RETTIFICA MINISTERO DELLA DIFESA Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 32 del 23-04-2021

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

RETTIFICA

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia RETTIFICA
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 32 del 23-04-2021
Sintesi: MINISTERO DELLA DIFESARETTIFICA Seconda modifica del bando di reclutamento, per il 2021, di duemiladuecento volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) nella Marina Militare. ...
Ente: MINISTERO DELLA DIFESA
Regione: LAZIO
Provincia: ROMA
Comune: ROMA
Data di pubblicazione 23-04-2021
Data Scadenza bando 23-05-2021
Condividi

MINISTERO DELLA DIFESA

RETTIFICA

Seconda modifica del bando di reclutamento, per il 2021, di duemiladuecento volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) nella Marina Militare.

 
                     IL VICE DIRETTORE GENERALE 
                      per il personale militare 
 
                           di concerto con 
 
                     IL VICE COMANDANTE GENERALE 
                del corpo delle capitanerie di porto 
 
    Visto il decreto legislativo 15 marzo 2010,  n.  66,  concernente
«Codice  dell'ordinamento  militare»  e   successive   modifiche   ed
integrazioni; 
    Visto il decreto del Presidente della Repubblica 15  marzo  2010,
n. 90, recante  «Testo  unico  delle  disposizioni  regolamentari  in
materia  di  ordinamento  militare»   e   successive   modifiche   ed
integrazioni; 
    Visto il decreto interdirigenziale  n.  11  del  10  agosto  2020
emanato dalla Direzione generale per il personale militare (DGPM)  di
concerto con il Comando  generale  del  Corpo  delle  capitanerie  di
porto, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica  italiana
- 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» - n. 65 del 21  agosto  2020,
con il quale e' stato indetto, per il 2021, un bando di  reclutamento
di duemiladuecento volontari in ferma prefissata di  un  anno  (VFP1)
nella Marina militare e successive modifiche; 
    Visto l'art. 1 del decreto legislativo 27 dicembre 2019, n.  173,
che ha modificato l'art. 640 del decreto legislativo 15  marzo  2010,
n. 66, con l'introduzione dei commi 1-bis e 1-ter; 
    Visto il foglio n. M_D MSTAT0089727 del  4  febbraio  2021  e  le
e-mail del 10 febbraio, 12 febbraio  e  16  marzo  2021  dello  Stato
maggiore della marina, con i quali e' stato  chiesto  di  modificare,
nei termini ivi indicati, il bando di reclutamento; 
    Ritenute condivisibili le proposte  di  modifica  avanzate  dallo
Stato maggiore della marina; 
    Tenuto  conto  che  l'art.  1,  comma  6   del   citato   decreto
interdirigenziale n. 11 del 10 agosto 2020 prevede la possibilita' di
apportare modifiche al bando di reclutamento; 
    Visto il decreto del Ministro della  difesa  16  gennaio  2013  -
registrato alla Corte dei conti il 1°  marzo  2013,  registro  n.  1,
foglio n. 390 - concernente,  tra  l'altro,  struttura  ordinativa  e
competenze della DGPM; 
    Visto l'art. 1 del  decreto  dirigenziale  n.  1279/2019  del  26
novembre  2019  emanato  dal  Comando  generale   del   Corpo   delle
capitanerie di porto, con cui all'ammiraglio ispettore  (CP)  Antonio
Basile, quale vice comandante generale del Corpo delle capitanerie di
porto, e' stata conferita la delega  all'adozione,  di  concerto  con
autorita' di  pari  rango  della  DGPM  e  nei  casi  previsti  dalla
normativa vigente, di  taluni  atti  di  gestione  amministrativa  in
materia di  reclutamento  del  personale  militare  del  Corpo  delle
capitanerie di porto; 
    Visto il decreto del Ministro della difesa  in  data  20  gennaio
2021 - registrato alla Corte dei conti il 9 febbraio 2021, al n.  332
- relativo alla nomina del gen. D. Santella Lorenzo nell'incarico  di
vice direttore generale della Direzione  generale  per  il  personale
militare; 
    Visti gli  articoli  1  e  2  del  decreto  dirigenziale  n.  VDG
EI/2021/337 del 17 febbraio 2021 emanato dalla DGPM con cui, al  vice
direttore della DGPM generale di Divisione Lorenzo Santella, e' stata
conferita la delega all'adozione, anche di concerto con autorita'  di
pari rango del Corpo delle capitanerie di porto, di  taluni  atti  di
gestione amministrativa in  materia  di  reclutamento  del  personale
delle Forze armate e dell'Arma dei carabinieri; 
 
                              Decreta: 
 
