AVVISO DI RETTIFICA MINISTERO DELL'INTERNO Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 72 del 15-09-2020

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

AVVISO DI RETTIFICA

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia AVVISO DI RETTIFICA
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 72 del 15-09-2020
Sintesi: MINISTERO DELL'INTERNOAVVISO DI RETTIFICA Rettifica del concorso pubblico, per titoli ed esami, per l'assunzione di quarantadue medici da immettere nella qualifica iniziale della carriera dei medici della Polizia di Stato.
Ente: MINISTERO DELL'INTERNO
Regione: LAZIO
Provincia: ROMA
Comune: ROMA
Data di pubblicazione 15-10-2020
Data Scadenza bando 15-10-2020
Condividi

MINISTERO DELL'INTERNO

AVVISO DI RETTIFICA

Rettifica del concorso pubblico, per titoli ed esami, per l'assunzione di quarantadue medici da immettere nella qualifica iniziale della carriera dei medici della Polizia di Stato.

 
 
                        IL CAPO DELLA POLIZIA 
             Direttore generale della pubblica sicurezza 
 
    Vista la legge 7 agosto 1990, n. 241,  recante  «Nuove  norme  in
materia di procedimento amministrativo e di  diritto  di  accesso  ai
documenti amministrativi»; 
    Visto il proprio decreto del 13 maggio 2020, recante indizione di
un concorso pubblico,  per  titoli  ed  esami,  per  l'assunzione  di
quarantadue  medici  da  immettere  nella  qualifica  iniziale  della
carriera dei medici della Polizia di Stato, pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana - 4ª Serie speciale «Concorsi  ed
esami» - n. 38 del 15 maggio 2020; 
    Visto l'art. 1, comma 1, lettere d) ed e),  del  proprio  decreto
del 4 febbraio 2020, che apporta  modificazioni,  tra  l'altro,  agli
articoli 28  e  49  del  decreto  del  Capo  della  Polizia-Direttore
generale  della  pubblica  sicurezza  del  17  luglio  2018,  recante
«Disciplina dei concorsi per l'accesso alle carriere  dei  funzionari
di Polizia, dei funzionari tecnici  di  Polizia,  dei  medici  e  dei
medici veterinari di Polizia e per  la  promozione  a  vice  questore
aggiunto della Polizia di Stato»,  introducendo  le  possibilita'  di
nominare Presidente della suddetta Commissione esaminatrice anche  un
dirigente generale di pubblica sicurezza, nonche' di poter  scegliere
il Presidente e i componenti della medesima Commissione,  compresi  i
supplenti, anche tra il personale  in  quiescenza  da  non  oltre  un
quinquennio, purche' abbiano posseduto, durante il  servizio  attivo,
la qualifica richiesta per la nomina a presidente o componente; 
    Rilevato che le previsioni dell'art. 5, commi 1 e 4, del suddetto
bando di concorso, per mero  errore  materiale,  non  coincidono  con
quanto previsto dai predetti articoli 28, commi 1, e 49, comma 4, del
decreto del Capo  della  Polizia-Direttore  generale  della  pubblica
sicurezza del 17 luglio 2018, come sopra novellati; 
    Considerato che la Commissione esaminatrice non e'  stata  ancora
nominata; 
    Ritenuto pertanto che occorre procedere  all'opportuna  rettifica
del testo dell'art. 5, commi 1 e 4, del bando di concorso; 
 
                              Decreta: 
 
 
                               Art. 1 
 
 
    1. All'art. 5,  del  decreto  del  Capo  della  Polizia-Direttore
generale  della  pubblica  sicurezza  del  13  maggio  2020,  recante
indizione  di  un  concorso  pubblico,  per  titoli  ed  esami,   per
l'assunzione di  quarantadue  medici  da  immettere  nella  qualifica
iniziale della carriera dei medici della Polizia di Stato, pubblicato
nella  Gazzetta  Ufficiale  della  Repubblica  italiana -  4ª   Serie
speciale «Concorsi ed esami»  -  n.  38  del  15  maggio  2020,  sono
apportate le seguenti rettificazioni: 
      a) al comma 1, l'alinea  e'  rettificato  come  segue:  «1.  La
Commissione esaminatrice del concorso, che viene nominata con decreto
del Capo della Polizia-Direttore generale della  pubblica  sicurezza,
e' presieduta da un consigliere di Stato, da un magistrato  o  da  un
avvocato dello Stato di qualifica  corrispondente  a  consigliere  di
Stato, oppure da un prefetto o da un dirigente generale  di  pubblica
sicurezza, ed e' composta da:»; 
      b) il comma 4 e' rettificato come segue: «4. Con il decreto  di
cui al primo comma o con provvedimento successivo  sono  designati  i
supplenti del  presidente,  dei  componenti  e  del  segretario,  con
qualifiche non  inferiori  a  quelle  previste  per  i  titolari.  Il
presidente e i  membri  della  Commissione  esaminatrice,  nonche'  i
supplenti,  possono  essere  scelti  anche  tra   il   personale   in
quiescenza, da non oltre un quinquennio dalla data  del  decreto  che
indice il bando di concorso, che abbia posseduto, durante il servizio
attivo, la qualifica richiesta  per  esserne  nominato  Presidente  o
componente.». 
    Avverso  il  presente   provvedimento   e'   esperibile   ricorso
giurisdizionale al  Tribunale  amministrativo  regionale  competente,
secondo le modalita' di cui al Codice del processo amministrativo  di
cui  al   decreto   legislativo   2   luglio   2010,   n.   104,   o,
alternativamente,   ricorso   straordinario   al   Presidente   della
Repubblica, ai sensi del decreto del Presidente  della  Repubblica  4
novembre 1971, n. 1199, e successive modificazioni, entro il termine,
rispettivamente, di sessanta e di centoventi giorni decorrente  dalla
data della pubblicazione del presente provvedimento. 
    Il presente decreto e' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale  della
Repubblica italiana - 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami». 
 
      Roma, 9 settembre 2020 
 
                                     Il Capo della Polizia            
                          Direttore generale della pubblica sicurezza 
                                           Gabrielli