Concorso per 1 direttori di struttura complessa pediatria (basilicata) AZIENDA SANITARIA USL N. 2 DI POTENZA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poichè è scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Incarico
Posti 1
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 37 del 13-05-2008
Sintesi: REGIONE BASILICATA CONCORSO   (scad.  12 giugno 2008) Avviso pubblico per l'attribuzione di un incarico quinquennale di direttore di struttura complessa profilo professionale medici - disciplina pediatria per la direzione di ...
Ente: AZIENDA SANITARIA USL N. 2 DI POTENZA
Regione: BASILICATA
Provincia: POTENZA
Comune: POTENZA
Data di inserimento: 28-05-2008
Data Scadenza bando 12-06-2008
Condividi

REGIONE BASILICATA
CONCORSO   (scad.  12 giugno 2008)
Avviso  pubblico  per  l'attribuzione  di un incarico quinquennale di
direttore  di  struttura  complessa  profilo  professionale  medici -
disciplina  pediatria  per la direzione di U.O. complessa pediatria -
presidio ospedaliero di Villa d'Agri dell'azienda sanitaria U.S.L. n.
2 di Potenza.
   In  esecuzione  della  deliberazione  n. 181 dell'11 marzo 2008 e'
indetto   avviso   pubblico   per   l'attribuzione   di  un  incarico
quinquennale    di   direttore   di   struttura   complessa   profilo
professionale   medici  -  disciplina  pediatria,  per  la  direzione
dell'U.O.  complessa  pediatria  del  presidio  ospedaliero  di Villa
d'Agri Azienda sanitaria U.S.L. n. 2 di Potenza.
   Il  presente  avviso  viene  emanato in conformita' al decreto del
Presidente della Repubblica n. 484/97, nonche' con l'osservanza delle
norme  previste  dal  decreto  legislativo  n.  502/1992,  cosi' come
modificato   dal   decreto   legislativo   n.   229/99,  dal  decreto
ministeriale  del  30  gennaio  1998,  dal decreto legislativo n. 165
/2001 e loro successive modificazioni ed integrazioni.
   Ai  sensi  dell'art.  10 della legge n. 675 del 31 dicembre 1996 e
successive  modificazioni  ed  integrazioni, i dati personali forniti
dai   candidati  saranno  utilizzati  esclusivamente  ai  fini  della
valutazione   dei   requisiti  di  partecipazione  all'avviso  e  per
l'espletamento dello stesso.
   La partecipazione all'avviso e' consentita ai candidati dell'uno e
dell'altro  sesso  che siano in possesso dei requisiti prescritti. Al
riguardo,  ai  sensi  dell'art. 4, comma 3, della legge n. 125/91, si
specifica  che il termine "candidati e/ o aspiranti" usati nel testo,
vanno sempre intesi nel senso innanzi specificato e, quindi, riferito
agli aspiranti "dell'uno e dell'altro sesso".
1) REQUISITI GENERALI DI AMMISSIONE.
   Per  la  partecipazione  all'avviso  i  candidati devono essere in
possesso dei seguenti requisiti:
    1a) cittadinanza italiana, fatte salve le equiparazioni stabilite
dalle  leggi  vigenti,  o  cittadinanza  di uno dei Paesi dell'Unione
europea;
    1b)  limite  di  eta':  la  partecipazione ai concorsi indetti da
pubbliche  amministrazioni non e' soggetta ai limiti di eta' (art. 3,
comma  6 della legge n. 127/97), fatti salvi i limiti di anzianita' e
vecchiaia contemplati dalle norme vigenti in materia previdenziale;
    1c)  idoneita'  fisica all'impiego. L'accertamento dell'idoneita'
fisica all'impiego e' effettuato a cura dell'Azienda sanitaria, prima
dell'immissione in servizio.
2) REQUISITI SPECIFICI DI AMMISSIONE.
   2a) laurea in medicina e chirurgia;
   2b)  Iscrizione all'albo Professionale attestata da certificato di
data  non  anteriore  a  sei  mesi  rispetto  a  quella  di  scadenza
dell'avviso. L'iscrizione al corrispondente albo professionale di uno
dei  Paesi dell'Unione europea consente la partecipazione all'avviso,
fermo    restando   l'obbligo   di   iscrizione   in   Italia   prima
dell'assunzione in servizio;
   2c)  Anzianita'  di  servizio  di  sette  anni di cui cinque nella
disciplina  ad  avviso  o  discipline equipollenti e specializzazione
nella  disciplina  o  discipline  equipollenti,  ovvero anzianita' di
servizio   di   dieci   anni  nella  disciplina  (con  esclusione  di
equipollenza).  L'anzianita'  di  servizio  utile  per  l'accesso  al
presente   avviso   deve  essere  maturata  secondo  le  disposizioni
contenute nell'art. 10 del decreto del Presidente della Repubblica n.