                               Art. 1 
 
    L'art. 1 del decreto interdirigenziale n. 11 del 10  agosto  2020
e' cosi' modificato: 
      «1. Per il 2021 e'  indetto  un  bando  di  reclutamento  nella
Marina militare di milleottocento VFP1, di cui: 
        a) millequattrocento  per   il   Corpo   equipaggi   militari
marittimi (CEMM), cosi' distribuiti: 
          millequaranta per il settore d'impiego "navale"; 
          centosettanta per il settore d'impiego "anfibi"; 
          sessanta per il settore d'impiego "incursori"; 
          trenta per il settore d'impiego "palombari"; 
          quaranta per il settore d'impiego "sommergibilisti"; 
          sessanta per il settore d'impiego "Componente aeromobili"; 
        b) quattrocento per il Corpo delle capitanerie di porto (CP),
cosi' distribuiti: 
          trecentonovantaquattro   per    le    varie    specialita',
abilitazioni; 
          sei per il settore d'impiego "Componente aeromobili". 
      2. Il reclutamento e' effettuato su due blocchi  di  domande  e
distinti incorporamenti, cosi' suddivisi: 
        a)  1°   blocco,   con   quattro   distinti   incorporamenti:
millecentottantuno posti, di cui novecentosettantacinque per il  CEMM
e duecentosei per le CP, cosi' suddivisi: 
          1°   incorporamento   CEMM   navale    e    CP,    previsto
indicativamente a partire dal mese di  febbraio  2021,  per  i  primi
cinquecento classificati nella graduatoria di merito generale del  1°
blocco, di cui quattrocento posti per il  CEMM  -  settore  d'impiego
"navale" e cento per le CP; 
          2° incorporamento CEMM navale, CP e CEMM  anfibi,  previsto
indicativamente  dal  mese  di  aprile   2021,   per   i   successivi
trecentoquindici classificati nella graduatoria  di  merito  generale
del 1° blocco, di cui duecentoquindici posti per il  CEMM  -  settore
d'impiego  "navale"  e  cento  per  le  CP;  inoltre,   con   il   2°
incorporamento saranno immessi  i  primi  ottantacinque  classificati
nella graduatoria di merito CEMM "anfibi"; 
          3° incorporamento Forze speciali e  Componente  aeromobili,
previsto nel mese di settembre 2021, per centonovantasei  concorrenti
cosi' ripartiti: i primi sessanta della graduatoria  di  merito  CEMM
"incursori",  i  primi  trenta  della  graduatoria  di  merito   CEMM
"palombari", i  primi  quaranta  della  graduatoria  di  merito  CEMM
"sommergibilisti", i primi sessantasei della  graduatoria  di  merito
"Componente  aeromobili"  (che  saranno  ulteriormente  ripartiti  in
sessanta CEMM e sei CP); 
          4° incorporamento CEMM anfibi, previsto  indicativamente  a
partire dal mese di ottobre  2021,  per  i  successivi  ottantacinque
classificati nella graduatoria di merito per il CEMM "anfibi". 
      La domanda di partecipazione  puo'  essere  presentata  dal  30
agosto 2020 al 28 settembre 2020, per i nati dal 28 settembre 1995 al
28 settembre 2002, estremi compresi. 
      Per il solo settore d'impiego CEMM "incursori", la  domanda  di
partecipazione puo' essere altresi'  presentata  dai  concorrenti  di
sesso femminile dal 30 dicembre 2020 al 18 gennaio 2021 nel  rispetto
dei requisiti richiesti dal bando all'atto della pubblicazione  dello
stesso (specificatamente concorrenti nate dal 28 settembre 1995 al 28
settembre 2002, estremi compresi); 
        b)   2°   blocco,   con    due    distinti    incorporamenti:
seicentodiciannove posti, di cui quattrocentoventicinque per il  CEMM
e centonovantaquattro per le CP, cosi' suddivisi: 
          1° incorporamento CEMM navale e CP, previsto  nel  mese  di
settembre 2021, (stessa data del 3° incorporamento  del  1°  blocco),
per i primi duecentocinquantaquattro classificati  nella  graduatoria
di merito generale del 2° blocco, di cui centosessanta posti  per  il
CEMM e novantaquattro per le CP; 
          2°   incorporamento   CEMM   navale    e    CP,    previsto
indicativamente a partire dal mese di ottobre 2021, (stessa data  del
4°   incorporamento    del    1°    blocco)    per    i    successivi
trecentosessantacinque  classificati  nella  graduatoria  di   merito
generale del 2° blocco, di cui duecentosessantacinque  posti  per  il
CEMM e cento per le CP. 
      La domanda di  partecipazione  puo'  essere  presentata  dal  7
gennaio 2021 al 5 febbraio 2021, per i nati dal 5 febbraio 1996 al  5
febbraio 2003, estremi compresi. 
      3. Per il 1° blocco e' consentito chiedere di essere  destinati
a uno solo dei seguenti settori d'impiego: 
        a) "CEMM navale e CP" (indicando anche la preferenza per CEMM
o CP); 
        b) "CEMM anfibi"; 
        c) "CEMM incursori"; 
        d) "CEMM palombari"; 
        e) "CEMM sommergibilisti"; 
        f) "Componente aeromobili" (CEMM o CP). 
      Per il 2° blocco e' consentito chiedere di essere destinati  al
solo settore  d'impiego  "CEMM  navale  e  CP"  (indicando  anche  la
preferenza per CEMM o CP). 
      Non e' possibile partecipare al concorso per piu' di un settore
d'impiego, neanche presentando distinte domande. 
      Qualora i concorrenti di  sesso  femminile  abbiano  presentato
successiva domanda per il settore d'impiego CEMM "incursori" in esito
alla riapertura dei termini di cui al precedente comma 2, lettera a),
l'eventuale domanda gia' presentata per altro settore d'impiego sara'
considerata nulla. 
      L'eventuale idoneita' psico-fisica gia' conseguita per un altro
settore d'impiego e' fatta salva per le  sole  concorrenti  collocate
utilmente nella graduatoria del settore d'impiego incursori  ai  fini
della  convocazione  all'accertamento  dei   requisiti   psico-fisici
richiesti, di cui al successivo art. 10, comma 2. 
      E' ammessa la presentazione di domande di  reclutamento  per  i
due blocchi, nel rispetto delle date di scadenza stabilite per ognuno
di essi. 
      I candidati che hanno proposto  domanda  per  uno  dei  settori
d'impiego delle Forze speciali e  Componenti  specialistiche  di  cui
alle lettere b), c), d), e) e f): 
        qualora idonei per il settore richiesto e vincitori,  saranno
assegnati a detto settore; 
        qualora idonei quali VFP1 della Marina militare (CEMM  navale
e CP) ma  inidonei  per  il  settore  richiesto,  ovvero  idonei  non
vincitori per detto  settore,  saranno  collocati  nella  graduatoria
generale di cui al successivo art. 6,  lettera  d)  e  assegnati,  se
vincitori, al settore d'impiego "CEMM navale e CP". 
      A  tal  fine,  in  sede  di  compilazione  della   domanda   di
partecipazione  dovranno   dichiarare   il   settore   di   preferita
assegnazione. 
      Se in  un  qualsiasi  settore  d'impiego  i  posti  a  concorso
risulteranno non ricoperti per insufficienza di  concorrenti  idonei,
su indicazione dello Stato maggiore della marina,  potra'  procedersi
alla devoluzione dei posti ad altro settore d'impiego. 
      4. Il 10% dei posti  disponibili  e'  riservato  alle  seguenti
categorie previste dall'art. 702 del  decreto  legislativo  15  marzo
2010,  n.  66:  diplomati  presso  le  Scuole   militari;   assistiti
dell'Opera nazionale di assistenza per gli  orfani  dei  militari  di
carriera dell'Esercito; assistiti  dell'Istituto  Andrea  Doria,  per
l'assistenza dei familiari e degli orfani del personale della  Marina
militare;  assistiti  dell'Opera  nazionale  figli  degli   aviatori;
assistiti dell'Opera nazionale  di  assistenza  per  gli  orfani  dei
militari dell'Arma dei carabinieri; figli  di  militari  deceduti  in
servizio. 
      In caso  di  mancanza,  anche  parziale,  di  candidati  idonei
appartenenti alle suindicate categorie  di  riservatari,  i  relativi
posti  saranno  devoluti  agli  altri  concorrenti  idonei,   secondo
l'ordine di graduatoria. 
      5. Le  domande  devono  essere  presentate,  entro  il  termine
previsto, secondo la modalita' specificata nel successivo art. 4. 
      6. Resta impregiudicata per l'Amministrazione della  difesa  la
facolta', esercitabile in qualunque momento, di revocare il  presente
bando di reclutamento,  variare  il  numero  dei  posti,  modificare,
annullare, sospendere  o  rinviare  lo  svolgimento  delle  attivita'
previste dal presente bando, in ragione di esigenze  attualmente  non
valutabili ne'  prevedibili,  ovvero  in  applicazione  di  leggi  di
bilancio dello Stato o finanziarie o di disposizioni di  contenimento
della spesa pubblica. In tal caso, l'Amministrazione della difesa  ne
dara' immediata comunicazione nel sito internet del  Ministero  della
difesa (www.difesa.it - area siti  di  interesse  e  approfondimenti,
link concorsi  e  scuole  militari  e  successivo  link  reclutamento
volontari e truppa), che avra' valore di notifica a tutti gli effetti
per  gli  interessati.  In  ogni  caso  la   stessa   Amministrazione
provvedera' a formalizzare la citata  comunicazione  mediante  avviso
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale - 4ª Serie speciale "Concorsi  ed
esami". 
      7. Nel caso in cui l'Amministrazione eserciti  la  potesta'  di
auto-organizzazione prevista dal comma precedente, non  sara'  dovuto
alcun rimborso pecuniario ai candidati circa  eventuali  spese  dagli
stessi sostenute per la partecipazione alle selezioni concorsuali.». 
                               Art. 2 
 
    L'art. 6 del decreto interdirigenziale n. 11 del 10  agosto  2020
e' cosi' modificato: 
      «Il reclutamento si svolge secondo le seguenti fasi generali: 
        a) inoltro delle domande; 
        b) valutazione  dei  titoli  di  merito  e  formazione  delle
graduatorie: 
          1) la commissione valutatrice di cui al comma 1, lettera a)
dell'allegato B, per ciascun blocco effettuera'  la  valutazione  dei
titoli di merito di cui al successivo art. 9 e  la  formazione  della
graduatoria generale del blocco (comprendente tutti i  candidati  che
hanno  proposto  utilmente  domanda  di  partecipazione),  che  sara'
utilizzata esclusivamente per l'arruolamento  nel  settore  d'impiego
"CEMM navale e CP" del corrispondente blocco; 
          2)  la  stessa  commissione,  solo  per   il   1°   blocco,
effettuera' la valutazione dei titoli di merito e la formazione delle
seguenti ulteriori graduatorie provvisorie: 
          per il settore d'impiego "CEMM palombari"; 
          per il settore d'impiego "CEMM incursori"; 
        c) approvazione della graduatoria del settore d'impiego "CEMM
navale e CP", approvazione delle graduatorie definitive per i settori
d'impiego  anfibi,  sommergibilisti   e   Componente   aeromobili   e
approvazione delle graduatorie provvisorie per  i  settori  d'impiego
incursori e palombari; 
        d) convocazione dei candidati collocati  in  posizione  utile
nelle citate  graduatorie  per  l'espletamento  delle  seguenti  fasi
selettive: 
          1) se si concorre per il settore d'impiego  CEMM  navale  -
CP, per il 1° o per il 2° blocco si partecipera' ad una  fase  unica,
presso la Caserma Castrogiovanni, sita a Taranto in via  Cagni  n.  2
della durata indicativa  di  tre  giorni,  comprendente  accertamenti
psico-fisici (art. 10) e accertamenti attitudinali (art.  11)  ovvero
della durata indicativa di due giorni presso il Centro  di  selezione
della Marina militare, sito ad Ancona, in via delle Palombare n. 1; 
          2) se per il 1° blocco si concorre per i settori  d'impiego
incursori,   palombari,   anfibi,   sommergibilisti   e    Componente
aeromobili, si partecipera' alle seguenti fasi consequenziali: 
          1ª fase, della durata indicativa di due giorni,  presso  il
Centro di selezione della Marina militare, sito  ad  Ancona,  in  via
delle Palombare n.  1,  comprendente  gli  accertamenti  attitudinali
(art. 11) e gli accertamenti psico-fisici (art. 10); gli accertamenti
psico-fisici (art.  10);  gli  accertamenti  psico-fisici  (art.  10)
relativi alle categorie incursori e palombari  saranno  svolti  anche
presso l'Infermeria presidiaria, sita a  La  Spezia  in  via  Nicolo'
Fieschi n. 16-18; 
          2ª fase, della durata indicativa di un  giorno,  presso  le
strutture sportive del Comando Marina  Nord  (stadio  A.  Montagna  e
piscina A. Mori), site a La Spezia in  via  Nicolo'  Fieschi  n.  22,
comprendente le prove di efficienza fisica (art. 13) per incursori  e
palombari; 
          3ª fase, presso gli enti specificati nel successivo art. 14
della durata  indicativa  di  un  giorno,  comprendente  accertamenti
psico-fisici specifici (art. 14); 
        e) formazione e  approvazione  delle  graduatorie  di  merito
definitive per i settori d'impiego incursori e palombari; 
        f)           attribuzione           delle            relative
categorie/specialita'/abilitazioni; 
        g) convocazione e  incorporazione  dei  candidati  dichiarati
idonei agli accertamenti psico-fisici e attitudinali e alle eventuali
prove di efficienza fisica e utilmente collocati nelle graduatorie di
merito definitive; 
        h) decretazione  dell'ammissione  dei  candidati  incorporati
alla ferma prefissata di un anno nella Marina militare.». 
                               Art. 3 
 
