Concorso per 1 direttore struttura complessa chirurgia generale (toscana) AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE N. 3 - PISTOIA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich√® √® scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Incarico
Posti 1
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 8 del 29-01-2008
Sintesi: REGIONE TOSCANA CONCORSO   (scad.  28 febbraio 2008) Selezione pubblica per il conferimento di un incarico di dirigente medico nella disciplina di chirurgia generale per la direzione della U.O. chirurgia generale del presidio ospe ...
Ente: AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE N. 3 - PISTOIA
Regione: TOSCANA
Provincia: PISTOIA
Comune: PISTOIA
Data di inserimento: 12-02-2008
Data Scadenza bando 28-02-2008
Condividi

REGIONE TOSCANA
CONCORSO   (scad.  28 febbraio 2008)
Selezione  pubblica  per  il conferimento di un incarico di dirigente
medico  nella disciplina di chirurgia generale per la direzione della
U.O.  chirurgia  generale  del presidio ospedaliero di Pescia, presso
l'azienda USSL 3 di Pistoia.
    In esecuzione della deliberazione n. 853 del 29 novembre 2007, si
rende   noto  che  si  procedera'  all'emissione  del  bando  per  il
conferimento dell'incarico di:
    Profilo professionale dirigente medico;
    Ruolo    sanitario   "area   chirurgica   e   delle   specialita'
chirurgiche";
    Disciplina  chirurgia  generale,  per  la  direzione  dell'Unita'
operativa  chirurgia  generale  del  Presidio  ospedaliero di Pescia.
L'ammissione  alla  selezione  e  le  modalita' di espletamento della
stessa sono stabilite dalla normativa di seguito elencata comprensiva
di  successive  modificazioni  ed  integrazioni:  art. 15 del decreto
legislativo  n. 502/1992,  come  sostituito  dall'art. 13 del decreto
legislativo  19 giugno  1999  n. 229,  decreto  del  Presidente della
Repubblica   10 dicembre   1997   n. 484,  dal  decreto  ministeriale
30 gennaio  1998,  dal  decreto  legislativo n. 165/2001, dalla legge
n. 207/1985,  dal  decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri,
dalla  legge  n. 127  del  15 maggio 1997, dal decreto del Presidente
della Repubblica n. 445 del 28 dicembre 2000.
    La  durata  dell'incarico puo' essere da 5 a 7 anni, con facolta'
di rinnovo.
    L'incarico  implica  il  rapporto  di  lavoro esclusivo, ai sensi
dell'art. 15-quarter  del decreto legislativo n. 502/1992, e s.m.i. e
dell'art. 59  della  legge regionale n. 42, da mantenere per tutta la
durata  dell'incarico.  A  norma  dell'art. 7,  comma  1  del decreto
legislativo  n. 165/2001 e' garantita parita' e pari opportunita' tra
uomini  e donne per l'accesso al lavoro e al relativo trattamento sul
lavoro.
                     A) requisiti di ammissione
    Possono  partecipare  al  presente  avviso  coloro  che  siano in
possesso dei seguenti requisiti:
      1)   cittadinanza   italiana   (sono  equiparati  ai  cittadini
italiani, gli italiani non appartenenti alla repubblica) ovvero della
cittadinanza  di  uno  dei  Paesi  dell'Unione  europea,  purche' con
adeguata  conoscenza  della  lingua  italiana da accertare durante lo
svolgimento  del  colloquio  ed  in  possesso  dei  diritti  civili e
politici anche negli stati di appartenenza;
      2)  idoneita' fisica all'impiego. L'accertamento dell'idoneita'
fisica  sara' effettuato a cura della U.S.L. prima dell'immissione in
servizio.
    Il  personale  dipendente  da  pubbliche  amministrazioni  ed  il
personale  dipendente  dagli  istituti,  ospedali ed enti di cui agli
articoli 25   e  26,  comma  1,  del  decreto  del  Presidente  della
Repubblica  20 dicembre  1979,  n. 761,  e'  dispensato  dalla visita
medica.
