RETTIFICA MINISTERO DELLA DIFESA Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 64 del 18-08-2020

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

RETTIFICA

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia RETTIFICA
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 64 del 18-08-2020
Sintesi: MINISTERO DELLA DIFESARETTIFICA (Scad. 17-09-2020)Modifiche ai concorsi, per esami, per l'ammissione di allievi ufficiali alla prima classe dei corsi normali delle Accademie militari delle Forze Armate per l'anno accademico 2020-2021. ...
Ente: MINISTERO DELLA DIFESA
Regione: VENETO
Provincia: VENEZIA
Comune: VENEZIA
Data di pubblicazione 18-08-2020
Data Scadenza bando 17-09-2020
Condividi

MINISTERO DELLA DIFESA

RETTIFICA (Scad. 17-09-2020)

Modifiche ai concorsi, per esami, per l'ammissione di allievi ufficiali alla prima classe dei corsi normali delle Accademie militari delle Forze Armate per l'anno accademico 2020-2021.

 
                     IL VICE DIRETTORE GENERALE 
                      per il personale militare 
 
    Visto il decreto interdirigenziale n. 29/1D del 16 dicembre 2019,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale - 4ª Serie speciale, n.  102  del
27 dicembre 2019, con il quale sono stati  indetti  i  concorsi,  per
esami, per l'ammissione di allievi ufficiali alla  prima  classe  dei
corsi normali delle Accademie  militare,  navale  e  aeronautica  per
l'anno accademico 2020-2021 - integrato dal decreto  dirigenziale  n.
M_D GMIL REG2020 0042221 del 29 gennaio 2020 - in particolare  l'art.
1, comma 4; 
    Visto il  decreto-legge  23  febbraio  2020,  n.  6,  concernente
«Misure di  potenziamento  del  Servizio  sanitario  nazionale  e  di
sostegno economico  alle  famiglie,  lavoratori  e  imprese  connesse
all'emergenza epidemiologica da COVID-19» e  successive  disposizioni
attuative, convertito con legge 5 marzo 2020, n. 13, per effetto  del
quale, tra l'altro, sono state sospese le  procedure  concorsuali  in
atto; 
    Visto il decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, recante  «Misure  di
potenziamento  del  Servizio  sanitario  nazionale  e   di   sostegno
economico alle famiglie, lavoratori e imprese connesse  all'emergenza
epidemiologica da COVID-19 e in particolare l'art. 87, convertito con
modificazioni con legge 24 aprile 2020, n. 27; 
    Visto il decreto-legge 25 marzo  2020,  n.  19,  recante  «Misure
urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica  da  COVID-19»  e
successive disposizioni attuative; 
    Visto il decreto-legge 19 maggio 2020,  n.  34,  recante  «Misure
urgenti in materia di salute,  sostegno  al  lavoro  e  all'economia,
nonche' di politiche sociali connesse all'emergenza epidemiologica da
COVID-19» e, in particolare, l'art. 259, convertito con modificazioni
con legge 17 luglio 2020, n. 77; 
    Visti i decreti dirigenziali n. M_D GMIL REG2020  0177604  del  6
maggio 2020, n. M_D GMIL REG2020 0274848 del 13 luglio 2020 e n.  M_D
GMIL REG2020 0292265 del 24 luglio  2020  con  il  quale  sono  state
apportate modifiche al predetto decreto  interdirigenziale  n.  29/1D
del 16 dicembre 2019; 
    Viste le lettere n. M_D E0012000 REG2020 0105079  del  26  aprile
2020  e  n.  152/6-13-2019  U  del  4  agosto  2020  con  le   quali,
rispettivamente,  lo  Stato  maggiore  dell'esercito  e  il   Comando
generale dell'Arma dei Carabinieri  hanno  chiesto  di  apportare  le
necessarie ulteriori modifiche alle  procedure  concorsuali,  indette
con il citato decreto interdirigenziale n. 29/1D del 16 dicembre 2019
e gia' modificate con il parimenti citati decreti dirigenziali n. M_D
GMIL REG2020 0177604 del 6 maggio 2020, n. M_D GMIL  REG2020  0274848
del 13 luglio 2020 e n. M_D GMIL REG2020 0292265 del 24 luglio  2020,
al fine di poter svolgere le prove  e  gli  accertamenti  non  ancora
svolti nei tempi previsti e nel rispetto delle norme e  delle  misure
di sicurezza volte a ridurre il rischio di contagio da COVID-19; 
    Ritenuto pertanto necessario accogliere tali richieste; 
    Visto il decreto dirigenziale M_D GMIL  REG2020  0237187  del  16
giugno 2020,  con  cui  al  gen.  B.  Lorenzo  Santella,  quale  vice
direttore della Direzione generale  per  il  personale  militare,  e'
attribuita  la  delega  all'adozione  di  taluni  atti  di   gestione
amministrativa in materia di reclutamento del personale  delle  Forze
armate  e  dell'Arma  dei  Carabinieri,  tra  cui   i   provvedimenti
attuativi, modificativi ed integrativi di bandi di concorso; 
 