    L'art. 10 del decreto interdirigenziale n. 11 del 10 agosto  2020
e' cosi' modificato: 
      «1. I candidati che partecipano esclusivamente per  il  settore
d'impiego "CEMM navale e CP" sono convocati  per  l'accertamento  dei
requisiti psico-fisici, con le modalita' indicate nell'art. 5, presso
la Caserma  Castrogiovanni,  sita  a  Taranto  in  via  Cagni  n.  2,
attingendo dalla graduatoria generale di cui al  precedente  art.  6,
lettera b), primo alinea, entro i limiti di seguito indicati: per  il
1° blocco: tremilaseicento; per il 2° blocco: tremilaseicento. 
      2. I candidati per i settori d'impiego delle Forze  speciali  e
Componenti specialistiche (di cui all'art. 1, comma  3,  lettere  b),
c), d), e) e f)) del 1° blocco sono convocati per l'accertamento  dei
requisiti attitudinali e  psico-fisici,  con  le  modalita'  indicate
nell'art. 5, presso il Centro di  selezione  della  Marina  militare,
sito ad Ancona in via  delle  Palombare  n.  1  e,  limitatamente  ai
settori d'impiego incursori  e  palombari  per  i  soli  accertamenti
psico-fisici, anche presso l'Infermeria presidiaria sita a La  Spezia
in  viale  Nicolo'  Fieschi  n.  16-18,  attingendo  dalle   relative
graduatorie di cui al precedente art. 6, lettera b), secondo  alinea,
entro i seguenti limiti: 
        a)  per  il   settore   d'impiego   "CEMM   sommergibilisti":
centosettanta; 
        b)  per  il  settore   d'impiego   "Componente   aeromobili":
trecentocinquanta; 
        c) per il settore d'impiego "CEMM anfibi": seicento; 
        d)   per   il    settore    d'impiego    "CEMM    palombari":
duecentocinquanta; 
        e) per il settore d'impiego "CEMM incursori": mille. 
      3. I candidati che non si presentano nei tempi stabiliti  nella
convocazione, ovvero al prosieguo degli accertamenti anche nei giorni
successivi al primo, saranno considerati rinunciatari, tranne che  in
caso di: 
        a) eventi avversi di carattere  eccezionale  che  impediscano
oggettivamente a un rilevante numero di candidati di presentarsi  nei
tempi, nella sede e nel giorno previsto; 
        b) concomitante svolgimento di  prove  nell'ambito  di  altri
concorsi indetti dalle Forze armate o dalle Forze di polizia ai quali
i medesimi candidati hanno chiesto di partecipare; 
        c) eventi luttuosi per  la  perdita  del  coniuge,  genitore,
figlio/a, fratello/sorella, verificatisi  in  data  non  anteriore  a
sette giorni rispetto a quella di prevista presentazione; 
        d) contestuale partecipazione alle prove dell'esame di Stato; 
        e) motivi di salute certificati da un medico appartenente  al
Servizio sanitario nazionale. 
      Gli  interessati   dovranno   inviare   un'istanza   di   nuova
convocazione entro le ore 13,00 del giorno feriale  (sabato  escluso)
antecedente quello di prevista presentazione  nelle  ipotesi  di  cui
alle precedenti lettere a),  b),  c)  e  d),  ovvero  entro  la  data
successiva al giorno di mancata  presentazione  nell'ipotesi  di  cui
alla lettera e), mediante messaggio di posta elettronica  certificata
-  utilizzando  esclusivamente  un  account  di   posta   elettronica
certificata -  all'indirizzo:  mariscuola.taranto@postacert.difesa.it
ovvero  mediante  messaggio  di  posta  elettronica   -   utilizzando
esclusivamente un  account  di  posta  elettronica  -  all'indirizzo:
mscuola.ta.concorsovfpl@marina.difesa.it         -         compilando
obbligatoriamente  il  campo  relativo  all'oggetto  e  indicando  il
concorso  al  quale  partecipano.  A  tale  messaggio  dovra'  essere
allegata copia per immagine  (file  in  formato  PDF)  di  un  valido
documento di identita' rilasciato da un'Amministrazione dello  Stato,
come definito al precedente art. 3, comma 4, lettera a),  nonche'  la
relativa documentazione probatoria. 
      La nuova convocazione, che potra' avvenire solo ove compatibile
con il periodo  di  svolgimento  degli  accertamenti  psico-fisici  e
attitudinali, verra' effettuata esclusivamente mediante messaggio  di
posta  elettronica  inviato  all'indirizzo   fornito   in   fase   di
accreditamento. 
      Non saranno ammesse istanze di  riconvocazione  non  rientranti
nei casi di cui alle precedenti lettere a), b), c) e d). 
      Inoltre, le istanze trasmesse con modalita' diverse  da  quella
sopraindicata o  carenti  della  documentazione  probatoria  e/o  del
documento di identita' dell'istante saranno considerate irricevibili. 
      Non saranno considerati rinunciatari i candidati per i  settori
d'impiego di cui all'art. 1, comma 3, lettere b), c),  d),  e)  e  f)
che, dopo essere risultati idonei quali VFP1 nella prima  fase  della
procedura di reclutamento, non si  presentino  alle  fasi  successive
previste per tali settori d'impiego e verranno convocati con il primo
incorporamento utile per il settore d'impiego  "CEMM  navale  e  CP",
qualora utilmente collocati nella relativa graduatoria. 
      4. In caso di prevedibile o  effettiva  mancata  copertura  dei
posti  disponibili  derivante  da  inidoneita'   o   rinuncia   degli
arruolandi di cui  al  precedente  comma  1,  Mariscuola  Taranto  e'
autorizzata a convocare un ulteriore numero  di  candidati,  compresi
nelle rispettive graduatorie di  cui  all'art.  6,  lettera  b),  per
l'accertamento dell'idoneita' psico-fisica,  fino  al  raggiungimento
dei  posti  disponibili.  Di  tale  procedura  dovra'   essere   data
tempestiva comunicazione alla DGPM. 
      5. Tutti i convocati (di  sesso  sia  maschile  sia  femminile)
devono presentarsi agli accertamenti psico-fisici e attitudinali  con
la seguente documentazione: 
        a) documento di riconoscimento in corso di validita'; 
        b) se concorrenti  di  sesso  femminile,  originale  o  copia
conforme del referto del test di gravidanza - in quanto lo  stato  di
gravidanza  costituisce   temporaneo   impedimento   all'accertamento
dell'idoneita' al servizio militare (ai sensi dell'art. 580, comma  2
del decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo 2010, n.  90)  -
eseguito presso  struttura  sanitaria  pubblica,  anche  militare,  o
privata accreditata con il SSN in data non anteriore a cinque  giorni
rispetto a quella di presentazione agli accertamenti psico-fisici; 
        c)  la  seguente  documentazione,  formante   il   Protocollo
sanitario  unico  (PSU),  che  costituisce  l'elenco  omogeneo  delle
certificazioni  di   base   richieste   per   l'effettuazione   degli
accertamenti psico-fisici nell'ambito dell'iter di reclutamento quale
VFP1  nell'Esercito,  nella  Marina   militare   e   nell'Aeronautica
militare: 
          originale o copia conforme dei seguenti certificati,  esami
ematochimici ed esami strumentali, corredati di  referto,  rilasciati
da  struttura  sanitaria  pubblica,   anche   militare,   o   privata
accreditata con il Servizio sanitario nazionale  (SSN)  in  data  non
anteriore  a  sei  mesi  rispetto  a  quella  di  presentazione  agli
accertamenti psico-fisici: 
          emocromo; 
          VES; 
          glicemia; 
          creatininemia; 
          trigliceridemia; 
          colesterolemia; 
          bilirubinemia diretta e indiretta; 
          gamma GT; 
          transaminasemia (GOT e GPT); 
          analisi delle urine con esame del sedimento; 
          markers virali: anti HAV (IgM ed IgG), Hbs  Ag,  anti  HBs,
anti HBc e anti HCV; 
          ricerca anticorpi per HIV; 
        referto test intradermico Mantoux o Quantiferon in  data  non
anteriore  a  sei  mesi  rispetto  a  quella  di  presentazione  agli
accertamenti psico-fisici rilasciato da struttura sanitaria pubblica,
anche militare,  o  privata  accreditata  con  il  SSN;  in  caso  di
positivita' e' necessario  presentare  anche  il  referto  dell'esame
radiografico del torace in due proiezioni standard  antero-posteriore
e latero-laterale o il certificato di eventuale, pregressa,  avvenuta
vaccinazione con BCG; 
        certificato  di  stato  di  buona  salute  che   attesti   la
presenza/assenza di pregresse  manifestazioni  emolitiche,  di  gravi
manifestazioni   immunoallergiche,   di    gravi    intolleranze    e
idiosincrasie a farmaci o alimenti, la presenza/assenza di  patologie
rilevanti ai fini del reclutamento,  rilasciato  dal  proprio  medico
curante in data non  anteriore  a  sei  mesi  rispetto  a  quella  di
presentazione agli accertamenti psico-fisici e redatto  conformemente
all'allegato C al presente bando; 
        se concorrenti di sesso femminile, originale o copia conforme
del referto di ecografia pelvica eseguita presso struttura  sanitaria
pubblica, anche militare, o privata accreditata con il  SSN  in  data
non anteriore a sei mesi rispetto  a  quella  di  presentazione  agli
accertamenti psico-fisici. 
      Qualora il  candidato  sia  in  possesso  della  Certificazione
sanitaria unica (CSU) di cui al  successivo  comma  8,  in  corso  di
validita' (un anno), attestante  l'idoneita'  sanitaria  ottenuta  in
precedenti iter  di  reclutamento  quale  VFP1  nell'Esercito,  nella
Marina militare e nell'Aeronautica militare,  potra'  presentarla  in
sostituzione della documentazione prevista dal  Protocollo  sanitario
unico (PSU) di cui alla lettera c) del presente comma. 
      6.  I  candidati,  gia'  giudicati  idonei  agli   accertamenti
psico-fisici di una procedura di reclutamento per la Marina  militare
nei   trecentosessantacinque   giorni   antecedenti   la   data    di
presentazione agli  accertamenti  psico-fisici  di  cui  al  presente
articolo, nell'ambito dei quali sono stati sottoposti ad accertamenti
specialistici e strumentali, che non sono ancora  in  possesso  della
Certificazione  sanitaria  unica,  non   dovranno   produrre   alcuna
documentazione   inerente   referti   ematochimici   e   di   chimica
laboratoristica e dovranno presentare la seguente documentazione: 
        verbale di notifica della precedente  idoneita',  comprensivo
del profilo sanitario assegnato; 
        se concorrenti di sesso femminile, originale o copia conforme
del referto del test di gravidanza - in quanto lo stato di gravidanza
costituisce temporaneo impedimento all'accertamento dell'idoneita' al
servizio militare (ai sensi dell'art. 580, comma 2  del  decreto  del