484/97  e  nel  decreto  ministeriale  Sanita'  23 marzo 2000, n. 184
(servizio  prestato in regime di convenzione a rapporto orario presso
le  strutture  a  diretta  gestione  delle  aziende  sanitarie  e del
Ministero  della  sanita'  in  base ad accordi nazionali. Il suddetto
servizio  e'  valutato  con riferimento all'orario settimanale svolto
rapportato  a quello dei medici dipendenti delle aziende sanitarie. I
certificati  di  servizio,  rilasciati dall'organo competente, devono
contenere l'indicazione dell'orario di attivita' settimanale).
   Per  le  discipline  si  fa riferimento alle tabelle relative alle
discipline  equipollenti  di  cui  al decreto ministeriale 30 gennaio
1998 e successive modificazioni ed integrazioni.
   I certificati di servizio devono riportare le posizioni funzionali
o  le qualifiche attribuite, le discipline nelle quali i servizi sono
stati  prestati,  nonche'  le  date iniziali e terminali dei relativi
periodi di attivita'.
   2d)  curriculum  ai  sensi  dell'art. 8 del decreto del Presidente
della  Repubblica  n.  484/97  in  cui  sia documentata una specifica
attivita'  professionale ed un'adeguata esperienza ai sensi dell'art.
6 del medesimo decreto.
   (Fino all'emanazione dei provvedimenti di cui all'art. 6, comma 1,
si prescinde dal requisito della specifica attivita' professionale).
   I contenuti del curriculum, valutati ai fini del comma 1 dell'art.
8  del  decreto del Presidente della Repubblica n. 484/97, concernono
le  attivita'  professionali,  di  studio, direzionali-organizzative,
relative all'ultimo quinquennio antecedente alla data di scadenza del
bando, con riferimento:
    1)  alla  tipologia  delle  istituzioni  in  cui sono allocate le
strutture  presso  le quali il candidato ha svolto la sua attivita' e
alla tipologia delle prestazioni erogate dalle strutture medesime;
    2)  alla  posizione  funzionale  del candidato nelle strutture ed
alle  sue competenze con indicazione di eventuali specifici ambiti di
autonomia professionale con funzioni di direzione;
    3)  alla  tipologia  qualitativa e quantitativa delle prestazioni
effettuate dal candidato;
    4)  ai  soggiorni  di studio o di addestramento professionale per
attivita' attinenti alla disciplina in rilevanti strutture italiane o
estere di durata non inferiore a tre mesi con esclusione dei tirocini
obbligatori;
    5)  alla  attivita'  didattica  presso  corsi  di  studio  per il
conseguimento    di   diploma   universitario,   di   laurea   o   di
specializzazione  ovvero presso scuole per la formazione di personale
sanitario con indicazione delle ore annue di insegnamento;
    6)  alla  partecipazione a corsi, congressi, convegni e seminari,
anche  effettuati  all'estero,  valutati  secondo  i  criteri  di cui
all'art. 9 del decreto del Presidente della Repubblica n. 484/97.
   Nella  valutazione  del  curriculum  e'  presa  in considerazione,
altresi',  la  produzione  scientifica  prettamente  pertinente  alla
disciplina,    pubblicata    su   riviste   italiane   o   straniere,
caratterizzate  da  criteri  di  filtro nell'accettazione dei lavori,
nonche' il suo impatto sulla comunita' scientifica.
   I contenuti del curriculum, esclusi quelli di cui al punto 3 della
lettera  2d),  e le pubblicazioni, possono essere autocertificati dal
candidato  ai  sensi  della legge 4 gennaio 1968, n. 15, e successive
modificazioni.  In  tal  caso  la  descrizione  dovra' essere tale da
consentire un'adeguata valutazione.
   2e) attestato di formazione manageriale. Fino all'espletamento del
primo  corso  di formazione manageriale di cui all'art. 7 del decreto
del  Presidente  della  Repubblica n. 484797, gli incarichi di cui al
presente  avviso  sono  attribuiti  senza  l'attestato  di formazione
manageriale,  fermo  restando  l'obbligo di acquisire l'attestato nel
primo corso utile.
   Tutti  i requisiti generali e specifici, ad eccezione di quello di
cui  al  punto  2e) devono essere posseduti alla data di scadenza del
termine stabilito per la presentazione delle domande di ammissione.