      3) laurea in medicina e chirurgia.
      4)   iscrizione  all'albo  dell'ordine  dei  medici  chirurghi.
L'iscrizione  all'albo  dell'ordine  dei  medici chirurghi di uno dei
paesi  dell'Unione europea consente la partecipazione alla selezione,
fermo  restando  l'obbligo  dell'iscrizione  all'albo in Italia prima
dell'assunzione in servizio.
      5)  anzianita' di servizio di 7 anni, di cui 5 nella disciplina
o  disciplina  equipollente, e specializzazione nella disciplina o in
una disciplina equipollente, ovvero anzianita' di servizio di 10 anni
nella disciplina (con esclusione di ogni equipollenza).
    L'anzianita'  di  servizio  richiesta deve essere maturata presso
amministrazioni  pubbliche,  istituti  di ricovero e cura a carattere
scientifico,   istituti   o   cliniche   universitarie   e   istituti
zooprofilattici sperimentali salvo quanto previsto dagli articoli 11,
12 e 13 del decreto del Presidente della Repubblica n. 484/1997.
    L'eventuale  servizio prestato in regime convenzionale a rapporto
orario presso le strutture a diretta gestione delle aziende sanitarie
e  del  ministero  della  sanita'  in base ad accordi nazionali sara'
valutato ai sensi del d.m.s. 23 marzo 2000, n. 184.
    Le  discipline  equipollenti  sono  quelle previste nelle tabelle
approvate  con decreto ministeriale 30 gennaio 1998 (suppl. ordinario
n. 25 della Gazzetta Ufficiale n. 37 del 14 febbraio 98) e s.m.i..
      6)  curriculum  professionale,  da  cui  risultino le attivita'
professionali,   di   studio   e   direzionali   organizzative  nella
disciplina,  ai sensi degli articoli 6 e 8 del decreto del Presidente
della Repubblica n. 484/1997. La specifica attivita' professionale di
cui   all'art. 6   del   decreto   del  Presidente  della  Repubblica
n. 484/1997,   consistente   in  una  casistica  chirurgica  e  delle
procedure  chirurgiche invasive, non inferiore a quella stabilita per
ogni  disciplina  con  decreto  del Ministro della Sanita' sentito il
Consiglio  superiore  di sanita', con riferimento anche agli standard
complessivi   di  addestramento  professionalizzante  delle  relative
scuole  di  specializzazione,  non costituisce requisito specifico di
ammissione   fino   alla  emanazione  del  decreto  stesso  ai  sensi
dell'art. 15,  comma  3,  del decreto del Presidente della Repubblica
n. 484/1997.
    Le  casistiche devono essere riferite al decennio precedente alla
data  di  pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del presente bando e
devono  essere  certificate  dal direttore sanitario sulla base della
attestazione  del  dirigente  di  secondo  livello  responsabile  del
competente  dipartimento  o  unita'  operativa della unita' sanitaria
locale o dell'azienda ospedaliera.
      7)   attestato   di   formazione  manageriale.  L'attestato  di
formazione  manageriale  di cui all'art. 5, comma 1, lettera d) - del
decreto  del Presidente della Repubblica n. 484/1997, come modificato
dall'art. 16-quinquies  del  decreto legislativo n. 502/1992 e s.m.i.
deve  essere  conseguito entro un anno dalla assunzione dell'incarico
con  la  frequenza ed il superamento dei corsi di formazione attivati
dalla  Regione. Il mancato superamento del primo corso attivato dalla
Regione  successivamente  al  conferimento dell'incarico determina la
decadenza dall'incarico stesso.
    Non  possono  accedere all'impiego coloro che siano stati esclusi
dall'elettorato   attivo   e   coloro   che  siano  stati  dispensati
dall'impiego  presso  pubbliche  amministrazioni  per aver conseguito
l'impiego  stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati
da invalidita' non sanabile.