Presidente della Repubblica 15 marzo 2010, n. 90) -  eseguito  presso
struttura sanitaria pubblica, anche militare, o  privata  accreditata
con il SSN in data non anteriore a cinque giorni rispetto a quella di
presentazione agli accertamenti psico-fisici. 
      7. I candidati per i settori d'impiego delle Forze  speciali  e
Componenti specialistiche (di cui all'art. 1, comma  3,  lettere  b),
c), d), e) e f)), ad integrazione di quanto  indicato  al  precedente
comma 5 o comma 6, dovranno presentare: 
        a)  originale   o   copia   conforme   dei   seguenti   esami
ematochimici, corredati di referto, rilasciati da struttura sanitaria
pubblica, anche militare, o privata accreditata con il  SSN  in  data
non anteriore a sei mesi rispetto  a  quella  di  presentazione  agli
accertamenti psico-fisici: 
          TSH; 
          FT3/FT4; 
          elettroforesi delle sieroproteine e dell'emoglobina; 
          PT, PTT e fibrinogeno; 
        b) se gia' posseduto, l'esame radiografico del torace in  due
proiezioni, del rachide in toto  sotto  carico  con  reticolo,  della
colonna lombo-sacrale in proiezione laterale e  dei  seni  paranasali
con  relativo  referto  in  originale,  effettuato  presso  struttura
sanitaria pubblica, anche militare, o privata accreditata con il  SSN
e rilasciato in data non anteriore a tre mesi rispetto  a  quella  di
presentazione agli accertamenti psico-fisici, ovvero  copia  conforme
del  referto  relativo  all'esame  effettuato,  nei  medesimi  limiti
temporali di cui sopra, in occasione di un precedente concorso presso
una struttura sanitaria militare. 
        Detto esame  dovra'  essere  presentato  nuovamente,  qualora
risultati idonei anche agli accertamenti attitudinali e alle prove di
efficienza  fisica,   al   successivo   accertamento   dell'idoneita'
psico-fisica specifica di cui all'art. 14; 
        c) referto rilasciato (senza alcuna limitazione  di  scadenza
temporale) da  struttura  sanitaria  militare,  pubblica,  o  privata
accreditata con il SSN, di  analisi  di  laboratorio  concernente  il
dosaggio quantitativo del glucosio 6-fosfato-deidrogenasi (G6PD); 
        d) i candidati per i settori d'impiego delle Forze speciali e
Componenti specialistiche dovranno esibire, per l'effettuazione delle
prove  di  efficienza  fisica,  originale  o   copia   conforme   del
certificato medico, con  validita'  annuale,  attestante  l'idoneita'
all'attivita' sportiva agonistica per l'atletica  leggera  e  per  il
nuoto ovvero per le discipline sportive riportate nella tabella B del
decreto del Ministero della sanita' del 18 febbraio 1982  ovvero  per
le prove di  efficienza  fisica  previste  per  l'arruolamento  nella
Marina militare, in data non anteriore a un anno rispetto a quella di
presentazione alle prove, rilasciato da un medico  appartenente  alla
Federazione medico-sportiva italiana  ovvero  a  struttura  sanitaria
pubblica o privata accreditata con il SSN  ovvero  da  un  medico  (o
struttura  sanitaria  pubblica  o  privata)  autorizzato  secondo  le
normative nazionali e regionali e che  esercita  in  tali  ambiti  in
qualita' di medico specializzato in medicina dello sport. La  mancata
o difforme presentazione di tale certificato comportera' l'esclusione
dall'iter  selettivo  per  il  settore  d'impiego  richiesto   e   la
prosecuzione dell'iter concorsuale per  il  settore  d'impiego  "CEMM
navale e CP"; 
        e)  inoltre,  i  concorrenti  di  sesso  femminile,  dovranno
esibire  nuovamente,  in  sede  di  prove   di   efficienza   fisica,
l'originale o la copia conforme del referto del test di gravidanza  -
in quanto lo stato di gravidanza costituisce  temporaneo  impedimento
all'accertamento  dell'idoneita'  al  servizio  militare  (ai   sensi
dell'art. 580, comma 2 del decreto del Presidente della Repubblica 15
marzo 2010, n. 90), eseguito  presso  struttura  sanitaria  pubblica,
anche militare,  o  privata  accreditata  con  il  SSN  in  data  non
anteriore a cinque giorni rispetto a  quella  di  presentazione  alle
prove di efficienza fisica. 
      8. I candidati che ne sono in possesso, potranno  produrre,  in
sostituzione della documentazione  di  cui  al  precedente  comma  5,
lettera c), la Certificazione  sanitaria  unica  (CSU)  in  corso  di
validita' (un anno), attestante  l'idoneita'  sanitaria  ottenuta  in
precedenti iter  di  reclutamento  quale  VFP1  nell'Esercito,  nella
Marina militare e nell'Aeronautica militare. La CSU e' rilasciata dal
presidente della commissione medica  a  ciascun  candidato  risultato
"idoneo" al  termine  delle  visite  e  degli  accertamenti  sanitari
concorsuali, con conseguente assegnazione del profilo sanitario. Tale
certificazione, conforme al format in allegato I al  presente  bando,
sara' valida e presentabile presso qualsiasi Centro  di  selezione  e
reclutamento  delle  Forze  armate,  a  livello  interforze,  per   i
reclutamenti quale VFP1,  entro  l'arco  temporale  di  un  anno  dal
rilascio e non potra' essere prorogata. 
      La CSU non costituisce certificato medico di idoneita'  di  cui
all'art. 41 del decreto del Presidente della Repubblica n.  445/2000,
ma provvedimento amministrativo collegiale emanato da una commissione
medica che ha valore di accertamento dello stato fisico e  di  salute
dell'interessato in un dato momento e, come tale,  puo'  indicare  il
periodo di validita' delle attestazioni in esso contenute,  anche  di
un anno, analogamente alla durata dei certificati  medici  rilasciati
per l'attivita' sportiva. La  validita'  annuale  della  CSU  non  e'
relativa ai singoli referti  presentati  dall'interessato,  rimanendo
gli  stessi  vincolati  alla  rispettiva  validita'   temporale,   ma
all'esito del giudizio di idoneita' decretato dalla commissione,  che
tiene  conto  dell'insieme  delle  certificazioni  prodotte  e  delle
risultanze delle visite mediche. 
      La  CSU  verra'  rilasciata  al  candidato  che  in   sede   di
accertamento psico-fisico: 
        a) ne sia sprovvisto (ossia, in caso di  prima  presentazione
ad un concorso o in caso di smarrimento della stessa); 
        b) ne sia provvisto  ma  abbia  richiesto  la  revisione  del
profilo  sanitario,  sottoponendo  alla  commissione  nuovi  esami  e
certificazioni, salvo non decida di sottoporsi nuovamente, a  proprio
carico, a tutti gli accertamenti previsti; 
        c) ne sia provvisto ma sia considerato dal medico esaminatore
da assoggettare a revisione qualora, a seguito  di  visita  generale,
sorgessero dei dubbi sulla corrispondenza del profilo  del  candidato
rispetto allo stato di salute accertato al momento della  visita.  In
tal  caso,  una  eventuale  revisione  del  profilo   sanitario   non
prolunghera' la validita' della CSU esibita ma solo un  aggiornamento
della stessa. 
      Il candidato dovra' aver cura di conservare ed esibire  la  CSU
in occasione di future visite mediche  previste  nei  concorsi  quale
VFP1 nelle Forze armate. In caso di smarrimento, il candidato  dovra'
ripetere ed esibire al  successivo  Centro  di  selezione,  tutta  la
documentazione prevista dal relativo bando di reclutamento. 
      I parametri fisici quali composizione corporea, forza muscolare
e massa metabolicamente attiva, dovranno essere comunque misurati  in
occasione di ogni singolo concorso,  a  prescindere  dalla  validita'
della CSU. 
      Si ribadisce che il certificato medico  attentante  l'idoneita'
all'attivita' sportiva agonistica per l'atletica leggera  di  cui  al
precedente comma 7, lettera d), nel caso di  partecipazione  all'iter
selettivo per le Forze speciali e Componenti specialistiche e, per le
concorrenti di sesso femminile,  l'originale  o  copia  conforme  del
referto del test di cui al precedente comma 5, lettera c) e comma  7,
lettera e), con rilascio  in  data  non  anteriore  a  cinque  giorni
rispetto a quella di presentazione agli accertamenti,  devono  essere
comunque prodotti anche da chi e' in possesso della CSU in  corso  di
validita'. 
      9. La commissione  per  gli  accertamenti  psico-fisici,  presa
visione della documentazione sanitaria, rinviera' i candidati a  data
successiva ove rilevi cause  di  incompletezza  della  stessa  ovvero
potra' richiedere l'invio  della  documentazione  mancante  entro  la
data, con le modalita' e all'indirizzo che  verranno  indicati  dalla
commissione stessa. Le modalita' di invio  potranno  prevedere  anche
l'inoltro  della   documentazione   mancante   via   mail   ordinaria
all'indirizzo  di  posta  elettronica  istituzionale   (p.e.i.)   del
Comando,  corredata  di  copia  del   documento   di   riconoscimento
dell'interessato e di dichiarazione sostitutiva di atto di notorieta'
redatta ai sensi della legge n. 445/2000. 
      I candidati rinviati a data successiva, qualora all'atto  della
nuova convocazione risultino nuovamente: 
        sprovvisti  della  documentazione  sanitaria   richiesta   al
precedente comma 5, ovvero non abbiano provveduto ad inviarla con  le
modalita' e nei tempi loro indicati, saranno esclusi dal concorso; 
        sprovvisti  della  documentazione  sanitaria   richiesta   al
precedente comma 6, ovvero non abbiano provveduto ad inviarla con  le
modalita' e  nei  tempi  loro  indicati,  saranno  esclusi  dall'iter
selettivo per il richiesto settore d'impiego nelle Forze  speciali  e
Componenti specialistiche  e  proseguiranno  l'iter  concorsuale  nel
settore d'impiego "CEMM navale e CP". 
      La commissione per gli accertamenti psico-fisici, presa visione
della documentazione  sanitaria  elencata  nel  precedente  comma  5,
sottoporra' i candidati a una  visita  medica  generale  preliminare,
propedeutica ai successivi accertamenti, volta a  valutare  eventuali
elementi che siano motivo di inidoneita' ai sensi di quanto  previsto
dal successivo comma 10. 
      La  medesima  commissione  disporra'  quindi  l'esecuzione  dei
sottoelencati accertamenti clinico-diagnostici e strumentali: 
        a) visita cardiologica con elettrocardiogramma; 
        b) visita oculistica; 
        c) visita otorinolaringoiatrica con esame audiometrico; 
        d) inquadramento psicodiagnostico previa somministrazione  di
appositi test, colloquio psicologico e/o visita psichiatrica; 
