RETTIFICA COMANDO GENERALE DELL'ARMA DEI CARABINIERI Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 79 del 09-10-2020

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

RETTIFICA

Tipologia RETTIFICA
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 79 del 09-10-2020
Sintesi: COMANDO GENERALE DELL'ARMA DEI CARABINIERIRETTIFICA Modifica del concorso, per esami e titoli, per il reclutamento di tremilacinquecentottantuno allievi carabinieri in ferma quadriennale.
Ente: COMANDO GENERALE DELL'ARMA DEI CARABINIERI
Regione: LAZIO
Provincia: ROMA
Comune: ROMA
Data di pubblicazione 08-11-2020
Data Scadenza bando 08-11-2020
Condividi

COMANDO GENERALE DELL'ARMA DEI CARABINIERI

RETTIFICA

Modifica del concorso, per esami e titoli, per il reclutamento di tremilacinquecentottantuno allievi carabinieri in ferma quadriennale.

 
                       IL COMANDANTE GENERALE 
 
    Visto il decreto  legislativo  15  marzo  2010,  n.  66,  recante
«Codice  dell'ordinamento  militare»  e   successive   modifiche   ed
integrazioni; 
    Visto il decreto del Presidente della Repubblica 15  marzo  2010,
n. 90, recante  «Testo  unico  delle  disposizioni  regolamentari  in
materia  di  ordinamento  militare»   e   successive   modifiche   ed
integrazioni; 
    Visto il decreto legislativo 27 dicembre 2019,  n.  173,  recante
«Disposizioni in materia di riordino dei ruoli e delle  carriere  del
personale delle Forze armate»; 
    Visto il decreto dirigenziale del Comandante  generale  dell'Arma
dei carabinieri del  19  febbraio  2020,  pubblicato  nella  Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana - 4ª Serie speciale «Concorsi  ed
esami» - n. 16 del 25 febbraio 2020 con il quale e' stato indetto  il
concorso,   per   esami   e   titoli,   per   il   reclutamento    di
tremilacinquecentottantuno allievi carabinieri in ferma quadriennale; 
    Visto il  decreto-legge  23  febbraio  2020,  n.  6,  concernente
«Misure di  potenziamento  del  Servizio  sanitario  nazionale  e  di
sostegno economico  alle  famiglie,  lavoratori  e  imprese  connesse
all'emergenza   epidemiologica   da   COVID-19»,    convertito    con
modificazioni  dalla  legge  5  marzo  2020,  n.  13,  e   successive
disposizioni attuative, per effetto  del  quale,  tra  l'altro,  sono
state sospese le procedure concorsuali in atto; 
    Visto l'art. 87 del decreto-legge 17 marzo 2020, n.  18,  recante
«Misure di  potenziamento  del  Servizio  sanitario  nazionale  e  di
sostegno economico  alle  famiglie,  lavoratori  e  imprese  connesse
all'emergenza epidemiologica da COVID-19», convertito  con  legge  24
aprile 2020, n. 27; 
    Visto il decreto-legge 25 marzo  2020,  n.  19,  recante  «Misure
urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica  da  COVID-19»  e
successive disposizioni  attuative,  convertito,  con  modificazioni,
dalla legge 22 maggio 2020, n. 35; 
    Visto l'art. 259, comma 5, del decreto-legge 19 maggio  2020,  n.
34, recante «Misure urgenti in materia di salute, sostegno al  lavoro
e all'economia, nonche' di politiche sociali  connesse  all'emergenza
epidemiologica da COVID-19», convertito con modificazioni  con  legge
17 luglio 2020, n. 77; 
    Visto il decreto del Ministro della  salute  del  6  luglio  2020
contenente  le  prescrizioni  tecniche  per  lo   svolgimento   delle
procedure concorsuali per l'accesso alle Forze armate, alle Forze  di
polizia e al Corpo nazionale dei vigili del fuoco, volte a  prevenire
possibili fenomeni di diffusione del contagio da COVID-19; 
    Ravvisata la necessita' di riorganizzare  l'iter  concorsuale  al
fine di procedere al suo avvio in maniera funzionale e  nel  rispetto
delle norme e delle misure di sicurezza volte a ridurre il rischio di
contagio da COVID-19; 
 