    Data  la  natura  dei compiti previsti per il posto da ricoprire,
agli  effetti della legge n. 120/1991, la circostanza di essere privo
della  vista costituisce motivo sufficiente per escludere l'idoneita'
fisica per l'ammissione all'impiego. Tale condizione sara' verificata
solo  in  sede  di  eventuale  assunzione  in  servizio,  da apposita
commissione  medico  legale  che  valutera'  le residue capacita' del
candidato  e  formulera'  un  giudizio  di  idoneitalinidoneita' alle
mansioni.
    Tutti  i  suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di
scadenza  del termine stabilito per la presentazione della domanda di
ammissione.
    L'accertamento  del  possesso  dei  requisiti e' effettuato dalla
commissione,    nominata    dal    direttore    generale   ai   sensi
dell'art. 15-ter  comma  2 del decreto legislativo n. 502/1992, cosi'
come modificato dall'art. 13 del decreto legislativo n. 229/1999.
                      B) Domanda di ammissione
    La  domanda  di partecipazione alla presente selezione redatta in
carta libera secondo lo schema esemplificativo allegato e debitamente
sottoscritta,   devono   essere  indirizzata  al  direttore  generale
dell'Azienda  USL 3 Pistoia - via Sandro Pertini, 708 - 51100 Pistoia
e  presentata  o  spedita  nei termini previsti al successivo punto D
"Modalita' e termini per la presentazione della domanda".
    Nella  domanda  di ammissione alla selezione gli aspiranti devono
dichiarare,   sotto   la  propria  responsabilita',  ai  sensi  degli
articoli 46  e  47 del decreto del Presidente della Repubblica n. 445
del  28 dicembre  2000,  consapevoli  delle  sanzioni penali previste
dall'art. 76  del  decreto del Presidente della Repubblica n. 445 del
28 dicembre  2000  e  dagli  articoli 483,  489, 495 e 496 del codice
penale:
      a) cognome, nome, data e luogo di nascita, residenza;
      b) il possesso della cittadinanza italiana o equivalente;
      e) il  Comune  di  iscrizione  nelle liste elettorali, ovvero i
motivi  della  non  iscrizione  o  della  cancellazione  dalle  liste
medesime;
      d) le   eventuali   condanne  penali  riportate  e/o  eventuali
procedimenti  penali pendenti (la dichiarazione va resa anche in caso
negativo) ;
      e) il titolo di studio posseduto, con l'indicazione della data,
sede  e denominazione completa dell'istituto presso il quale e' stato
conseguito,   nonche',   il  possesso  dei  requisiti  di  ammissione
richiesti dal presente bando;
      f) la posizione nei riguardi degli obblighi militari;
      g) i  servizi  prestati  presso  pubbliche amministrazioni e le
cause di cessazione di precedenti rapporti di pubblico impiego;
    L'aspirante  dovra',  inoltre, indicare il domicilio (l'eventuale
recapito  telefonico  ed  indirizzo  di  posta elettronica) presso il
quale deve, ad ogni effetto, essergli fatta pervenire ogni necessaria
comunicazione  inerente  il  presente  avviso.  L'Amministrazione non
assume  responsabilita'  alcuna  in  caso  di  irreperibilita' presso
l'indirizzo  comunicato,  ne'  per  la  dispersione  di comunicazioni
dipendenti   da  inesatta  indicazione  del  recapito  da  parte  del
concorrente,   oppure   da   mancata   o  tardiva  comunicazione  del
cambiamento  dell'indirizzo indicato nella domanda, ne' per eventuali
disguidi  postali  o  telegrafici  o  comunque  imputabili a fatto di
terzi, caso fortuito o forza maggiore.
    La  mancata  sottoscrizione  della  domanda comporta l'esclusione
dalla  selezione.  Ai  sensi  dell'art. 39 del decreto del Presidente
della  Repubblica n. 445/2000 non e' richiesta l'autenticazione della
firma.