   L'accertamento  del possesso dei requisiti generali e specifici e'
effettuato dalla Commissione di cui all'art. 15, comma 3, del decreto
legislativo n. 502/92 e successive modificazioni ed integrazioni, ivi
compreso l'art. 16 della legge regionale n. 1 /2007.
   Non  possono  accedere  all'impiego coloro che siano stati esclusi
dall'elettorato  attivo  nonche'  coloro  che  siano stati dispensati
dall'impiego  presso una pubblica amministrazione per aver conseguito
l'impiego  stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati
da invalidita' non sanabile.
3) DOMANDE DI AMMISSIONE ALL'AVVISO.
   La  domanda di partecipazione all'avviso, debitamente sottoscritta
e  redatta  secondo  lo  schema esemplificativo allegato, deve essere
indirizzata  al  Commissario  dell'Azienda  Sanitaria  U.S.L. n. 2 di
Potenza  e  presentate  o  spedite nei termini previsti al successivo
punto 4.
   Nella domanda i candidati devono dichiarare:
    cognome, nome data e luogo di nascita, residenza;
    il possesso della cittadinanza italiana o equivalente;
    il  comune  di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi
della non iscrizione o cancellazione;
    iscrizione all'albo dell'ordine dei medici chirurghi;
    le  eventuali  condanne  penali  riportate,  ovvero  di  non aver
riportato condanne penali;
    i  titoli  di studio posseduti, nonche' il possesso dei requisiti
generali e specifici richiesti;
    la  posizione  nei riguardi degli obblighi militari relativamente
ai candidati uomini;
    i servizi prestati presso pubbliche amministrazioni e le cause di
risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego;
    il domicilio presso il quale deve essere fatta all'aspirante ogni
eventuale comunicazione;
    il  consenso all'utilizzo dei dati personali (decreto legislativo
n. 196/2003).
   La  firma  in  calce alla domanda non richiede l'autenticazione ai
sensi dell'art. 3, 5 comma della legge n. 127 del 15 maggio 1997
4) MODALITA E TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE.
   La  domanda  e  la  documentazione ad essa allegata possono essere
spedite a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento al seguente
indirizzo:
    Azienda  sanitaria U.S.L. n. 2 di Potenza, via Torraca, 2 - 85100
Potenza,
oppure    possono   essere   presentate   direttamente,   nelle   ore
antimeridiane  all'Ufficio  protocollo  dell'Azienda  presso  la sede
centrale  di  Potenza  sita  in via Torraca, 2 - Potenza (compreso il
sabato).
   Le   domande   di  partecipazione  devono  pervenire,  a  pena  di
esclusione,  entro  il  trentesimo  giorno  successivo  alla  data di
pubblicazione  del  presente  bando  nella  Gazzetta  Ufficiale della
Repubblica.  Qualora detto giorno sia festivo il termine e' prorogato
al  primo  giorno  successivo  non  festivo. Si considerano utilmente
prodotte  le  domande  pervenute  entro  il  termine indicato. Per le
domande  spedite  a mezzo di raccomandata fa fede il timbro e la data
dell'Ufficio postale di spedizione. Il termine fissato e' perentorio:
la  eventuale  riserva  di  invio successivo di documenti e' priva di
effetto.  L'Azienda  non assume responsabilita' per la dispersione di
comunicazioni  dipendenti  da  inesatta  indicazione  del recapito da
parte  del  concorrente  oppure da mancata o tardiva comunicazione di
cambio di indirizzo, ne' per eventuali disguidi postali o telegrafici
non imputabili a colpa dell'Azienda stessa.
5) CERTIFICAZIONI DA ALLEGARE ALLA DOMANDA.
   Alla  domanda  di  partecipazione gli aspiranti devono allegare in
originale  o  copia autenticata ai sensi di legge, esenti da bollo ex
legge n. 370/88, i seguenti documenti:
    laurea in Medicina e chirurgia;
    certificato di iscrizione all'albo professionale;
    diploma  di  specializzazione nel caso sia compreso nei requisiti
specifici di accesso;
    certificati relativi all'anzianita' di servizio fatta valere come
requisito specifico di accesso;
    curriculum  formativo e professionale, redatto in carta semplice,
datato  e  firmato  dal  concorrente, debitamente documentato ai fini
dell'art. 8 del decreto del Presidente della Repubblica n. 484/1997;
    elenco  in  triplice  copia,  in  carta  semplice,  dei  titoli e
documenti  presentati,  numerati  progressivamente  in  relazione  al
corrispondente  titolo  e  con  indicazione  della relativa forma (se
originale o copia autenticata).