                              Decreta: 
 
                               Art. 1 
 
    Per i motivi citati  nelle  premesse,  il  comma  1  dell'art.  6
«Svolgimento dei concorsi» del decreto interdirigenziale n. 29/1D del
16 dicembre 2019 sono integralmente sostituiti dai seguenti: 
      « 1. Il concorso di cui al precedente art. 1, comma 1,  lettera
a) prevedera' l'espletamento delle seguenti fasi: 
        a) prova scritta di preselezione; 
        b) prova scritta di selezione culturale; 
        c) prova di conoscenza della lingua inglese; 
        d) prove di efficienza fisica; 
        e) accertamenti psicofisici; 
        f) accertamenti attitudinali; 
        g) prova scritta di selezione culturale in biologia,  chimica
e fisica (per i soli concorrenti aspiranti  ai  posti  per  il  Corpo
Sanitario); 
        h) prova orale di matematica; 
        i) tirocinio (ambientale e attitudinale). ». 
                               Art. 2 
 
    Per i motivi citati nelle premesse, la lettera  a)  del  comma  1
dell'art. 7 «Commissioni» del decreto interdirigenziale n. 29/1D  del
16 dicembre 2019 e' integralmente sostituita dalla seguente: 
      « a) per il concorso di cui al  precedente  art.  1,  comma  1,
lettera a): 
        1) la commissione esaminatrice per la valutazione della prova
scritta di preselezione, per la prova scritta di selezione culturale,
per la prova  orale,  per  la  formazione  delle  graduatorie  e  per
l'assegnazione ai corsi; 
        2) la commissione per gli accertamenti psicofisici; 
        3) la commissione per le prove di efficienza fisica; 
        4) la commissione per gli accertamenti attitudinali; 
        5) la commissione per la prova  di  conoscenza  della  lingua
inglese; 
        6) la commissione per la valutazione  dei  frequentatori  del
tirocinio (attitudinale); ». 
                               Art. 3 
 
    Per i motivi citati nelle premesse, i commi 2 e  7  dell'art.  19
«Tirocinio» del decreto interdirigenziale n. 29/1D  del  16  dicembre
2019 sono integralmente sostituiti dai seguenti: 
      «2.  Durante  il  tirocinio  tutti  i   frequentatori   saranno
ulteriormente selezionati sulla base  del  rendimento  fornito  nelle
attivita' militari, scolastiche e attitudinali/comportamentali. 
    Nel concorso di cui al precedente art. 1, comma 1, lettera a), il
tirocinio sara' suddiviso in due periodi: 
      tirocinio ambientale, durante il quale  i  concorrenti  saranno
sottoposti alla prova orale di matematica e, se idonei, alla prova di
conoscenza della lingua inglese. Gli stessi saranno, inoltre, avviati
ad attivita' tecnico informative, logistiche e sanitarie. Al  termine
di questo primo periodo, della durata di circa quindici giorni, sara'
redatta una graduatoria provvisoria per l'ammissione alla  successiva
fase valutativa; 
      tirocinio attitudinale, durante il quale i concorrenti  ammessi
saranno valutati in attitudine militare. Questo secondo periodo avra'
una durata non superiore a quindici giorni. 
    Nel concorso di cui al precedente art. 1, comma 1, lettera d), il
tirocinio sara' esclusivamente valutativo e avra' una durata di circa
quindici giorni. 
    (Omissis). 
    7.  I  concorrenti  ammessi  al  tirocinio  dovranno   contrarre,
all'atto della presentazione in Accademia, una  ferma  volontaria  di
durata pari a  quella  del  tirocinio  stesso,  dalla  quale  saranno
prosciolti se rinunceranno successivamente al tirocinio o ne  saranno
esclusi -per qualsiasi causa, ivi comprese quelle di forza  maggiore-
o non saranno comunque ammessi  ai  corsi.  In  particolare,  per  il
concorso di cui  al  precedente  art.  1,  comma  1,  lettera  a),  i
concorrenti sottoscriveranno una prima ferma  a  «scalare»  di  circa
quindici  giorni  per  il  tirocinio  ambientale  e,  se  ammessi  al
tirocinio  attitudinale,  una  ulteriore  ferma  della   durata   del
tirocinio attitudinale stesso. I concorrenti compiranno il tirocinio: 
      a) in qualita' di militari di truppa, se provenienti dalla vita
civile; 
      b) con il grado rivestito,  previo  richiamo  in  servizio,  se
ufficiali o sottufficiali di complemento congedati; 
      c) con il grado rivestito, se militari in servizio.» 
                               Art. 4 
 