                              Decreta: 
 
                               Art. 1 
 
    Per i motivi citati nelle premesse, le date di svolgimento  delle
prove concorsuali, indicate nel bando di  concorso  pubblicato  nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica  italiana  -  4ª  Serie  speciale
«Concorsi ed esami» - n. 16 del 25 febbraio 2020, sono annullate.  Le
nuove date di svolgimento saranno rese note con le modalita'  di  cui
all'art. 7, comma 3, del decreto dirigenziale del 19  febbraio  2020,
citato nelle premesse. 
                               Art. 2 
 
    Per i motivi citati  nelle  premesse,  i  commi  1,  2,  3  e  10
dell'art. 7 «Prova scritta di selezione» del decreto dirigenziale del
19 febbraio 2020, sono sostituiti dai seguenti: 
      1. I candidati saranno  sottoposti  ad  una  prova  scritta  di
selezione, in data, ora, luogo e secondo le disposizioni di  afflusso
che saranno resi noti, con congruo anticipo, mediante avviso. 
      Contenuto e modalita' della prova sono indicati nell'allegato I
del presente decreto. 
      I candidati in possesso dell'attestato di bilinguismo, riferito
a  livello  non  inferiore  al  diploma  di  istituto  di  istruzione
secondaria di  primo  grado,  di  cui  all'art.  4  del  decreto  del
Presidente della Repubblica 26  luglio  1976,  n.  752  e  successive
modificazioni,  all'atto  della  presentazione   della   domanda   di
partecipazione al concorso, potranno chiedere di effettuare la  prova
in lingua tedesca. 
      2. L'avviso di cui al comma precedente sara'  consultabile  nel
sito web www.carabinieri.it ed avra' valore di notifica a  tutti  gli
effetti e per tutti i concorrenti,  che  potranno  altresi'  chiedere
informazioni al  Comando  generale  dell'Arma  dei  carabinieri  -  V
Reparto - ufficio relazioni con il pubblico - piazza Bligny  n.  2  -
00197 Roma, tel. 0680982935. 
      3. Resta pertanto a carico di ciascun  concorrente  l'onere  di
verificare  la  pubblicazione  del  citato   avviso,   di   eventuali
variazioni o di ulteriori indicazioni per lo svolgimento della prova. 
      10. L'esito della  prova,  il  calendario  e  le  modalita'  di
convocazione dei candidati ammessi a sostenere le prove di efficienza
fisica, gli accertamenti psicofisici ed  attitudinali,  saranno  resi
noti, con valore di notifica a  tutti  gli  effetti  e  per  tutti  i
candidati, nel sito internet www.carabinieri.it e presso  il  Comando
generale dell'Arma dei carabinieri - V Reparto  -  ufficio  relazioni
con il pubblico - piazza Bligny n. 2 - 00197 Roma, tel. 0680982935. 
                               Art. 3 
 
