Avviso MINISTERO DELLA SALUTE Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 2 del 08-01-2021

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Avviso

Nota Bene: trattandosi di 'Avviso' la scadenza indicata non implica, in genere, la possibilità di presentare domanda ma solo la data fino alla quale questo testo sarà visibile nella banca dati.



Tipologia Avviso
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 2 del 08-01-2021
Sintesi: MINISTERO DELLA SALUTEDIARIO Avviso di annullamento della data del concorso per l'ammissione ai corsi di formazione specifica in medicina generale, triennio 2020/2023. ...
Ente: MINISTERO DELLA SALUTE
Regione: LAZIO
Provincia: ROMA
Comune: ROMA
Data di pubblicazione 07-01-2021
Condividi

MINISTERO DELLA SALUTE

DIARIO

Avviso di annullamento della data del concorso per l'ammissione ai corsi di formazione specifica in medicina generale, triennio 2020/2023.

 
    A seguito di quanto comunicato -  in  ragione  dell'evolvere  del
quadro epidemiologico  attualmente  in  corso  -  con  lettera  prot.
4326/UC/SAE del 9 dicembre 2020  da  parte  del  Coordinamento  della
Commissione Salute presso la Regione Piemonte, si rende noto  che  la
data del concorso per l'ammissione ai corsi di  formazione  specifica
in  medicina  generale  del  triennio  2020/2023,  pubblicato   nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica  italiana  -  4ª  Serie  speciale
«Concorsi ed esami» - n. 81 del 16 ottobre 2020, gia' fissata per  il
28 gennaio 2021, e' annullata. 
    La nuova data di espletamento del concorso, non appena comunicata
dalle regioni, sara' resa nota con avviso  di  questo  Dicastero  che
sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana -
4ª Serie speciale «Concorsi ed esami». 
    Del luogo e dell'ora di convocazione  dei  candidati  sara'  data
comunicazione a mezzo avviso da pubblicarsi nei Bollettini  Ufficiali
delle Regioni, da affiggersi anche presso gli Ordini provinciali  dei
medici chirurghi e degli odontoiatri.