    Per i motivi citati nelle premesse, la sezione 2 «Svolgimento del
concorso» dell'appendice esercito del  decreto  interdirigenziale  n.
29/1D  del  16  dicembre  2019  e'  integralmente  sostituita   dalla
seguente: 
 

              Parte di provvedimento in formato grafico

 
    I concorrenti, all'interno  delle  strutture  militari,  dovranno
attenersi alle norme e alle disposizioni ivi vigenti.» 
    Per effetto della presente rimodulazione della successione  delle
prove, la numerazione dei paragrafi  della  sezione  2  non  e'  piu'
cronologica. 
                               Art. 5 
 
    Per i motivi  citati  nelle  premesse,  il  primo  capoverso  del
paragrafo 6  della  sezione  2  «Prova  di  conoscenza  della  lingua
inglese» dell'appendice esercito  del  decreto  interdirigenziale  n.
29/1D del 16 dicembre 2019 e' integralmente sostituito dal seguente: 
      « I concorrenti idonei alla prova orale di  matematica  saranno
sottoposti alla prova di  conoscenza  della  lingua  inglese  che  si
terra' nell'ambito del tirocinio ambientale. » 
                               Art. 6 
 
    Per i motivi citati nelle premesse, il paragrafo 10 della sezione
2 «Tirocinio» dell'appendice esercito del  decreto  interdirigenziale
n. 29/1D  del  16  dicembre  2019  e'  integralmente  sostituito  dal
seguente: 
      « 2.10 Tirocinio (art. 19 del bando). 
    Il tirocinio avra' una durata di circa trenta giorni complessivi,
e sara' suddiviso in due periodi: 
      tirocinio ambientale, durante il quale i concorrenti -convocati
a  cura  del   centro   di   selezione   e   reclutamento   nazionale
dell'esercito,  per  gruppi,  nel  rispetto  del  numero  massimo  di
concorrenti convocabili e del numero del personale che ancora non  ha
concluso gli accertamenti psicofisici e attitudinali e  le  prove  di
efficienza fisica- saranno sottoposti alla prova orale di  matematica
e, se idonei, alla prova di  conoscenza  della  lingua  inglese.  Gli
stessi  saranno,  inoltre,  avviati  ad   attivita'   amministrative,
logistiche e sanitarie nonche' ad attivita' informative/formative  di
base e ginnico sportive non valutative, svolte  in  forma  libera  ma
controllata. Al termine di questo  primo  periodo,  della  durata  di
circa quindici giorni, sara' redatta una graduatoria provvisoria  per
l'ammissione alla successiva fase valutativa; 
      tirocinio attitudinale, durante il quale i concorrenti  ammessi
saranno sottoposti ad attivita'  che  comporteranno  un  giudizio  di
idoneita' o inidoneita' in attitudine militare. Il giudizio  sara'  a
cura della commissione  per  la  valutazione  dei  frequentatori  del
tirocinio che  valutera'  i  concorrenti  nell'area  delle  attivita'
pratiche  a  carattere  professionale  e  nell'area   comportamentale
secondo le modalita' definite dalla commissione stessa e rese note ai
candidati prima dell'inizio di  tale  fase.  Questo  secondo  periodo
avra' una durata non superiore a quindici  giorni  e  comportera'  un
giudizio di idoneita' (senza attribuzione di voto incrementale) o  di
inidoneita'. 
    I concorrenti ammessi al tirocinio dovranno contrarre  una  prima
ferma  a  «scalare»  di  circa  quindici  giorni  per  il   tirocinio
ambientale e, se ammessi al  tirocinio  attitudinale,  una  ulteriore
ferma della durata del tirocinio attitudinale stesso. 
    Detti  concorrenti,   all'atto   dell'ammissione   al   tirocinio
ambientale, saranno sottoposti a indagine sierologica  di  I  livello
per la ricerca degli anticorpi Sars-Cov2 e, successivamente,  qualora
risultati positivi, al  tampone  oro-faringeo.  Detto  protocollo  e'
obbligatorio.  L'eventuale  rifiuto  a   sottoporsi   al   protocollo
comportera' l'esclusione dal concorso. I  concorrenti  in  attesa  di
ricevere l'esito del tampone oro-faringeo saranno ammessi alla  prova
orale di matematica, alla prova scritta di  conoscenza  della  lingua
inglese ed, eventualmente, al tirocinio attitudinale in  sovrannumero
solo successivamente all'esito  negativo  del  tampone  di  controllo
stesso. 
    Al solo  fine  di  individuare  i  concorrenti  da  ammettere  al