        e) accertamenti volti alla verifica dell'abuso  di  alcool  e
dell'uso, anche saltuario od occasionale,  di  sostanze  stupefacenti
nonche' dell'utilizzo di sostanze psicotrope a scopo non terapeutico; 
        f) visita odontoiatrica; 
        g) valutazione dell'apparato locomotore; 
        h) ogni ulteriore  indagine  (compreso  l'esame  radiologico)
ritenuta  utile  per  consentire  adeguata  valutazione   clinica   e
medico-legale  del  candidato,  da  effettuare  anche  presso   altre
strutture sanitarie. 
      In sede di  visita  medica  generale  la  commissione  per  gli
accertamenti  psico-fisici  giudichera'  inidoneo  il  candidato  che
presenti tatuaggi quando, per la loro sede, siano deturpanti o lesivi
del decoro  dell'uniforme  o  della  dignita'  della  condizione  del
militare o siano possibile indice di personalita' abnorme (che verra'
valutata  nel  corso  della  prevista  visita  psichiatrica   e   con
appropriati test psicodiagnostici). 
      10. Per essere giudicati idonei agli accertamenti  psico-fisici
i candidati dovranno essere riconosciuti esenti: 
        a)  dalle  imperfezioni/infermita'  di  cui  al  decreto  del
Presidente della Repubblica 15 marzo  2010,  n.  90  e  alle  vigenti
direttive tecniche emanate con il decreto del Ministro della difesa 4
giugno 2014. In particolare, gli  accertamenti  psico-fisici  saranno
volti a verificare, fra l'altro, il  possesso  dei  parametri  fisici
correlati alla composizione corporea, alla  forza  muscolare  e  alla
massa metabolicamente attiva rientranti  nei  valori  limite  di  cui
all'art. 587 del decreto del Presidente  della  Repubblica  15  marzo
2010, n. 90, come sostituito dall'art. 4, comma  1,  lettera  c)  del
decreto del Presidente della Repubblica 17 dicembre 2015, n. 207, che
verranno accertati con le modalita' previste dalla direttiva  tecnica
dello Stato  maggiore  della  difesa  -  Ispettorato  generale  della
sanita' militare - edizione 2016, citata nelle premesse; 
        b)   da   altre   patologie   ritenute   incompatibili    con
l'espletamento del servizio quale volontario in servizio permanente; 
        c) da patologie per le quali e' prevista  l'attribuzione  dei
coefficienti  3  o  4  nelle  caratteristiche  somato-funzionali  del
profilo sanitario, secondo le vigenti direttive sul profilo sanitario
di cui al decreto del Ministro della  difesa  4  giugno  2014,  fatto
salvo quanto specificato al successivo comma 8 e all'art.  19,  comma
3. 
      11. Al termine degli accertamenti psico-fisici  la  commissione
formulera' un giudizio di idoneita' quale VFP1 nella Marina  militare
con attribuzione del profilo sanitario, secondo quanto previsto dalla
direttiva di cui al decreto del Ministro della difesa 4 giugno  2014,
ovvero di inidoneita', che comportera' l'esclusione dal reclutamento.
La  carenza  accertata,  totale   o   parziale,   dell'enzima   G6PD,
indipendentemente  dal  coefficiente  assegnato  alla  caratteristica
somato-funzionale AV-EI, non puo' essere motivo di  inidoneita',  nei
confronti dei candidati per il settore d'impiego "CEMM navale e  CP",
a mente dell'art. 1 della legge 12 luglio 2010, n. 109, citata  nelle
premesse. In caso di mancata presentazione del referto di analisi  di
laboratorio concernente il dosaggio quantitativo del  G6PD,  ai  fini
della definizione della caratteristica  somato-funzionale  AV-EI,  al
coefficiente attribuito sara' aggiunta la dicitura "deficit  di  G6PD
non definito". 
      12.  I  candidati,  gia'  giudicati  idonei  agli  accertamenti
psico-fisici di una procedura di reclutamento per la Marina  militare
nei   trecentosessantacinque   giorni   antecedenti   la   data    di
presentazione agli  accertamenti  psico-fisici  di  cui  al  presente
articolo, nell'ambito dei quali sono stati sottoposti ad accertamenti
specialistici e strumentali, ovvero i candidati che sono in  possesso
della CSU, previa esibizione  della  stessa,  saranno  sottoposti  ai
seguenti accertamenti volti a valutare eventuali elementi  che  siano
motivo di inidoneita' ai sensi  di  quanto  previsto  dal  precedente
comma 10: 
        accertamenti volti  alla  verifica  dell'abuso  di  alcool  e
dell'uso, anche saltuario od occasionale,  di  sostanze  stupefacenti
nonche' dell'utilizzo di sostanze psicotrope a scopo non terapeutico; 
        visita  medica  generale,  nell'ambito  della  quale  saranno
giudicati inidonei i candidati  che  presentino  tatuaggi  aventi  le
caratteristiche di cui al precedente comma 9  e  verra'  definito  il
profilo  sanitario  secondo  i  criteri  stabiliti  dalla   normativa
vigente, sulla base delle risultanze del  verbale  sanitario  esibito
dagli interessati e delle eventuali integrazioni ritenute  necessarie
in sede di accertamenti. 
      La commissione ha, tuttavia,  facolta'  di  disporre  ulteriori
esami clinici, di laboratorio o strumentali  utili  alla  definizione
del  giudizio  di  idoneita',  qualora  ritenuti  necessari  per  una
migliore valutazione psico-fisica del concorrente. 
      Inoltre, i candidati per i settori d'impiego di cui all'art. 1,
comma 3, lettere b), c), d), e) e f),  risultati  idonei  quali  VFP1
agli accertamenti psico-fisici, qualora risultati idonei  anche  agli
accertamenti attitudinali e alle prove di efficienza fisica, dovranno
essere   sottoposti   al   successivo   accertamento   dell'idoneita'
psico-fisica specifica di cui all'art. 14. 
      Detta  commissione,  delegata  dalla  DGPM   alle   sopracitate
incombenze,  comunichera'  a  ciascun  candidato  esaminato   -   con
determinazione  del   presidente   -   l'esito   degli   accertamenti
psico-fisici mediante apposito foglio di notifica contenente uno  dei
seguenti giudizi: 
        a) se concorrenti per i settori d'impiego "CEMM navale e CP": 
          "idoneo quale VFP1 nella Marina militare"; 
          "inidoneo quale VFP1 nella Marina Militare"; 
        b) se  concorrenti  per  i  settori  d'impiego,  delle  Forze
speciali e Componenti specialistiche della Marina militare: 
          "idoneo  a  proseguire  l'iter  selettivo  per  il  settore
d'impiego xxx"; 
          "idoneo quale VFP1 nella Marina  militare"  e  "inidoneo  a
proseguire l'iter selettivo per il settore d'impiego xxx"; 
          "inidoneo quale VFP1 nella Marina militare". 
      I candidati risultati idonei quali VFP1 nella  Marina  militare
ma inidonei nel richiesto settore d'impiego delle  Forze  speciali  e
Componenti  specialistiche  proseguiranno  l'iter   concorsuale   nel
settore d'impiego "CEMM navale e CP". 
      13. I candidati dichiarati inidonei potranno  avanzare  ricorso
giurisdizionale al Tribunale amministrativo regionale del Lazio o, in
alternativa, ricorso straordinario  al  Presidente  della  Repubblica
(per il quale e' dovuto - ai  sensi  della  normativa  vigente  -  il
contributo unificato di euro 650,00), rispettivamente entro  sessanta
e centoventi giorni dalla data di notifica del provvedimento  di  non
idoneita'. 
      14. Per le inidoneita' relative agli accertamenti  psico-fisici
di cui al presente articolo, inoltre, e' data facolta'  di  avanzare,
entro  quindici  giorni  dalla  data   di   notifica   del   relativo
provvedimento, motivata e documentata  istanza  di  riesame,  il  cui
modello e' disponibile nel portale dei concorsi e nel  sito  internet
del Ministero della difesa - da allegare necessariamente  (come  file
in formato PDF) a un messaggio di posta  elettronica  certificata  da
inviare, utilizzando esclusivamente un account di  posta  elettronica
certificata, all'indirizzo: persomil@postacert.difesa.it  -  o  a  un
messaggio di posta elettronica da inviare, utilizzando esclusivamente
un     account     di     posta      elettronica,      all'indirizzo:
persomil@persomil.difesa.it - compilando obbligatoriamente  il  campo
relativo all'oggetto - corredata  di  copia  per  immagine  (file  in
formato  PDF)  della  certificazione  sanitaria  rilasciata  da   una
struttura sanitaria pubblica, anche militare, o  privata  accreditata
con  il  SSN,  attestante  l'assenza   delle   imperfezioni/patologie
riscontrate  in  occasione  degli  accertamenti  dei   requisiti   in
questione, nonche' di copia per immagine (file in formato PDF) di  un
valido documento di identita' rilasciato da un'Amministrazione  dello
Stato e del modulo di notifica del provvedimento di inidoneita'. 
      Non saranno ammesse istanze di riesame relative a provvedimenti
di esclusione adottati  per  abuso  di  alcool  e  per  l'uso,  anche
saltuario  od  occasionale,  di  sostanze  stupefacenti  nonche'  per
l'utilizzo di sostanze psicotrope a scopo non terapeutico. Le istanze
trasmesse con modalita' diverse da quelle indicate  o  carenti  della
predetta certificazione sanitaria  e/o  del  documento  di  identita'
dell'istante saranno considerate irricevibili. 
      Le istanze di riesame  dei  provvedimenti  di  inidoneita'  nel
richiesto  settore  d'impiego  delle  Forze  speciali  e   Componenti
specialistiche, presentate dai candidati  risultati  comunque  idonei
quali  VFP1  nella  Marina  militare,  comporteranno  la  sospensione
dell'incorporamento nel settore d'impiego "CEMM  navale  e  CP"  fino
alla conclusione del procedimento di riesame. 
      15. La DGPM, in sede di  riesame,  valutate  le  motivazioni  e
preso  atto  della  certificazione  presentata,  ove  sussistano   le
condizioni,  interessa  la   commissione   medica   centrale   presso
l'Ispettorato di sanita' della Marina  militare,  che  provvedera'  a
convocare il candidato al fine  di  sottoporlo  all'accertamento  dei
requisiti psico-fisici. 
      Il giudizio riportato in quest'ultima sede e'  definitivo.  Nel
caso di  confermata  inidoneita',  il  candidato  sara'  escluso  dal
reclutamento. In caso di idoneita' egli verra' inviato  dalla  stessa
commissione medica centrale presso la Caserma Castrogiovanni, sita  a
Taranto in via Cagni n. 2, per il  completamento  degli  accertamenti
dei  requisiti  psico-fisici.  I  candidati  riconosciuti  idonei   e
collocati utilmente nella  graduatoria  generale  di  merito  saranno
incorporati  con  il  primo  incorporamento  utile,  assumendone   la
decorrenza giuridica.». 
                               Art. 4 
 
