visto il decreto del  Ministro  della  difesa  18  ottobre  2018,
modificato con il decreto del Ministro della difesa 15  maggio  2020,
recante: «Disciplina dei concorsi per il reclutamento degli Ufficiali
in servizio permanente dell'Esercito italiano, della Marina  militare
e dell'Aeronautica militare»  emanato  ai  sensi  dell'art.  647  del
sopraindicato decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66; 
    Visto il decreto dirigenziale n. M_D GMIL REG2020 0099808 del  28
febbraio 2020, con il quale e' stato indetto il concorso, per  titoli
ed esami, per il reclutamento di complessivi novantantatre' ufficiali
in servizio permanente nei ruoli speciali  delle  Armi  di  fanteria,
cavalleria, artiglieria, genio, trasmissioni, dell'Arma dei trasporti
e materiali,  del  Corpo  sanitario  e  del  Corpo  di  Commissariato
dell'Esercito, anno 2019, pubblicato nella Gazzetta  Ufficiale  della
Repubblica italiana - 4ª Serie speciale «Concorsi ed  esami»,  n.  23
del 20 marzo 2020; 
    Visto il decreto-legge  23  febbraio  2020,  n.  6,  concernente:
«Misure di  potenziamento  del  Servizio  sanitario  nazionale  e  di
sostegno economico  alle  famiglie,  lavoratori  e  imprese  connesse
all'emergenza epidemiologica da COVID-19» e  successive  disposizioni
attuative, convertito con legge 5 marzo 2020, n. 13, per effetto  del
quale, tra l'altro, sono state sospese le  procedure  concorsuali  in
atto; 
    Visto il decreto-legge 25 marzo 2020,  n.  19,  recante:  «Misure
urgenti per  fronteggiare  l'emergenza  epidemiologica  da  COVID-19»
convertito in legge 22 maggio 2020, n. 35; 
    Visto il decreto-legge 19 maggio 2020, n.  34,  recante:  «Misure
urgenti in materia di salute,  sostegno  al  lavoro  e  all'economia,
nonche' di politiche sociali connesse all'emergenza epidemiologica da
COVID-19» e successive disposizioni attuative; 
    Visto il foglio n. M_D E0012000 REG2020 0090203 del 3 giugno 2020
con il quale lo Stato  Maggiore  dell'Esercito,  tenuto  conto  della
sospensione di tutte le attivita' reclutative  in  atto,  conseguenti
l'emergenza epidemiologica da COVID-19 e alla luce  della  necessita'
di  individuare,  al  termine  dell'emergenza  sanitaria,  una  nuova
finestra temporale utile ad effettuare la selezione del personale  in
argomento, ha chiesto la revoca del decreto dirigenziale n. M_D  GMIL
REG2020 0099808 del 28 febbraio 2020; 
    Visto l'art. 1, comma 3 del gia' citato decreto  dirigenziale  n.
M_D GMIL REG2020 0099808 del  28  febbraio  2020,  che  prevede,  tra
l'altro, tale facolta' di revoca; 
    Ravvisata pertanto, la necessita' di accogliere detta richiesta e
provvedere, a mente del precitato art. 1,  comma  3,  del  suindicato
decreto dirigenziale M_D GMIL REG2020 0099808 del 28  febbraio  2020,
alla revoca di tale bando; 
    Visto il decreto ministeriale 16 gennaio  2013,  registrato  alla
Corte dei conti il 1° marzo 2013,  registro  n.  1,  foglio  n.  390,
recante,  tra  l'altro,  struttura  ordinativa  e  competenze   della
Direzione generale per il personale militare; 
    Visto il decreto del Presidente della Repubblica 11 luglio  2018,
registrato alla Corte dei conti il 17 agosto 2018,  reg.ne  succ.  n.
1832, concernente la sua nomina a direttore generale per il personale
militare; 
 
                              Decreta: 
 
 
                               Art. 1 
 
 
    Per i motivi indicati nelle premesse, il concorso per  titoli  ed
esami, per il reclutamento di complessivi novantantre'  ufficiali  in
servizio permanente  nei  ruoli  speciali  delle  Armi  di  fanteria,
cavalleria, artiglieria, genio, trasmissioni, dell'Arma dei trasporti
e materiali,  del  Corpo  sanitario  e  del  Corpo  di  Commissariato
dell'Esercito, indetto  con  il  decreto  dirigenziale  n.  M_D  GMIL
REG2020 0099808 del  28  febbraio  2020,  pubblicato  nella  Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana - 4ª Serie speciale «Concorsi  ed
esami», n. 23 del 20 marzo 2020, e' revocato. 
                               Art. 2 
 
 
    Gli atti relativi alla procedura concorsuale di cui al precedente
art. 1 saranno anch'essi da considerarsi revocati  e  come  tali  mai
posti in essere. 
    Il presente  decreto,  sottoposto  al  controllo  previsto  dalla
normativa vigente, sara' pubblicato nella  Gazzetta  Ufficiale  della
Repubblica italiana. 
 
      Roma, 8 giugno 2020 
 
                                         Il direttore generale: Ricca