                    C) Documentazione da allegare
    Alla  domanda di partecipazione i concorrenti devono allegare, in
originale  o  copia autenticata ai sensi di legge, esente da bollo ex
legge n. 370/1988, i seguenti documenti:
      1)  diploma  di  laurea  in  medicina e chirurgia o certificato
rilasciato dall'autorita' scolastica in sostituzione del diploma;
      2)  certificato  di  iscrizione all'Albo dell'Ordine dei medici
chirurghi  rilasciato  in data non anteriore a sei mesi alla scadenza
del presente bando;
      3)  certificazione  attestante il possesso dei requisiti di cui
alla lettera a), punto 5) del presente avviso.
      4)  ricevuta  comprovante l'avvenuto versamento della tassa non
rimborsabile,  di  Euro  10,33  da versare sul dc postale n. 10183515
intestato  ad  Azienda  USL  3  Pistoia,  Entrate  varie  -  Servizio
tesoreria;
    Devono, inoltre, essere allegate tutte le certificazioni relative
ai  titoli che il candidato ritenga opportuno presentare agli effetti
della  valutazione  di  merito  per  il parere della Commissione, ivi
compreso  un  curriculum  formativo  e professionale redatto su carta
libera, datato e firmato.
    Si  precisa  che le dichiarazioni inserite nel curriculum saranno
oggetto di valutazione (se valutabili) solo se il medesimo e' redatto
sotto forma di autocertificazione debitamente sottoscritta e datata e
quindi  sotto  la  personale  responsabilita' del candidato (ai sensi
degli  art. 46  e  47  del  decreto  del  Presidente della Repubblica
n. 445/2000).
    Le pubblicazioni devono essere edite a stampa.
    Alla  domanda  deve  essere unito un elenco in triplice copia, in
carta  semplice,  datato  e  firmato,  dei  documenti  e  dei  titoli
presentati,  numerati progressivamente in relazione al corrispondente
titolo  e  con indicazione della relativa forma (se originale o copia
autenticata).
    E' facolta' del candidato presentare dichiarazione sostitutiva di
certficazioni/notorieta'  ai  sensi  dell'art. 38  comma 3, art. 46 e
art. 47  del  decreto  del  Presidente  della  Repubblica  n. 445 del
28 dicembre  2000,  (vedi  Allegato 1), in luogo della certificazione
rilasciata  dall'autorita'  competente  relativamente ai documenti di
cui  ai  punti 1), 2), 3) ad eccezione delle pubblicazioni che devono
essere allegate alla domanda.
    Le  dichiarazioni  sostitutive  devono, comunque, contenere tutti
gli   elementi   e   le   informazioni   necessarie   previste  dalla
certificazione   che  sostituiscono.  In  particolare  per  eventuali
servizi  prestati  presso pubbliche amministrazioni, l'interessato e'
tenuto a specificare l'esatta denominazione e indirizzo delle stesse;
se  trattasi  di  rapporto  di  lavoro  determinato  o indeterminato;
profilo  professionale, posizione funzionale e disciplina; se a tempo
pieno,  defmito  o  parziale  (in questo caso specificare la misura) ;
eventuali  periodi'  di  interruzione  del rapporto e loro motivo. In
mancanza non verra' tenuto conto delle dichiarazioni rese.
    Saranno  prese  in considerazione solo le pubblicazioni in stampa
originale  o  in  copia  conforme  o in fotocopia accompagnata da una
dichiarazione di conformita' resa ai sensi del decreto del Presidente
della Repubblica n. 445/2000 (vedi Allegato 1).
    La  dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorieta' che attesta
la  conformita'  all'originale  di  una  copia  di  un  atto  o di un
documento rilasciato o conservato da una pubblica amministrazione, di
un  titolo di studio o di servizio e di un documento fiscale che deve
obbligatoriamente  essere conservato dai privati, puo' essere apposta
in  calce alla copia stessa, allegando una fotocopia del documento di
identita' in corso di validita'.