   I  titoli,  possono  essere  autocertificati  nei  casi  e  con le
modalita'   previsti  dalla  normativa  vigente  ovvero  prodotti  in
originale o in copia legale o autenticata ai sensi di legge
   La dichiarazione resa dal candidato, in quanto sostitutiva a tutti
gli  effetti  della certificazione, deve contenere tutti gli elementi
necessari  alla  valutazione del titolo; l'omissione anche di un solo
elemento comporta la non valutazione del titolo autocertificato.
   Le  pubblicazioni devono essere edite a stampa, in lingua italiana
o tradotte nei modi di legge.
   Possono  essere  presentate  in fotocopia semplice accompagnate da
dichiarazione  sostitutiva  dell'atto  di  notorieta' con la quale il
candidato attesta che le copie sono conformi agli originali.
6) MODALITA' DI SELEZIONE.
   La  commissione  di  esperti, nominata ai sensi dell'art. 15,comma
terzo,  del  decreto legislativo n. 502/92 e successive modificazioni
ed  integrazioni,  ivi  compreso  l'art.  16 della legge regionale n.
1/2007, predisporra' l'elenco degli idonei sulla base:
    di   un   colloquio  diretto  alla  valutazione  delle  capacita'
professionali   del   candidato   nella   specifica   disciplina  con
riferimento  anche alle esperienze professionali documentate, nonche'
all'accertamento  delle  capacita'  gestionali,  organizzative  e  di
direzione  del  candidato  stesso  con  riferimento  all'incarico  da
svolgere;
    della valutazione del curriculum professionale degli aspiranti.
   La data ed il luogo del colloquio verranno comunicati ai candidati
dalla commissione esaminatrice con lettera raccomandata con avviso di
ricevimento,  almeno  venti  giorni  prima  della  data del colloquio
stesso, al domicilio indicato nella domanda di ammissione.
7) CONFERIMENTO - ADEMPIMENTI.
   L'incarico  sara' conferito dal commissario ai sensi dell'art. 15,
comma   terzo   del   decreto  legislativo  n.  502/92  e  successive
modificazioni  ed integrazioni, sulla base del parere formulato dalla
commissione   (previo   colloquio   e   valutazione   del  curriculum
professionale degli aspiranti).
   Il  direttore generale nell'ambito di coloro che saranno risultati
idonei scegliera' il candidato cui conferire l'incarico.
   L'incarico  sara'  attivato  a  seguito  della stipula di apposito
contratto individuale di lavoro, subordinatamente alla presentazione,
nel   termine   di  trenta  giorni,  della  documentazione  richiesta
dall'Azienda.  Da'  titolo  a  specifico trattamento economico, cosi'
come  previsto dal CCNL dell'area della dirigenza medica e successive
modificazioni  ed  integrazioni,  e da quanto stabilito dal contratto
individuale di lavoro.
   L'incarico  e' soggetto alle verifiche e alle valutazioni previste
dalle norme contrattuali, nel tempo vigenti ; e' quinquennale; potra'
essere  rinnovato,  per  lo  stesso periodo o per periodo piu' breve,
previa   verifica   positiva   dell'espletamento   dell'incarico  con
riferimento  agli  obiettivi  affidati  e  alle  risorse  attribuite,
secondo le vigenti disposizioni normative e contrattuali.
   Il  dirigente  non  confermato nell'incarico e' destinato ad altra
funzione con la perdita del relativo specifico trattamento economico.
NORME FINALI.
   Questa azienda, si riserva:
    la   facolta'   di  protrarre  il  termine  di  scadenza  fissato
dall'avviso,  di  sospendere,  annullare  o revocare il presente, ove
ricorrano motivi di pubblico interesse;
    di   non   procedere,  sospendere  o  ritardare  il  conferimento
dell'incarico per motivi collegati anche a disponibilita' finanziarie
o in presenza di norme che stabiliscano il blocco delle assunzioni, o
in   conseguenza   di  provvedimenti  di  revisione  della  dotazione
organica.
   Per  quanto  non  previsto si fa riferimento alle norme di legge e
contrattuali in materia.
   Per  eventuali  chiarimenti  ed  informazioni i candidati potranno
rivolgersi ai seguenti numeri telefonici: 0971/310536 - 0975/312468.
   Numero verde 800 541212.
   Per  prendere  visione  del  bando  consultare  il  seguente sito:
 http://www.asl2.potenza.it/