tirocinio  ambientale,  la  commissione  esaminatrice  iscrivera'   i
concorrenti risultati idonei alle prove precedenti nelle seguenti due
distinte graduatorie, formate secondo il punteggio  risultante  dalla
somma dei punti riportati da ciascun concorrente nella prova  scritta
di selezione culturale, nelle prove  di  efficienza  fisica  e  negli
accertamenti psicofisici: 
      una per i posti per le armi e corpi dell'esercito; 
      una per i posti per il corpo sanitario. 
    Secondo  l'ordine  delle  predette  graduatorie,  i   concorrenti
saranno ammessi al  tirocinio  ambientale  entro  i  seguenti  limiti
numerici: 
      i primi duecentoquaranta concorrenti per i posti per le armi  e
corpi dell'esercito; 
      i  primi  quaranta  concorrenti  per  i  posti  per  il   corpo
sanitario. 
    A parita' di merito, si  applicheranno  le  disposizioni  di  cui
all'art. 5 del decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994,
n. 487 e all'art. 650 del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66. 
    Al solo  fine  di  individuare  i  concorrenti  da  ammettere  al
tirocinio attitudinale,  la  commissione  esaminatrice  iscrivera'  i
concorrenti risultati idonei alle prove precedenti nelle seguenti due
distinte graduatorie, formate secondo il punteggio  risultante  dalla
somma dei punti riportati da ciascun concorrente nella prova  scritta
di selezione culturale, nelle prove  di  efficienza  fisica  e  negli
accertamenti psicofisici,  prova  orale  di  matematica  e  punteggio
incrementale della prova di conoscenza della lingua inglese: 
      una per i posti per le armi e corpi dell'esercito; 
      una per i posti per il corpo sanitario. 
    Secondo  l'ordine  delle  predette  graduatorie,  i   concorrenti
saranno ammessi al tirocinio attitudinale  entro  i  seguenti  limiti
numerici: 
      i primi centocinquanta concorrenti per i posti per  le  armi  e
corpi dell'esercito; 
      i primi venti concorrenti per i posti per il corpo sanitario. 
    A parita' di merito, si  applicheranno  le  disposizioni  di  cui
all'art. 5 del decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994,
n. 487 e all'art. 650 del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66. 
    Il primo giorno di tirocinio attitudinale, ai  concorrenti  sara'
data la possibilita' di modificare l'ordine di preferita assegnazione
espresso in sede di presentazione della domanda di partecipazione  al
concorso. 
    Per quanto concerne le modalita' di svolgimento e la  valutazione
del rendimento durante il tirocinio attitudinale, la commissione  per
la valutazione dei frequentatori del  tirocinio  definira'  specifici
criteri che saranno resi noti ai concorrenti  prima  dell'inizio  del
tirocinio attitudinale stesso. » 
                               Art. 7 
 
    Per i motivi citati nelle premesse, il paragrafo 2 della  sezione
4 «Commissione  esaminatrice»  dell'appendice  esercito  del  decreto
interdirigenziale n. 29/1D del  16  dicembre  2019  e'  integralmente
sostituito dal seguente: 
      « 4.2. Commissione esaminatrice. 
    La  commissione  esaminatrice  per  la  valutazione  della  prova
scritta di preselezione, per la prova scritta di selezione culturale,
per la prova  orale,  per  la  formazione  delle  graduatorie  e  per
l'assegnazione ai corsi sara' composta da: 
      un ufficiale di grado non inferiore a colonnello, presidente; 
      due o piu' ufficiali di grado non inferiore a maggiore, membri; 
      due qualificati esperti, civili o militari, di lingua italiana,
membri aggiunti per le prove scritte di preselezione e  di  selezione
culturale; 
      un qualificato esperto, civile o militare, di  lingua  inglese,
membro aggiunto per la prova scritta di preselezione; 
      due qualificati esperti,  civili  o  militari,  di  matematica,
membri aggiunti per la prova scritta di preselezione e per  la  prova
orale; 
    un ufficiale inferiore o un sottufficiale di grado non  inferiore
a primo maresciallo ovvero un dipendente civile  dell'amministrazione
della Difesa, appartenente alla  terza  area  funzionale,  segretario
senza diritto a voto. »  
                               Art. 8 
 