    Per i motivi citati  nelle  premesse,  il  comma  1  dell'art.  8
«Documenti da produrre» del decreto dirigenziale del 19 febbraio 2020
e' sostituito dal seguente: 
      1.  I  candidati  convocati  presso  il  Centro  nazionale   di
selezione  e  reclutamento  dell'Arma  dei  carabinieri  per   essere
sottoposti  alle  prove  di  efficienza  fisica  e,  se  idonei,   ai
successivi accertamenti psicofisici ed attitudinali,  all'atto  della
presentazione dovranno produrre i seguenti documenti in  originale  o
in copia: 
        a) documentazione di cui all'art. 4, comma 2, se volontari in
ferma prefissata; 
        b) certificato di idoneita' all'attivita' sportiva agonistica
per l'atletica leggera in corso di validita',  rilasciato  da  medici
appartenenti alla Federazione  medico  sportiva  italiana  ovvero  da
strutture sanitarie pubbliche o private accreditate con  il  Servizio
sanitario  nazionale  in  cui  esercitano  medici  specializzati   in
medicina  dello  sport.  La  mancata   presentazione   del   suddetto
certificato non consentira'  di  sostenere  le  prove  di  efficienza
fisica, con la conseguente esclusione dal concorso; 
        c) referto attestante (da non oltre sei mesi) l'effettuazione
dei markers virali anti HAV, HbsAg, anti HBs, anti HBc e anti HCV; 
        d) referto attestante (da non oltre  sei  mesi)  l'esito  del
test per l'accertamento della positivita' per anticorpi per HIV; 
        e) certificato, conforme al modello  riportato  nell'allegato
L, che costituisce parte integrante del presente decreto,  rilasciato
dal proprio medico di fiducia, che attesti lo stato di buona  salute,
la presenza/assenza di pregresse manifestazioni emolitiche (anche  da
carenza  di  G6PD  -   favismo),   manifestazioni   immunoallergiche,
intolleranze (anche per  celiachia)  ed  idiosincrasie  a  farmaci  o
alimenti. Tale certificato  dovra'  essere  rilasciato  in  data  non
antecedente i sei mesi dalla data di presentazione; 
        f) qualora il  candidato  ne  sia  gia'  in  possesso,  esame
radiografico del torace in  due  proiezioni,  con  relativo  referto,
effettuato entro sei mesi  antecedenti  alla  data  fissata  per  gli
accertamenti psicofisici; 
        g) elettrocardiogramma refertato; 
        h) esami ematochimici: 
          emocromo completo; 
          VES; 
          glicemia; 
          creatininemia; 
          trigliceridemia; 
          colesterolemia totale; 
          transaminasemia (GOT e GPT); 
          bilirubinemia totale e frazionata; 
          gamma GT; 
          CDT; 
          esame delle urine standard e del sedimento; 
        i) esame audiometrico; 
        j) i candidati di sesso femminile dovranno altresi'  produrre
referto: 
          di  ecografia  pelvica  (finalizzata  alla  verifica  della
morfologia, di masse atipiche, reperti patologici o malformazioni  di
utero e ovaie) eseguita entro i sei mesi  precedenti  la  data  degli
accertamenti psicofisici. La mancata presentazione di  detto  referto
determinera' l'esclusione dal concorso,  non  essendo  ammesse  nuove
convocazioni; 
          del test di gravidanza (mediante analisi su sangue o urine)
svolto entro i cinque giorni la data di  presentazione  (la  data  di
presentazione non e' da calcolare nel computo dei cinque  giorni)  al
fine dello svolgimento in piena sicurezza delle prove  di  efficienza
fisica e per le finalita' indicate nell'art. 10, comma 9. La  mancata
presentazione di detto referto determinera' l'esclusione dal concorso
non essendo ammesse nuove convocazioni. 
                               Art. 4 
 
    Per i motivi citati nelle premesse, i commi 1  e  4  dell'art.  9
«Prove di efficienza fisica» del decreto dirigenziale del 19 febbraio
2020 sono sostituiti dai seguenti: 
      4. Le prove di efficienza  fisica  saranno  svolte  secondo  le
modalita' e i criteri indicati nell'allegato N, che costituisce parte
integrante del presente decreto, nonche' osservando  le  disposizioni
contenute in apposite norme  tecniche,  approvate  con  provvedimento
dirigenziale del  direttore  del  Centro  nazionale  di  selezione  e
reclutamento dell'Arma dei carabinieri, che saranno rese  disponibili
prima della data di svolgimento  della  prova  concorsuale,  mediante
pubblicazione sul sito www.carabinieri.it, con valore di  notifica  a
tutti gli effetti e per tutti i candidati. 
      5. Il mancato superamento delle  prestazioni  minime  richieste
riferite anche ad uno solo degli esercizi  previsti  determinera'  il
giudizio di inidoneita' da parte della commissione di cui all'art. 5,
comma 1, lettera b), la non ammissione del  candidato  ai  successivi
accertamenti  psicofisici  e  la  sua  esclusione  dal  concorso.  Il
superamento  di  tutti  gli  esercizi  determinera'  un  giudizio  di
idoneita' alle prove di efficienza fisica,  con  attribuzione  di  un
punteggio incrementale, secondo  le  modalita'  indicate  nel  citato
allegato N, fino ad un massimo di 3,00 punti,  utile  ai  fini  della
formazione delle graduatorie di cui all'art. 13. 
                               Art. 5 
 