    L'art. 13 del decreto interdirigenziale n. 11 del 10 agosto  2020
e' cosi' modificato: 
      «1. I candidati per i settori d'impiego delle Forze speciali  e
Componenti specialistiche (di cui all'art. 1,  comma  3,  lettere  c)
e d), saranno altresi' sottoposti, a cura della commissione di cui al
comma 1, lettera d) dell'allegato B, alle prove di efficienza fisica,
che si svolgeranno presso le strutture sportive  del  Comando  Marina
Nord (stadio A. Montagna e piscina A. Mori), site a La Spezia in  via
Nicolo' Fieschi n. 22. 
      Le prove di efficienza fisica per  i  settori  d'impiego  "CEMM
palombari" e "CEMM incursori", tenuto conto delle peculiari  esigenze
tecnico-operative da soddisfare, prevedono parametri  indifferenziati
tra i sessi. 
      La  commissione  di  cui  innanzi  si  potra'   avvalere,   per
l'esecuzione delle singole  prove,  del  supporto  di  personale  del
settore ginnico/sportivo messo a disposizione dal Centro di selezione
della Marina militare di Ancona. 
      Per particolari esigenze di Forza armata, ovvero per motivi  di
economicita' o celerita', le  prove  di  efficienza  fisica  potranno
precedere gli accertamenti attitudinali. In tal caso, la convocazione
alle prove di efficienza fisica  conterra'  apposite  indicazioni  ai
candidati interessati. 
      2.  Alle  prove  di  efficienza  fisica  i  candidati  dovranno
presentarsi muniti di tuta da ginnastica, scarpe ginniche, costume da
bagno, accappatoio, ciabatte, cuffia da piscina  (in  gomma  o  altro
materiale idoneo) e occhialini da piscina (facoltativi). 
      3. I candidati dovranno esibire, in originale o copia conforme,
il certificato medico, con validita' annuale, attestante  l'idoneita'
all'attivita' sportiva agonistica per l'atletica  leggera  e  per  il
nuoto ovvero per le discipline sportive riportate nella tabella B del
decreto del Ministero della sanita' del 18 febbraio 1982  ovvero  per
le prove di  efficienza  fisica  previste  per  l'arruolamento  nella
Marina militare, in data non anteriore a un anno rispetto a quella di
presentazione alle prove, rilasciato da un medico  appartenente  alla
Federazione medico-sportiva italiana  ovvero  a  struttura  sanitaria
pubblica o privata accreditata con il SSN  ovvero  da  un  medico  (o
struttura  sanitaria  pubblica  o  privata)  autorizzato  secondo  le
normative nazionali e regionali e che  esercita  in  tali  ambiti  in
qualita' di medico specializzato in medicina dello sport. La  mancata
o difforme presentazione di tale certificato comportera' l'esclusione
dall'iter  selettivo  per  il  settore  d'impiego  richiesto   e   la
prosecuzione dell'iter concorsuale per  il  settore  d'impiego  "CEMM
navale e CP". Inoltre, i concorrenti  di  sesso  femminile,  dovranno
esibire nuovamente l'originale o la copia conforme  del  referto  del
test di gravidanza - in quanto lo  stato  di  gravidanza  costituisce
temporaneo impedimento all'accertamento  dell'idoneita'  al  servizio
militare (ai sensi dell'art. 580, comma 2 del decreto del  Presidente
della Repubblica 15 marzo 2010, n.  90),  eseguito  presso  struttura
sanitaria pubblica, anche militare, o privata accreditata con il  SSN
in  data  non  anteriore  a  cinque  giorni  rispetto  a  quella   di
presentazione alle prove di efficienza fisica. Ai sensi  dell'art.  1
del decreto legislativo 27 dicembre 2019, n. 173, che  ha  modificato
l'art. 640  del  decreto  legislativo  15  marzo  2010,  n.  66,  con
l'introduzione  dei  commi  1-bis  e   1-ter,   le   aspiranti   agli
arruolamenti nelle Forze armate che si trovano in stato di gravidanza
e non possono essere sottoposte  agli  accertamenti  per  l'idoneita'
fisio-psico-attitudinale  al   servizio   militare   ai   sensi   del
regolamento, sono ammesse d'ufficio, anche in deroga,  per  una  sola
volta,  ai  limiti  di  eta',  a  svolgere  i  predetti  accertamenti
nell'ambito del primo concorso utile successivo  alla  cessazione  di
tale stato di temporaneo impedimento. Il provvedimento di rinvio puo'
essere revocato, su istanza di parte, quando  il  suddetto  stato  di
temporaneo  impedimento  cessa  in  data  compatibile  con  i   tempi
necessari per la definizione della graduatoria. 
      4. Le prove di efficienza fisica per i settori d'impiego  "CEMM
incursori" e "CEMM palombari" sono disciplinate nell'allegato E. 
      In tale allegato sono anche stabilite le condizioni per  essere
giudicati idonei, le  modalita'  di  svolgimento  degli  esercizi,  i
punteggi incrementali che saranno attribuiti in base alla performance
dei candidati e le disposizioni sul comportamento da tenere  in  caso
di  precedente  infortunio  o  di  infortunio  verificatosi   durante
l'effettuazione degli esercizi. 
      Ai candidati idonei sara' attribuito un  punteggio  complessivo
calcolato secondo i criteri stabiliti nell'allegato E che concorrera'
alla formazione delle relative graduatorie di merito di cui  all'art.
15. I giudizi, che saranno comunicati per  iscritto  ai  candidati  a
cura della commissione di cui al comma 1, lettera d) dell'allegato B,
sono definitivi. 
      In caso di mancato superamento delle prove di efficienza fisica
i candidati saranno  giudicati  inidonei  per  il  richiesto  settore
d'impiego e saranno esclusi dall'iter selettivo delle Forze  speciali
e Componenti specialistiche e proseguiranno l'iter concorsuale per il
settore d'impiego "CEMM navale e CP". 
      5. L'ordine di  esecuzione  delle  singole  prove  per  ciascun
gruppo di candidati verra' stabilito in funzione della disponibilita'
degli impianti sportivi. 
      6. Al termine delle prove di  efficienza  fisica  previste  per
ciascuna giornata, la commissione di  cui  al  comma  1,  lettera  d)
dell'allegato B redigera' il relativo verbale.». 
                               Art. 5 
 