    Per i motivi citati nelle premesse, al paragrafo 2 della  sezione
4 «Commissione  esaminatrice»  dell'appendice  esercito  del  decreto
interdirigenziale n. 29/1D  del  16  dicembre  2019  e'  aggiunto  il
sottoparagrafo seguente: 
      « 4.2.1 Commissione per la prova  di  conoscenza  della  lingua
inglese. 
    La commissione per la prova di conoscenza  della  lingua  inglese
sara' composta da: 
      un ufficiale di  grado  non  inferiore  a  tenente  colonnello,
presidente; 
      due o piu' ufficiali di grado non inferiore a capitano, membri; 
      uno o piu' qualificati esperti, civili o  militari,  di  lingua
inglese, membri aggiunti; 
      un  ufficiale  inferiore  o  un  sottufficiale  di  grado   non
inferiore    a    maresciallo    ovvero    un    dipendente    civile
dell'amministrazione  della  Difesa,  appartenente  alla  terza  area
funzionale, segretario senza diritto a voto.» 
                               Art. 9 
 
    Per i motivi citati nelle premesse, il  secondo  capoverso  della
sezione  5  «Graduatorie   di   merito   e   ammissione   ai   corsi»
dell'appendice esercito del decreto interdirigenziale n. 29/1D del 16
dicembre 2019 e' integralmente sostituito dal seguente: 
      «  Dette  graduatorie  saranno  formate  secondo  il  punteggio
risultante dalla somma dei punti riportati  nella  prova  scritta  di
selezione culturale, nella prova orale di matematica e dell'eventuale
punteggio incrementale conseguito nella  prova  di  conoscenza  della
lingua inglese, nelle prove di efficienza fisica e negli accertamenti
psicofisici. » 
                               Art. 10 
 
    Per i motivi citati nelle premesse,  il  prospetto  di  cui  alla
sezione  2  «Svolgimento  del  concorso»   dell'appendice   arma   di
carabinieri del decreto interdirigenziale n. 29/1D  del  16  dicembre
2019 e' integralmente sostituito dal seguente: 
    
=====================================================================
|                              |                 |   Durata prova/  |
|      Prova/Accertamento      |     Luogo di    | accertamento in  |
|                              | svolgimento (1) |      giorni      |
+==============================+=================+==================+
|Prova scritta di preselezione |                 |        1         |
+------------------------------+                 +------------------+
|Prova di efficienza fisica    |                 |        1         |
+------------------------------+                 +------------------+
|Prova scritta di conoscenza   |                 |                  |
|della lingua italiana         |                 |        1         |
+------------------------------+                 +------------------+
|Accertamenti psicofisici      |      Roma       |                  |
+------------------------------+                 |       2/3        |
|Accertamenti attitudinali     |                 |                  |
+------------------------------+                 +------------------+
|Prova di conoscienza della    |                 |                  |
|lingua inglese                |                 |        2         |
+------------------------------+                 +------------------+
|Prova orale                   |                 |        1         |
+------------------------------+-----------------+------------------+
|Tirocinio                     |     Modena      |     circa 15     |
+------------------------------+-----------------+------------------+
|(1) Roma: Centro nazionale di selezione e reclutamento dell'Arma   |
|    dei carabinieri, viale Tor di Quinto;                          |
|    Modena: Accademia militare, piazza Roma 15.                    |
+-------------------------------------------------------------------+
    