    Per i motivi citati nelle premesse, i commi 4 e 10  dell'art.  10
«Accertamenti psicofisici» del decreto dirigenziale del  19  febbraio
2020 sono sostituiti dai seguenti: 
      4. La commissione, disporra' per tutti i candidati  una  visita
medica  generale,  antropometrica  e   anamnestica   e   i   seguenti
accertamenti specialistici e di laboratorio: 
        a) visita cardiologica; 
        b) visita oculistica; 
        c) visita odontoiatrica; 
        d) visita otorinolaringoiatrica; 
        e) visita psichiatrica; 
        f) analisi delle urine, per la ricerca di cataboliti  urinari
di sostanze stupefacenti e/o psicotrope  quali  anfetamine,  cocaina,
oppiacei, cannabinoidi, barbiturici  e  benzodiazepine.  I  candidati
dovranno rilasciare la dichiarazione di consenso ad essere sottoposti
al predetto esame. Per  i  candidati  ancora  minorenni,  invece,  la
suddetta dichiarazione, conforme al modello  riportato  nell'allegato
O, dovra' essere sottoscritta  da  chi  esercita  la  responsabilita'
genitoriale e portata al seguito all'atto  della  presentazione  agli
accertamenti  psicofisici.  In  caso  di  positivita'  disporra'  sul
medesimo   campione   test   di   conferma   (gascromatografia    con
spettrometria di massa). 
        I candidati di sesso femminile saranno  sottoposti  a  visita
ginecologica. 
        La commissione potra', inoltre, disporre  l'effettuazione  di
ogni ulteriore indagine (compreso l'esame radiologico) ritenuta utile
per consentire una adeguata valutazione clinica e medico-legale.  Nel
caso in cui si  rendesse  necessario  sottoporre  il  concorrente  ad
indagini  radiologiche,  indispensabili  per  l'accertamento   e   la
valutazione  di  eventuali  patologie,  in  atto  o  pregresse,   non
altrimenti osservabili ne' valutabili con diverse metodiche o  visite
specialistiche, lo stesso dovra' sottoscrivere  la  dichiarazione  di
cui all'allegato P, che costituisce  parte  integrante  del  presente
decreto. 
        Per i candidati che hanno gia' conseguito, da  non  oltre  un
anno rispetto alla data di convocazione, l'idoneita'  psicofisica  in
altri  concorsi  pubblici  banditi  dall'Arma  dei  carabinieri,   la
commissione per gli accertamenti psicofisici potra' esprimersi  sulla
base dell'esame cartolare degli accertamenti gia' eseguiti e relativi
ai  provvedimenti  di  idoneita'  gia'  emessi,  ferma  restando   la
ripetizione delle analisi per la ricerca  di  cataboliti  urinari  di
sostanze  stupefacenti  e/o  psicotrope.   La   citata   commissione,
all'esito della visita medica generale del concorrente  e  dell'esame
della documentazione anzidetta, potra': 
          pronunciarsi   direttamente   in   ordine   alla   conferma
dell'idoneita' psicofisica; 
          disporre   l'eventuale   effettuazione   di   analisi   e/o
accertamenti diagnostici/specialistici, ritenuti utile per consentire
una adeguata valutazione clinica e medico-legale, all'esito dei quali
adottera' i provvedimenti con le modalita'  descritte  al  successivo
comma 5. 
        Il concorrente ancora minorenne all'atto della  presentazione
agli accertamenti psicofisici avra' cura di  portare  al  seguito  la
dichiarazione di consenso compilata e sottoscritta in conformita'  al
citato allegato P, che  costituisce  parte  integrante  del  presente
decreto,   per   l'eventuale   effettuazione   del   predetto   esame
radiografico.  La  mancata  presentazione  di   detta   dichiarazione
determinera' l'impossibilita' di sottoporre il concorrente  minorenne
agli esami radiologici e la conseguente esclusione dello stesso dalle
procedure  concorsuali.  Potra'   essere   richiesta   documentazione
sanitaria (cartelle cliniche, esito d'indagine  istologiche,  referti
specialistici, ecc.) relativa a precedenti  traumatici  o  patologici
del concorrente degni di nota ai fini della valutazione psicofisica. 
      10. I candidati che  all'atto  degli  accertamenti  psicofisici
verranno riconosciuti affetti da malattie o lesioni acute di  recente
insorgenza e di  presumibile  breve  durata,  per  le  quali  risulta
scientificamente  probabile  un'evoluzione  migliorativa,   tale   da
lasciar prevedere il possibile recupero dei  requisiti  richiesti  in
tempi  compatibili  con  le  attivita'  concorsuali   relative   alla
categoria di posti a concorso, di cui all'art. 1,  comma  1,  per  la
quale il candidato ha presentato domanda di  partecipazione,  saranno
sottoposti ad ulteriore valutazione sanitaria  a  cura  della  stessa
commissione medica per verificare l'eventuale recupero dell'idoneita'
fisica. 
                               Art. 6 
 