    L'art. 15 del decreto interdirigenziale n. 11 del 10 agosto  2020
e' cosi' modificato: 
      «1.  La  commissione  valutatrice  provvede  a  compilare   una
graduatoria di merito generale per ciascun blocco e, per il  solo  1°
blocco, anche le graduatorie di merito per i settori d'impiego  delle
Forze speciali e Componenti specialistiche (di cui all'art. 1,  comma
3, lettere b), c), d), e) e f)). 
      2. Per ciascun blocco, la commissione  valutatrice,  effettuata
la valutazione dei titoli di cui all'allegato A, forma la graduatoria
di merito generale, che verra' utilizzata per  il  settore  d'impiego
"CEMM navale e CP" e  le  graduatorie  di  merito  definitive  per  i
settori   d'impiego   "CEMM   sommergibilisti",   "CEMM    componente
aeromobili" e "CEMM anfibi". 
      Le graduatorie di merito definitive  per  i  settori  d'impiego
"CEMM palombari" e "CEMM incursori", sono invece formate in base alla
somma aritmetica dei punteggi conseguiti nella valutazione dei titoli
e nelle prove di efficienza fisica. 
      Per il 1° blocco, la posizione nella graduatoria  generale  dei
candidati inseriti anche nelle graduatorie di merito  per  i  settori
d'impiego delle Forze  speciali  e  Componenti  specialistiche  sara'
considerata solo allorche' si verifichi una delle seguenti evenienze: 
        candidato non convocato agli accertamenti psico-fisici di cui
agli articoli 10 e 14 in quanto non rientrante  nei  limiti  numerici
previsti, rispettivamente, dall'art. 10,  comma  1  e  dall'art.  14,
comma 2; 
        candidato   inidoneo   agli   accertamenti   psico-fisici   e
attitudinali o alle prove  di  efficienza  fisica  per  il  richiesto
settore d'impiego delle Forze speciali e Componenti specialistiche  e
idoneo per il settore d'impiego "CEMM navale e CP"; 
        candidato idoneo  non  vincitore  per  il  richiesto  settore
d'impiego delle Forze speciali e Componenti specialistiche; 
        candidato idoneo per il settore d'impiego "CEMM navale e  CP"
ma non ha completato la prima fase per la selezione per il  richiesto
settore d'impiego delle Forze speciali  e  Componenti  specialistiche
ovvero non presentatosi alla seconda (se  prevista)  e/o  alla  terza
fase della procedura di reclutamento per il medesimo settore. 
      Nel caso di inidoneita'  per  il  richiesto  settore  d'impiego
delle Forze speciali e Componenti specialistiche e di  idoneita'  per
il  settore  d'impiego  "CEMM  navale  e  CP"  i  candidati,  qualora
utilmente collocati nella graduatoria  generale,  verranno  convocati
per l'incorporazione con il primo incorporamento utile. 
      I concorrenti giudicati idonei al termine della prima  e  della
seconda fase della procedura di reclutamento per il richiesto settore
d'impiego delle Forze speciali e Componenti specialistiche, qualora -
pur utilmente collocati nella graduatoria generale  -  non  rientrino
nei  limiti  numerici  previsti  dall'art.  14,  comma  2,   verranno
convocati per l'incorporazione con il 4° incorporamento previsto  dal
presente bando per il settore d'impiego "CEMM navale e CP". 
      I concorrenti idonei non vincitori  per  il  richiesto  settore
d'impiego delle Forze speciali e Componenti  specialistiche,  qualora
utilmente collocati nella graduatoria generale, saranno convocati con
il 4° incorporamento previsto  dal  presente  bando  per  il  settore
d'impiego "CEMM navale e CP". 
      3. Nella redazione delle graduatorie di merito  la  commissione
valutatrice terra' conto della riserva di posti di cui al  precedente
art. 1, comma 4. 
      Fermo restando quanto precede, a  parita'  di  punteggio  sara'
data la precedenza ai candidati in possesso dei titoli di  preferenza
di cui all'art. 5 del  decreto  del  Presidente  della  Repubblica  9
maggio 1994, n. 487. 
      I titoli di preferenza saranno  ritenuti  validi  se  posseduti
alla data di scadenza del termine di presentazione  delle  domande  e
dichiarati nella domanda di partecipazione. 
      In caso di  ulteriore  parita'  sara'  data  la  precedenza  al
candidato piu' giovane di eta'. 
      Le  graduatorie  di  merito  saranno  approvate   con   decreto
interdirigenziale emanato dalla  DGPM  di  concerto  con  il  Comando
generale del Corpo delle  capitanerie  di  porto.  Dette  graduatorie
saranno pubblicate nel Giornale Ufficiale della difesa - consultabile
nel                          sito                           internet:
www.difesa.it/SGD-DNA/GiornaleUfficiale/Pagine/default.aspx  -  e  di
cio' sara' data  notizia  mediante  avviso  inserito  nella  Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana - 4ª Serie speciale "Concorsi  ed
esami".  I  candidati  potranno,  inoltre,  consultare  il  punteggio
ottenuto e la  propria  posizione  in  graduatoria  nel  portale  dei
concorsi, nonche' nel sito internet del Ministero della difesa. 
      4. Le graduatorie sono valide esclusivamente  per  il  presente
bando, ferma restando la previsione dell'art. 17.». 
                               Art. 6 
 