                               Art. 11 
 
    Per i motivi citati nelle premesse, il paragrafo 9 della  sezione
2  «Tirocinio»  dell'appendice  Arma  dei  Carabinieri  del   decreto
interdirigenziale n. 29/1D del  16  dicembre  2019  e'  integralmente
sostituito dal seguente: 
      «2.9 Tirocinio (art. 19 del bando); 
      2.9.1. Modalita' di ammissione. 
    I  concorrenti  idonei  al  termine  della  prova  orale  saranno
iscritti, a cura della competente commissione  esaminatrice,  in  una
graduatoria di  ammissione  al  tirocinio.  Detta  graduatoria  sara'
formata  secondo  il  punteggio  risultante  dalla  somma  dei  punti
riportati da ciascun concorrente nelle prove  di  efficienza  fisica,
nella prova  scritta  di  conoscenza  della  lingua  italiana,  negli
accertamenti psicofisici, nella  prova  di  conoscenza  della  lingua
inglese e nella prova orale. 
    Dei concorrenti idonei iscritti in graduatoria saranno  convocati
al tirocinio (che si svolgera' presso l'Accademia militare)  i  primi
75 (settantacinque). 
    A parita' di merito, si  applicheranno  le  disposizioni  di  cui
all'art. 5 del decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994,
n. 487 e all'art. 650 del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66. 
    La data di presentazione dei  concorrenti  ammessi  al  tirocinio
sara' resa disponibile, con le modalita' di cui all'art. 6, commi 8 e
9 del bando. 
    Successivamente,  secondo  l'ordine  della  graduatoria,  laddove
ritenuto necessario, potra' essere convocato al tirocinio  un  numero
di concorrenti non superiore a quello degli assenti  all'appello  dei
due giorni di convocazione  previsti  per  le  attivita'  preliminari
logistico-sanitarie -che saranno considerati rinunciatari ed  esclusi
dal  concorso-  e  a  quello  dei  concorrenti   risultati   positivi
all'indagine sierologica per la  ricerca  degli  anticorpi  Sars-Cov2
nonche'  degli  eventuali  rinuncianti  nei  primi  tre   giorni   di
frequenza. Tuttavia, potra' essere autorizzato il differimento  della
data di presentazione fino a un massimo di due giorni se  la  mancata
presentazione  sara'  dovuta  a  concomitante  svolgimento  di  prove
nell'ambito di altri concorsi indetti con il  presente  bando  o  del
concorso dell'ammissione all'Accademia della Guardia  di  finanza  ai
quali  i  concorrenti  hanno  chiesto  di  partecipare,  secondo   le
modalita' di cui all'art. 6, comma 7 del bando. 
    I concorrenti, all'atto  dell'ammissione  al  tirocinio,  saranno
sottoposti a indagine sierologica di I livello per la  ricerca  degli
anticorpi Sars-Cov2 e, successivamente, qualora  risultati  positivi,
al  tampone   oro-faringeo.   Detto   protocollo   e'   obbligatorio.
L'eventuale  rifiuto   a   sottoporsi   al   protocollo   comportera'
l'esclusione dal  concorso.  I  concorrenti  in  attesa  di  ricevere
l'esito del tampone oro-faringeo  saranno  ammessi  al  tirocinio  in
sovrannumero solo successivamente all'esito negativo del  tampone  di
controllo stesso; 
      2.9.2. VAlutazione del rendimento durante il tirocinio. 
    Durante il tirocinio i frequentatori saranno: 
      valutati dalla commissione di cui al successivo  paragrafo  4.6
nelle seguenti aree, secondo le modalita' riportate nelle tabelle  di
cui al successivo sottoparagrafo 2.9.3.: 
      rendimento nelle istruzioni pratiche (IP); 
      rilevamento comportamentale (RC) che si  articola  in  «aspetto
esteriore»  (AE),  «correttezza  formale  e  comunicazione   verbale»
(CFCV); 
      rispetto dei vincoli e delle risorse (VR) che  si  articola  in
«esecuzione di ordini» (EO) e «risorse morali» (RM). 
    Il rispetto dei vincoli e delle risorse  (VR)  e  il  rilevamento
comportamentale (RC) non vanno intese come  espressioni  di  qualita'
assolute del soggetto nei suoi  consueti  ambiti  di  vita  ma,  piu'
correttamente, come il potenziale specifico che il soggetto riesce  a
esprimere nel  peculiare  contesto  addestrativo  dell'Accademia.  Di
conseguenza, la valutazione delle articolazioni  di  tali  dimensioni
comportamentali dovra' tener conto delle peculiarita' del contesto di
riferimento, dello specifico ruolo  che  l'aspirante  vi  ricopre  in
qualita' di allievo ufficiale e degli standard prestazionali in  esso
vigenti, da cui  discende  la  piu'  ampia  escursione  dei  punteggi
attribuibili nell'ambito delle scale di misurazione utilizzate; 
      sottoposti, a cura della commissione  attitudinale  di  cui  al
successivo paragrafo 4.5, ad attivita'  di  osservazione,  nonche'  a
ulteriori prove e accertamenti per  la  valutazione  del  rilevamento
attitudinale, riferito alla  perseveranza  nel  raggiungimento  degli
obiettivi e nello sforzo profuso, al senso di  responsabilita',  alla
capacita' di interiorizzare armonicamente il  codice  comportamentale
dello  specifico  contesto  militare,  alla  capacita'   di   gestire
adeguatamente l'emotivita' in  risposta  alle  sollecitazioni  a  cui
viene sottoposto, alla capacita' di  concentrazione  e  ragionamento,
alla capacita' di  adattamento  alla  vita  militare  in  termini  di
motivazione, al senso della  disciplina  espresso  concretamente,  in
modo   partecipativo,   nel   particolare   ruolo,   alla   capacita'
d'integrazione  e  di  adattamento  attivo  allo  specifico  contesto
formativo e all'effettivo dispiegamento sul campo delle potenzialita'
riscontrate nel corso degli accertamenti attitudinali gia' sostenuti.
L'attivita' di osservazione, le  prove  e  gli  accertamenti  per  la
valutazione del rilevamento attitudinale si svolgeranno secondo norme
tecniche definite con provvedimento dirigenziale  del  direttore  del
Centro  nazionale  di  selezione   e   reclutamento   dell'Arma   dei
Carabinieri, in base a  un  programma  che  sara'  predisposto  dalla
competente  commissione  e  trasmesso   al   comando   dell'Accademia
militare. Detto provvedimento dirigenziale  sara'  reso  disponibile,
prima della data di inizio del tirocinio, mediante pubblicazione  sul
sito www.carabinieri.it 
    Al termine del tirocinio: 
      la commissione di cui al successivo paragrafo 4.6,  giudichera'
il concorrente idoneo se lo stesso avra' conseguito  il  giudizio  di
idoneita' in tutte e tre le predette aree (IP, RC e VR). Per ottenere
l'idoneita' in ciascuna delle tre aree  oggetto  di  valutazione,  la
media dei  voti  riportati  nelle  prove  comprese  in  ognuna  delle
predette aree dovra' essere uguale o superiore a 18/30; 
      la commissione di cui al successivo paragrafo 4.5  valutera'  i
risultati conseguiti, dai soli  concorrenti  giudicati  idonei  dalla
predetta commissione di cui al successivo paragrafo 4.6,  attribuendo
un punteggio da 0 (zero) fino a un  massimo  di  4  (quattro)  punti,
determinato esclusivamente sulla scorta: 
      delle risultanze che emergeranno  dall'insieme  delle  prove  e
degli  accertamenti  riferiti  alla   valutazione   del   rilevamento
attitudinale; 
      dei voti riportati da  ciascun  concorrente  nella  valutazione
delle predette tre aree (IP, RC e VR).  
      2.9.3 Tabelle di valutazione 
 