    Verranno  presi  in  considerazione  i  titoli  redatti in lingua
italiana,  inglese, francese, tedesca e spagnola, con l'esclusione di
titoli  redatti in altre lingue, se non accompagnati da traduzione in
lingua  italiana effettuata da un traduttore pubblico in possesso del
necessario titolo di abilitazione.
    Si  rende  noto  che, fermo restando quanto previsto dall'art. 76
del  decreto  del  Presidente della Repubblica n. 445 del 28 dicembre
2000  e dagli articoli 483, 489, 495 e 496 del codice penale, qualora
dal  controllo  di  cui  al  decreto  del Presidente della Repubblica
n. 445/2000   emerga   la   non   veridicita'   del  contenuto  della
dichiarazione,  il  dichiarante  decade  dai  benefici  eventualmente
conseguenti  al  provvedimento emanato sulla base della dichiarazione
non veritiera.
     D) Modalita' e termini per la presentazione della domanda'
    La domanda e la documentazione ad essa allegata devono essere:
      o trasmesse a mezzo del servizio postale, mediante raccomandata
con  avviso  di  ricevimento, al seguente indirizzo: Azienda USL 3 di
Pistoia - via Sandro Pertini 708 - 51100 Pistoia. In tal caso fa fede
il timbro a data dell'ufficio postale accettante;
      o  consegnate direttamente all'U.O.Gestione delle Risorse Umane
"Reclutamento  del personale, Rapporti con ESTAV" dell'Azienda U.S.L.
all'indirizzo  di  cui  sopra, tutti i giorni feriali (dal lunedi' al
venerdi) dalla ore 9, alle ore 12.
    E' escluso qualsiasi altro mezzo di consegna o trasmissione.
    La  domanda, indirizzata al direttore generale e redatta in carta
semplice,  unitamente  alla  documentazione allegata deve pervenire o
essere   spedita   tramite  il  servizio  postale  entro  il  termine
perentorio   del   trentesimo   giorno   successivo   alla   data  di
pubblicazione  del  presente  bando nella Gazzetta Ufficiale. Qualora
detto  giorno  sia  festivo  il  termine e' prorogato al primo giorno
successivo non festivo. Il termine fissato per la presentazione delle
domande e' perentorio.
    L'Amministrazione  non  assume  responsabilita' alcuna in caso di
eventuali  disguidi  postali  o  telegrafici  o comunque imputabili a
fatto di terzi, caso fortuito o forza maggiore.
    Si  fa  presente  che  eventuali  domande  pervenute  prima della
pubblicazione  del  bando  nella Gazzetta Ufficiale o spedite oltre i
termini  di  scadenza  del  bando non saranno ritenute valide ai fini
dell'ammissione all'avviso in questione.
                      E) Modalita' di selezione
    La  Commissione  di  cui  all'art. 15-ter del decreto legislativo
n. 502/1992,   cosi'   come   modificato   dall'art. 13  del  decreto
legislativo  n.  229/1999,  predisporra'  l'elenco degli idonei sulla
base:
      1)  di  un  colloquio  diretto alla valutazione delle capacita'
professionali   del   candidato   nella   specifica   disciplina  con
riferimento  anche alle esperienze professionali documentate, nonche'
all'accertamento  delle  capacita'  gestionali,  organizzative  e  di
direzione  del  candidato  stesso  con  riferimento  all'incarico  da
svolgere;
      2)   della   valutazione  del  curriculum  professionale  degli
aspiranti.
    Nel  curriculum  sono  valutate  le  attivita'  professionali, di
studio,  direzionali-organizzative,  relative  all'ultimo quinquennio
antecedente alla data di scadenza del bando, formalmente documentate,
con riferimento:
      a) alla  tipologia  delle  istituzioni  in cui sono allocate le
strutture  presso  le quali il candidato ha svolto la sua attivita' e
alla tipologia delle prestazioni erogate dalle strutture medesime;
      b)  alla  posizione  funzionale del candidato nelle strutture e
alle sue competenze, con indicazione di eventuali specifici ambiti di
autonomia professionale con funzioni di direzione;
      c) alla    tipologia   quali-quantitativa   delle   prestazioni
effettuate dal candidato.
