CONCORSO per 3 istruttori tecnici (veneto) COMUNE DI SAN MARTINO DI LUPARI

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

CONCORSO

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia CONCORSO
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 5
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 75 del 25-09-2020
Sintesi: COMUNE DI SAN MARTINO DI LUPARICONCORSO (Scad. 25-10-2020)Concorso pubblico congiunto, per soli esami, per la copertura di tre posti di istruttore tecnico, categoria C, a tempo pieno ed indeterminato, di cui due posti riservati prioritariamente ai ...
Ente: COMUNE DI SAN MARTINO DI LUPARI
Regione: VENETO
Provincia: PADOVA
Comune: SAN MARTINO DI LUPARI
Data di pubblicazione 25-10-2020
Data Scadenza bando 25-10-2020
Condividi

COMUNE DI SAN MARTINO DI LUPARI

CONCORSO (Scad. 25-10-2020)

Concorso pubblico congiunto, per soli esami, per la copertura di tre posti di istruttore tecnico, categoria C, a tempo pieno ed indeterminato, di cui due posti riservati prioritariamente ai volontari delle Forze armate.

 
    Il Comune di San Martino di Lupari (Provincia di  Padova)  indice
un concorso pubblico congiunto, per soli esami, per la  copertura  di
tre posti a tempo  pieno  ed  indeterminato  di  istruttore  tecnico,
categoria C, da assegnare due al Comune di San Martino di Lupari,  di
cui uno da assegnare all'Area 3 Lavori pubblici ed uno  all'Area  4
Governo del territorio, ed uno al Comune di Tombolo. 
    Ai sensi dell'art. 1014, comma 1 e 4, e dell'art. 678,  comma  9,
del decreto legislativo n. 66/2010,  con  il  presente  concorso,  il
posto da assegnare al Comune di Tombolo ed un posto da  assegnare  al
Comune di San Martino di Lupari sono  riservati  prioritariamente  ai
volontari delle Forze armate. Nel caso non vi  sia  candidato  idoneo
appartenente ad anzidetta categoria il posto sara' assegnato ad altro
candidato utilmente collocato in graduatoria. 
    Per l'ammissione al concorso il titolo di  studio  richiesto  e':
diploma di geometra o perito edile ovvero  un  qualsiasi  diploma  di
istruzione secondaria superiore purche'  accompagnato,  quale  titolo
assorbente, da uno dei seguenti titoli di studio: 
      diploma  di  laurea  (vecchio  ordinamento)  in   architettura,
ingegneria civile, ingegneria edile, ingegneria edile - architettura,
ingegneria  per   l'ambiente   ed   il   territorio,   pianificazione
territoriale ed urbanistica, pianificazione territoriale, urbanistica
e  ambientale,  politica  del  territorio,   urbanistica   e   lauree
specialistiche  e  magistrali  equiparate  ai   sensi   del   decreto
ministeriale 9 luglio 2009; 
      diploma  di  laurea  triennale  o  di  primo   livello   (nuovo
ordinamento), appartenente alle seguenti classi: 
        Scienze dell'architettura e dell'ingegneria edile (classe  di
laurea 04 di cui al decreto ministeriale n. 509/1999); 
        Scienze dell'architettura (classe di laurea L - 17 di cui  al
decreto ministeriale n. 270/2004); 
        Scienze e tecniche dell'edilizia (classe di laurea L - 23  di
cui al decreto ministeriale n. 270/2004); 
        Ingegneria civile ed ambientale (classe di laurea 08  di  cui
al decreto ministeriale n. 509/1999); 
        Ingegneria civile ed ambientale (classe di laurea L  -  7  di
cui al decreto ministeriale n. 270/2004); 
        Urbanistica e scienze della  pianificazione  territoriale  ed
ambientale (classe di laurea 07 di cui  al  decreto  ministeriale  n.
509/1999); 
        Scienze  della  pianificazione   territoriale,   urbanistica,
paesaggistica ed ambientale (classe di  laurea  L  -  21  di  cui  al
decreto ministeriale n. 270/2004). 
    La dimostrazione dell'equiparazione e' a cura  del  candidato  il
quale deve indicare nella domanda di partecipazione gli  estremi  del
provvedimento normativo di equiparazione. 
    I  titoli  di  studio   conseguiti   all'estero   devono   essere
riconosciuti equipollenti al titolo di studio italiano prescritto. La
dimostrazione del riconoscimento e' a cura  del  candidato  il  quale
deve  indicare  nella  domanda  di  partecipazione  gli  estremi  del
provvedimento normativo di equipollenza al titolo di studio italiano. 
    Il candidato che  non  e'  in  possesso  della  dichiarazione  di
equipollenza e' ammesso con riserva alla  selezione,  fermo  restando
che dovra' produrre la  suddetta  dichiarazione,  pena  l'esclusione,
entro il termine che  gli  sara'  comunicato  dall'amministrazione  e
comunque non oltre la conclusione della procedura concorsuale. 
    Ulteriori  requisiti  per  l'ammissione  sono   meglio   e   piu'
specificatamente indicati nel bando integrale del Concorso in oggetto
pubblicato, unitamente al modello della  domanda  di  partecipazione,
all'albo on line del Comune di San  Martino  di  Lupari  e  sul  sito
internet     dell'Ente:     www.comune.sanmartinodilupari.pd.it     -
Amministrazione trasparente - Sezione bandi di concorso. 
    Le domande di ammissione  al  concorso  devono  essere  trasmesse
entro  le  ore  12,00   del   trentesimo   giorno   successivo   alla
pubblicazione del presente  avviso  nella  Gazzetta  Ufficiale  della
Repubblica italiana- 4 Serie speciale Concorsi ed esami. 
    Le date della eventuale preselezione e delle prove  scritte  sono
indicate nel bando di concorso, mentre le date della prova orale, gli
orari e le sedi delle prove, oltre ad eventuali  variazioni,  saranno
pubblicati sul sito istituzionale dell'ente come dichiarato nel bando
di concorso. 
    Per informazioni: Servizio personale del Comune di San Martino di
Lupari, tel.0499460408 int. 7.