              Parte di provvedimento in formato grafico

 
    
=====================================================================
|                RILEVAMENTO COMPORTAMENTALE (RC)                   |
+=======+================================+==========================+
|       |                                |Correttezza formale e     |
| Voto  |                                |comunicazione verbale     |
|  (1)  |Aspetto esteriore (AE)          |(CFCV)                    |
+-------+--------------------------------+--------------------------+
|       |                                |eccelle nella             |
|       |                                |disinvoltura, nella       |
|       |                                |correttezza formale e     |
|       |                                |nelle capacita'           |
|       |                                |comunicative, utilizza di |
|       |eccelle nella cura della persona|un registro linguistico   |
|26 - 30|e dell'abito/uniforme           |appropriato               |
+-------+--------------------------------+--------------------------+
|       |                                |si distingue per          |
|       |                                |disinvoltura, correttezza |
|       |                                |formale e per             |
|       |                                |comunicazione chiara e    |
|       |                                |comprensibile, utilizza un|
|       |si distingue per la cura della  |registro linguistico      |
|22 - 25|persona e dell'abito/uniforme   |appropriato               |
+-------+--------------------------------+--------------------------+
|       |                                |disinvolto e formalmente  |
|       |                                |corretto, si esprime in   |
|       |                                |maniera sufficientemente  |
|       |                                |chiara e comprensibile,   |
|       |                                |utilizza un registro      |
|       |                                |linguistico               |
|18 - 21|cura la persona e               |sufficientemente          |
|  (2)  |l'abito/uniforme                |appropriato               |
+-------+--------------------------------+--------------------------+
|       |                                |raramente disinvolto e    |
|       |                                |raramente formalmente     |
|       |                                |corretto, non sempre      |
|       |                                |adeguatamente             |
|       |                                |comprensibile nella       |
|       |                                |comunicazione, utilizza un|
|       |cura raramente la persona e     |registro linguistico      |
|16 - 17|l'abito/uniforme                |spesso inappropriato      |
+-------+--------------------------------+--------------------------+
|       |                                | impacciato e formalmente |
|       |                                |inadeguato, incongruo e   |
|       |                                |inappropriato nella scelta|
|       |                                |del registro linguistico e|
|  14 - | trascura la persona e          |poco comprensivo nella    |
|  15   |l'abito/uniforme                |comunicazione             |
+-------+--------------------------------+--------------------------+
    