    (L'Azienda  si  riserva  di richiedere integrazioni al curriculum
qualora  vengano  emanati  i provvedimenti di cui all'art. 6, comma 1
del decreto del Presidente della Repubblica n. 484/1997).
      d) ai  soggiorni di studio o di addestramento professionale per
attivita' attinenti alla disciplina in rilevanti strutture italiane o
estere  di  durata  non  inferiore  a  tre  mesi,  con esclusione dei
tirocini obbligatori;
      e) all'attivita'  didattica  presso  corsi  di  studio  per  il
conseguimento  di diploma universitario, di laurea o specializzazione
o  presso  scuole  per  la  formazione  di  personale  sanitario, con
indicazione delle ore annue di insegnamento;
      f) alla partecipazione a corsi, congressi, convegni e seminari,
anche  effettuati  all'estero,  che saranno valutati solo se presenti
tutte  le  condizioni previste dall'art. 9 del decreto del Presidente
della Repubblica n. 484/1997;
      g) alle pregresse idoneita' nazionali.
    Nel  curriculum  e'  valutata  altresi' la produzione scientifica
strettamente  pertinente  alla  disciplina  di  esame,  pubblicata su
riviste  italiane  e  straniere,  caratterizzate da criteri di filtro
nell'accettazione  dei lavori, nonche' il suo impatto sulla comunita'
scientifica.
    La  data  ed  il  luogo  del  colloquio  verranno  comunicati  ai
candidati  dalla  commissione  con lettera raccomandata con avviso di
ricevimento al domicilio indicato nella domanda di ammissione.
                    F) Conferimento dell'incarico
    L'incarico   di   direzione   della  struttura  complessa  verra'
attribuito  dal  direttore  generale  ai  sensi  dell'art. 15-ter del
decreto  legislativo  n. 502/1992, cosi' come modificato dall'art. 13
del  decreto  legislativo n. 229/1999 sulla base del parere formulato
dalla  commissione  (previo  colloquio  e  valutazione del curriculum
professionale degli aspiranti).
    La  durata  dell'incarico puo' essere da 5 a 7 anni, con facolta'
di rinnovo.
    Ai  sensi  delle vigenti disposizioni legislative e contrattuali,
il  dirigente  di  struttura  complessa sara' sottoposto a verifica a
termine   incarico.   Le   verifiche   concerneranno   le   attivita'
professionali   svolte   ed   i   risultati   raggiunti,  livello  di
partecipazione,  con  esito  positivo,  ai  programmi  di  formazione
continua di cui all'art. 16-bis del decreto legislativo n. 502/1992 e
successive  modifica ed integrazioni, saranno effettuate dal previsto
Collegio   Tecnico.  L'esito  positivo  della  verifica  realizza  la
condizione  per  la  conferma  nell'incarico  gia' assegnato o per il
conferimento  di  altro  della  medesima  tipologia di pari o maggior
rilievo gestionale ed economico.
    Il trattamento economico relativo e' quello previsto dal C.C.N.L.
vigente per la relativa Area dirigenziale.
                  G) Trattamento dei dati personali
    Ai   sensi   dell'art. 13  del  decreto  legislativo  n. 196  del
30 giugno  2003,  i  dati  personali  forniti  dai  candidati saranno
raccolti  presso  le  strutture  organizzative di amministrazione del
personale  dell'Azienda USL 3 di Pistoia per le finalita' di gestione
dell'avviso  e  saranno  trattati presso una banca dati eventualmente
automatizzata  anche  successivamente all'eventuale instaurazione del
rapporto di lavoro, per finalita' inerenti alla gestione del rapporto
medesimo.