    L'allegato B del decreto interdirigenziale n. 11  del  10  agosto
2020 e' sostituito con quello accluso al presente decreto. 
                               Art. 7 
 
    L'allegato D del decreto interdirigenziale n. 11  del  10  agosto
2020 e' revocato. 
    Il presente decreto sara' sottoposto al controllo ai sensi  della
normativa  vigente  e  pubblicato  nella  Gazzetta  Ufficiale   della
Repubblica italiana - 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami». 
      Roma, 13 aprile 2021 
 
                                          Il  vice Direttore generale 
                                            per il personale militare 
                                                   Santella           
     Il vice Comandante generale 
del Corpo delle capitanerie di porto 
            Basile 
 
                                                          «Allegato B 
 
                             Commissioni 
 
    1. Con decreti del direttore generale per il personale militare o
di  autorita'  da  lui  delegata   saranno   nominate   le   seguenti
commissioni: 
      a) commissione valutatrice; 
      b) tre commissioni per gli accertamenti psico-fisici, insediate
rispettivamente presso  la  Caserma  Castrogiovanni  di  Taranto,  il
Centro di selezione della Marina militare di  Ancona  e  l'Infermeria
presidiaria di La Spezia; 
      c) due commissioni per gli accertamenti  attitudinali,  di  cui
una insediata presso la  Caserma  Castrogiovanni  di  Taranto  e  una
insediata presso il Centro di  selezione  della  Marina  militare  di
Ancona; 
      d) commissione per le prove di efficienza fisica; 
      e) commissione per la ripartizione dei candidati vincitori  dei
settori d'impiego «CEMM navale e CP» e  «Componente  aeromobili»  tra
CEMM    e    CP    e    per     l'attribuzione     delle     relative
categorie/specialita'/abilitazioni. 
    2. La commissione di cui al precedente comma 1, lettera a)  sara'
composta da: 
      a) un ufficiale di grado non inferiore a capitano di  vascello,
presidente; 
      b) due ufficiali di grado non inferiore a tenente di  vascello,
membri; 
      c) un sottufficiale di grado non inferiore a capo di 3ª  classe
ovvero un dipendente civile del Ministero della  difesa  appartenente
alla seconda area funzionale, segretario senza diritto di voto. 
    3. Le tre commissioni di cui al precedente comma 1,  lettera  b),
insediate  rispettivamente  presso  la  Caserma   Castrogiovanni   di
Taranto, il Centro di selezione della Marina  militare  di  Ancona  e
l'Infermeria presidiaria di La Spezia, saranno composte ciascuna da: 
      a) un ufficiale di grado non inferiore a capitano di  vascello,
appartenente al Corpo sanitario militare marittimo, presidente; 
      b) due ufficiali di grado non inferiore a capitano di corvetta,
appartenenti al Corpo sanitario militare marittimo, membri; 
      c) un sottufficiale di grado non inferiore a capo di 3ª classe,
segretario senza diritto di voto. 
    Dette commissioni si potranno avvalere del supporto di  ufficiali
medici specialisti della Marina  militare  o  di  medici  specialisti
esterni. 
    4. Le due commissioni di cui al precedente comma 1,  lettera  c),
di cui una insediata presso la Caserma Castrogiovanni  di  Taranto  e
una presso il Centro di selezione della Marina militare di  Ancona  e
l'Infermeria presidiaria di La Spezia, saranno composte ciascuna da: 
      a) un ufficiale di grado non inferiore a capitano  di  fregata,
presidente; 
      b) due ufficiali esperti in selezione attitudinale della Marina
militare, membri; 
      c) un sottufficiale di grado non inferiore a capo di 3ª classe,
segretario senza diritto di voto. 
    Dette commissioni si potranno avvalere del supporto di  personale
specializzato in selezione attitudinale della Marina militare. 
    5. La commissione di cui  al  precedente  comma  1,  lettera  d),
insediata presso  le  strutture  sportive  del  Comando  Marina  Nord
(stadio A. Montagna e piscina A. Mari),  site  a  La  Spezia  in  via
Nicolo' Fieschi n. 22, sara' composta da: 
      a) un ufficiale superiore della Marina militare, presidente; 
      b) due ufficiali della Marina militare, membri; 
      c)  un  sottufficiale  del  ruolo  marescialli   della   Marina
militare, segretario senza diritto di voto. 
    Detta commissione si potra' avvalere del  supporto  di  personale
del settore ginnico/sportivo  messo  a  disposizione  dal  Centro  di
selezione della Marina militare di Ancona  ovvero  di  ufficiali  e/o
sottufficiali della Marina militare  esperti  del  settore  d'impiego
richiesto. 
    6. La commissione di cui al precedente comma 1, lettera e)  sara'
composta da: 
      a) un ufficiale di grado non inferiore a capitano  di  fregata,
presidente; 
      b) due ufficiali di grado non inferiore a tenente di  vascello,
di cui uno appartenente alle CP, membri; 
      c) un sottufficiale di grado non inferiore a capo di 3ª classe,
segretario senza diritto.».