    Per i motivi citati nelle premesse, i commi 1 e  3  dell'art.  13
«Graduatoria di merito» del decreto dirigenziale del 19 febbraio 2020
sono sostituiti dai seguenti: 
      1. I candidati giudicati idonei al termine di tutte le prove di
cui al precedente art. 6 saranno iscritti dalla commissione di cui al
precedente art. 5, comma 1, lettera a), in tre  distinte  graduatorie
finali di merito, le quali saranno formalizzate non appena conclusi i
rispettivi iter concorsuali. 
      3. Ciascuna graduatoria finale di merito di  cui  al  comma  1,
formata dalla commissione esaminatrice, sara' approvata, con  decreto
del Comandante generale dell'Arma  dei  carabinieri  che  sara'  reso
disponibile, con valore di notifica a tutti gli effetti e per tutti i
candidati, nel sito www.carabinieri.it e presso il  Comando  generale
dell'Arma dei carabinieri - V Reparto  -  ufficio  relazioni  con  il
pubblico - piazza Bligny n. 2 - 00197 Roma - tel. 06/80982935. 
                               Art. 7 
 
    Per i motivi citati nelle premesse, i commi 3 e  4  dell'art.  19
«Presentazione al corso» del decreto  dirigenziale  del  19  febbraio
2020 sono sostituiti dai seguenti: 
      3. Per esigenze organizzative e logistiche che  non  consentono
di ospitare tutti i vincitori dello stesso concorso presso i  reparti
di istruzione, l'amministrazione articolera' il corso  di  formazione
in piu'  cicli  aventi  il  medesimo  piano  di  studio.  A  tutti  i
frequentatori, ove non diversamente disposto, sara' riconosciuta,  ai
soli fini giuridici, la data di arruolamento  piu'  favorevole  degli
incorporati del primo ciclo, da cui decorre la ferma  volontaria.  Al
termine dell'ultimo ciclo, l'anzianita'  relativa  di  iscrizione  in
ruolo di tutti i frequentatori sara' rideterminata sulla  base  degli
esiti degli esami sostenuti a conclusione di ciascun ciclo. 
      4.  I  vincitori   del   concorso,   senza   attendere   alcuna
comunicazione, dovranno presentarsi presso i reparti  di  istruzione,
nella data e con le modalita'  che  saranno  rese  note  con  avviso,
avente valore  di  notifica  a  tutti  gli  effetti  e  per  tutti  i
candidati, nel sito internet www.carabinieri.it e presso  il  Comando
generale dell'Arma dei Carabinieri - V Reparto  -  ufficio  relazioni
con il pubblico - piazza Bligny n. 2 - 00197 Roma - tel. 06/80982935. 
                               Art. 8 
 
    Per i motivi citati  nelle  premesse  l'allegato  N  del  decreto
dirigenziale del 19 febbraio  2020  e'  sostituito  dall'allegato  al
presente decreto. 
      Roma, 5 ottobre 2020 
 
                                       Il Comandante generale: Nistri 
                                                             Allegato 
 

              Parte di provvedimento in formato grafico