    Il  conferimento  di  tali  dati  e'  obbligatorio  ai fini della
valutazione  dei requisiti di partecipazione, pena l'esclusione dalla
selezione.
    Le   medesime   informazioni   potranno  essere  comunicate  alle
amministrazioni  pubbliche eventualmente interessate allo svolgimento
dell'avviso o alla posizione giuridico-economica del candidato.
    L'interessato  gode  dei  diritti  di cui all'art. 7 della citata
legge  tra  i  quali il diritto di accesso ai dati che lo riguardano,
nonche'   alcuni   diritti  complementari  tra  cui  quello  di  fare
rettificare  i  dati  erronei,  incompleti  o raccolti in termini non
conforme  alla  legge,  nonche'  ancora  quello  di  opporsi  al loro
trattamento  per motivi legittimi. Tali diritti potranno essere fatti
valere nei confronti dell'Azienda USL 3 di Pistoia.
   H) Adempimenti del candidato al quale e' conferito l'incarico.
    Il concorrente al quale verra' conferito l'incarico sara' inviato
a  produrre, a pena di decadenza, nel termine assegnato dall'Azienda,
i documenti previsti dalla vigente normativa.
                           I) Norme finali
    La  partecipazione  alla  presente  pubblica selezione presuppone
l'integrale  conoscenza e accettazione, da parte dei candidati, delle
norme  di  legge  e  delle  disposizioni  inerenti  le  selezioni per
l'assunzione  di  personale  presso  le  UU.SS.LL.,  delle modalita',
formalita'  e  prescrizioni  relative  ai  documenti  e  agli atti da
presentare.
    L'Azienda  USL  si  riserva,  a  suo  insindacabile  giudizio, la
facolta'  di modificare, prorogare, sospendere o revocare il presente
bando  qualora  ricorrano motivi di pubblico interesse o disposizioni
di  legge,  senza  che  per  i  concorrenti  insorga alcuna pretesa o
diritto.
    Con  la  firma del contratto individuale di lavoro e l'assunzione
in  servizio  e' implicita l'accettazione, senza riserva, di tutte le
norme  che  disciplinano  e  disciplineranno lo stato giuridico ed il
trattamento economico del personale delle UU.SS.LL.
    I  candidati possono accedere agli atti del procedimento ai sensi
della  legge  n.  241/1990.  Per  quanto non contemplato nel presente
bando  si  intendono  qui  richiamate a tutti gli effetti le norme di
legge, regolamentari e contrattuali in materia.
    I   candidati   sono   tenuti   a   ritirare   la  documentazione
eventualmente presentata a corredo della domanda dopo 60 giorni dalla
data    di   esecutivita'   della   deliberazione   di   conferimento
dell'incarico  ed  entro  i  12  mesi  successivi  alla pubblicazione
stessa.  In  caso  di  eventuali ricorsi dinanzi al competente organo
giurisdizionale,  la  restituzione  di cui sopra potra' avvenire solo
dopo  l'esito  ditali  ricorsi. La restituzione richiesta a mezzo del
servizio    postale    verra'   effettuata   con   spese   a   carico
dell'interessato.  Trascorsi 12 mesi dalla data di approvazione della
graduatoria,  la documentazione di cui sopra e' inviata al macero, ad
eccezione degli atti oggetto di contenzioso.
    Per  eventuali  chiarimenti o informazioni gli aspiranti potranno
rivolgersi   all'U.O.Gestione   delle   Risorse  Umane  "Reclutamento
personale,  rapporti  con  Estav"  dell'Azienda USL 3 di Pistoia, via
Sandro Pertini, 708 - 51100 Pistoia - tel. 0573/352714-2875.
    Il  presente  bando  sara'  divulgato  tramite  il  sito Internet
"www.usl3.toscana.it  alla pagina concorsi" l'Azienda non risponde di
eventuali  informazionififformi  rispetto al presente bando contenute
in siti Internet diversi da quello citato.
                                Il direttore generale: Scarafuggi