  (1) il voto sara' attribuito secondo i criteri e le  modalita'  che
saranno fissati dalla competente commissione  di  cui  al  successivo
paragrafo 4.6 nel corso di apposita riunione preliminare; 
  (2) prestazione minima per il conseguimento dell'idoneita'. 
 
    
=====================================================================
|             RISPETTO DEI VINCOLI E DELLE RISORSE (VR)             |
|                                                                   |
+========+==============================+===========================+
|VOTO (1)|ESECUZIONE DI ORDINI (EO)     |RISORSE MORALI (RM)        |
+--------+------------------------------+---------------------------+
|        |                              |eccelle in determinazione, |
|        |                              |ascendente, senso di       |
|        |eccelle nell'esecuzione degli |lealta' (3) e nella        |
|        |ordini per rispetto dei tempi,|capacita' di esprimere una |
|        |interiorizzazione e           |spontanea collaborazione   |
|26 - 30 |condivisione degli scopi      |con i colleghi             |
+--------+------------------------------+---------------------------+
|        |                              |si distingue per senso di  |
|        |si distingue nell'esecuzione  |lealta' (3) e nella        |
|        |degli ordini per rispetto dei |capacita' di esprimere una |
|        |tempi e interiorizzazione     |spontanea collaborazione   |
|22 - 25 |degli scopi                   |con i colleghi             |
+--------+------------------------------+---------------------------+
|        |                              |dimostra sufficiente senso |
|        |                              |di lealta' (3), ascendente |
|        |appropriato nell'esecuzione   |e sufficiente capacita' di |
|        |degli ordini per rispetto dei |esprimere una spontanea    |
|18 - 21 |tempi e interiorizzazione     |collaborazione con i       |
|(2)     |degli scopi                   |colleghi                   |
+--------+------------------------------+---------------------------+
|        |                              |talvolta non si assume la  |
|        |raramente appropriato         |responsabilita' dei propri |
|        |nell'esecuzione degli ordini  |comportamenti, non sempre  |
|        |per rispetto dei tempi,       |collaborativo, dimostra un |
|        |interiorizzazione e           |limitato senso di lealta'  |
|16 - 17 |condivisione degli scopi      |(3)                        |
+--------+------------------------------+---------------------------+
|        |                              |spesso non si assume la    |
|        |non rispetta l'esecuzione     |responsabilita' dei propri |
|        |degli ordini, di cui non      |comportamenti, scarsamente |
|        |comprende il significato e non|collaborativo, dimostra    |
|14 - 15 |condivide lo scopo            |scarso senso di lealta' (3)|
+--------+------------------------------+---------------------------+
    
  (1) il voto sara' attribuito secondo i criteri e le  modalita'  che
saranno fissati dalla competente commissione  di  cui  al  successivo
paragrafo 4.6 nel corso di apposita riunione preliminare; 
  (2) prestazione minima per il conseguimento dell'idoneita'; 
  (3) inteso come atteggiamento  e  comportamento  verso  gli  altri,
superiori e colleghi, basato sul  rispetto  e  la  buona  educazione,
attaccamento al dovere, rispetto della  propria  dignita'  nel  ruolo
ricoperto, capacita'  di  assumersi  la  responsabilita'  dei  propri
comportamenti e nel mantenimento degli impegni assunti con  intimo  e
sentito senso di responsabilita'. 
    Il presente decreto sara'  pubblicato  nella  Gazzetta  Ufficiale
della Repubblica italiana. 
 
      Roma, 5 agosto 2020 
 
                                 Il vice direttore generale: Santella